Brand War: Wrestling Matter #33

Benvenuti amici di Spazio wrestling alla rubrica preferita dagli estimatori del lottato sul ring! Smackdown ha fatto la voce grossa settimana scorsa, distruggendo un anonimo Raw. Sarà così anche questa settimana o le sorti saranno invertite? Scopriamolo insieme!

RAW

SASHA BANKS E BAYLEY VS MANDY ROSE E SONYA DEVILLE

RIASSUNTO: Cominciano Mandy Rose e Bayley con la bionda che subito mette in mostra i muscoli e fa vedere quanto è forte sollevando e sbattendo Bayley contro il paletto. Bayley prova a reagire ma Rose sembra più in palla e le assesta una potente powerslam, continuando l’opera con una mossa di sottomissione. Bayley sembra sofferente ma pian piano resiste e recupera le forze fino a liberarsi dalla presa e a colpire Mandy con un suplex. Mandy viene tirata fuori dalle compagne e riesce a dare il cambio alla DeVille che entra e assesta una ginocchiata a Bayley che però cambia per Sasha che si distrae e si becca una forte ginocchiata da Mandy con Sonya che prova lo schienamento e per un soffio non trova il conto di 3! Sonya cambia per Mandy che entra e aggredisce la Banks. Il match adesso diventa confusionario con Sonya e Bayley che interferiscono e si danno fastidio e infatti proprio un intervento di Sonya rovina tutto, facendo distrarre Mandy che si becca la Banks Statemant e cede!

ANALISI: match molto combattuto, seppur con poche mosse notevoli, ovvero la meteora bassa di sasha e il jumping knee di mandy.

VOTO: 6,5

WOKEN HARDY VS CURT HAWKINS

RIASSUNTO: Hawkins prova ad accennare qualche mossa, ma soccombe rapidamente alla combo side effect-Twist Of Fate di Matt.

ANALISI: praticamente uno squash, ma carino. Da citare il suplex contro il turnbuckle di Hardy, molto innovativo.

VOTO: 4,5

ENZO AMORE VS CEDRIC ALEXANDER

RIASSUNTO: Amore prova come sempre con furbizia a scappare e poi colpire, ma Alexander sembra concentratissimo stasera e lo colpisce con un calcione. Alexander porta Enzo verso il paletto e quest’ultimo con una scorrettezza lo fa cadere rovinosamente dal ring; questo è stato un buon sotterfugio per Enzo che ora è in controllo con una sleeper hold sul nemico che sembra ancora dolorante. Enzo allora lascia la sua sottomissione e prova a salire dal paletto e a lanciarsi ma viene intercettato da un dropkick di Alexander ! Cedric ora colpisce forte il suo avversario e vola con un braccio teso dal paletto che pare aver aperto una ferita sul volto di Amore, che ora ha la faccia sporca di sangue. Alexander non si impietosisce e si lancia con un salto fuori dal ring atterrando proprio su Amore che però non cade bene e pare da subito infortunatosi a una gamba. L’arbitro intanto conta per i due fuori dal ring e Alexander riesce a salire prima del conto di 10, Amore invece no e viene soccorso dallo staff. Il match lo vince Cedric Alexander ma Amore, ancora una volta, con quello che non sappiamo se è un trucco o un infortunio, difende la cintura e resta campione!

ANALISI: match che non raggiunge la sufficienza soltanto per il finale (indipendentemente dalla realtà o meno dell’infortunio). Gli highlights sono ovviamente tutti di Alexander, tra i quali spuntano l’enziguri con rimbalzo sulle corde e la senton oltre la terza corda verso l’esterno del ring.

VOTO: 5,5

THE BAR VS TITUS WORLDWIDE

RIASSUNTO: Sheamus comincia contro Titus e lo prende in giro fino a che non lo colpisce a tradimento con un calcio. Titus si libera però e lancia contro le corde Sheamus colpendolo con una forte spallata. Titus cambia per Apollo e Sheamus per Cesaro che subito lo colpisce con un Uppercut e lo chiude in una sleeperhold. Apollo però reagisce e colpisce l’avversario prima con un dropkick e poi con un moonsault provando il conteggio e trovando però solo il conto di 2. Cesaro cambia per Sheamus e i due cominciano a colpire con mosse combinate Apollo che sembra in balia dei suoi avversari. Sheamus carica Apollo che però si sposta e lo fa finire violentemente contro il paletto. Apollo allora riesce nel cambio a Titus che entra deciso e sbatte al paletto Cesaro travolgendolo poi con un potente braccio teso! Sheamus però ritorna e distrae Titus che viene colpito da Cesaro che dà il cambio al compagno e attacca Apollo Crews. Crews però si scansa e fa cadere Cesaro dal ring, Sheamus carica il brogue kick che però va a vuoto perchè Apollo lo scansa saltando all’indietro su Cesaro travolgendolo! Titus lesto ne approfitta e roll up: 1..2..3! Incredibile, contro ogni aspettativa il Titus Brand porta a casa la vittoria!

ANALISI: sorprendentemente godibile l’incontro, pur senza picchi di lottato. Anmirevole la sequenza finale, con apollo che esegue un moonsault su Cesaro fuori ring e contemporaneamente evita il brogue kick di sheamus.

VOTO: 6

SAMOA JOE VS RHYNO

RIASSUNTO: Joe parte motivatissimo come sempre e, dopo una flebile resistenza di Rhyno, lo chiude nella coquina clutch, costringendolo a cedere.

ANALISI: in pratica uno squash e pure brutto. Nulla da ricordare.

VOTO: 4

THE BALOR CLUB VS THE ‘SHIELD’

RIASSUNTO: cominciano Balor contro Rollins che si studiano per i primi minuti e si alternano in attacchi e controattacchi volanti, fino a che Balor non colpisce con un dropkick Seth. Entra Anderson e connette uno spezzaschiena su Rollins cambia per Gallows e provano ad aggredire Rollins che però evita e dà il cambio a Reigns che subito colpisce con un samoan drop Anderson e con un doppio braccio teso con Rollins colpisce Gallows mandandolo fuori dal ring e colpendolo con un dropkick alla testa. Reigns e Seth sono sul ring in contollo ora e anche Jordan si unisce a loro soddisfatto infastidendo i due.
Torniamo dal Break e Finn Balor è su Rollins in una presa di sottomissione dalla quale Seth si libera e cambia per Roman che colpisce con un braccio teso l’avversario e poi lo porta all’angolo colpendolo con colpi veloci e potenti. Roman colpisce poi con un Big Boot e chiama il superman punch, ma viene colpito dal rientrante Anderson che lo costringe al cambio per Rollins che connette un block buster e subito dopo si lancia con un suicide dive sui suoi avversari!Prova poi il conteggio su Anderson ma solo conto di 2. Jordan comincia però a spazientirsi perchè non si sente parte della contesa e vuole entrare a tutti i costi. Il match entra nel vivo e infatti adesso è una baruffa sul ring con Anderson e Gallows che aggrediscono Rollins. In tutto ciò si intromette però Jason Jordan che distrae l’arbitro che dunque non riesce a vedere il cambio tra Rollins e Reigns! Reigns capisce che la situazione non è ottima e scende dal ring colpendo con un superman punch Anderson e con una spear Gallows! Balor intanto torna sul ring con Jordan che si intromette ancora davanti a Seth che distratto, viene colpito da un missile drop kick e si becca la coup de grace di Finn Balor che trova anche la chiusura.

ANALISI: buonissima contesa, con i due membri dello shield sugli scudi, a dispetto del risultato. Le mosse migliori sono tutte loro infatti, ossia il doppio juggernaut kick e la thirt a whirl slam di Roman e il doppio suicide dive e la falcon arrow di Seth.

VOTO: 7

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 5,5

RIFLESSIONI: insufficienza non grave, ma comunque deludente. Eccetto per il match femminile e il main event, è stata la fiera della mediocrità.

Raw non ha di certo brillato. Smackdown ne approfitterà? La parola spetta al ring!

SMACKDOWN

BECKY LINCH VS RUBY RIOTT

RIASSUNTO: dominio iniziale di becky con prese tecniche e di potenza, infatti ruby deve chiamarsi un break alle corde. Distrazione della logan, però non funziona, perché becky si difende da ruby e la getta fuori ring. Di ritorno dal break, la Linch è prigioniera di una body scissor, dalla quale si libera con un roll up. Gomitata difensiva dell’irlandese, che poi evita una valanga e colpisce con un calcio in salto all’angolo. Pugni all’addome, ma viene stesa a terra venendo tirata per i capelli. Ginocchiate a terra sul fianco, poi abdominal stretch. Lancio di braccio di becky e roll up. Serie di forearm e uppercut che stende ruby. Clothesline, calcio all’addome e due overhead suplex. Ruby evita un calcio e colpisce all’addome la linch. Carica il suo enziguri, ma becky ribalta nella disarmher! La logan e la morgan vorrebbero intervenire, ma charlotte e naomi fanno buona guardia, così ruby non ha altra scelta che cedere!

ANALISI: match col freno a mano tirato, in cui si apprezza soltanto la sequenza finale.

VOTO: 5

MOJO ROWLEY VS ZACK RYDER

RIASSUNTO: subito caricamento e spallata all’angolo di mojo. Calci difensivi di ryder, che però poi viene tirato giù dalle corde. Colpi a terra e poi zack viene sbattuto di nuca ripetutamente all’angolo. Chin lock e reazione di ryder sedata con una ginocchiata all’addome. Suplex in neckbreaker! Gomitate di ryder e pugni all’angolo. Broski boot, no, mojo va fuori ring e allora si becca un calcio dalle corde. Si torna sul ring e ryder colpisce all’angolo il rivale, ma si becca un atomic drop, seguito da una ginocchiata alla schiena e il forearm con rincorsa all’angolo che vale il conto di tre!

ANALISI: quasi uno squash e per un match del torneo per il titolo degli Stati Uniti è una cosa pessima.

VOTO: 4,5

BREEZANGO VS RUSEV E AIDEN ENGLISH

RIASSUNTO: iniziano english e fandango. Headlock e spallata del cantante, ma lancio di braccio e suplex alle corde di fandango. Tag a breeze e doppio calcio alla testa su english appeso alle corde. Break pubblicitario e al rientro english domina breeze con una sleepee hold. Calcio all’addome sulla reazione di breeze. Senton dal paletto a vuoto. English viene mandato oltre la terza corda, ma atterra sull’apron e rientra con una capriola. Clothesline a vuoto e tag di breeze. Serie di chop di fandango e backbody drop. Tag, non visto, di rusev. Dropkick di fandango ad english, ma il bulgaro lo stende con un enziguri e un calcio sul petto. Valanga all’angolo e spinning heel kick. Breeze gettato fuori ring e fandango preso al volo, ma c’è il dropkick di breeze. Schienamento di fandango e solo due! Enziguri per breeze, ma c’è il roll up di fandango per il conto di tre!

ANALISI: match lento, che però si accende nel finale e per il sorprendente risultato guadagna qualcosa in più.

VOTO: 6

THE ASCENSION VS THE BLUDGEON BROTHERS

RIASSUNTO: subito attacco doppio su harper. Sul ring resta viktor, che si becca un big boot. Superkick all’addome di connor. Entra rowan e valanga accompagnata, seguita dalla powerbomb assistita ed è già finita per gli ascension.

ANALISI: ennesimo squash e persino meno d’impatto dei precedenti, quindi molta delusione.

VOTO: 4

SHINSUKE NAKAMURA, RANDY ORTON E AJ STYLES VS KEVIN OWENS E SAMI ZAYN

RIASSUNTO: ad iniziare la contesa sono orton e owens. Serie di pugni di the viper, uppercut e persino una testata. Valanga respinta, ma subito tentativo di rko e owens si rifugia fuori ring. Orton lo attacca, sbattendolo sulle barricate, e poi lo rigetta sul ring. Owens sfrutta il vantaggio di posizione e lo porta all’angolo. Tag a zayn, che però viene presto steso e riempito di pestoni. Tag a nakamura che rifila alcune ginocchiate all’addome e un knee drop al rivale. Enziguri in seconda battuta e calci al torace. Sami blocca l’ultimo, ma si becca un enziguri. Good vibrations e poi tag a styles. Suplex respinto e il campione trascinato all’angolo. Dentro owens, che però viene sorpreso da una head scisssor, seguita dalla combo strike e da un phenomenal forearm basso. Tentativo di styles clash, ma zayn trascina fuori ring l’amico. I due fanno per ritirarsi nel backstage, ma risuona la musica di shane, il quale tramuta il match in un no count-out! I face raggiungono i best friends e li colpiscono, mentre noi andiamo in pubblicità. Al rientro sami tiene sotto controllo Styles con una side headlock. Tag a owens e gomitata al volto del campione. Pugni e pestoni, poi clothesline. Sleeper hold, Styles riesce a reagire e connette la ushigarashi! Doppio tag, dentro Orton e Zayn! Doppia clothesline di the viper e powerslam. Silver spoon ddt! RKO chiamata, ma c’è la sediata a tradimento nell’addome da parte di owens! Scatta la squalifica, mentre ko colpisce anche nakamura e styles. I best friends, esaltati, fanno per andarsene, ma risuona nuovamente la musica di Shane! Il commissioner fa ripartire il match come un anything goes! Sediate di styles a ko sulla rampa d’ingresso e fino al backstage. Sami è da solo con nakamura e orton. Prova la fuga, ma viene ripreso e spedito contro il paletto. Orton recupera i gradoni e nakamura gli serve zayn! Duro colpo per l’underdog. Ora i face insieme lanciano sami oltre il tavolo di commento, con orton che poi esegue anche un backdrop. Rigetta sul ring sami e c’è la kinshasa di nakamura! Randy rialza zayn ed esegue la rko! Ed è 1, 2 e 3!

ANALISI: match solido, seppur non molto spettacolare. I finti finali sono stati coinvolgenti, fino a quello vero, molto ben eseguito.

VOTO: 6,5

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 5

RIFLESSIONI: mezzo disastro per lo show blu, con l’ennesimo squash dei bludgeon brothers (avversari seri), le womens stranamente sotto le attese (viste le partecipanti) e la sfida ridicola per lo u.s. Un discreto match di coppia e un apprezzabile main event sono troppo poco.

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: SAMOA JOE VS RHYNO. Una sorta di squash e mal eseguito.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: the balor club vs ‘the shield’. Contesa solida e dal finale interessante.

CONCLUSIONI: settimana rovinosa per il wrestling di casa stanford. Serve un’inversione di rotta e alla svelta!

E anche per oggi è tutto. Per la prima volta entrambi gli show sono stati estremamente deludenti, speriamo che si rifacciano settimana prossima! Vi invito come sempre a commentare i miei voti e le mie impressioni. Appuntamento a tra sette giorni!