Brand War: Wrestling Matter #46

Benvenuti amici a questo nuovo numero di Brand War! Questa è la settimana che precede Backlash, l’imminente ppv dual brand darà una spinta in più agli show di casa Stamford? Scopriamolo!

RAW

ELIAS VS BOBBY ROODE

RIASSUNTO: Il match parte subito forte con diverse chop di Roode e uno spinebuster subito connesso. Elias ha la solita reazione di orgoglio e colpisce con un calcio Roode provando a schienarlo e ottenendo il solo conto di 2. I due continuano a darsele senza esclusione di colpi, bracci tesi, powerslam e qualche mossa di sottomissione. Roode allora accelera e dopo un braccio teso colpisce Elias con uno spinebuster a centro ring e prova il conteggio, ottenendo però il solo conto di 2. I due continuano lo scontro fino a che Elias con furbizia non sbatte violentemente Roode con una spalla contro il paletto e Bobby, finisce fuori dal ring dolorante. Poco dopo Roode accusa ancora dolore e i medici e qualche arbitro lo soccorono. Roode sembra essersi infortunato. Elias allora scende dal ring, prende un microfono e si autoproclama vincitore del match, andando poi via con un sorriso beffardo.

ANALISI: Buon match, nonostante il finale particolare. I due hanno una discreta chimica. La blockbuster di Roode è la mossa migliore della contesa.

VOTO: 6

AUTHORS OF PAIN VS LOCAL COMPETITORS

RIASSUNTO: in pochi minuti gli sconosciuti vengono messi KO dalla forza dei due giganti, che prima li schiantano con una doppia powerbomb e poi con la last chapter.

ANALISI: uno squash e neanche bello da vedere. Unica nota positiva le mosse di coppia d’impatto degli AOP.

VOTO: 4,5

SASHA BANKS VS RUBY RIOTT

RIASSUNTO: La Riott parte molto aggressiva ma Sasha è scaltra e evita un braccio teso. Sasha viene mandata però all’angolo e si scontra con Sarah Logan, che le fa perdere la concetrazione e quindi viene sbattuta al centro ring da Ruby. Sasha però risponde con un braccio teso e con un crossbody dalle corde, ma Ruby la intercetta e vola dal paletto di schiena! 1..2..quasi 3! Sasha allora si riprende e prova a chiudere l’avversaria nella Banks Statemant dalla quale Ruby riesce però a uscire, aiutata da Liv e Sarah che distraggono l’arbitro e la liberano. Sasha allora si avventa su di loro ma si fa distrarre e subisce un Riott Kick che vale alla leader della Squad, il conto di 3 e una vittoria inaspettata!

ANALISI: incontro ben combattuto, come ben gestite le interterenze della riott squad. La meteora contro il paletto di Sasha, così come il riott kick con la banks sulla terza corda e la back senton dal paletto di Ruby sono le mosse più spettacolari.

VOTO: 7

JINDER MAHAL, SAMI ZAYN E KEVIN OWENS VS ROMAN REIGNS, BOBBY LASHLEY E BRAUN STROWMAN

RIASSUNTO: Gli heel inizialmente giocano dandosi il cambio continuamente uno dopo l’altro, fino a che Zayn non si prende un pugno di Reigns, che dunque dà inizio alla contesa. Zayn finisce fuori e Reigns colpisce lui e Owens con un doppio dropkick. Entra però Mahal che ha una stazza più prorompente e colpisce violentemente Reigns, che però dà il cambio a Lashley che rifila al suo avversario una gomitata e un powerslam. Da questo momento si alternano però gli heel, con i face un po’ in difficoltà e con Mahal e Owens che con violenza colpiscono gli avversari. Reigns sembra a un certo punto in difficoltà ma alla fine reagisce, stende tutti e tre gli heel e cambia per Strowman, che comincia a banchettare con i suoi avversari, abbattendoli uno dopo l’altro ma finendo vittima della sua frenesia,quando carica e mancando un avversario si schianta contro il paletto. Il match si conclude con Mahal che si becca una spear da Reigns e con Strowman che chiude di Running powerslam su Owens! 1…2…3!

ANALISI: match divertente e gestiti ottimamente, soprattutto per il convulso finale. Tante le mosse interessanti, come il doppio drive by di Reigns, l’elbow drop con rimbalzo dalle corde di Owens e il belly to belly di lashley.

VOTO: 7

BARON CORBIN VS NO WAY JOSÉ

RIASSUNTO: Corbin infatti parte molto violento nel suo match, ma No Way Jose si protegge molto bene e riesce in alcune circostanze a mettere in difficoltà il Lone Wolf. A un certo punto però, arrivano sullo stage Titus e tutto il Titus Worldwide. Titus fa per entrare nel ring, ma cade di nuovo goffamente! Corbin allora se la ride e si distrae e No Way Jose, con un roll up beffardo trova il clamoroso conto di 3!

ANALISI: match brutto e che finisce anche peggio. Peccato, perché il potenziale forse c’era.

VOTO: 3

MICKIE JAMES VS NATALYA

RIASSUNTO: Il match inizia molto lento con le due che si colpiscono con forza ma con poca convinzione. Natalya trova quasi subito la Sharpshooter ma viene interrotta dall’intervento di Alexa Bliss, che distrae. Ronda allora comincia a rincorrere Alexa e Mickie si distrae venendo schienata.

ANALISI: match lento e noioso, per di più finito in modo sporco. Women’s devolution.

VOTO: 4

FINN BALOR VS SETH ROLLINS

RIASSUNTO: I due si chiudono subito in un clinch ma entrambi poco dopo finiscono fuori dal ring. Rollins carica una serie di chop e poi colpisce l’avversario con una clothesline volante e poi vola in un suicide dive! Rollins prova a caricare anche il secondo suicide dive ma viene intercettato da Balor che lo colpisce con un enziguri e lo fa cadere dal ring! Balor va con una serie di colpi e trova la 1916 sull’avversario, provando il conteggio e trovandolo solo di 2. Rollins rinviene e porta l’avversario all’angolo, provando il suplex. Il primo suplex va a segno e prova il secondo che però Balor reversa in un nuovo 1916! Incredibile match! Molto intenso. Balor prova ancora la chiusura ma trova ancora solo il conto di 2. I due atleti allora arrivano all’angolo e si colpiscono quasi simultaneamnte con un enziguri! Rollins cade dal ring e allora Balor vola fuori e travolge l’avversario! Balor porta sul ring Rollins e lo manda con un dropkick nell’angolo, provando subito dopo il Coup De Grace che però viene evitato. Roll up di entrambi che non riescono a chiudere. Rollins allora chiama lo stomp che però viene evitato da Balor che si becca però una swing blade e poi STOMP! Rollins prova allora a chiudere: 1…2…3!

ANALISI: ottimo incontro, con tanti scambi interessanti e un ritmo intenso. Il superplex di rollins seguito dal falcon arrow di balor è l’highlight della contesa.

VOTO: 7,5

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 5,5

RIFLESSIONI: puntata in chiaroscuro per lo show rosso, con alcuni bei match ed altri disastrosi.

Raw non ha convinto appieno e smackdown potrebbe approfittarne. Ci riuscirà?

SMACKDOWN

RANDY ORTON E JEFF HARDY VS SHELTON BENJAMIN E THE MIZ

RIASSUNTO: Orton assume il controllo su Shelton e lo attacca nell’angolo. Jeff ottiene il cambio e mantiene il controllo trovando un conto di 2. Torna in azione Orton che sbaglia una RKO e subisce un conto di 2 da parte di Shelton. Miz ottiene il cambio e assume il controllo su Orton, trovando un conto di 2. Jeff ottiene il cambio ed esegue un low dropkick che porta ad un conto di 2 su The Miz. Jeff blocca una Skull Crushing Finale e tenta un altro schienamento, ma nulla da fare. Torna in azione Shelton e Jeff lo intercetta in una Twist of Fate. Jeff sta per eseguire la Swanton Bomb, ma Miz gli afferra una gamba dall’apron. Miz intrappola Jeff in un headlock, ma Hardy riesce a liberarsi. Miz trova un conto di 2 su Jeff. Orton e Shelton ottengono il cambio nello stesso momento. Orton esegue un powerslam, ma arriva Miz e Orton lo getta fuori dal ring. Quindi, anche Orton esce dal ring e sbatte Miz sul tavolo di commento. Quindi, The Viper torna sul ring per occuparsi di Shelton. Orton sta per realizzare una draping DDT, ma arriva The Miz. Orton atterra Miz ed esegue una draping DDT dalla seconda corda su entrambi gli avversari. Shelton si alza e Orton mette a segno una RKO. Orton dà il cambio a Jeff che sale sulla terza corda e realizza una Swanton Bomb su Shelton, trovando la vittoria.

ANALISI: buon incontro, in cui tutti hanno fatto la loro parte egregiamente. La ginocchiata di benjamin a hardy sulla terza corda e la doppia viper ddt di Orton sono le mosse migliori della contesa

VOTO: 7

XAVIER WOODS VS SHEAMUS

RIASSUNTO: Il controllo passa subito nelle mani di Sheamus. Woods si riprende ben presto e sferra un big Rolling Elbow a Sheamus spedendolo fuori dal ring, per poi lanciarsi dalle corde. Woods riporta Sheamus sul ring, ma arriva Cesaro con dei pancakes in tasca. Woods sale sull’apron, ma Sheamus approfitta della distrazione e lo colpisce con un big knee, trovando un colpo di 2. Lo show va in pausa. Tornati dal break, Sheamus è ancora in controllo ed esegue un Irish Curse backbreaker. Woods si riprende e realizza un big corkscrew leg drop per un conto di 2. Altro conto di 2 per Woods con uno Shining Wizard. Woods sale sulla terza corda, ma scende quando arriva sull’apron Cesaro per una distrazione. Big E accorre e solleva Cesaro sulle spalle per un Big Ending. Cesaro, però, spedisce Big E contro la barriera. Kofi arriva per fermare Sheamus, ma senza successo. Scoppia il caos e Woods esegue un roll up su Sheamus, trovando la vittoria.

ANALISI: match più che sufficiente, a dispetto della notevole differenza di stazza. La senton fuori ring e il legdrop invertito con rimbalzo dalle corde di Woods sono le manovre più eclatanti.

VOTO: 6,5

CHARLOTTE FLAIR, BECKY LINCH E ASUKA VS THE ICONIC DUO E CARMELLA

RIASSUNTO: Carmella si prende gioco di tutti con il titolo, prima del suono della campana. A dare inizio al match sono Charlotte e Carmella. Carmella concede subito il cambio a Peyton e Charlotte dà il cambio a Becky Lynch. Peyton atterra Becky e la schiena per un conto di 1. Billie colpisce Becky con un cheap shot dall’apron, permettendo a Peyton di colpire l’irlandese. Billie ottiene il cambio e viene velocemente schienata, ma nulla da fare. Asuka ottiene il cambio. Asuka intercetta un calcio, ma viene colpita alla bocca da Billie. Asuka sferra un Hip Attackn e dà il cambio a Charlotte per un double team. Charlotte trova un conto di 2 su Billie. Carmella ottiene il cambio e fa un po’ di trash talking. Flair intercetta un superkick e atterra Carmella per una Figure Four. Carmella striscia verso le corde e chiede aiuto alle IIconics. Flair salta addosso alle IIconics con una plancha. Lo show va in pausa. Tornati dal break, sul ring si affrontano Peyton e Becky. Carmella torna in azione e Becky sta per dare il cambio ad Asuka, ma Billie e Peyton glielo impediscono. Le due sbattono Asuka contro la barriera e poi contro i gradoni. Charlotte ottiene il cambio e attacca prima Carmella, poi Billie e Peyton. Le IIconics attaccano Charlotte insieme e Billie tenta lo schienamento, che però viene interrotto da Becky. Carmella ottiene il cambio e trova un conto di 2 su Charlotte. Peyton ottiene il cambio ed evita una Figure Four. Asuka ottiene il cambio. Peyton esegue un roll up e trova un conto di 2 su Asuka. Asuka applica un’Asuka Lock e Peyton, alla fine, è costretta a cedere.

ANALISI: una contesa tre contro tre così ben gestita non la vedevo da parecchio. Contando anche la disparità, sulla carta, tra i due team, il match combattuto che ne è uscito fuori è stata una piacevole sorpresa. La fase finale, caotica quanto basta per creare pathos, è la ciliegina sulla torta.

VOTO: 7

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 7

RIFLESSIONI: soltanto tre match, ma tutti di buona fattura. Meglio così, piuttosto che tanti che non garantiscono lo stesso livello di qualità.

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: Baron Corbin vs No Way José. Match appena accennato e che serve soltanto a portare avanti il feud tra il lone wolf e titus.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: Seth Rollins vs Finn Balor. Chimica pazzesca, ritmo frenetico e ottimi scambi. Se i due si affrontassero in ppv, potrebbe uscirne un capolavoro.

CONCLUSIONI: Smackdown distrugge Raw, dimostrando che la qualità dei match batte la quantità.

E anche per oggi è tutto! Grazie per aver letto la rubrica e come al solito non vi trattenete dal commentare con i vostri pareri. Io, Matteo Traversa, vi saluto e vi do appuntamento a tra sette giorni!