Brand War: Wrestling Matter #48

Benvenuti cari lettori ad un nuovo numero di Brand War! Money in the Bank è sempre più vicino e nei due brand si annunciano dei match per la card del pay-per-view e si definiscono gli ultimi partecipanti ai Money in the Bank Ladder Match. Chi avrà offerto il miglior show? Scopriamolo insieme!

Prima di iniziare vorrei fare un ringraziamento a colui che ha ideato e curato questa rubrica fino ad oggi, cioè Matteo Traversa. Dopo il suo buonissimo, se non eccellente, lavoro con questa rubrica spero di poter continuare al meglio ad analizzare e commentare, come faceva Matteo, insieme a tutti voi tutti i match avvenuti sia a Raw sia a Smackdown.

RAW

FINN BALOR VS. BRAUN STROWMAN

RIASSUNTO: Ad inizio match Strowman domina completamente Balor con una serie di beal e di pugni, Finn cerca una reazione con due flying forearm ma Strowman sembra non accusare i colpi e rimette a terra Balor con un pugno al petto.
Owens stesso cerca di distrarlo alzandosi in piedi ed urlandogli che può fare meglio di così, ma non sembra avere effetto sull’azione di Braun.
Ora Balor è fuori ring e viene investito da Strowman. Balor finisce tra il pubblico!!! Strowman lo prende in braccio per riportarlo dentro ma Balor ne approfitta per spingerlo contro il paletto e poi buttarlo fuori ring con una serie di dropkick ma ora Owens distrae Balor che comunque riesce a connettere con una fantastica plancha seguita da una slingblade, uno shotgun dropkick e infine COUPE DE GRACE!!!!! Balor vuole provare a colpirlo di nuovo con la sua finisher ma arriva Owens che lo colpisce e fa scattare la squalifica.

ANALISI: Match che non raggiunge il livello di quello della settimana scorsa. Prima parte dell’incontro che ho trovato abbastanza noiosa ma fa parte dello stile di Strowman lanciare l’avversario da una parte all’altra del ring. Owens con le sue interferenze ha provato a mettere un po’ più di hype. Match che si accende nel finale con Finn che stende Braun mettendolo in molta difficoltà e connettendo anche il Coupe de Grace che poteva chiudere il match. Alla fine, è arrivata la squalifica per via di Owens. Incontro che supera la sufficienza ma non supera il voto rispetto al match della settimana scorsa.

VOTO: 7

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP: SETH ROLLINS © VS. JINDER MAHAL

RIASSUNTO: Il match comincia subito con Rollins che aggredisce Mahal prima con un dropkick, poi con un crossbody e subito dopo con un Pescado fuori ring ma Seth viene colpito da Jinder mentre rientra nel ring e sbatte duramente il costato sulle barricate!
Al rientro dalla pubblicità Mahal è in totale controllo del match con un abdominal stretch, dopo una serie di rest hold di Jinder Seth sembra riuscire a girare l’inerzia del match con un suicide dive seguita poi dalla sua blockbuster. Mahal, però, connette una durissima gutbuster. Superkick e falcon arrow di Seth solo per un conto di 2. Rollins allora chiama il curb stomp ma, Sunil Singh lo trattiene per il piede e l’arbitro lo caccia via MA JINDER COLPISCE ROLLINS CON UNA SEDIA!!!! E VA PER IL PIN!!! SOLO CONTO DI 2!!!!
Jinder si prepara per la Khallas ma Rollins lo colpisce con un enziguri kick ma rientra Singh che viene lanciato con una powerbomb addosso a Mahal. Seth ora guarda la sedia ed esce per prenderla e colpisce sulla schiena di Jinder. Il match, inevitabilmente, finisce per squalifica.

ANALISI: Ragazzi Seth Rollins negli ultimi mesi ha tirato fuori dei match non ottimi, eccellenti! Anche questo è un buon match anche con Mahal dentro. Inizialmente un incontro un po’ sotto tono ma, quando il ritmo è aumentato è venuto fuori lo straordinario Rollins degli ultimi mesi. Così facendo aiuta anche Mahal che tiene questo ritmo facendo una buona figura. Ovviamente incontro aiutato prima da Singh e poi dal colpo di sedia di Mahal su Rollins. Il voto del match è sicuramente sufficiente voto che è tutto merito di Rollins con Mahal che fa quello che doveva fare per fare un buon match.

VOTO: 7.5

DELETER OF WORLDS VS. ASCENSION

RIASSUNTO: A cominciare il match sono Wyatt e Victor con Bray che dopo aver atterrato l’avversario da subito il cambio a Matt che però viene distratto da Konnor e l’Ascension riescono a prendere un vantaggio isolando Hardy dal compagno e colpendolo in tandem eseguendo rapidi tag ma, Hardy riesce a dare il cambio a Wyatt che atterra entrambi gli avversari. Nel frattempo Hardy elimina dal ring Konnor, mentre Wyatt esegue la sua uranagi su Viktor e i campioni di coppia chiudono il match con la Kiss of Delition.

ANALISI: Incontro brutto con il dominio totale di Matt Hardy e Bray Wyatt che ormai stanno diventando un po’ ripetitivi nelle mosse. Match che può essere considerato quasi uno squash per i campioni di coppia mentre non fanno una bellissima figura gli Ascension. Voto che non può sperare di arrivare alla sufficienza.

VOTO: 4

BOBBY ROODE VS. KEVIN OWENS

RIASSUNTO: Il match inizia con Kevin Owens che prende un iniziale vantaggio sul glorioso Bobby Roode, che prende una maggiore rilevanza dopo una brutta caduta sull’apron di Roode seguita da una durissima cannon ball di Owens ai danni dell’ex United Staes Champion sulla barricata. Ma al ritorno dalla pubblicità Roode sembra avere una reazione con una blockbuster seguita da una swinging neckbracker, Roode sale sulla terza corda e connette con una flying clothesline e mentre chiama la sua glorius ddt. Owens esce dal ring e si avvia verso lo stage!!!! ma si ricorda della presenza di Strowman e questa indecisione permette a Roode di andarlo a recuperare e ributtarlo nel ring. Owens, però, connette con un superkick!!! Cerca la pop up powerbomb, ma Roode riatterra in piedi e cerca la glorius ddt, ma Owens riesce ad eseguire un roll up e ottenere la vittoria.

ANALISI: Incontro non male che si è tenuto su dei ritmi piuttosto bassi ma non troppo. Il match si velocizza quando Owens cerca di fuggire ma tentenna per la presenza di Strowman. Roode inizialmente sembra avviarsi a finire il match con la sua finisher ma Owens è scaltro a ribaltare tutto. Un Roode che ultimamente non riesce a sfornare dei match buoni ma in questo caso viene aiutato da Owens ad arrivare alla sufficienza.

VOTO: 6

DREW MCINTYRE VS. CHAD GABLE

RIASSUNTO: Drew grazie alla sua incredibile fisicità domina immediatamente Gable colpendolo con un potentissimo big boot seguito da uno spettacolare suplex, la durezza e la forza dei colpi di McIntyre è incredibile, Drew sale sulla terza corda con Gable sulle spalle che però riesce a farlo cadere e ad eseguire un fantastico moonsault!! Chad con una serie di gomitate ed un rolling kick riesce a stordire Mcintyre ma Drew reagisce immediatamente e colpisce Gable con la sua devastante Claymore e ottiene la vittoria.

ANALISI: Che dire? Match che, alla fine, risulta essere uno squash per McIntyre che continua a dominare i suoi match. Gable, dall’altra parte, riesce in un momento a mettere in difficoltà il gigante scozzese che, però, riesce a ribaltare il tutto con la sua Claymore. Peccato per Gable che mostra un buon potenziale ma deve tener testa alla grande forma di McIntyre. Voto insufficiente.

VOTO: 5

7 WOMEN GAUNTLET MATCH: RUBY RIOTT VS. LIV MORGAN VS. SARAH LOGAN VS. BAYLEY VS. DANA BROOKE VS. SASHA BANKS

RIASSUNTO: La prima ad entrare è Bayley, questo implica che per aggiudicarsi il match dovrà sconfiggere tutte e 6 le altre lottatrici.
La seconda lottatrice è Liv Morgan e saranno loro due ad iniziare l’incontro.
MA BAYLEY CONNETTE IMMEDIATAMENTE CON IL BAILEY TO BAYLEY!!!! Liv Morgan eliminata immediatamente!!!
La terza ad entrare è Sarah Logan!! Bayley cerca di colpire anche lei immediatamente con la sua finisher ma Sarah Logan ne viene fuori ma pochi secondi dopo Bayley riesce a connettere con un roll up!!! ANCHE SARAH LOGAN VIENE ELIMINATA!!! E le due ragazze eliminate attaccano in tandem Bayley! Ed ora è il turno della Leader della Riott Squad Ruby Riott che si trova ad affrontare una Bayley sicuramente non al 100%.
Al rientro dalla pubblicità Bayley cerca di nuovo una chiusura rapida del match ma Ruby non lo permette e riesce addirittura a colpirla con il Riott kick!! Bayley viene eliminata!!!! Ora è il turno di Dana Brooke di entrare a far parte dell’incontro.
La freschezza di Dana le permette di partire molto forte ma subito dopo Ruby Riott riesce a colpire Dana con il suo Riott Kick dal nulla!!! Eliminata anche Dana Brooke!!!
Ora però è il momento della nativa di Richmond, Mickie James.
Il pubblico è tutto dalla parte di Mickie James che dopo una headscissors ed una serie di dropkick cerca il pin ma al conto di due Ruby si libera dal conteggio. Raw torna live dopo la pubblicità e Mickie James spinta dal pubblico di Richmond sembra incontenibile. Riott cerca il suo Riot kick ma Mickie lo evita e tenta una jacknife cover. Niente da fare. Ora è Ruby a cercare un roll up e OTTIENE IL PIN VINCENTE!!! Ruby elimina anche Mickie James tra il disappunto generale.
Ma ora è il momento dell’ultima partecipante, IT’S BOSS TIME! Sasha entra nel ring ed aggredisce subito Ruby Riott cercando di chiudere subito il match con una serie di pinning combinazione, ma Ruby si fa trovare pronta e riesce anche a prendere in mano l’incontro con una serie di calci ed una durissima face slam. Ora però la Banks riesce a connettere con la sua meteora ma Ruby furbescamente riesce a far sbattere la gola della Banks sulla seconda corda per poi colpirla con una spettacolare tornado DDT. Ora la Leader della Riott Squad posiziona Sasha sulla terza corda e si prepara ad un superplex ma Sasha lo blocca e riesce ad incastrare la testa di Ruby sul paletto per poi colpirla con una powerbomb girata immediatamente nella bank statement ma arrivano Liv Morgan e Sarah Logan ad interrompere la sottomissione!!! Ma Sasha riesce a buttarle fuori dal ring e a connettere di nuovo con la sua Bank statement e questa volta Ruby non può far nient’altro che cedere.

ANALISI: Gauntlet match che diversamente da quello maschile di qualche mese fa è stato molto più veloce non facendo tanti danni. Inizio sorprendente che è piaciuto con Bayley che elimina due della Riott Squad che diviene principale protagonista di questo main event. Una buona Ruby Riott penalizzata da Dana Brooke ma aiutata dall’hype intorno alla beniamina del pubblico Mickie James. Con Sasha il match non è così tanto brutto con alcune mosse interessanti da parte delle due atlete. Voto che arriva vicino alla sufficienza visto le poche cose viste nel match che ha avuto la fortuna essere veloce e indolore.

VOTO: 5.5

RIFLESSIONI: Raw che non ha brillato soprattutto con due squash e un Gauntlet match non da main event. Inizio di show di Raw più interessante della fine.

Per Smackdown non sarà difficile superare un Raw sotto la media. Ci riuscirà? Vediamolo insieme!

SMACKDOWN

SHINSUKE NAKAMURA VS. TYE DILLINGER

RIASSUNTO: Nakamura assume subito il controllo del match, ma viene colpito da un calcio di Tye. Nakamura esce dal ring per rifiatare e Tye lo segue. L’azione torna sul ring e Dillinger esegue un dropkick che spedisce Nakamura fuori dal ring. Dillinger sta per tuffarsi tra le corde, ma viene colpito da Nakamura con un knee. Tornati dal break, Tye connette un jawbreaker, ma viene atterrato da Nakamura. Nakamura dice all’arbitro di contare come se fosse un Last Man Standing match. Nakamura sistema Dillinger sul terzo turnbuckle e lo carica con un big knee alle costole. Nakamura inizia a contare e Tye si rialza. Tye assume il controllo fino a che Nakamura non sferra un colpo sull’apron. Nakamura va sulla seconda corda ed esegue un flying knee. Quindi, il giapponese trova lo schienamento vincente grazie alla sua Kinshasa.

ANALISI: Incontro che è, essenzialmente, uno squash per Nakamura che trasforma il match in un Last Man Standing match e inizia a contare ogni volta che Dillinger a terra. Divertente quando Shinsuke arriva a 10 scatenando la reazione di Tye. Alla fine, però, Nakamura ottiene una vittoria facile crescendo il suo personaggio. Per Tye continua il suo periodo da jobber. Voto al match insufficiente visto che per la maggior parte dell’incontro abbiamo visto e ascoltato Nakamura contare da 1 a 10.

VOTO: 4.5

THE BAR & THE MIZ VS. THE NEW DAY

RIASSUNTO: A dare inizio al match sono The Miz e Big E. Cesaro ottiene il cambio e viene schienato per un conto di 2. Kofi ottiene il cambio e trova un conto di 2 con uno splash. Entra in azione Sheamus e Kofi prova ad attaccare, ma i due distraggono l’arbitro, permettendo a Miz di spedire Kofi fuori dal ring. Sheamus tiene Kofi a terra. Cesaro ottiene il cambio e trova un conto di 2 grazie ad un big running uppercut. Sheamus torna in azione e fa cadere Woods dall’apron con un colpo sporco. I The Bar attaccano in double team Kofi e Cesaro lo schiena, ma solo conto di 2. Kofi prova a dare il cambio a Big E, ma Cesaro glielo impedisce. Fuori dal ring, scoppia una rissa tra Sheamus e The Miz contro Big E. Poco dopo, lo svizzero trova un conto di 2 grazie ad un colpo sporco di Sheamus. Miz ottiene il cambio. Kofi blocca una Skull Crashing Finale e atterra Miz con un SOS. Finalmente, Woods ottiene il cambio e si scatena sul ring, sale sulla terza corda ma Miz lo distrae, permettendo a Sheamus di colpirlo. Conto di 2 per Cesaro su Woods. Big E ottiene il cambio da Woods che spedisce Sheamus fuori dal ring e si tuffa, ma viene schiantato contro la barriera. Miz manca un colpo su Kofi che sale sul terzo turnbuckle e si tuffa, atterrando i The Bar. Big E trova la vittoria grazie ad una Big Ending ai danni di The Miz.

ANALISI: Che dire, sarà stato per l’hype del pubblico in questo match, sarà stata la bravura degli atleti ma, questo match è uno tra i migliori di questa settimana. Gli heel (The Miz e The Bar) hanno fatto gli heel con continue interferenze per ottenere il controllo sul match o la vittoria. I New Day, face, fanno i face, prima in controllo del match poi subiscono le scorrettezze avversarie per poi ribaltarla alla fine. Un classico face contro heel, però, fatto benissimo. Voto che supera abbondantemente la sufficienza.

VOTO: 7.5

MANDY ROSE VS. ASUKA

RIASSUNTO: Asuka sta per dirigersi sul ring, ma viene atterrata da Sonya Deville sulla rampa!! Mandy parte subito aggressiva e attacca Asuka nell’angolo, trovando poco dopo un conto di 2. Tornati dalla pausa, Asuka sembra ribaltare la situazione e trova un conto di 2 su Mandy che prova a contrattaccare, ma subisce un roll up che vale alla giapponese un altro conto di 2. Asuka va per applicare un’Asuka Lock, ma senza successo. Alla fine, la giapponese applica la sottomissione e Mandy è costretta a cedere.

ANALISI: Questa settimana tutta la WWE si è concentrata sugli squash. Questo anche è uno squash match per Asuka ai danni di Mandy Rose anche se uno squash diverso dai soliti con la wrestler giapponese messa in difficoltà da Sonya Deville. Asuka sul lottato è brava ma viene penalizzata dal brutto lavoro di Mandy. Voto insufficiente sia per lo squash sia per Mandy Rose.

VOTO: 4

BIG CASS VS. DANIEL BRYAN VS. SAMOA JOE

RIASSUNTO: La campana suona e Bryan e Joe attaccano Cass nell’angolo. Joe inizia a lavorare su Bryan che esegue un dropkick attraverso le corde, spedendo Cass contro la barriera. Joe atterra Bryan con un lariat e si tuffa dalle corde atterrando Cass. Bryan sale sulla terza corda e si tuffa atterrando entrambi gli avversari. Tornati dal break, Cass sta lavorando su Joe che atterra Cass con un calcio alla testa e va per applicare la Coquina Clutch, ma Bryan glielo impedisce. Bryan sferra i suoi “yes!” kicks su Cass nell’angolo, ma viene atterrato poi Cass spedisce Bryan fuori dal ring e lo lancia sul tavolo di commento, poi torna ad occuparsi di Joe sul ring. Joe sta per salire sulla terza corda, ma arriva Bryan e lo fa cadere. Bryan atterra Cass e lo spedisce fuori dal ring, scagliandolo contro la barriera con un baseball slide. Bryan esegue una big hurricanrana su Joe. Arriva Cass e trova un conto di 2 su Bryan con una clothesline. Quindi, trova un conto di 2 anche su Samoa Joe, grazie ad un Empire Elbow. Bryan esegue un Dragon Screw leg whip su entrambi gli avversari e sferra i suoi “Yes!” kicks, prima di trovare un conto di 2 su Cass. Bryan esegue un altro whip sulla gamba di Cass. Joe arriva da dietro e applica una Coquina Clutch su Bryan, lasciando la presa e trovando un conto di 2. Bryan riesce a mettere Cass al tappeto e applica uno Yes Lock. Joe trascina Bryan fuori dal ring per una gamba. Bryan salta giù dall’apron e atterra Joe con un knee al volto. Bryan torna sul ring e sale sulla terza corda, quindi rifila un missil dropkick a Big Cass. Bryan sferra un big knee a Cass, ma Joe lo ferma e applica la Coquina Clutch su Bryan che inizia a perdere i sensi. L’arbitro fa finire il match, dato che Bryan sviene.

ANALISI: Come sarebbe stato Bryan contro Joe? La domanda resta e forse in futuro sapremo rispondere a questa domanda. L’aggiunta di Big Cass ha aggiunto al match quel pizzico di rivalità in più con Bryan che si concentra principalmente su Cass. Incontro bello, se non ottimo, senza una vera e propria pausa con Bryan che corre di qua e di la, con Big Cass che quando è sul ring sembra fermo ma fa il suo sporco lavoro e con Joe che interpreta colui che vuole approfittare della situazione e lo interpreta benissimo ottenendo la vittoria su Bryan. Bryan come sempre fantastico sul ring e sembra quasi che quei tre anni di pausa non li abbia sentiti. Le doti di Joe sul quadrato le conosciamo e sappiamo che sono più che buone. Big Cass è l’anello debole di questo match però viene aiutato dal lavoro straordinario degli altri due. Voto che deve essere abbondantemente sopra la sufficienza.

VOTO: 8

RIFLESSIONI: Per Smackdown un buono show con alcuni match brutti ma con qualche ottimo match. Un mix che fa sì che lo show sia veloce e piacevole.

 

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: DELETER OF WORLDS VS. ASCENSION. Visto il brutto lavoro di Mandy avrei detto Mandy Rose vs Asuka ma il match degli Ascension contro i campioni di coppia inguardabile.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: DANIEL BRYAN VS. BIG CASS VS. SAMOA JOE. Il dubbio era tra il match in tag del New Day contro The Miz & The Bar che hanno fatto un eccellente match ma, alla fine, la scelta ricaduta su questo match con Bryan e Joe interpreti eccezionali.

 

CONCLUSIONI: Settimana alla fine buona per entrambi gli show, con tanti squash match ma con diversi match godibili. La strada per Money in the Bank è quella giusta. Smackdown superiore a Raw soprattutto nel main event. Raw godibile nella parte iniziale, Smackdown bella la seconda parte dello show.

 

E anche per oggi abbiamo finito amici di Spazio Wrestling. Non mancate di farmi sapere, come al solito, i vostri pareri nei commenti. Io intanto vi do appuntamento alla settimana prossima sempre qui su SpazioWrestling.it. Alla prossima!!