Brand War: Wrestling Matter #52

Benvenuti cari lettori ad un nuovo numero di Brand War! Extreme Rules si avvicina sempre di più e le carte vengono mescolate sempre di più. Chi avrà offerto il miglior show? Quale sarà stato il match più bello della settimana? Scopriamolo insieme!

RAW

THE REVIVAL VS. ROMAN REIGNS & BOBBY LASHLEY

RIASSUNTO: I due team cominciano a darsele a centro ring e risuona la campanella. Inizia Reigns contro Dawson. Reigns colpisce con violenza l’avversario e subito cambia per Lashley che inizia bene ma tuttavia viene con l’inganno colpito e lanciato nell’angolo nemico, dove ora i Revival hanno il controllo scambiandosi i tag ed effettuando mosse di coppia. Lashley è in difficoltà e prova una reazione, mentre Reigns guarda dall’angolo. Dopo un doppio suplex Wilder prova il conteggio ma trova solo il conto di 2. Lashley ora reagisce e fa cadere il suo avversario cercando il tag, ma interviene Dawson che però non ce la fa ad evitarlo e dentro Reigns che cerca subito il superman punch, ma Dawson viene salvato dal suo partner mentre Reigns li colpisce entrambi. Torniamo dallo spot e Dawson è in controllo su Reigns, con i due heel che distraendo l’arbitro riescono a colpire i loro avversari in modo scorretto. Ora Dawson prova la sottomissione su Reigns che però poco dopo si rialza e riesce a dare il tag a Lashley che subito si scaglia sugli avversari e li stende con un incredibile suplex poi ai danni di Wilder! Lashley aspetta il suo avversario ma Roman si prende il tag, entra nel ring e colpisce l’avversario con un superman punch! Reigns riesce a connettere una spear su Dawson non ricordandosi che è Wilder l’uomo legale che infatti prova il roll up e trova l’incredibile vittoria!

ANALISI: Match che poteva essere lo stesso della settimana scorsa sempre condizionato dalla storyline tra Lashley e Reigns. È successo esattamente il contrario! I Revival molto bene che sembravano aver imparato dagli errori della settimana scorsa e con Bobby e Roman meno dominanti del solito. Anche il fatto di Roman che riesce a vendere per Dawson e Wilder fa sì che i ritmi seguano quelli di un match in tag (cosa che non abbiamo visto la settimana scorsa). L’inaspettata vittoria dei Revival rende il tutto ancora di più entusiasmante. Il voto non è il cinque della settimana scorsa ma sicuramente sufficiente.

VOTO: 6.5

CURTIS AXEL VS. MATT HARDY

RIASSUNTO: Wyatt e Hardy non sembrano divertiti e il match parte. Hardy va verso l’angolo contro Axel ma tuttavia scivola e viene subito coperto da Axel che trova una rocambolesca non che rapida vittoria!

ANALISI: Match con non può avere un’analisi perché praticamente da analizzare non c’è nulla.

VOTO: 0

THE AUTHORS OF PAIN VS. RICH & REX GIBSON

RIASSUNTO: I due affrontano due talenti locali e Rezar da subito colpisce duro il suo avversario sferrando dei colpi molto duri. Questo si avvicina all’angolo e comincia con mosse combinate con Akam e con una last chapter chiudono la contesa.

ANALISI: Analisi di uno squash match? Gli Authors of Pain che fanno quello che gli pare. Voto da squash match

VOTO: 0

NATALYA VS. ALEXA BLISS

RIASSUNTO: Le due quindi hanno ognuna qualcuno nel loro angolo (Mickie James per Alexa, Nia Jax per Natalya) e il match comincia con le due che cominciano a darsele e con Natalya che per poco non trova già la sharpshooter. La Bliss però reagisce colpendo forte il ginocchio infortunato di Natalya e la stende con una bodyscissor. Natalya però reagisce e colpisce l’avversaria con un michinoku driver e trova solo un conto di 2. Tuttavia subito dopo dà le spalle alla sua avversaria e viene stesa da un braccio teso e da un suplex. Natalya sembra avere problemi alla gamba e anche Mickie sembra accorgersene, provando a distrarla ulteriormente e facendola colpire da un brutto dritto. L’arbitro si distrae quindi per allontanare la James e quindi Nia Jax fa cadere Alexa Bliss e Natalya trova il conteggio vincente!

ANALISI: Incontro in generale discreto con un’ottima Natalya sul ring. Alexa, invece, sembrava essere molto in difficoltà danneggiando il match. Le interferenze aiutano i ritmi del match che non sono stati molto alti in tutto l’incontro. Voto per Natalya buono, per Alexa insufficiente, nel complesso una via di mezzo.

VOTO: 5.5

SASHA BANKS & BAYLEY & EMBER MOON VS. THE RIOTT SQUAD

RIASSUNTO: Sarah Logan comincia subito contro Ember Moon ma si becca un doppio suplex e quindi cambia per Liv. Liv sembra essere in controllo ma poi viene colpita e cerca di riprendere fiato uscendo dal ring con le sue compagne. Il team face però interviene. Tornando sul ring dopo lo spot, Ruby colpisce Ember con una STO e va per un conto di 2. Bayley viene poi lanciata fuori dal ring ma mentre l’arbitro è distratto Liv colpisce l’avversaria. Entra Sasha Banks che di gran carriera si butta sulle avversarie e le stende. Ruby però prende il sopravvento e sbatte all’angolo Sasha e approfittando della distrazione delle avversarie, chiude il match trovando la vittoria!

ANALISI: Incontro con non racconta nulla di nuovo rispetto a quello della settimana scorsa. L’aggiunta di Ember Moon non è servita visto che l’atleta non si è vista per quasi tutto il match. Sasha molto bene quando entra e riesce a vendere il roll up di Ruby Riott che gli serve a vincere l’incontro. Il resto, però, molto insufficiente come il voto.

VOTO: 4.5

FINN BALOR & BARON CORBIN VS. BRAUN STROWMAN & KEVIN OWENS 

RIASSUNTO: Corbin e Owens allora si affrontano con il primo che colpisce l’avversario con una spallata. Corbin porta l’avversario all’angolo ma Owens si libera e cambia con Strowman che va ad una prova di forza con Corbin che inizialmente crede di star vincendo, ma poi Strowman pare far forza e lo schianta al ring. Strowman cambia allora per Owens mentre Corbin cambia per Balor e i due si scambiano una serie di colpi ma Balor pare voler interferire e allora interviene Strowman. Cannonball di Owens ai danni dell’avversario ma Balor si riprende poco dopo e prende il sopravvento. Owens pare in difficoltà e dopo una lunga tiritera riesce a dare il cambio a Strowman che entra gasatissimo e corre contro Corbin, schiantandolo prima all’angolo e poi lanciandolo fuori e correndogli incontro stendendolo. Braun torna sul ring si avvicina a Owens e gli fa cenno di voler cambiare, invitandolo ad entrare. Owens allora prova a fare come Strowman ma viene fermato da Corbin che però viene mandato contro le barricate da Strowman, che salva il suo compagno. Owens torna sul ring ma viene colpito da uno swing blade di Balor ma Baron Corbin torna e si prende il tag da solo facendo stufare Balor che comincia allora a colpire il compagno di squadra e cadono fuori dal ring, con l’arbitro che comincia il conteggio. I due continuano a darsela sulla rampa e Strowman e Owens vincono per count out.

ANALISI: Incontro sulla media ma molto divertente nel siparietto tra Owens e Strowman con quest’ultimo che urla a Kevin che impaurito fa quello che gli dice Braun. Dall’altra parte Balor e Corbin si prendono tag e i due non sembravano andare d’accordo. Il match ne risente di questi siparietti che, però, permettono di coinvolgere di più il pubblico. Il finale rovina un po’ tutto visto il fatto che Owens e Strowman vincono per count out. Voto in generale sufficiente.

VOTO: 6

WWE INTERCONTINENTAL TITLE MATCH

DOLPH ZIGGLER VS. SETH ROLLINS (C)

RIASSUNTO: Rollins parte subito all’attacco ma Ziggler si tira indietro ed evita. I due poi arrivano allo scontro e si scambiano una serie di colpi con uno che prova a prevalere sull’altro. Ziggler tiene a terra l’avversario ma Rollins ha un ritorno e dà un calcio in faccia all’avversario che però rotola fuori dal ring verso il suo alleato.

Torniamo sul ring dove Ziggler ora colpisce al ginocchio Rollins e vediamo che durante la pubblicità, Ziggler è riuscito ad ottenere un vantaggio grazie a McIntyre che ha fatto cadere il suo avversario. Rollins però reagisce e manda Ziggler all’angolo e lo colpisce duro trovando il solo conto di 2. Ziggler allora comincia a colpire Rollins e neutralizza un suplex tentato dall’avversario. Entrambi provano un crossbody e vanno entrambi al tappeto. Tuttavia l’arbitro si distrae e durante un controllo su Ziggler, McIntyre ne approfitta e colpisce Rollins! L’arbitro anche se non ha visto capisce che c’è qualcosa che non va e quindi espelle McIntyre! Ziggler ora è solo! Ora Drew e Dolph discutono con l’arbitro e Rollins trova un roll up vincente di tre su Ziggler ma l’arbitro non vede! Incredibile Rollins beffato! Rollins lancia McIntyre fuori dal ring poi ci lancia anche Ziggler e suicide dive! Rollins riporta Ziggler sul ring ma trova solo il conto di 2. Rollins prova allora una manovra ma Ziggler lo colpisce con una DDT e l’arbitro comincia il conteggio, ma al 9 Rollins si alza! I fan sembrano apprezzare tantissimo il match e Ziggler si prepara per il superkick ma Rollins lo blocca e subisce una buckle bomb. Conteggio di Rollins e solo 2! il pubblico non ci crede! Rollins va dal paletto ma Ziggler lo insegue e lo intercetta provando lo zig zag neutralizzato però da Rollins una prima volta ma non una seconda. Prova il conteggio Ziggler ma solo 2 ancora! Incredibile! Ziggler lancia allora all’angolo Seth ma è lento e i suoi tentativi di suplex vengono fermati e cade al centro ring. Rollins è pronto a saltare ma interviene McIntyre che tira giù l’arbitro facendo squalificare Dolph! Rollins vince per squalifica dunque niente titolo!

ANALISI: Ragazzi che match!! Come da un paio di settimane a Raw il main event è il meglio di tutta la puntata. Come detto la scorsa settimana Dolph se vuole riesce a tirare fuori, con il giusto avversario, dei grandi match. Certamente Seth è l’avversario giusto vista la sua incredibile forma da Wrestlemania. Le interferenze di McIntryre non sembrano penalizzare il match, anzi quasi lo rendono ancora più entusiasmante. Dopo l’espulsione di Drew il match sembra migliorare e anche il pubblico se ne accorge. Anche le mosse come la Zig-Zag e il Revolution Knee sembrano portare la vittoria a uno egli atleti cosa che rende il match spettacolare. Incontro che viene rovinato dal finale perché un match così deve avere un vincitore. In generale, però, tutto molto ottimo.

VOTO: 9

RIFLESSIONI: Raw che continua a non brillare con gli squash match ma che main event!!

Per Smackdown sarà difficile superare un Raw più o meno sufficiente. Ci riuscirà? Vediamolo insieme!

SMACKDOWN

RUSEV VS. XAVIER WOODS

RIASSUNTO: Rusev manda al tappeto Xavier Woods e gli rifila una stomp. Woods risponde subito e spedisce Rusev contro alle corde con un’hurricanrana. Woods lo carica e lo manda contro alle corde. Woods mantiene il controllo fino a quando Rusev trova un conto di 2 grazie ad uno Spinebuster. Torniamo dal break e Rusev applica un bearhug. Woods riesce a liberarsi e sembra entrare in fase offensiva, arrivando a trovare un conto di 2 grazie ad una DDT. Woods sferra un superkick, ma Rusev trova un conto di 2 grazie ad un Samoan Drop. Woods manda Rusev al tappeto. Il bulgaro carica, ma Woods si scansa e Rusev impatta contro un paletto del ring. Woods va sulla terza corda, ma è costretto ad atterrare sui suoi piedi, dato che Rusev si rialza. Rusev colpisce Woods con un calcio alla testa e poi sferra un Machka Kick. Quindi, Rusev esegue uno stomp su Woods e applica una Accolade per la vittoria.

ANALISI: Incontro che è piaciuto. Entrambi gli atleti non sembrano risparmiarsi e infatti ne viene fuori un match buono. Woods dispone di una buona tecnica e la fa vedere mentre il lottato di Rusev lo conosciamo e sappiamo essere buono. Xavier che mette in difficoltà Rusev alcune volte ma il wrestler bulgaro riesce a controbattere chiudendo Woods nella sua Accolade. Voto molto sufficiente.

VOTO: 6.5

OPEN CHALLENGE PER IL WWE UNITED STATES CHAMPIONSHIP

ERIC YOUNG VS. JEFF HARDY (C)

RIASSUNTO: Suona la campana e Young carica subito Jeff nell’angolo. Hardy prova una Twist of Fate, ma non riesce a completarla. Young evita un colpo, ritirandosi fuori dal ring. Torniamo dal break e Young mantiene il controllo, trovando un colpo di 2. Young si siede sulla terza corda e soffoca Jeff, tra i “boooo” dei fan. Young tenta un altro schienamento, senza successo. Young trova un altro conto di 2. Jeff prova a contrattaccare, ma Young lo schianta con violenza contro i turnbuckles. Young trova altri due conti di 2 molto ravvicinati. Finalmente, Jeff si riprende e trova un conto di 2 grazie ad un double leg drop e a un dropkick. Young blocca una Twist of Fate e i due eseguono delle clothesline nello stesso momento e finiscono entrambi a terra. Vediamo gli Usos che arrivano nell’area dei timekeepers e danno vita ad una rissa con Dain e Wolfe. Young lascia il ring e porta dentro Jey Uso, facendo scattare la squalifica.

SAnitY VS. THE USOS & JEFF HARDY

RIASSUNTO: Dain si lancia contro Jey e lo atterra. Wolfe ottiene il cambio e lavora su Jey fuori dal ring. Wolfe riporta l’azione sul ring e trova un conto di 2. Young ottiene il cambio e tenta un altro schienamento. L’arbitro cerca di impedire a Jimmy Uso di entrare e questo permette a Dain di sferrare un colpo sporco a Jey. Dain ottiene il cambio e trova un conto di 2 con un suplex. Young ottiene il cambio per un attacco in double team. Finalmente, Jey si riprende e spedisce Young fuori dal ring. Jey va per dare il cambio a Jeff, ma Young tira il campione giù dall’apron e lo schianta contro la barriera. Young sferra un elbow a Jey. Jey lo rispedisce fuori dal ring e schianta Dain contro il paletto del ring. Jimmy ottiene il cambio e carica su Wolfe con un Samoan Drop. Jimmy trova un conto di 2 grazie ad un crossbody dalla terza corda. Jimmy esegue uno splash Umaga/Rikishi, ma Young interrompe lo schienamento. Hardy spedisce Young fuori dal ring e viene spedito a sua volta fuori dal ring da Dain. Gli Usos eseguono un double superkick su Dain e lo spediscono fuori dal ring. Jey si tuffa e atterra sia Dain che Young. Wolfe trova un conto di 2 grazie ad un roll up, mentre Jimmy è distratto. Hardy ottiene il cambio. Jeff trova la vittoria grazie ad una Swanton Bomb su Wolfe.

ANALISI: Match diviso in due parti: Jeff contro Eric e il tag team match. Il primo abbiamo visto un incontro che ho visto in TNA qualche anno fa. Ovviamente storyline diverse e match diverso. Qui, però, qualcosa di quello scontro un po’ è rimasta infatti si nota una piccola intesa degli atleti. Incontro che era buono che però è finito a causa della squalifica. Seconda parte di match che vede un tag team match molto dinamico. Ritmi molto alti soprattutto con gli Usos dentro il ring. La combo finale è una consuetudine in questi tipi di incontro ma che piace sempre. Voto in generale buono.

VOTO: 7

BECKY LYNCH VS. SONYA DEVILLE

RIASSUNTO: Sonya Deville fa il suo ingresso con Mandy Rose. Sonya trova subito un conto di 2. Becky contrattacca e Sonya batte in ritirata fuori dal ring. Becky la segue e la schianta contro il tavolo di commento. Torniamo dal break e l’azione è tornata sul ring. Sonya ha assunto il controllo del match e trova alcuni conti di 2 molto ravvicinati. Becky torna in fase offensiva e trova un conto di 2 grazie ad un Bexploder suplex. Sonya trova a sua volta un conto di 2. Becky atterra Sonya per un altro conto di 2. Sonya evita una Dis-Arm-Her e trova un conto di 2 grazie ad un roll up. Le due finiscono a terra dopo un enziguri. Sonya tenta un altro schienamento, senza successo. Becky sale sulla terza corda, ma Mandy la distrae. Sonya ne approfitta e trova un altro conto di 2. Sonya finisce per impattare erroneamente contro Mandy alle corde e Becky applica una Dis-Arm-Her che le vale la vittoria.

ANALISI: Incontro che sembrava dover diventare uno squash per Becky invece è stato accettabile. Becky molto bene in zona offensiva ma si può migliorare in zona difensiva. Sonya che non eccelle nel ring non sfigura. Alla fine la vittoria va alla Lynch che riesce a connettere la sua mossa di sottomissione. Match così e così.

VOTO: 5

DANIEL BRYAN VS. LUKE HARPER

RIASSUNTO: Harper attacca subito Bryan. I due entrano ed escono dal ring. Bryan effettua uno slide tra le corde e Harper lo afferra e lo atterra. I due si affrontano fuori dal ring. L’azione torna sul ring e Harper viene spedito di nuovo fuori. Bryan sta per eseguire un dive, ma Harper lo afferra e lo schianta prima contro il tavolo di commento e poi nell’area dei timekeepers. Torniamo dal break e Harper ha atterrato Bryan. Bryan contrattacca, ma Harper trova un conto di 2 grazie ad un big side-slam. Bryan esegue un jawbreaker, ma Harper mantiene il controllo. Bryan contrattacca, ma Harper lo spedisce contro alle corde. Harper trova un altro conto di 2 con un Michinoku Driver. Harper porta Bryan sulla terza corda per un superplex, ma lui contrattacca. Bryan applica uno Yes Lock, ma Rowan sale sul ring e interrompe la presa, facendo scattare la squalifica.

ANALISI: Ad essere pignoli mi sarei aspettato un po’ di più da questo match visto il fatto di essere nel main event dello show blu. Alla fine l’incontro è godibile con Harper che in passato (con il titolo intercontinentale) ci ha fatto vedere dei buoni match. Per Daniel non si può dire che sia un brutto worker, anzi il contrario. Le mosse di Harper sempre violente e i calcini di Bryan riescono a tener su il match che alla fine viene interrotto da Rowan dopo che Harper era finito prigioniero della “Yes Lock”. Voto buono.

VOTO: 7

RIFLESSIONI: Nessun grande incontro ma molti match godibili. Show buono per il brand blu.

 

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: CURTIS AXEL vs MATT HARDY & AoP vs RICH E REX GIBSON. Un ex-equo dove nel primo match non si è lottato per niente mentre il secondo è il classico squash match di Raw. Fortuna che Mojo ha rifiutato il match con No Way Josè.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: DOLPH ZIGGLER vs SETH ROLLINS. Match che regala molto divertimento. Incontro da pay-per-view.

CONCLUSIONI: Settimana buona per Smackdown, discreta per Raw. Smackdown buono in tutti i match. Raw paga alcuni squash match, anche se il main event è fantastico.

 

E anche per oggi abbiamo finito amici di Spazio Wrestling. Non mancate di farmi sapere qual è stato, secondo voi, il match che vi è piaciuto di più nei commenti. Io intanto vi do appuntamento alla settimana prossima sempre qui su SpazioWrestling.it. Alla prossima!!