Cody rivela i piani della WWE per lui post brand split

Cody Rhodes ha recentemente parlato con 107.7 The Bone a San Francisco, ecco i punti salienti.

Sul lavoro con Joey Ryan e il suo posto nel wrestling:

“Quando Joey Ryan esce, le persone hanno reazioni forti. Lo amano davvero, lo odiano, ma questo è un dono, e questo è qualcosa che vuoi nel wrestling… lo vedo sicuramente come un bene per l’industria. Penso che ci saranno molte gatte da pelare.”

Sulla scena delle indie e il ruolo degli Young Buncks:

“Hanno creato un mondo in cui i ragazzi non hanno bisogno della WWE, o esserne parte…. le sedi potrebbero sembrare piccole, ma sono piene di gente. L’energia è allo stesso livello se non più alto… il livello del talento è al massimo.”

Sui piani che la WWE aveva per lui con la brand split:

“A un certo punto il piano era per me essere Stadust su un brand e Cody Rhodes su un altro. Pensavo fosse una grande idea. Volevo farlo assolutamente! Ognuno ha voluto farlo tranne che per una persona che rimarrà senza nome, ma quella persona è un volto principale della federazione.”

Se ha mai visto JBL fare qualsiasi bullismo:

“Ho conosciuto JBL fin da quando sono arrivato nel 2007…. non ho mai riscontrato questa cosa su John. Il wrestling non è per tutti, però. A volte non è mobbing quando, in realtà, è solo un gioco nervoso…. non ho mai visto personalmente atti di bullismo per tutto il tempo e sono stato li 11 anni e in ogni stanza dello spogliatoio.”

Comments

Commenta questo post