Dean Ambrose: “Ho rischiato di morire per colpa del mio infortunio”

Dean Ambrose è tornato in azione a ridosso di Summerslam dopo oltre otto mesi di assenza. L’ex campione WWE subì in infortunio al tricipite durante una puntata di Raw, poco prima della puntata natalizia dello show rosso che avrebbe incoronato nuovamente il Lunatic Fringe e Seth Rollins campioni di coppia di Raw.

La Superstar WWE è stata avvistata a Birmingham, in Alabama, durante il suo periodo di riabilitazione dopo aver sostenuto l’intervento chirurgico al tricipite. Inizialmente sembrava che l’atleta potesse tornare in azione in tempi più brevi rispetto a quelli stimati dalla WWE. L’infortunio di Ambrose è stato più grave del previsto tanto che il membro dello Shield ha dichiarato in un intervista a TheMonitor.com che temeva per la sua stessa vita.

E’ bello essere di nuovo in azione e di tornare a lottare per il pubblico. Questi otto mesi sono stati molto frustranti. E’ stato un periodo lungo, più lungo di quello stimato all’inizio”.

L’infortunio di Ambrose prese una piega più grave del previsto:

“L’infortunio mi ha provocato un’infezione e ho dovuto sostenere due interventi chirurgici. Ho vissuto un incubo dopo l’altro. Mi hanno portato in ospedale per via di un infezione e mi hanno somministrato antibiotici per una settimana, un infezione che per poco non si rivelò letale. Una volta dimesso ho continuato a prendere antibiotici per mesi”.

Fonte: SPORTSKEEDA.COM

 

  • Stex14

    oh cristo….è andato tutto per il meglio….