IMPACT WRESTLING: Risultati Impact 09-11-2017

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling! Io sono Benedetta Fortunati, e come ogni venerdì vi presento gli avvenimenti dell’ultima puntata di Impact.

Jeremy Borash e Josh Mathews aprono lo show sul ring parlando di come siano in una nuova location, ovvero Ottawa, in Canada. Quindi, ci presentano la card della serata, incluso il GHC Championship match tra Eddie Edwards e El Hijo del Fantasma.

Va in onda un recap di Bound For Glory che ci mostra gli highlights di ciascun match del PPV e il ritorno di Alberto El Patron.

Sul ring fanno il loro ingresso l’Impact Global Champion Eli Drake e Chris Adonis. Il primo a prendere il microfono è Chris Adonis, che dice a tutti di stare in silenzio e di portare rispetto al “volto di Impact Wrestling”, Eli Drake. Drake dice che a Bound For Glory ha sconfitto tutti, proprio come aveva promesso di fare. Quindi, dice che tutto è stato perfetto, ad eccezione di Alberto El Patron, il cui attacco gli è costato un paio di punti, e gli impedisce di combattere stanotte. Ma va bene così, perchè adesso può lasciare il Canada, dato che “Il Canada è spazzatura!” Improvvisamente, compare sullo stage Petey Williams.

Williams ripete le parole di Drake “non rimane nessuno da sconfiggere”, ma Drake non ha mai sconfitto lui! Williams afferma che non è mai stato Global Champion e vuole un match stanotte. Drake risponde che ha la serata libera. Williams controbatte che non gli importa e si dirige verso il ring.

Chris Adonis prova a fermarlo, ma riceve un calcio in faccia. Drake colpisce Williams mentre sale sul ring. Williams si riprende, esegue un side russian leg sweep e prova a realizzare il Canadian Destroyer. Adonis trascina il suo socio fuori dal ring.

Johnny Impact arriva a gran velocità nel parcheggio, parcheggia la sua auto in sosta vietata, e entra in arena.

La grafica ci mostra che la prossima settimana, Petey Williams affronterà Eli Drake per l’Impact Global Championship.

Jimmy Jacobs si dirige verso il commento e Josh Mathews si fa un selfie veloce con lui. Borash dice che hanno un match e Jacobs decide di unirsi a loro per il commento.

Sonjay Dutt vs. Matt Sydal

Jacobs dice di essere venuto a Impact per un po’ di azione. Dutt con un’hurricanrana trasformata in in un arm bar. Jacobs sente di non avere abbastanza attenzione su di lui, stringe la mano a Josh e se ne va. Standing moonsault di Sydal, schienamento, ma solo conto di 2.

Sydal lavora sulle gambe di Dutt e sembra voler chiudere il match con una sottomissione. Dutt resiste. Single leg boston crab su Dutt che riesce a raggiungere le corde. Sydal carica, ma Dutt lo calcia via, lo atterra, lo schiena, ma solo conto di 2. Sydal viene intercettato sulla terza corda, dà un pugno a Dutt, che esegue un superplex dalla seconda corda. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa c’è uno scambio di calci tra i due. Sydal fa finire Dutt al tappeto, lo schiena, ma solo conto di 2.

Altra sottomissione su Dutt, che arriva alle corde e esce dal ring. Sydal gli sbatte la gamba contro la barricata. L’azione torna sul ring, Sydal atterra Dutt vicino all’angolo. Shooting star press di Sydal, schienamento, 1-2-3.

Vincitore per schienamento: Matt Sydal

Nel post-match, fa il suo ingresso l’Impact Grand Champion EC3, microfono alla mano. Il pubblico inneggia EC3 e lui afferma che dovrebbero inneggiare Sydal. Lui è qui per congratularsi con Matt per la sua vittoria, dato che vince sempre, ad eccezione dei veri match titolati, dove invece esce sempre sconfitto. Ec3 ricorda come Sydal abbia sconfitto Lashley, guadagnando una title shot, e quindi abbia perso di nuovo nel match titolato. EC3 sostiene che a Sydal manchi l’istinto del killer, a differenza sua, che è il più grande campione della compagnia. Lui è un killer, mentre Sydal è un bravo ragazzo. Sydal vuole salire sul ring ma EC3 dice “no” e poi continua dicendo “magari in un’altra vita, saresti potuto rinascere come un vincitore”.

Johnny Impact è nel backstage e cerca dappertutto Alberto El Patron, mentre lo show va in pausa.

Vediamo un GWN “Flashback Moment of the week, che ci mostra Petey Williams e il Team Canada.

GHC CHAMPIONSHIP MATCH

Eddie Edwards (c) vs. El Hijo del Fantasma

Questa è la prima volta che il titolo viene difeso nel Nord America. Borash è sul ring per dare una speciale introduzione. I due avversari si stringono la mano. Parte il match.

Fantasma va da una parte all’altra del ring. Edwards lo intercetta ed effettua un overhead release suplex. Edwards con un paio di chop, Fantasma lo atterra, prova lo schienamento, ma solo conto di 2. L’azione si sposta nell’angolo, Fantasma carica, Edwards lo calcia via. Edwards sale sulla terza corda, ma una hurricanrana di Fantasma lo manda al tappeto, tentativo di schienamento, ma solo conto di 2. Fantasma sulla terza corda, Edwards gli dà un calcio, si arrampica, ed esegue un superplex dalla terza corda.

Blue thunder bomb di Edwards, schienamento, ma solo conto di 2. Entrami gli atleti sono sull’apron. Edwards va per eseguire un tiger driver. Fantasma prova uno springboard, ma viene rispedito fuori dal ring. Suicide dive di Edwards. Fantasma intercetta Edwards fuori dal ring, ed esegue il suo suicide dive, ovvero l’arrow from the depths of hell. Tiger diver di Edwards, ma Fantasma resiste e tenta lo schienamento, ma solo conto di 2. Edwards realizza uno shining wizard e un due hard flowsion trovando la vittoria

Vincitore e ancora campione: Eddie Edwards

Sami Callihan e gli oVe si dirigono verso il ring

oVe and Sami Callihan vs. Phil Atlas, Ray Steele, and Marcus Burke

Callihan mette fuori gioco Burke con un calcio. Triple kick alla testa di Steele, square e compass (ovvero una versione della Sister Abigail) di Dave Crist. Entra in azione Phil Atlas, con nessuno dei suoi partner sull’apron. Triple boot di Callihan e degli oVe. All-seeing eye degli oVe, con Jake sulle spalle di Callihan, e Atlas sulle spalle di Dave. Callihan lancia Jake e lui esegue un cutter su Atlas.

Vincitori: gli oVe e Sami Callihan

Nel post-match, Konnan insieme a Ortiz e Santana arrivano tra il pubblico. Homicide arriva dall’altro lato e atterra Callihan. Gli oVe vengono sbattuti fuori dal ring mentre Homicide cerca di finire Callihan, che però riesce a scappare fuori dal ring. I due team si urlano addosso a vicenda.

Nel backstage, McKenzie Mitchell chiede al vincitore di “Global Fogred”, Hakim Zane, come si senta per essere a Impact. Lui risponde che è molto importante. A quel punto, irrompe Johnny Impact e dice che ha sete di sangue e continua a cercare Alberto.

Allie vs. KC Spinelli

Ci spostiamo a Border Ciry Wrestling, Allie cerca la stretta di mano, ma viene colpita. La Spinelli calcia via Allie, che si arrabbia. Allie viene colpita al busto e al volto. Allie all’angolo, la Spinelli carica, ma Allie si scansa e atterra la sua avversaria. Tenta lo schienamento, ma solo conto di 2.

Allie viene gettata nell’angolo, ma la Spinelli mette la testa sotto la seconda corda, e Allie la colpisce con un dropkick. La Spinelli recupera e dopo diversi dropping elbow tenta lo schienamento, ma solo conro di 2. Allie esegue diverse clothesline e diversi sliding elbows, tenta lo schienamento, ma solo conto di 2. Allie esegue l’Allie Valley Driver trovando la vittoria.

Vincitrice per schienamento: Allie

Fuori dall’arena, Alberto viene informato del fatto che Impact che lo sta cercando. Alberto risponde che non gli importa, ed entra.

Allie si dichiara eccitata per la sua vittoria e incredula per aver potuto dividere il ring con Gail Kim.

Nel backstage, McKenzie vuole fare una domanda ad Alberto riguardo Johnny Impact. Alberto chiede “Johnny chi?”, mentre Johnny gli vola addosso! Parte una rissa nel backstage, con i due che si lanciano addosso delle sedie. Arriva Braxton Sutter e inizia a lottare con Johnny Impact. Arriva anche Caleb Konley e Alberto inizia a lottare con lui. Quindi Sutter e Conley finiscono per combattere tra di loro! Alberto colpisce Johnny con un bidone dei rifiuti. I due si spostano all’esterno. Johnny colpisce Alberto con un bidone. Alberto sbatte la testa di Johnny contro qualcosa e dice che il titolo è suo e non di Johnny Impact!

Quindi Alberto getta Johnny di nuovo nell’arena e arriva la security, che però viene subito annientata. Johnny prova una choke su Alberto. Johnny dice qualcosa riguardo al titolo. Alberto si arrampica su una scala fino a raggiungere una piattaforma sovraelevata e dice “finiamola qui”. Johnny si arrampica su un distributore di bibite per raggiungere Alberto. Alberto viene spedito al tappeto.  Johnny salta, mentre lo show va in pausa.

Tornati dal break la rissa è ancora in atto! Alberto colpisce Johnny con un tubo e dice che quella è la sua compagnia e lui vuole il titolo. La rissa arriva al ring. Arriva la security. Alberto si arma di microfono, e dice che se la security vuole essere pagata deve tenere Johnny lontano da lui. Alberto sa che Johnny vuole lottare e lo invita a salire sul ring, così potranno lottare. Alberto si dirige verso il ring. Poi, ci ripensa e torna sullo stage.

Johnny prende il microfono, e chiede come sia possibile che Alberto sia l’orgoglio del Messico, quando non è nemmeno l’orgoglio di suo padre. Alberto carica, mentre la security cerca di dividerli. Alberto esegue un colpo basso su Johnny, e due DDT a centro ring. Alberto dice alla security che se vuole essere pagata deve abbandonare il ring. Alberto esegue un cross arm breaker sulle corde, mentre gli arbitri provano a fermarlo. Johnny si tiene il braccio sul ring, mentre termina un altro show con Alberto che sorride sulla rampa.

Sul sorriso di Alberto El Patron termina la puntata.

Io vi saluto, vi ringrazio per continuare a seguire Spazio Wrestling e vi do appuntamento a venerdì prossimo per un’altra puntata di Impact. Ciao a tutti!

 

Benedetta Fortunati

staffer