INDY: Austin Aries conquista il UK’s Defiant Championship

Durante l’ultimo episodio di Defiant Wrestling, l’ex superstar della WWE Austin Aries è stato incoronato campione della federazione vincendo il Defiant Championship dopo una dura battaglia contro il membro del Bullet Club, Marty Scurll.

 

Austin Aries è una ex superstar della WWE, che è per lo più conosciuto per i suoi trascorsi ad NXT e nella divisione Cruiserweight di 205Live. Aries, che ha fatto il suo debutto nel 2016 per la federazione di Vince McMahon, è stato rilasciato dalla compagnia nel 2017.

Da quando ha lasciato la WWE, Aries si è esibito per molte federazioni Indy tra cui House of Hardcore, WSW e anche Defiant Wrestling per le quali ha debuttato all’inizio di questo mese. Aries è stato definito il “miglior agente libero” dal manager Defiant Stu Bennett ed è stato anche confermato che il 39enne ha firmato un contratto di sei mesi con la promozione britannica.

 

Dopo il suo recente debutto nella Defiant Wrestling all’inizio del mese, Aries ha ora conquistato il pubblico in un breve periodo di tempo, vincendo il titolo più importante della compagnia la scorsa notte a Birmingham, in Inghilterra. L’ex campione del mondo TNA ha affrontato il “Villian” Marty Scurll nella notte e ha sconfitto il membro del Bullet Club per vincere il Defiant Championship.

Aries, che ha recentemente cambiato gimmick nella Defiant Wrestling allineandosi con Mark Haskins e Chris Ridgeway, è diventato la settima superstar a vincere il Defiant Title (che in precedenza era noto come il titolo WCPW).

Questo è stato anche il secondo titolo vinto da Aries nelle Indie e il suo secondo risultato dopo aver lasciato la WWE; il primo è stato il titolo WSW che ha vinto all’inizio di questo mese.

 

Austin Aries continua ad impressionare attraverso la scena indipendente e apparentemente funzionerà per varie promozioni top Indy in futuro. Attualmente è sotto contratto con la Defiant Wrestling da sei mesi, ma può lavorare anche per altre società.

Vedremo cosa gli riserverà il futuro.

 

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

Comments

Commenta questo post