Inside PPV #10: WWE TLC 2017

Amici di Spaziowrestling io sono Carlo Ferraro e vi do il benvenuto ad una nuova edizione di Inside ppv. In questo numero analizzerò TLC, ppv esclusivo di raw che passerà alla storia per il ritorno sul ring dopo ben 11 anni di Kurt Angle. Quindi non indugiamo oltre e passiamo subito alle analisi dei match:

Emma vs Asuka

Match intorno a cui si è creato un discreto hype visto l’esordio ufficiale nel main roster di Asuka e che al di la di questo interessante particolare, è stato abbastanza godibile e ben eseguito. Le due atlete non si sono di certo risparmiate dando vita ad un incontro mai statico e con continui scambi di ottimo livello. Vittoria scontata da parte di Asuka visto le grandi aspettative che si sono create intorno a lei. Da apprezzare in ogni caso la prestazione di Emma, che finalmente è riuscita a mostrarci qualcosa in più delle sue capacità, cosa che finora non era riuscita a fare dal suo approdo a raw.

VOTO 6

The Brian Kendrick & “Gentleman” Jack Gallagher vs Cedric Alexander & Rich Swann

Così come il match precedente, anche questo merita a mio avviso un giudizio positivo. Del resto quando entrano in gioco i “pesi leggeri” a livello lottato difficilmente si rimane delusi. Ognuno ha fatto la propria parte mostrando ottime capacità tecniche. Ovviamente qualcuno doveva prevalere e in questo caso sono stati Alexander e Swann a dare quel qualcosa in più per arrivare alla vittoria finale. Un bagaglio tecnico più importante ed una maggiore affinità rispetto ai loro due avverarsi,hanno fatto la differenza.

VOTO 6

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIPAlexa Bliss (c) vs Mickey James

In questo caso mi sarei aspettato qualcosa in più. La straripante forma di Alexa e la grande esperienza di Mickey avrebbero dovuto portare ad un match di alto livello ma cosi non è stato. Tuttavia le cose positive non sono mancate. James ha dato seriamente filo da torcere alla campionessa, andando oltre forse a quello che ci si aspettava. Sinceramente mi sarei aspettato una vittoria più schiacciante della Bliss che in questo momento è la regina incontrastata della divisione femminile. Le minacce però al suo trono non mancano, una su tutte potrebbe proprio essere la debuttante Asuka.

VOTO 5.5

CRUISERWEIGHT CHAMPIONSHIPEnzo Amore vs Kalisto (c)

Match che è stato costruito esattamente come ci aspettava. Da una parte la tecnica e la spettacolarità di Kalisto, dall’altra l’astuzia e la concretezza di Amore, che ha dato ancora una volta dimostrazione di poter andare oltre ai limiti fisici e tecnici che lo contraddistinguono. Azzeccata la mossa di renderlo figura principale dei pesi leggeri, quindi giusto secondo me ridargli il titolo. Kalisto purtroppo paga la sua incapacità ad intrattenere e in un contesto come la Wwe avere solo la tecnica non basta.

VOTO 6

AJ Styles vs Finn Balor

Match nato per caso a causa del forfait improvviso di Wyatt. Alla fine però non tutti i mali vengono per nuocere e a mio avviso la Wwe ha affrontato questa emergenza nel migliore dei modi. La scelta di scegliere Aj Styles mai fu cosi azzeccata. I fan wwe aspettavano questo scontro da tempo e averlo in modo cosi inaspettato, forse è stato pure meglio. Come del resto si poteva immaginare i 2 hanno tirato fuori un match di pregevole fattura, reso ancora più bello dalla cornice di un pubblico in visibilio. È vero che ci sarà comunque qualcuno che avrà da ridire, essendo un match senza una storyline intorno, ma in una situazione di emergenza non si poteva chiedere di più.

VOTO 7

Elias vs Jason Jordan

Match difficile da giudicare visto che è stato inserito in card solo per intervallare i due match principali della serata. In ogni caso abbiamo assistito ad un altra buona prova di Jason Jordan,che sembra in attesa di un definitivo push che per ora tarda ad arrivare. Per Elias invece una sconfitta che peggiora ulteriormente la sua situazione. A mio avviso con una gestione diversa del suo personaggio si può anche costruire qualcosa di interessante intorno a lui. Sicuramente ho visto di peggio in passato.

VOTO 5

5 ON 3 TABLES, LADDERS AND CHAIRS MATCHThe Miz, Cesaro, Sheamus, Kane & Braun Strowan vs The Shield (Dean Ambrose & Seth Rollins) & Kurt Angle

Anche in questo caso la federazione si è vista stravolgere i piani. L’ assenza di Reigns significava non solo rinunciare alla star principale dello show, ma anche all’ attesissimo ritorno dello Shield. E se la scelta di rimpiazzare Wyatt con Aj era stata azzeccata, qui la Wwe si è superata. Far tornare sul ring Kurt Angle era l’ unica cosa che potesse creare la stessa attesa, se non superiore, del ritorno dello Shield. Il match in se è stato molto divertente e godibile. Sediate, voli dalle scale, tavoli rotti, manovre folli. Insomma di tutto e di più. Peccato però che la costruzione dall’inizio alla fine ha fatto storcere un pò il naso a tanti. Il team miz è sembrato completamente al servizio dei propri avversari dando l’impressione di voler servire loro la vittoria su un piatto d’argento. Del resto in chiave mark è difficile credere che 3 alteti di cui uno assente dal ring da 11 anni, possano battere 5 top wrestler anche senza soffrire più di tanto. È vero anche che Kane e Strowman si sono annullati a vicenda perdendo di vista l’obiettivo del loro team, ma sarà bastato per giustificare una vittoria del team “shield”?

VOTO 6

GIUDIZIO GENERALE PPV

I match singolarmente non hanno deluso, anzi sono stati sicuramente più godibili di molti altri visti nei precedenti ppv. Resta però l’amaro in bocca per la gestione del main event e per la scelta di incentrare tutto su questo singolo match. A mio avviso non far difendere le 3 cinture principali nello stesso ppv per concentrare tutto in un tag team, è sintomo di mancanza di idee.

VOTO 6