INSIDE PPV #15: WWE Fastlane 2018

Amici di Spazio Wrestling benvenuti ad una nuova edizione di Inside PPV. In questo numero analizzeremo Fastlane, PPV esclusivo di Smackdown, che rappresenta l’ultimo passo prima di Wrestlemania.

SHINSUKE NAKAMURA vs RUSEV

Opener del PPV in chiaro-scuro. Ovviamente non ci si aspettava un match a 5 stelle, ma in ogni caso c’era una discreta aspettativa di vedere all’opera Nakamura, che doveva dimostrare di essere pronto al match di Wrestlemania con AJ Styles. A mio avviso non è riuscito a pieno in questo intento nonostante la vittoria. Il match è stato a tratti godibile ma Nakamura doveva dare quella marcia in più al match, che ha dato la sensazione di non essere mai ingranato a pieno. Lo stile di lotta e la stazza fisica completamente opposta dei due, non aiutava, ma qualcosa in più potevamo aspettarcela.

VOTO 6

UNITED STATES CHAMPIONSHIP MATCH: BOBBY ROODE © vs RANDY ORTON

Match abbastanza mediocre che non ha regalato niente di più rispetto ad un incontro da puntata settimanale. Nonostante l’impegno mostrato, i due alteti hanno dato la sensazione di combattere con il freno a mano tirato senza tirare fuori quel qualcosa in più che ci si aspetta in un PPV. Interessante invece il post match che ha visto l’ intervento di Mahal che si inserisce con prepotenza nella lotta al titolo Usa. Da sottolineare invece la vittoria di Orton che completa così il grande il slam dei titoli WWE.

VOTO 5

NAOMI E BECKY LYNCH vs CARMELLA E NATALYA

Questo match rientra tra le note liete della serata. Ancora una volta le donne hanno tirato tutto il meglio del loro repertorio dando vita ad un incontro particolarmente veloce e coinvolgente. Vittoria a sorpresa del team heel. Se Natalya ha sempre dimostrato le sue potenzialità, lo stesso non si può dire di Carmella che questa volta però si è contraddistinta positivamente.

VOTO 6.5

WWE SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: THE USOS © vs THE NEW DAY

Sicuramente una delle grandi delusioni della serata. Entrambi i team hanno ampiamente dimostrato in passato di essere l’eccellenza nella categoria tag e di conseguenza ci si aspettava tutt’altro tipo di match. È stato costruito tutto in funzione del successivo intervento dei Bludgeon Brothers, che hanno fatto terminare anzitempo la contesa. Sarebbe stato meglio a mio avviso sancire un vincitore, sviluppando il match in maniera diversa, sfruttando tutto quello che i due team potevano offrire sul ring. L’ attacco di Harper e Rowan offre interessanti spunti in vista di Wrestlemania, ma poteva avvenire tranquillamente a match concluso.

VOTO 5

WWE WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: CHARLOTTE FLAIR © vs RUBY RYOTT

Finalmente abbiamo avuto la possibilità di vedere le capacità di Ruby Riott al di fuori della sua stable. Avere Charlotte sul ring è quasi sempre garanzia di spettacolo, ma non sempre le sue avversarie son riuscite a tenere testa alla sua straripante forza, quindi possiamo apprezzare ancor di più la prestazione della Riott. Match avvincente e con pochissimi momenti statici. Fuori discussione la vittoria di Charlotte che però a fine match si è vista sfidare dall’avversaria più temibile in circolazione, l’imbattuta Asuka. Non potevamo chiedere un match migliore a Wrestlemania.

VOTO 6

WWE CHAMPIONSHIP SIX PACK CHALLENGE MATCH: AJ STYLES © vs KEVIN OWENS vs SAMI ZAYN vs DOLPH ZIGGLER vs BARON CORBIN vs JOHN CENA

Main event che vedeva sfidarsi i migliori wrestler del roster blu. Nonostante ciò il rischio di fallire era alto, ma per fortuna così non è stato. Un match costruito in modo lineare e coerente dall’inizio alla fine dove tutti i partecipanti hanno detto la loro senza assolutamente sfigurare. Interessanti anche i segmenti in chiave futura come lo scontro aperto tra gli “amici” Zayn e Owens e l’intrusione di Shane che è costata loro un possibile trionfo. Come da copione alla fine AJ Styles ha mantenuto il titolo, confermando il suo posto in uno dei main event di Wrestlemania.

VOTO 7

GIUDIZIO GENERALE PPV

Durante gli anni Fastlane è sempre stato un ppv transitorio dove la WWE si è sempre risparmiata in vista di Wrestlemania. Anche questa volta la musica non è cambiata. Un ppv parecchio deludente, dove sicuramente si poteva fare di più.

VOTO 5