Inside PPV #4: Money in the Bank 2017

Amici di SpazioWrestling sono Carlo Ferraro e vi do il bentornato ad Inside ppv, oggi arrivato alla sua quarta edizione. Questa volta andremo ad analizzare uno dei ppv di punta di Smackdown, ovvero Money in the Bank. Poteva essere potenzialmente uno dei ppv dell’anno ma cosi non è stato. Quindi non indugiamo oltre e partiamo con le analisi dei match.

KICKOFF MATCH: HYPE BROS vs THE COLONS

Match inserito in extremis nella card di certo non aumentandone la qualità. Partendo però dal presupposto che nel Kickoff è anche naturale avere match di scarso interesse, questa volta possiamo dire di non aver assistito al solito disastro annunciato. Match durato oltre il previsto (addirittura 8 minuti) e che ha visto anche qualche bella manovra a livello tecnico da parte specialmente degli Hype Bros, che sono riusciti ad ottenere una prevedibile vittoria. Da notare inoltre, che al di la dell’aspetto tecnico ,gli Hype Bros hanno avuto una buona interazione con il pubblico,che di solito in questi match rimane prevalentemente freddo e disinteressato. Nulla da aggiungere sui The Colons che incassano la loro ennesima sconfitta a cui ormai credo siano abituati.

Voto 5.5

 

MONEY IN THE BANK LADDER MATCH FOR A TITLE MATCH FOR THE WWE WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH:CHARLOTTE FLAIR vs BECKY LYNCH vs TAMINA vs CARMELLA (W/ JAMES ELSWORTH) vs NATALYA

Non si poteva chiedere di meglio come apertura dello show perché  questo match entra di diritto nella storia della WWE, essendo il primo Money in the Bank tutto al femminile. Possiamo affermare con decisione che le aspettative almeno sul ring sono state ripagate a dovere. Un match spettacolare e con i soliti momenti di follia che solo un ladder match può regalare. Semmai ce ne fosse bisogno le womens hanno dimostrato ancora una volta che tecnicamente riescono a garantire prestazioni degne dei più quotati colleghi maschili. Tutto quasi perfetto, peccato per l’esito finale che a mio avviso ha rovinato tutto. Ebbene si perché alla fine un esito inaspettato o poco gradito viene sempre più ricordato di quello che è avvenuto in precedenza sul ring. Non critico la vittoria di Carmella ma come questa è arrivata. Il fatto che a staccare la valigetta sia stato Elsworth e non personalmente Carmella, lascia più di qualche dubbio sia sulle capacità della vincitrice di arrivare da sola al traguardo e sia sull’ effettivo regolamento del match.  Tante volte abbiamo assistito a match condizionati da interventi esterni ma questa volta ci troviamo di fronte ad un caso unico perché è come se a vincere il match sia stato un non partecipante alla contesa. Infatti materialmente un partecipante al money in the bank ladder match per arrivare alla vittoria deve staccare personalmente la valigetta posta al di sopra del quadrato, e Carmella effettivamente non l ‘ha fatto.  Chissà se nella prossima puntata di Smackdown avremo qualche chiarimento in merito, magari proprio dal general manager. In ogni caso spero che Carmella riesca a dimostrare di poter essere in grado di farcela anche con le sue sole forze perché deve essere lei la vera minaccia per la campionessa e non James Elsworth.

Voto 6 (con un esito diverso meriterebbe molto di più)

SMACKDOWN TAG TEAM MATCH CHAMPIONSHIP: NEW DAY (KOFI KINGSTON E BIG E) vs THE USOS ©

Dopo Backlash chiedevamo con una certa urgenza degli avversari all’altezza per i campioni in carica e alla fine siamo stati accontentati. Chi meglio del New Day poteva insidiare il regno degli Usos?!. Cosi infatti è stato perché i campioni sono stati vicinissimi a perdere i loro titoli e hanno dovuto ricorrere al count out per salvarsi vigliaccamente la pelle. Anche qui l’esito finale a mio avviso ha rovinato quello che di buono era stato fatto sul ring. Un match di buonissimo livello mai lento e con ribaltamenti continui che solo nella parte finale ha visto prevalere un New Day in grande spolvero. La vittoria per squalifica da parte degli sfidanti è un modo per non far finire qui la questione tra i due tag team. Sinceramente però non avrei fatto terminare il match per count out ma al massimo per squalifica in seguito ad una condotta scorretta da parte dei campioni. Gli Usos sono bravi sul ring e fanno anche discretamente la parte degli heel e sarebbe staro meglio secondo me fargli finire il match in modo diverso, perché cosi hanno fatto la parte dei codardi e hanno perso un po’ di credibilità

 

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP: NAOMI © vs LANA

Match nato un po’ a sorpresa visto che nessuno si sarebbe aspettato di vedere Lana sul ring, specialmente con la cintura in palio. Tutta l’inesperienza di Lana si è fatta notare e ha reso il match lento e abbastanza noioso. Sinceramente avrei fatto debuttare Lana in un match differente e non direttamente con la campionessa. Capisco che era un modo per impiegare Naomi visto che le sue avversarie erano tutte impegnate nel Money in the Bank, ma cosi si è fatto sfigurare la sua avversaria che è apparsa ancora acerba e impacciata. Vittoria mai in dubbio da parte di Naomi che sicuramente dovrà dimostrare in ben altre contese di meritare la cintura.

Voto 4.5

 

WWE CHAMPIONSHIP: JINDER MAHAL © vs RANDY ORTON

Match, contesto ed esito praticamente uguali a quello a cui avevamo assistito a Backlash. Anche questa volta la contesa a livello tecnico non è stata ne esaltante ne deludente ma abbastanza godibile senza grossi picchi di spettacolarità, eccezion fatta per l RKO di Orton sul tavolo dei commentatori ai danni dei Sing Brothers. Ad un certo punto si è anche creduto in una vittoria di Orton anche perché il match avveniva di fronte al suo pubblico che tifava esclusivamente per lui. Alla fine però Orton si è dovuto nuovamente arrendere per colpa delle interferenze esterne dei compari di Mahal. Ribadisco il fatto che con Mahal si sta lavorando bene, heel odiato e che si serve dell’inganno per arrivare ai suoi obiettivi, anche se qualche vittoria più netta ne accrescerebbe soltanto la sua credibilità. Per quanto riguarda Orton invece serve nuova linfa e un nuovo feud per mantenerlo ai livelli che merita. Io lo lascerei per un breve periodo ai box per poi farlo tornare da Heel perché è una parte che fa maledettamente bene e che forse lo esalta maggiormente.

Voto 6.5

 

TAG TEAM MATCH: BREEZANGO vs THE ASCENSION

Un match che è servito solo a concedere una pausa ai fan prima del main event e che per fortuna è stato molto veloce e indolore. Vittoria per i Breezango che purtroppo ultimamente stiamo vedendo spesso anche  al di fuori del ring con sketch che dovrebbero divertire ma a mio avviso sono veramente inutili e stancanti. The Ascension da giudicare solo con un grande NO COMMENT

Voto 4

MONEY IN THE BANK LADDER MATCH FOR A TITLE MATCH FOR THE WWE CHAMPIONSHIP: AJ STYLES vs DOLPH ZIGGLER vs SAMI ZAYN vs KEVIN OWENS vs SHINSUKE NAKAMURA vs BARON CORBIN

Era il match più atteso della serata e alla fine non possiamo dire di essere rimasti delusi perché lo spettacolo non è mancato. Certo non è stato un ladder match memorabile come tanti altri a cui abbiamo assistito ma non sarebbe giusto dare un giudizio del tutto negativo. Forse è mancato il vero OMG moment ma alcune manovre specialmente della scale sono state davvero mozzafiato. Secondo me ci sta anche la vittoria da parte di Corbin perché forse è quello che più ne beneficia da tale riconoscimento. Ziggler e Zayn a mio avviso resteranno eterni incompiuti, Aj e Owens non hanno bisogno della valigetta per essere al top e Nakamura ancora ha tanto da dimostrare in WWE. Quindi non poteva che essere Corbin il prescelto. L’unico neo secondo me è stata la gestione di Nakamura all’interno del match. A mio avviso buttarlo subito nella mischia avrebbe agevolato ancor di più lo spettacolo. Anche xk poi la sua breve sfuriata finale non è servita a molto.  Ora attendiamo solo di vedere le mosse del nuovo Mr Money in the Bank.

Voto 7

 

GIUDIZIO GENERALE PPV

Come detto ad inizio rubrica poteva essere uno dei ppv più belli di questi ultimi tempi ma cosi effettivamente non è stato. Qualche esito diverso avrebbe cambiato radicalmente la valutazione finale. I match a livello tecnico non hanno deluso e sono stati decisamente all’altezza ma avrei gestito in maniera diversa alcuni particolari che poi hanno fatto la differenza, specialmente per quanto riguarda il money in the bank femminile e il match per i titoli di coppia.

Voto 6.5

Comments

Commenta questo post