Inside PPV #7: WWE Summerslam 2017

Amici di Spaziowrestling sono Carlo Ferraro e vi do il benvenuto ad una nuova edizione di Inside Ppv. In questo numero ci occuperemo di uno dei Big four della Wwe ovvero Summerslam. Questa volta c’è tantissima carne al fuoco quindi non indugiamo oltre e partiamo con le analisi dei match:

KICKOFF MATCH
THE MIZ & THE MIZTOURAGE (BO DALLAS e CURTIS AXEL) vs JASON JORDAN & THE HARDY BOYZ (MATT e JEFF):

Match nato un pò a caso in quanto all’origine come tutti sappiamo The Miz avrebbe dovuto difendere la cintura contro Jason Jordan. La scelta di fare un passo indietro nella costruzione del “figlio” di Angle ha portato a questa soluzione che non ha entusiasmato più di tanto i fan. Anche sul ring non abbiamo visto grandi cose anzi il match è stato abbastanza noioso e si è svolto nell’indifferenza generale considerando che la metà degli spettatori ancora doveva entrare in arena. La vittoria è solo una magra consolazione per The Miz che sicuramente avrebbe meritato un match di altro livello. Incoerente anche la gestione di Jason Jordan che sembrava doveva essere lanciato visto la scoperta della parentela con il gm di raw, salvo poi essere uscito da sconfitto in questo tag team match abbastanza inutile. Per quanto riguarda gli Hardy nulla da dire, loro hanno già dimostrato nella loro carriera e non hanno bisogno di ulteriori push. Inoltre sul ring hanno fornito una prestazione ancora una volta positiva al di la del risultato. Su Dallas e Axel non mi esprimo proprio. È già fin troppo se fanno gli scagnozzi di The Miz.

VOTO 5

WWE CRUISERWEIGHT CHAMPIONSHIP:NEVILLE vs AKIRA TOZAWA (w/ TITUS O’ NEIL) (c)

Match abbastanza godibile che sicuramente non ha fatto annoiare gli spettatori. Scambi veloci tra i 2 protagonisti con continui capovolgimenti di fronte, che fino all’ ultimo hanno lasciato il dubbio su chi potesse uscire vincitore. Forse un pò a sorpresa alla fine l’ha spuntata Neville, non perché non fosse all’altezza di vincere, ma semplicemente perché aveva perso da poco il titolo dopo un lunghissimo regno. Alla fine il RE della categoria resta sempre lui e quindi a mio avviso è giusto ridargli la sua corona. Tozawa comunque lo terrei ancora in considerazione perché è capace nel ring e con anche il supporto di Titus può ancora dire la sua.

VOTO 6

SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP:THE USOS (JIMMY e JEY) vs THE NEW DAY (BIG E. e XAVIER WOODS) (c)

Ancora una volta questi 2 tag team non hanno deluso le aspettative e hanno tirato fuori un match di primissimo livello. Mosse spettacolari, continui scambi con i rispettivi partner, conteggi quasi sempre al limite del 3. Insomma non potevamo chiedere di meglio da questa contesa. La vittoria degli Usos mi lascia ben sperare per un proseguo di questo feud che tanto ci sta divertendo. L’unica nota negativa a mio avviso è stata la collocazione del match nel Kickoff e non nella card principale.

VOTO 7

JOHN CENA vs BARON CORBIN:

Opener dello show davvero deludente. Di certo non possiamo dire che si sia partiti col botto. Match molto lento e statico che ha addirittura indispettito il pubblico presente. Sinceramente immaginavo che Corbin e Cena non avessero una grande affinità sul ring, ma mi sarei aspettato qualcosa in più. Vittoria meritata di Cena che da un altra delusione al suo avversario dopo l’ ultima puntata di Smackdown ,che ha visto Corbin perdere la valigetta del Money in the bank proprio a causa del bostoniano. Clamoroso passo indietro della federazione nei confronti di Corbin. Spero solo sia una scelta ponderata e che non sia stato un semplice tentativo di push andato male. Un mr money in the bank in agguato poteva sempre servire per creare imprevedibilità nelle storyline.

VOTO 4.5

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP:NATALYA vs NAOMI (c)

Nutrivo qualche dubbio sulla buona riuscita di questo match, sarà anche perché Naomi non mi convince come campionessa, ma alla fine mi son dovuto in parte ricredere. Certo non è stato un match sensazionale ma dovendo dare un giudizio obbiettivo e non di parte, non posso giudicare negativamente questo incontro. Le due atlete si sono date battaglia fino alla fine non spostando mai l’ago della bilancia ne da una parte ne dall’altra. Meritata la vittoria di Natalya non tanto per il match in se ma per tutto quello che di buono aveva fatto finora per arrivare fino a qui.

VOTO 6

THE BIG SHOW vs BIG CASS (ENZO AMORE IS LOCKED IN A SHARK CAGE):

A mio avviso una delle note negative della serata. Un match molto noioso con un esito scontato e con una stipulazione senza alcun senso. Forse l’attrazione migliore è stata proprio Enzo Amore all interno della gabbia. Sinceramente non avrei proprio inserito nel feud Big show ma alla fine ci può stare perché Amore non sarebbe in grado di competere con un gigante come Cass.

VOTO 4.5

RANDY ORTON vs RUSEV

Non posso dare un voto a questo match visto la durata dello stesso. Posso dire solo per l’ ennesima volta che sia con Orton che con Rusev la wwe sta lavorando malissimo ed è un peccato buttare via così un potenziale simile. Già il feud tra loro 2 non aveva molto senso se poi non li fai nemmeno esprimere sul ring allora diventa tutto ancora più inutile. Forse il malcontento espresso da Rusev nelle ultime settimane per la gestione del suo booking, ha influito nella costruzione di questo “non” match.

VOTO S.V.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP:
SASHA BANKS vs ALEXA BLISS (c)

Ancora una volta il match femminile di Raw è stata una profonda delusione. Personalmente avevo accolto positivamente il fatto che ci fosse Sasha e non Baylie a competere con la campionessa. Questo perché Sasha a mio avviso può dare qualcosa in più sul ring. Purtroppo questo non è avvenuto in quanto sia lei che Alexa hanno ripetuto la prestazione anonima fornita nel precedente ppv. A livello lottato le 2 non hanno nulla da invidiare a nessuno quindi è inspiegabile che per ben 2 volte abbiano garantito una prestazione al di sotto delle aspettative. Un match costruito male che non ha seguito una logica ben precisa. Forse il fatto che la Boss non doveva esser del match ha influito sulla costruzione.

VOTO 4

BRAY WYATT vs FINN BALOR:

Finalmente The Demon King è tornato e quando Balor indossa la sua veste migliore difficilmente cede il passo al suo avversario. Vittoria per lui arrivata alla fine di un match spettacolare dove entrambi i contendenti hanno sfoggiato il meglio del loro parco mosse, dimostrando un feeling sul ring inaspettato. I giochi mentali visti durante la costruzione di questo feud hanno lasciato spazio a vero e proprio wrestling. Finalmente una costruzione azzeccata e coerente che fa uscire bene entrambi i protagonisti. Infatti Wyatt nonostante la sconfitta non esce affatto ridimensionato vista la buona prestazione garantita. E poi come detto, di fronte al Demon King in pochi ne sono usciti indenni.

VOTO 7

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP:
CESARO & SHEAMUS (c) vs SETH ROLLINS & DEAN AMBROSE:

La parziale reunion dello Shield valeva da solo il prezzo del biglietto come si suol dire, se poi li metti di fronte ad un grande tag team come quello di Sheamus & Cesaro e con una cintura in palio, allora il mix diventa esplosivo. Spettacolo puro sia dentro che fuori al ring perché mentre gli atleti si davano battaglia a suon di mosse spettacolari, l’arena era letteralmente in visibilio. Vedere poi dopo tanto tempo Rollins ed Ambrose insieme e con la cintura alla vita è un emozione indescrivibile. Come se non bastasse Cesaro ci ha regalato un fuori programma davvero divertente. Vedere dei fan che giocano con una palla durante uno spettacolo del genere ignorando quello che avveniva sul ring, era un vero insulto al lavoro degli atleti che andrebbero sempre elogiati per il loro impegno profuso.

VOTO 7

WWE UNITED STATES CHAMPIONSHIP:
KEVIN OWENS vs AJ STYLES (c)
-SPECIAL GUEST REFEREE: SHANE McMAHON-

Se i precedenti match tra i 2 erano stati una profonda delusione (escluso forse quello al Madison Square Garden), questa volta abbiamo assistito ad uno spettacolo da main event. La scelta di un arbitro speciale come Shane McMahon aveva aumentato notevolmente l’attesa intorno a questa rivalità che rischiava di arrivare ad un punto morto. Ma alla fine Shane è stato abbastanza imparziale e quindi i protagonisti sono stati i lottatori stessi che hanno finalmente fatto vedere di che pasta sono fatti. Se si mantiene questo livello allora il feud potrebbe pure andare avanti magari con qualche altro passaggio di titolo.

VOTO 7

WWE CHAMPIONSHIP:
SHINSUKE NAKAMURA vs JINDER MAHAL (w/SUNIL & SAMIR SINGH) (c)

Anche questo match rientra tra le note positive del ppv. Lo stile di lotta di Mahal porta sempre un pò a rallentare le contese che lo vedono protagonista ma contrapposto allo stile potente ma spettacolare di Nakamura ha migliorato sicuramente il risultato. Match molto godibile e con pochi momenti morti. Poi non è passata inosservata la grande partecipazione del pubblico che non aspettava altro che una sconfitta del campione in carica .Anche questa volta però Mahal è riuscita a farla franca. È vero c’è stato il solito aiutino dei fratelli Singh, ma forse questa volta non cosi evidente come le precedenti. Grande lavoro suo e della wwe nella costruzione del suo personaggio. Per Nakamura invece l’appuntamento con la gloria è solo rimandato perché ha dimostrato di avere le capacità per stare al top.

VOTO 6.5

FATAL 4-WAY MATCH FOR THE WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP:
BRAUN STROWMAN vs SAMOA JOE vs ROMAN REIGNS vs BROCK LESNAR (w/ PAUL HEYMAN) (c)

Main event degno dell’importanza di questo ppv. In questo match non è mancato veramente nulla. Botte da orbi, continui scambi all’interno del ring, tavoli andati in frantumi, barriere a bordoring disintegrate e anche un momentaneo infortunio di Lesnar che poteva far pensare per un attimo ad un nuovo campione. Da sottolineare poi la prestazione a dir poco maiuscola di Strowman che ha quasi mandato ko la bestia. Quasi ma non definitivamente perché Lesnar questa volta ha finalmente sfoggiato a pieno tutta la sua forza rinvenendo dal suo infortunio e prendondosi la vittoria con prepotenza schienando Reigns con la conseguente ovazione del pubblico. Ma se Lesnar e Strowman dovessero trovarsi di fronte in un match 1 vs 1 chissà allora come andrebbe a finire…

VOTO 7.5

GIUDIZIO GENERALE PPV

A parte qualche eccezione i match sono stati all’altezza di un top ppv come Summerslam. Forse è mancata qualche sorpresa per rendere tutto più memorabile ma le emozioni non sono sicuramente mancate. Questa volta dobbiamo dare atto alla WWE di aver tirato fuori un ottimo show. Peccato soltanto che sta capitando un pò troppo raramente.

VOTO 7

Comments

Commenta questo post