Inside Storyline: Storia o bluff?

La fine del 2017 è oramai imminente, così come l’arrivo di Clash of Champions, che dista solamente tre giorni. Sarà un buon evento a pagamento? questo lo sapremo solo a show finito, ma le sensazioni generali portano ad un cauto ottimismo. Vi sono cose buone, e cose meno buone. In tutto ciò, ne fa le spese Raw, il quale offre match ad altissimo livello qualitativo, ma ben poche storyline alla quale appassionarsi, anche per via della distanza dell Royal Rumble, che si terrà tra un mese, o poco più. Pertanto, iniziamo la consueta analisi a cura del vostro Roberto Li Greci:

Calma piatta sul fronte titoli in quel di Raw, dove Brock Lesnar è assente, Alex Bliss si unisce nella lotta all’Absolution e Cesaro e Sheamus non sono coinvolti in alcun discorso titolato. L’unico campione che difende la propria cintura, è Roman Reigns, che resiste all’assalto di uno strepitoso Cesaro, in un match fantasmagorico. Non da meno, gli scontri tra Seth Rollins e Sheamus e Samoa Joe e Dean Ambrose, con quest’ultimo che ci mostra un Jason Jordan infastidito dal mancato appoggio del padre, e che attira le ire del Samoano e del Lunatic Fringe. Bellissima triplo andamento.

Con l’arresto e la giusta sospensione di Rich Swann, Drew Gulak dovrà attendere un’altra settimana per conoscere il suo sfidante per decretare chi andrà contro il campione dei pesi leggeri Enzo Amore. Si tratta di Cedric Alexander, che offre ancora una volta una prestazione maiuscola. Bene così Cruiser.

Nella faide non titolate, Kane e Braun Strowman, se le danno di santa ragione, a tal punto da non poter decretare lo sfidante di Brock Lesnar e rimandare ogni discorso a data da destinarsi. Nia Jax continua a fare gli occhi dolci su Enzo Amore, e Bray Wyatt e Matt Hardy sono sempre più spaventosi nei loro promo, con il secondo in gimmick Woken. Come detto prima, tutta la categoria femminile di Raw, si unisce contro Paige, Mandy Rose e Sonya Deville, nel tentativo di resistere agli attacchi del trio. Tutto ciò, in concomitanza di quello che succede a Smackdown, potrebbe portare alla prima Royal Rumble femminile della storia.

Passando proprio allo show blu, abbiamo assistito agli ultimi accaduti prima di Clash Of Champions, pertanto avremo il continuo della costruzione di Harper e Rowan e lo split tra Mojo Rawley e Zack Ryder. Non male come inizio. Ma la questione più importante, riguarda sicuramente la decisione di Daniel Bryan di nominarsi secondo arbitro nel match tra i due super amici e Randy Orton e Shinsuke Nakamura, con già arbitro speciale Shane McMahon. Molteplici i possibili finali, bellissimo lavoro di Storyline e interesse a mille per tale contesa.

Nei match titolati, vi è incertezza per l’alloro Americano tra Baron Corbin, Dolph Ziggler e Bobby Roode, così come per il match per i titoli di coppia, con tutti i tag team coinvolti, che potrebbero averla vinta. Chi gioverà della stipulazione Lamberjeck nel match femminile tra Charlotte e Natalya? Forse Carmella e la sua valigetta. AJ Styles dovrà infine sbarazzarsi di Jinder Mahal prima di dedicarsi al 2018.

Buonissime puntate, hype gestito per bene per CoC, e qualche primissima base per la Rumble di gennaio 2018. Inside Storyline termina qui, e vi rimanda a settimana prossima!

Comments

Commenta questo post