L’Intervista: Parla Salvatore Torrisi “Questa Wrestlemania può essere una delle migliori di sempre”

Ormai manca davvero poco a Wrestlemania 34, e noi di Spazio Wrestling abbiamo l’onore di poter fare qualche domanda sull’evento più importante dell’anno nel mondo del wrestling a “Il Padrino” Salvatore Torrisi, Traduttore e telecronista della WWE su Sky Sport.

Ciao Salvatore grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande, partiamo subito chiedendoti, cosa rappresenta per te Wrestlemania?

Ciao a tutti gli amici e amiche di Spazio Wrestling, WrestleMania è la notte dove tutto può accadere, quella che ogni appassionato di WWE aspetta con trepidazione per tutto l’anno e in cui le storie raggiungono il loro culmine e le superstar danno il meglio di loro stesss. È teatro di meravigliose sorprese e cocenti delusioni, ma una cosa è certa: impossibile vivere una edizione di WrestleMania senza almeno un momento di grandissima emozione che ogni appassionato si porterà nel cuore per sempre.

Ci puoi dire il ricordo più bello legato a WM?

Mi viene in mente WrestleMania 7, con il match career vs career tra due vere leggende del ring, Macho Man Randy Savage e The Ultimate Warrior. Era il culmine di una rivalità asprissima, tanto che le due superstar avevano accettato di mettere in palio le rispettive carriere. Lo sconfitto avrebbe dovuto lasciare la WWE per sempre. All’epoca si prendevano molto sul serio queste stipulazioni, non c’era internet con i siti che informano minuto per minuto su tutti i retroscena delle superstar WWE, sui loro periodi di riposo e attività collaterali, per cui tutti noi giovani fan che guardavamo il match, incollati allo schermo, eravamo davvero convinti che fosse l’ultima volta che avremmo visto uno dei nostri idoli assoluti. L’atmosfera era quindi carica di tensione e il match non delude le attese. Anzi, fu uno scontro epico tra due mostri di carisma che diedero il meglio di loro stessi scrivendo una delle pagine più memorabili della ancor giovane storia di WrestleMania. Alla fine fu Warrior a prevalere, dopo aver resistito a qualcosa come 7 flying elbow smash consecutive di Randy Savage, annichilendo l’avversario con una serie di shoulder block che lo lasciarono esanime al tappeto, tanto da essere schienato solo con un piede appoggiato al petto. Un finale incredibile, che impallidì però di fronte al post match, con l’intervento di Miss Elizabeth, che era negli spalti all’insaputa di Macho Man e lo salvò dalla furia dell’indemoniata Sensational Sherri. La riconciliazione tra Savage e la sua ex fiamma e accompagnatrice, con cui si era separato on screen ai tempi del collasso dei Mega Powers, resta uno dei miei ricordi più emozionanti da fan.

L’incontro di Wrestlemania che più ti ha emozionato?

La scelta è ampia, ma devo necessariamente tornare a WrestleMania 30 con la doppia sfida di Daniel Bryan, prima contro Triple H e poi nell’incredibile main event per il titolo dei pesi massimi WWE contro Batista e Randy Orton. La realizzazione di un sogno che fino a poche settimane prima sembrava impossibile, un evento senza precedenti nella storia della WWE, con l’uomo scelto dal pubblico che prevale su ogni logica aziendale. Una vera fiaba a lieto fine e uno dei finali più emozionanti nella storia di WrestleMania. Ho avuto la fortuna di commentare quel match e quella edizione di WrestleMania, e la porto ancora nel cuore come momento più alto nella mia carriera di commentatore WWE.

Quale Dream match vorresti vedere nel palcoscenico più prestigioso nel mondo del wrestling?

Un match che fino a poche settimane fa sembrava assolutamente irrealizzabile e ora invece potrebbe incredibilmente concretizzarsi, magari in un futuro non troppo remoto. La sfida tra due dei miei lottatori preferiti di sempre, gli attuali General Manager di Raw e SmackDown, che torneranno entrambi sul ring di WrestleMania nell’edizione di quest’anno: Kurt Angle vs Daniel Bryan.

Cosa ti aspetti da Wrestlemania 34?

Mi aspetto una bellissima edizione! La card promette davvero scintille e dovrebbe soddisfare tutti i gusti. I motivi di interesse sono molteplici, dalla sfida Styles-Nakamura, all’insperato ritorno sul ring di Daniel Bryan, all’esordio di Ronda Rousey, al dream match femminile tra Asuka e Charlotte, al possibile ultimo match in WWE di Brock Lesnar. E poi la sfida da leggenda, quella che i fan dovranno aspettare fino all’ultimo secondo per sapere se si concretizzerà o resterà soltanto un miraggio: John Cena vs The Undertaker. Insomma, sulla carta ci sono tutti i presupposti per assistere a una delle edizioni migliori di sempre. Sono certo che non rimarremo delusi!

Come sempre il sottoscritto ma anche tutto lo staff di Spazio Wrestling, ringrazia Salvatore per la disponibilità. Non ci resta altro che ricordarvi che Wrestlemania 34 sarà visibile su Sky Primafila con commento in italiano di Michele Posa e Luca Franchini direttamente dal Mercedes-Benz Superdome, a soli 14.99 euro, domenica 8 aprile.

FONTE: SPAZIOWRESTLING.IT