Rainmaker Cafè: Power Struggle 2017

Benvenuti oggi ad un’altra recensione del Rainmaker Cafè. Abbiamo assistito ad un grande evento questa domenica, ma andiamo insieme ad analizzare ogni singolo match.

David Finlay ha sconfitto Katsuya Kitamura

Durante la maggior parte del Road to Power Struggle, David Finlay è apparso nella middle-card affiancato a Juice Robinson. Tuttavia, domenica si è ritrovato nel suo solito punto, cioè in un incontro di apertura (anche se questo era tecnicamente un dark match). Finlay è stato molto bravo a vendere, ha reso molto evidente il grande potere offensivo di Kitamura. European Uppercat e i Backbreakers di Finlay sono stati grandiosi, come sempre. Il team di commento ha osservato che Kitamura si sta molto ispirando a Nakanishi e Goldberg durante la sua formazione. Finlay ha vinto con il Prima Nocta dopo 5:32. Non c’era molto da vedere. E’ stato un incontro solido. L’evento più notevole è avvenuto nel post-match, lasciando spiazzati tutti poichè questi due apparentemente formeranno un team per il World Tag League.

Voto: **¼

The Young Bucks hanno sconfitto Dragon Lee & Titan

E’ passato cosi molto tempo da quando gli Young Bucks sono apparsi nella New Japan, che non ho riconosciuto inizialmente la loro theme song. Come ci si aspettava, questo è stato un tipico incontro pieno di ribaltamenti e acrobazie. Titan è stato un punto culminante del tour per me e non ci ha deluso in questo evento. Hanno fatto tutti quanti i partecipanti un ottimo lavoro per agitare la folla, grazie in parte a Dragon Lee che ha subito un serio e pericoloso DDT sull’apron, e a Titan che è stato colpito da un grandioso Quebrada. Non c’era molta carne al fuoco, ma è stato comunque molto divertente. Gli Young Bucks hanno vinto in 7:18 grazie ad una combinazione Sharpshooter / Crossface.

Voto: ***½

Juice Robinson, Jushin Thunder Liger, Tiger Mask, KUSHIDA & Hirai Kawato hanno sconfitto Zack Sabre Jr., Taichi, Taka Michinoku, Yoshinobu Kanemaru & El Desperado

Questo è stato sicuramente un match molto breve, ma ha trasmesso lo stesso tante emozioni. Ci sono stati pochi comportamenti da heel da parte dei Suzuki-Gun. Molto bello la piccola parentesi che c’è stata fra Juice e Zack. KUSHIDA ha battuto TAKA dopo 5:19 con la Hoverboard Lock. Una buona vittoria per i babyfaces per chiudere il tour.

Voto: **½

Tencozy (Hiroyoshi Tenzan e Satoshi Kojima) e Togi Makabe hanno sconfitto Bullet Club (Chase Owens, Cody e Yujiro Takahashi)
Tenzan ha combattuto per tutto l’incontro in difesa ed è stato molto efficace nel mantenere l’euforia della folla relativamente alta. Chase che imita i babyfaces è stato il momento più importante. Kojima ha battuto Owens con un lariat dopo 8:11.
Voto: ** ½
Roppongi 3K (Sho e Yoh) hanno sconfitto Super 69 (ACH e Ryusuke Taguchi) nel Super Jr. Tag Team Tournament Final

YOH e ACH hanno entrambi riportato delle cicatrici derivanti dal torneo. YOH aveva dei nastri sul petto, mentre ACH ha coperto le sue costole dopo aver fatto un tuffo a Korakuen. Dopo alcuni spot-comedy di apertura da parte dei Super 69, Roppongi 3K hanno concentrato il loro attacco sulle costole infortunate di ACH. Quest’ultimo è riuscito a vendere bene gli attacchi ricevuti sulle sue costole ed è stato un molto bello da guardare. I Roppongi 3K hanno vinto ottenendo il pin vincente su ACH dopo 15:51 e hanno vinto cosi anche la finale del torneo. Come previsto, The Young Bucks sono usciti fuori per sfidare i campioni attuali. E’ stata una grande finale e il torneo ha aiutato ulteriormente a sviluppare il nuovo team guidato da Rocky Romero, rendendoli i leader attuali della divisione. I Roppongi 3K devono ancora sviluppare tutto il loro potenziale, ma match dopo match stanno dimostrando un grande valore e in pochi mesi sono riusciti a creare interesse per una divisione che stava morendo.

Voto: ****

Chaos (Gedo, Hirooki Goto, Kazuchika Okada, Tomohiro Ishii e Yoshi-Hashi) hanno sconfitto Los Ingobernables de Japon (Bushi, Evil, Hiromu Takahashi, Sanada e Tetsuya Naito)

Ebbene, ad Osaka Naito subisce un’ennesima sconfitta. Qui tutti sono riusciti a mettersi in mostra e in più ci sono state una buona quantità di interazioni fra Okada e Naito. Non c’erano grosse aspettative da questo incontro, ma è stato abbastanza sorprendente che siano stati in grado di far emergere tutti e dieci i lottatori. La cosa importante è che la folla è rimasta calda ed ha continuato a tifare per tutto il resto dell’incontro. Okada ha sconfitto BUSHI con il Rainmaker dopo 12:07.

Voto: ***

Dopo la contesa, un video è andato in onda per annunciare il ritorno della New Japan negli Stati Uniti. Strong Style Evolved avrà luogo il 25 marzo 2018 al campus della Long Beach State University.

Minoru Suzuki (c) ha sconfitto Toru Yano per il NEVER Openweight Champioship

L’attacco di Minoru è stato spietato come ci si aspettava. Goto è uscito in campo per liberarsi dei membri della Suzuki-gun che si trovavano al bordo ring, ma le interferenze hanno ancora finito per giocare un grande ruolo in questo match con Iizuka e Taichi che sono apparsi verso la fine. Forse alcuni momenti sono stati divertenti e originali, ma comunque non sono rimasto pienamente soddisfatto come mi aspettavo. La folla, però, sembrava molto attenta e questo è tutto ciò che conta davvero. Minoru ha conservato il titolo grazie alla sua mossa finale, la Gotch-style piledriver, dopo 15:21.

Voto: **½

Marty Scurll ha sconfitto Will Ospreay (c) per il IWGP Junior Heavyweight Champioship

Pensavo che questi due avrebbero costruito il match durante il tour, ma purtroppo non c’è stato alcun tipo di costruzione. L’incontro inizialmente è stato lento perchè Scurll ha cercato brevemente di lavorarsi il braccio di Ospreay. Poi il ritmo del match è diventato più frenetico con un sacco di grandi mosse e ribaltamenti. Scurll e Ospreay hanno un ottima chimica e ovviamente si conoscono molto bene. Ospreay ha fatto alcune cose incredibilmente atletiche durante lo scontro. Scurll ha rivolto la sua attenzione al braccio per tutta la durata del match e la vendita di Ospreay è stata molto buona. Scurll ha vinto dopo 17:28 con un pin, purtroppo Ospreay fallisce nella sua prima difesa titolata. Nel complesso, hanno lavorato molto duramente e la folla è stata completamente stordita dal gran fianel. L’incontro è stato molto buono, ma avrebbero potuto fare una migliore costruzione.

Voto: ***½

KUSHIDA è uscito per sfidare Scurll, ma Ospreay lo ha fermato. E’ salito sul ring anche Hiromu per proporre un 4-way per Wrestle Kingdom. Ancora spero di poter assistere ad un grande match come quello fra Hiromu e Ospreay.

Kenny Omega (c) ha sconfitto Beretta per il IWGP US Champioship

Attraverso alcuni spot ad alto impatto con l’utilizzo di tavoli all’esterno del ring, Kenny ha concentrato i suoi attacchi sulla schiena di Trent. Questa contesa ha avuto una dinamica eccellente, ma semplice. Trent ha combattuto come un grande underdog e ha preso molti danni da Kenny. La Top Rope German di Beretta ha fatto andare in visibilio il pubblico di Osaka e la botta presa da Kenny a causa del ginocchio di Trent è stato incredibile. Kenny ha scatenato una brutale offensiva: quattro Dragon Suplex, una Powerbomb improvvisa ad alta velocità e tre ginocchiate efficaci. Beretta ha una grandissima prestazione, ma un V-trigger e One Winged Angel hanno permesso a Omega di portarsi la vittoria a casa. Uno dei migliori match di Trent che ho visto e probabilmente il suo migliore in singolo da quando è arrivato nella New Japan. La folla era molto eccitata, ma ha cominciato a mostrare segni di fatica.

Voto: ****¼

Chris Jericho ha fatto un incredibile, memorabile e soprattutto storico debutto nella storia del pro-wrestling. Questa è stata una sorpresa incredibile e uno dei momenti più sorprendenti nella storia recente della NJPW. Anziché il suo ex-partner Kota Ibushi, Kenny Omega affronterà Jericho al Wrestle Kingdom. Sono davvero curioso di vedere cosa succederà con Jericho nella New Japan. Comunque prima o poi ci sarà il fatidico match fra Kenny Omega e Kota Ibushi.

Hiroshi Tanahashi (c) ha sconfitto Kota Ibushi per il IWGP Intercontinental Champioship

Ibushi ha provato il suo Golden Triangle moonsualt, ma Tanahashi lo ha evitato e lo ha colpito con un dropkick per iniziare ad infortunare la gamba di Ibushi. La vendita di Ibushi è stata grandiosa: dolore, panico, frustrazione. Tanahashi conosceva sicuramente la sua preda. Ibushi è stato anche bravo a vendere l’infortunio durante i suoi attacchi come lo standing moonsualt o la combinazione di calci. Ibushi ha ripetuto la loro storia condivisa con Nakamura usando il Corner knee del King of Strong Style e provando anche il suo swan-dive German suplex. Come contro Nakamura, Ibushi ha schiaffeggiato e calpestato senza scrupoli il suo avversario. Tanahashi ha risposto con altrettanta intensità e alla fine ha ottenuto la vittoria dopo aver  eseguito due High Fly Flows.

Voto: ****½

Tanahashi e Ibushi si sono abbracciati dopo il match e alla fine ha fatto il suo debutto “Switchblade” , cioè Jay White che ha lanciato una sfida a Tanahashi per titolo IC a Wrestle Kingdom. Un piccolo dettaglio: l’angle è stato un pò spento. I tifosi si aspettavano forse che Jay parlasse con il microfono, ma non lo ha fatto. Comunque, sono un grande fan di White e sono contento di vedere che è “Switchblade”.

Ultimi pensieri: La folla è stata molto partecipe, ma non hanno mai raggiunto il livello delle migliori folle di Osaka. Nonostante la folla un po ‘deludente, è stato uno spettacolo molto bello con tre eccellenti incontri e due debutti / ritorni epici. Altamente raccomandato.

 



 

 

Comments

Commenta questo post

Francesco Muolo

Nato nel 1995, ho cominciato a seguire la WWE dal 2002 e ho smesso il giorno in cui è morto Eddie Guerrero. Nel 2012, ho riscoperto il mondo del pro-wrestling grazie alla Royal Rumble, il mio PPV preferito da bambino. Ho, quindi, ricominciato a seguire la WWE e non solo, ma anche la NJPW, grazie al Bullet Club

fmuolo has 217 posts and counting.See all posts by fmuolo