Report: Impact Wrestling 19-04-2018

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling! Io sono Benedetta e, come ogni venerdì, sono lieta di farvi da guida nell’ultima puntata di Impact Wrestling. Questa è l’ultima puntata prima del pay-per-view Redemption che vi ricordo si terrà il 22 aprile.

La puntata si apre con un recap della lite scoppiata due settimane fa tra Alberto El Patron e Austin Aries alla conferenza stampa per Redemption a New Orleans. Quindi, vediamo alcuni filmati del match disputato tra Aries, Pentagon Jr e Fenix a Lucha Underground vs. Impact Wrestling. Dopo il match, Aries ha parlato della nonchalance con cui Alberto ha dichiarato che questa era la sua compagnia, facendo notare come lui, al contrario, sia uno che fa i fatti invece di parlare a vanvera come Alberto. Quindi Aries ha annunciato il main event di Redemption durante un House of Hardcore event in New Orleans.

Braxton Sutter e Su Yung vs. Fallah Bahh e Kiera Hogan

La fase iniziale del match vede un serrato scambio di attacchi tra i due team. Ad un certo punto, Sutter distrae l’arbitro mentre la Yung esegue un cannonball dive dall’apron. Sutter morde Bahh, ma riceve un Samoan Drop in risposta.  Quindi, entrano in azione le donne, e il controllo passa nelle mani di Sutter e della Yung. Alla fine la vittoria va proprio a Braxton Sutter e Su Yung, grazie ad un panic switch della Yung su Kiera Hogan.

Vincitori: Braxton Sutter e Su Yung

Nel post-match, Su Yung percorre la rampa e viene attaccata alle spalle da Allie. Braxton trascina via Allie e la Yung la colpisce al busto con un pugno. Braxton prova a separare le due, mentre Allie colpisce Su ripetutamente, finchè non arrivano gli arbitri a mettere fine alla rissa.

Più tardi assisteremo allo scontro tra Johnny Impact e Kongo Kong.

Il Pluto Moment della settimana vede Rhyno schienare Jeff Jarrett grazie ad una spear, vincendo il titolo.

Ci spostiamo nel quartier generale dei LAX, dove Santana e Ortiz provano a capire come potranno avere la meglio su Scott Steiner, che sembra non avere nè un’anima nè un briciolo di compassione. Konnan si chiede se davvero Steiner si presenterà a Redemption, infatti, secondo lui, potrebbe arrivare in ritardo oppure potrebbe rivoltarsi contro Eli Drake. Konnan dice che il tempo di Steiner è finito e ora è il loro momento. Santana prova ad andare via con una misteriosa valigetta e Konnan la prende mentre il gruppo lascia il quartier generale.

In studio, Josh Mathews e Sonjay Dutt parlano di Lucha Underground vs. Impact Wrestling e del main event di Redemption e promuovono il match di stanotte tra Kongo Kong e Johnny Impact.

Nel backstage, Jimmy Jacobs parla con McKenzie Mitchell e le dice che è molto bella. Quindi, le chiede come ci si sente ad ottenere le cose solo grazie al suo aspetto fisico. Questo è il problema con Johnny Impact. Jacobs dice che Kongo non ha mai ottenuto nulla per il suo aspetto e farà scoppiare la bolla incantata in cui vive Johnny. Kongo rovinerà il bel faccino di Johnny, magari anche cavandogli un occhio. McKenzie è davvero spaventata.

Vediamo un video degli oVe e un filmato che ripercorre la rivalità tra Sami Callihan e Eddie Edwards. Vediamo Edwards che viene colpito con la mazza da baseball, Callihan che stalkera la moglie di Edwards e Edwards che va in Ohio per attaccare gli oVe. Quindi, vediamo Alisha Edwards che ha salvato il marito la scorsa settimana e l’apparizione a sorpresa di Tommy Dreamer per sfidare gli oVe insieme a Edwards e Moose.

Per il GWN Flasback moment della settimana, vediamo parte di un match tra Kurt Angle e Bobby Roode. Vicino alla fine del match, Angle sferra un Angle Slam, va per il cover e usa le corde come vantaggio, trovando la vittoria.

KM sale sul ring e sembra voler dare inizio a una open challenge, ma non vuole atleti qualsiasi, vuole solo i migliori. Fa il suo ingresso Brian Cage! KM dice che loro sono amici e prova a offrirgli di scambiare un fist bump, mentre prova ad andarsene.

Brian Cage vs. KM

Cage trascina KM sul ring e il match può avere inizio. Cage sferra alcune clotheslines nell’angolo. Quindi, getta KM nell’angolo opposto, gli sferra dei calci alla testa e realizza un release german suplex. KM sull’apron viene colpito da Cage con un deadlift suplex dalla seconda corda. Cage sale sulla terza corda ed esegue un flying elbow, quindi trova la vittoria grazie ad una F-5.

Vincitore: Brian Cage

Vediamo un video in cui Jacobs parla di come abbia incontrato Kongo Kong diciotto anni fa e di come voglia far emergere il mostro che è in lui per creare un po’di caos. Vediamo alcuni filmati di Kongo che distrugge Joseph Park/Abyss. Quindi, Jacobs inizia a parlare di Johnny Impact (che definisce “Johnny Gorgeous”) e dice che, forse, Kongo dovrebbe rompergli un osso, e gonfiargli un po’gli occhi, e quella sarebbe davvero una bella scena. “Può esserci solo un mostro a Impact Wrestling”, conclude Jacobs.

Johnny Impact vs. Kongo Kong

Johnny prova un test di forza a inizio match e colpisce Kongo con un calcio al busto. Kongo lo afferra e lo getta fuori dal ring. L’azione torna sul ring, dove Kongo esegue un rolling senton e trova un conto di 2. Il controllo passa nelle mani di Kongo Kong e Johnny non sembra avere scampo.

Kongo solleva i gradoni, l’arbitro prova a fermarlo e Kongo getta l’arbitro contro il guardrail! Quindi, posiziona i gradoni sull’apron e  vi schianta contro Johnny di faccia.  Johnny sanguina dal volto, mentre Kongo e Jacobs si godono la scena prima di tornare nel backstage.

Vincitore: Johnny Impact per squalifica

Nel backstage, vediamo Johnny che viene medicato per le ferite subite contro Kongo Kong.

Vediamo un recap della vittoria di Allie del Knockouts Championship contro Laurel Van Ness. Quindi, vediamo i momenti più salienti della rivalità tra Allie e Su Yung. Allie dice che una volta aveva paura dei mostri, ma ora non ha più paura.

Matt Sydal parla del suo percorso verso l’illuminazione. Quindi, vediamo Petey Williams vincere la title shot per l’X Division Championship. Sydal dice che un tempo Williams faceva parte della X Division e avrebbe potuto vincere il titolo, ma ha aperto il suo terzo occhio? Questo è molto importante. Williams parla ancora di quanto voglia tornare ad essere campione. Vediamo vecchi filmati di Williams che esegue il Canadian Destroyer. I due si affronteranno domenica a Redemption.

Rivediamo Eli Drake che presenta Scott Steiner come suo partner nel match di Redemption contro i LAX per gli Impact World Tag Team Titles. Steiner atterra Richard Justice esclamando “Dio, oddio odio i grassoni!”.

Nel backstage, McKenzie parla con Eli Drake che dice che tutti si stanno chiedendo se si senta disperato e finito per aver perso il titolo. No, perchè ora non ha solo una title shot per i titoli di coppia, ma ne ha una anche per l’Impact World Title. Arriva Steiner e afferma che gli piace lo stile di Drake e lo aiuterà a vincere i titoli di coppia. Quindi, Steiner fa un po’di trash talking sui LAX e se ne va.

Torniamo a Lucha Underground vs. Impact Wrestling per vedere il main event Austin Aries vs. Pentagon Jr. vs. Fenix.

Ora è tempo di main event!

Austin Aries vs. Fenix vs. Pentagon Jr.

Il match diventa subito un tutti-contro-tutti. Aries viene gettato fuori dal ring. Sul ring restano ad affrontarsi Fenix e Pentagon Jr., con Fenix che ha la meglio.

Aries torna in azione e trova un conto di 2 su Fenix. Pentagon prova a schienare prima Aries e poi Fenix, ma trova due conti di 2. Aries colpisce Fenix con dei big chops, sale sulla terza corda ed esegue un suicide dive su Pentagon Jr. Quindi, Fenix realizza un meraviglioso step-up twisting senton! Aries esegue un bellissimo 450 splash dalla terza corda!

Nell’ultima parte del match, Fenix e Pentagon lavorano insieme per eliminare Aries. Provano entrambi lo schienamento, ma finiscono per colpirsi a vicenda. Scambio di attacchi tra Pentagon e Fenix. Alla fine, Pentagon trova lo schienamento vincente.

Vincitore: Pentagon Jr.

La puntata si chiude con un ultimo promo in vista di Redemption.

Io vi saluto, vi ringrazio per aver scelto il nostro report e vi do appuntamento a lunedì mattina per il report di Redemption. Ciao!

Benedetta Fortunati

staffer