Report: NXT 16-08-2017

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling, io sono Benedetta Fortunati e oggi vi presento il report dell’ultima puntata di NXT.

Nella puntata di oggi vediamo gli ultimi avversari dell’NXT Championship Bobby Roode, Drew McIntyre e Roderick Strong in un faccia a faccia.

La puntata è l’ultima prima di NXT Takeover: Brooklyn III.

Mauro Ranallo e il team del commento ci danno il benvenuto allo show.

La puntata si apre con la firma del contratto per l’NXT Women’s Championship match tra l’attuale campionessa Asuka e Ember Moon, sotto allo sguardo attento di Mr Regal. Entrambe le atlete arrivano vestite molto elegantemente. Ember ricorda il regno titolato di Asuka e sottolinea che la campionessa ha battuto il record di Goldberg. Questo scatena un coro “Goldberg” tra il pubblico e un rullo di tamburi. A questo punto, Ember afferma che l’impressionante striscia di vittoria di Asuka verrà interrotta solo da una persona, ovvero da lei. La wrestler poi ricorda il modo in cui la giapponese l’ha attaccata dopo averla battuta, causandole l’ultimo infortunio, e afferma che Asuka ha fatto l’errore più grande della sua vita, e lei metterà fine al suo regno. Entrambe firmano il contratto e Asuka pronuncia qualche parola in giapponese. Il segmento finisce con le due che si fissano.

Tornati dal break pubblicitario, siamo Mr Regal. Lars Sullivan arriva e chiede di avere un altro tag team match, promettendo di non distruggere il suo partner in caso di sconfitta.

NXT TAG TEAM MATCH

Street Profits (Ford e Dawkins) vs. Lars Sullivan e Chris Silvio

Sullivan prova a iniziare il match, ma Silvio entra in azione e riceve un duro colpo da Dawkins. Ford corre tra il pubblico, in preda all’isteria. Cambio a Ford, che si dirige contro Dawkins per eseguire alcune mosse offensive. Silvio è a portata di mano, ma niente cambio. Ford provoca Sullivan, che però non risponde. Ford decide di non dare inizio ad un confronto. Cambio tra gli Street Profits, che eseguono una Power Bomb e una frog splash combo. Gli Street of Profits chiudono il match senza che Sullivan sia mai entrato in azione.

Vincitori: Street Profits per schienamento

Dopo il match Lars fissa il suo partner che si trova a terra. Invece di infierire ulteriormente, Sullivan mostra compassione e porta il suo partner nel backstage. Ma, la compassione non dura a lungo, in quanto Sullivan porta Silvio fuori dall’edificio e lo getta in un bidone dell’immondizia.

Billie Kay (con Peyton Royce) vs. Ruby Riot

Il match inizia con una serie di roll up e una serie di quasi schienamenti. La Riot si prende gioco del balletto dell’Iconic Duet. Clothesline da parte della Kay, ma la Riot risponde con alcuni colpi. Straight leg stunner della Kay. La Kay, poi, esegue una upper body submission, alla quale, però la Riot resiste. Peyton supporta la sua partner da bordo ring. La Riot esegue una serie di calci. La Kay va per un attacco nell’angolo, ma la Riot la blocca con le ginocchia e la spedisce con la faccia contro al turnbuckle. A questo punto, la Riot esegue un upside down kick, ottenendo la vittoria.

Vincitrice: Ruby Riot per schienamento

Dopo il match, Peyton Royce prende il microfono e continua ad attaccare verbalmente Ruby Riot, facendo intendere che il feud non è affatto finito.

Il team di commento ci ricorda la card di NXT Takeover: Brooklyn III.

Va poi in onda un video riguardante i titoli di coppia, con Paul Ellering e gli Authors Of Pain, e i loro sfidanti, ovvero i SAnitY.

Ora è tempo di Main Event!

Roderick Strong vs. Drew McIntyre

McIntyre assume il controllo del match. Strong evita un whip attack e esegue un leg lariat. McIntyre esegue un impressionante suplex. Roderick torna in fase offensiva e spedisce l’avversario fuori dal ring, dove i due, poi, si affrontano con colpi ravvicinati. Strong carica, ma McIntyre risponde schiantandolo contro lo steel post. L’arbitro inizia il lento conto fino a 10 mentre entrambi gli atleti sono fuori dal ring. Strong torna dentro ed esegue un enziguri sull’apron, quindi manda McIntyre a sbattere sulla “parte più dura del ring”. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Strong esegue un abdominal stretch, ma McIntyre riesce ad uscirne. Strong esegue diversi haymakers. McIntyre è a terra nell’angolo, mentre Strong cerca di chiudere la questione. Diversi calci e pestoni da parte del messiah del backbreaker. McIntyre viene bloccato in un’altra sottomissione, ma resiste ancora una volta. Serie di calci da parte di Strong, che però riceve un belly-to belly da parte di McIntyre. La lotta si sposta al centro del ring, con McIntyre che ha la meglio. Un Reverse Alabama Slam di McIntyre porta ad un tentativo di schienamento, ma solo conto di 2.

Drew cerca di eseguire un Claymoore, ma Strong risponde con un jumping knee counter. Altra ginnocchiata da parte di Strong, ma McIntyre esegue un head butt. Drew viene poi intrappolato in un Tree of Woe. L’NXT Champion Bobby Roode corre lungo la rampa e attacca entrambi gli atleti.

Vincitore: No Contest per interferenza di Bobby Roode

Roode esegue la sua Glorious DDT, poi manda un bacio in aria a Strong, mentre il pubblico gli urla “fai schifo”.

L’episodio si chiude su queste immagini.

Grazie a tutti per aver letto il nostro report e vi dò appuntamento a settimana prossima! Ciao a tutti!

 

 

Benedetta Fortunati

staffer