Report: WWE Raw 04-06-2018

Amici ed amiche di Spazio Wrestling benvenuti da Houston, Texas, dove a due settimane da Money in the Bank, parte una nuova puntata di Monday Night Raw! Io come sempre sono Umberto e vi saluto calorosamente come sempre.

Bando alle ciance però e andiamo sul ring dove ci aspetta già Elias con tanto di chitarra e luce soffusa. Elias come sempre rompe il ghiaccio con la sua solita melodia ma ci tiene a dire una cosa. Settimana scorsa, ha sofferto molto, poichè nell’attacco a Seth Rollins ha rotto una delle sue chitarre preferite. Tuttavia il suono della chitarra sulle spalle di Rollins è stato davvero bello. Elias ci mostra le immagini di settimana scorsa e comincia a elogiarsi per l’attacco a Seth.

Rollins si palesa dunque in scena e arriva tutto arrabbiato sul ring, andando a prendere subito una sedia e puntando il ring. Elias lo aspetta in posizione e si arma della sua chitarra. I due colpiscono insieme e la sedia di Rollins manda in frantumi la chitarra di Elias, che adesso, disarmato prova a far ragionare l’avversario. Rollins però è deciso e vuole colpirlo, tuttavia arriva Jinder Mahal e i due heel cominciano a pestare Rollins.

Qualche istante dopo però, arriva dall’apron anche Roman Reigns che fa piazza pulita e salva il suo compagno. Angle ha visto tutto e entra in scena, approfittando del tutto per sancire un match di coppia. Quando? Qui e subito!

Roman Reigns e Seth Rollins vs. Elias e Jinder Mahal

Rollins parte subito aggressivo su Mahal e lo getta fuori e poi vola subito dal ring schiantandolo a terra. Mahal riesce però a cambiare per Elias che scorrettamente lancia l’avversario verso le corde e lo fa sbattere con la faccia contro queste, mandandolo al tappeto. Continua Elias prima con un braccio teso e poi con una sottomissione.

Rollins reagisce ma cambia per Reigns che entra come una furia e comincia a distribuire pugni ai suoi avversari.  Serie di bracci tesi di Reigns. Mahal prova a reagire con un Big boot ma si becca un pugno e la stessa sorte tocca ad Elias che prova a disturbare. Entra però Elias e Roman comincia a calare. Reigns viene messo sotto per un po’ ma poi ha un ritorno ma viene nuovamente messo sotto da Mahal che è più fresco.

Roman allora decide di reagire con le maniere forti: Samoan Drop! Entra finalmente Rollins che va a segno con una swing blade, poi con un vertical suplex e poi con un volo dal paletto. Va per il conteggio ma salva tutto Mahal, che suo malgrado si becca però un superman punch e poi drive by su Elias! Rollins prova allora a controllare ma interviene Singh, che fa per colpire con una sedia Rollins, che lesto però gli ruba la sedia e pare volerlo colpire. Roman intanto viene schiantato da Mahal contro le scale d’acciaio e poi buttato oltre le barricate. Rollins insegue il galoppino di Mahal ma appena torna sul ring viene sorpreso da Elias che prima lo schianta con una DDT sulla sedia e poi lo colpisce con la drift away. 1..2..3

Vincitori: Elias e Jinder Mahal

Dopo la pubblicità torniamo sul ring dove Curt Hawkins è sul ring, con dei vassoi pieni di tacos. Curt ci informa che stasera è qui per festeggiare la sua prima vittoria a Raw e che dunque offrirà tacos per tutti. Subito dopo, ci presenta lo sfidante del posto, tale James Harden. Stanotte quest’uomo prenderà parte alla storia e lo deve solo a lui.

James Harden vs. Curt Hawkins

Comincia dunque il match che subito lascia intravedere che effettivamente tra i due uno è un wrestler e l’altro forse, ma proprio quando Hawkins sta per chiuderlo, ecco che arriva Baron Corbin!

Corbin si avvicina sornione al ring e appena ne ha l’opportunità colpisce l’avversario di Curt con una End of Days, facendo partire immediatamente la squalifica! Hawkins incredibilmente perde ancora.

Vincitore: James Harden per squalifica

Curt è disperato e insegue inutilmente Corbin che lo schianta prima a terra e poi gli riversa addosso tutti i tacos. Niente tacos per nessuno!

Angle si avvicina a Corbin negli spogliatoi e chiede spiegazioni per il suo gesto. Corbin dice che lui non deve spiegazioni a nessuno, anzi, una forse si. Ha un messaggio di Stephanie McMahon che dice che da ora in poi, in sua assenza, Corbin farà le sue veci, come “controllore” di Raw. Incredibile, Corbin diventa quasi un capo per Angle e glielo specifica subito, dicendo che terrà d’occhio il suo operato.

Ronda Rousey arriva al tavolo di commento. Subito dopo entrano la campionessa Nia Jax e Natalya.

Natalya vs. Nia Jax

Il match parte con Natalya che prova subito a rompere il ghiaccio,ma si rende subito conto di non avere di fronte un’ avversaria qualsiasi. Nia con qualche spinta fa valere la sua stazza e quando Natalya prova a sorpenderla con forza si oppone. Natalya però pare motivata e connette un paio di bracci tesi e qualche dropkick.

Natalya prova a fare del suo meglio e dopo una grande prova di forza mentre sta eseguendo una mossa, pare aver problemi al ginocchio. Nia ringrazia e connette una samoan drop, che le vale la vittoria.

Vincitrice: Nia Jax 

Natalya resta dolorante al centro ring e Nia pare preoccupata per la sua situazione, chiedendo scusa per ciò che è successo. Sul ring accorre anche Ronda che si sincera delle condizioni dell’amica e va a un duro faccia a faccia con Nia, accusandola di essere troppo invadente e dicendole di andarsene. Le due arrivano a muso duro ma poi Ronda prende Natalya e va via, accompagnandola in infermeria.

Bobby Roode viene intervistato da Renee Young negli spogliatoi e dice di essere pronto per il suo match di Money in the Bank e di essere sicuro di poter arrivare al contratto e poi al titolo. Renee gli domanda però cosa ne pensa di Strowman, suo avversario di stanotte. Roode pare preoccuparsi tutto d’un tratto e dice di non sapere cosa ne pensa. In effetti non ha mai incontrato un avversario così grosso e non sa a cosa va incontro, ma qualcosa si inventerà!

Braun Strowman vs. Bobby Roode

Strowman lancia subito il suo avversario contro il paletto e poi lo sbatte al centro del ring. Il match pare quasi a senso unico e Roode prova qualche offensiva ma Braun non pare accusarne. Roode estrae allora una scala da sotto il ring, e la posiziona a mo’ di trappola tra il ring e le barriere, provando a farci sbattere Strowman, che però, con un impeto la spezza a metà tra l’incredulità del pubblico ma sopratutto di Roode, che ora sembra implorare pietà. Come sempre, l’unico sprizzo di Roode arriva da un errore di Strowman che va a finire contro il paletto. Strowman però si riprende, sbatte Bobby forte contro le barricate e assesta la sua Running Powerslam, per il conteggio finale.

Vincitore: Braun Strowman

Owens negli spogliatoi, guardando il match, pare preoccupato e viene avvicinato da Charly Caruso che gli chiede cosa ne pensa di Strowman. Owens la prende male dicendo che quello che pensa lui di Strowman non importa a nessuno. Stanotte non è lui il suo avversario ma Finn Balor. Owens dice che Braun è grosso, Roode ha una vestaglia e il cielo è blu. A chi interessa? A Owens non importa di nessuno degli altri contendenti del Money in the Bank Ladder Match. Owens continua dicendo che Balor è l’esempio perfetto per spiegare perchè il WWE Universe è pieno di incapaci che lo inneggiano. Quindi, prende in giro l’irlandese per le sue sconfitte “too sweet”. Charly ricorda a Owens che lui ha interferito nel match di Balor e Strowman della scorsa settimana. Owens dice che non importa perchè lui vincerà a Money in the Bank e stanotte ricorderà a Balor che non è altro che un mito irlandese.

Natalya intanto è negli spogliatoi con Ronda e le si avvicina nuovamente Nia Jax che le chiede come sta e che si difende dalle accuse di Ronda, dicendole che anche lei è amica di Natalya. Natalya però spazientita chiede spazio ad entrambe e va via, lasciando le due dubbiose.

I campioni di coppia arrivano sul ring e intervistati da Renee Young si dicono interessati al match di stasera per decretare i loro nuovi sfidanti. Loro sono forti, imbattibili ma sopratutto “Woken” e non vedono l’ora di cancellare i loro prossimi avversari. I due chiedono al pubblico un applauso per la Wonderful Renee e subito dopo Wyatt manda un messaggio ai prossimi sfidanti: Verranno eliminati.

I team quindi arrivano sul ring per la Battle Royal.

NUMBER ONE CONTENDERS TAG TEAM BATTLE ROYAL

The Revival vs. Heath Slater & Rhyno vs. Breezango vs. Titus Worldwide vs. The B Team vs. Drew McIntyre & Dolph Ziggler vs. The Ascension

Ziggler e McIntyre arrivano per ultimi e si mettono subito in mostra perchè non entrano subito nel ring, studiando gli avversari. I due però poi si buttano nella mischia e paiono i più propositivi. Il match è caotico e a sorpresa Dolph Ziggler si fa eliminare da Tyler Breeze, facendo eliminare il suo tag team.

Drew non la prende benissimo e inizia con violenza a colpire avversari a caso con testate e calcioni. Dolph torna sul ring e con Drew stende Slater con una mossa combinata. I due vengono cacciati e se ne vanno sbeffeggiando gli avversari.
Subito dopo vengono eliminati anche Titus e Apollo e subito dopo i Breezango.

Il team più unito sembrano i Revival che però si fanno cacciare a loro volta dopo gli ascension e lasciano in finale il B-team e Slater e Rhyno che arrivano a un passo dalla vittoria ma Slater per errore impatta contro Rhyno che finisce fuori e dunque il B-team vince! Dallas e Axel affronteranno i campioni e restano ancora imbattuti!

Vincitori: B-Team

Bobby Lashley arriva sul ring e chiede dopo i giorni scorsi e le calunnie di Sami Zayn che il suo avversario esca fuori e arrivi sul ring per dirgli queste cose in faccia. Zayn pare presentarsi e anche se inizialmente non si fa vedere, dopo poco prende la parola e esce allo scoperto. Si trova tra il pubblico e non si avvicinerà al ring poichè l’ultima volta che Lashley ha fatto così poi lui l’ha colpito infortunandogli una mano.

Zayn dice che Lashley crede di essere un grande e un uomo che ispira, non è vero? Sami ci porta sul profilo Instagram di Bobby e ci lascia vedere tutti i suoi post e i suoi link con frasi che ispirano e che motivano. Zayn si dice disgustato della cosa poichè queste sono tutte bugie. Tutto quello che Lashley dice, quello che interpreta sono solo fandonie. Il vero Lashley è un altro.  Zayn ci fa vedere poi una tessera vip per il fan club di Lashley che puoi comprare sul suo profilo, così come le sue magliette. Dunque è questo Lashley? Uno slogan per vendere, una macchina per fare soldi. Lui non ispira proprio nessuno e sopratutto non inganna lui, che è troppo furbo e troppo intelligente. Zayn sa la verità, Lashlay è una bugia, la sua vita è una bugia, tutto quello che ha intorno è una bugia. Ha davvero delle sorelle? Addirittura è mai stato in guerra e nell’esercito o è solo un modo per vantarsi e fa parte del suo mentire? Zayn va via ma pare abbia colpito a fondo. Lashley sul ring ribolle rabbia e a parte guardare in cagnesco il suo avversario resta in silenzio.

Jinder Mahal e Roman Reigns vengono intervistati a distanza ma in collegamento e cominciano a scaldare gli animi. Roman come sempre dice che ora si è stancato e vuole chiudere la bocca al suo avversario. I due arrivano a incontrarsi e parte la rissa, con la security e gli arbitri costretti a sedarla per evitare altre conseguenze.

Alexa Bliss, Ember Moon e Sasha Banks vs. The Riott Squad

Ember Moon con un paio di mosse atletiche riesce subito a mettere in difficoltà Ruby e chiede il cambio con Alexa Bliss. La Bliss parte con delle mosse al braccio alla sua avversaria ma poco dopo, finge di infortunarsi, cambia per Sasha Banks e va via. Le compagne di tag team non sembrano d’accordo ma Alexa va via e le lascia in 3 contro 2.

La Riott Squad dopo qualche problema iniziale comincia a giocare sul vantaggio, cambiando spesso donna ufficiale e accanendosi sopratutto su Ember Moon che però dopo una bella reverse riesce a cambiare per Sasha che mette in difficoltà le avversarie con una doppia ginocchiata dal paletto. Le cose sembrano mettersi male per le nostre face. Ember Moon viene attaccata da Liv e Sarah Logan e messa fuori combattimento.

A sorpresa però entra Bayley, che prende il tag e colpisce Liv con un Bayley-to-belly, trovando il conteggio di 3!

Vincitrici: Bayley, Sasha Banks e Ember Moon

Angle è con Corbin che guardando l’esito del match, dice che è inammissibile che succeda una cosa del genere e manda Kurt a cambiare l’esito del match.

Ember e Sasha sono con Bayley e la ringraziano per il match, le due sembrano riappacificarsi, fino a che non arriva Angle che le avverte che in realtà il match è vinto dalla Riott Squad perchè Bayley è intervenuta da esterna!

Vincitrici per squalifica: The Riott Squad

Dopo la notizia il quadretto felice si scioglie e Bayley resta solo e sconsolata.

Finn Balor vs. Kevin Owens

Il main event comincia con un Balor subito aggressivo ma con un Owens determinato a dimostrare qualcosa. Owens riesce quasi subito a lanciare il suo avversario contro il paletto e a tentare un conteggio di 2. Owens sembra essere più in palla e passa in controllo del match con una mossa di sottomissione. Balor però reagisce e prova a colpire l’avversario con un enziguri e volando fuori dal paletto prendendo il suo avversario in pieno!

Owens però reagisce e in modo meschino comincia a colpire il braccio sinistro di Balor, provando ad infortunarlo e poi a chiudere con una sottomissione. Balor però reagisce con un elbow e poi colpisce con una swing blade il suo avversario, poi raggiunge il paletto ma Owens è lesto a farlo cadere corde. Owens è una furia e continua a colpire Balor tanto che l’arbitro chiama la squalifica!

Vincitore per DQ: Finn Balor

Owens continua e va a prendere una scala, la sistema a centro ring e ci sale, provando una frog splash sul suo avversario ma rimandando di troppo il volo. Balor si alza e lesto lo colpisce stendendolo. Finn sale poi sulla scala e senza paura vola per il Coup de Grace! Balor sale sulla scala e prende la valigetta! Finn ha puntato il contratto di Money in the Bank!

Un’altra puntata volge al termine e non ci resta che darci appuntamento alla settimana prossima con una nuova puntata di Monday Night Raw sempre con noi, sempre qui su Spazio Wrestling!