Report: WWE Raw 11-06-2018

Amici ed amiche di Spazio Wrestling benvenuti per una nuova puntata di Monday Night Raw, stanottein diretta da Chicago,Illinois!

La puntata si apre con sul ring tutti i partecipanti,maschili e femminili, ai Money In The Bank Ladder Matches, tutti, scenograficamente in cima a una scala. Arriva Kurt Angle che ci dà il benvenuto e ci introduce al PPV, dicendo che è per la prima volta che si svolgerà tra atleti di entrambi i roster. Dunque Angle vuol far partire la festa ma arriva dal nulla Baron Corbin!

Corbin si presenta notevolmente cambiato, via i capelli lunghi da motociclista ed ecco la testa completamente rasata. Via gli abiti da heel ed ecco un vestito che più si intona con il suo nuovo ruolo. Corbin infatti è qui per questo e precisa che lui rappresenta Stephanie e dunque deve essere lui a fare le presentazioni. Angle ribadisce che, essendo lui il GM, tocca a lui.

I due vengono però interrotti da Alexa Bliss, che dice che settimana scorsa ha dimostrato a tutti che non ci sono dubbi, vincerà lei il contratto. Subito Sasha Banks si aizza e dice che settimana scorsa Alexa ci ha mostrato solamente il suo finto infortunio per svignarsela da codarda come sempre. Le due cominciano a battibeccare e anche Ember Moon sembra convinta che sarà lei la vincitrice. Angle allora interrompe e si rivolge a Natalya chiedendole se dopo l’infortunio di settimana scorsa è realmente pronta per il match. La bionda della dinastia Hart risponde che è pronta e che sarà lei a vincere il contratto. Così facendo, infatti, coronerà il sogno di poter sfidare la prossima campionessa di Raw, la sua carissima amica Ronda Rousey! Le quattro cominciano nuovamente a battibeccare e Alexa urla per zittire le altre e continua a dire che è lei quella che vincerà.

La bionda trascina nella discussione anche gli uomini, dicendo che il suo partner del Mixed Tag Team challenge, Braun Strowman, vincerà sicuramente. La Banks allora dice che invece a vincere sarà il suo partner, Finn Balor. Gli uomini dunque cominciano anche loro a battibeccare nel caos assoluto ma Strowman alza la voce e mette fine alle urla. Domenica vincerà lui e saranno le sue mani quelle vittoriose!

Subito dopo comincia un Fatal 4-Way tra le quattro atlete di Raw che parteciperanno al Money In The Bank Women’s Ladder Match.

Alexa Bliss vs. Ember Moon vs. Natalya vs. Sasha Banks

Il match inizia in modo confusionario ma è Ember Moon che per prima colpisce forte Alexa Bliss, che subito approfitta e si finge di nuovo infortunata alla gamba. Alexa esce dal ring ma viene presa da Natalya e schiantata contro le barricate. Ember colpisce allora Sasha con un dropkick e apre con Sasha un giro di roll up e tentativi di schinamento che non portano a nessun risultato. Interviene allora Natalya ma doppia ginocchiata di Sasha Banks che poi comincia ad azzuffarsi con Ember Moon ed ha la peggio, cadendo in modo brutto dal ring e con l’atleta di colore che salta per un bellissimo quanto violento suicide dive che schianta Sasha contro le barricate.

La Moon torna sul ring e se la vede ora con Natalya ma viene buttata fuori da un ritorno della Bliss che prima la butta fuori dal ring e poi comincia a colpire Natalya alla gamba infortunata, accanendosi con una mossa di sottomissione. Sasha entra però e salva tutto. Alexa risponde con un calcione ma ancora Sasha la colpisce con una doppia ginocchiata. Ember Moon allora ritorna e prova a sollevare le avversarie dal paletto, tuttavia lesta arriva Natalia che si intromette e connette una powerbomb su Sasha e Ember! Alexa resta sul paletto e parte per la sua mossa finale ma furba Sasha alza le ginocchia e la disinnesca.

Le quattro sono al tappeto sul ring e Natalya prova a chiudere Sasha nella Sharpshooter ma la Boss resiste. Entra di gran carriera Ember Moon che però stende Sasha e connette l’Eclipse! Ember va per il conteggio ma Alexa la tira fuori dal ring e prova a vincere lei! Salva tutto la Banks che però viene spedita fuori. Torna allora Natalya che approfitta di una distrazione di Alexa e connette su di lei la sua mossa di sottomissione, la Sharpshooter, che le vale la vittoria!

Vincitrice per sottomissione: Natalya

Kevin Owens, negli spogliatoi, avvicina Finn Balor e comincia a chiedergli cosa pensa di fare per la situazione con Strowman, offrendogli però prima delle more. Balor chiede a Owens di arrivare al punto e questo gli dice, senza giri di parole, che per il match di stasera loro due e Roode devono collaborare per sconfiggere Strowman, o non ci riusciranno mai. Finn risponde che per ora non ha un piano, ma su una cosa ha ragione, Strowman è davvero grosso, ma non sa se sia la cosa giusta. Owens gli ricorda che è un mostro tra gli uomini e che non può essere sconfitto.

Breezango vs. Drew McIntyre e Dolph Ziggler

Ziggler comincia subito aggressivo su Breeze e dopo qualche scorretto colpo lo porta al paletto alleato e cambia con Drew. Dopo qualche mossa combinata rientra Ziggler che colpisce con un superkick l’avversario. Breeze riesce a cambiare poi per Fandango, ma entra anche Mcyntyre. Dopo un breve buon inizio di Fandango, la superiorità fisica di Drew comincia a sentirsi e i due fanno praticamente quello che vogliono. Cambiano di nuovo, colpiscono Fandango con una mossa combinata e poi Claymore su Breeze. Ziggler chiude e i due vincono in fretta.

Vincitori: Dolph Ziggler e Drew McIntyre

I due prendono il microfono e dicono che ora hanno vendicato la causa per cui settimana scorsa hanno perso la Battle Royal. Quello che hanno mostrato stanotte deve essere un monito per tutti i team, loro sono qui per distruggerli e lo show comincia quando ci sono loro e finisce quando loro se ne vanno. Questo è un avviso, li schiacceranno tutti e diventeranno campioni.

Roman Reigns, negli spogliatoi, viene intervistato riguardo il suo match con Jinder Mahal. Roman dice che Mahal è l’unico motivo per cui lui non è nel Money In The Bank Men’s Ladder Match e per questo l’indiano la pagherà, poichè non potrà arrivare a Lesnar per colpa sua e dunque si vendicherà.

Mahal sale sul ring e dice di aver accettato la sfida di Reigns. Lui è molto meglio di Reigns e gli ha fatto solo un piacere a non farlo partecipare al Money In The Bank Ladder Match perchè lo avrebbe sicuramente perso. Mahal dice che lui può vedere cosa accadrà nel loro match di domenica e vede Roman e i suoi occhi pieni di paura e disperazione per il match perso. Lui si vede vincitore e vede Roman sconfitto.

Arriva finalmente Reigns e il match tra i due può cominciare. Mahal però non è dello stesso avviso e dice che siccome avranno già un match domenica, stanotte non affronterà lui ma un altro grande atleta indiano molto forte…….Sunil Singh! Lo scagnozzo di Mahal non sembra essere entusiasta della sorpresa ma viene caricato dal suo capo e mandato sul ring. Il match non comincia nemmeno poichè Roman lo stende prima con un Superman Punch e poi con una Spear, trovando il conto di 3.

Mahal aggredisce subito alle spalle Roman e riesce a connettere la Khallas, lasciando Roman steso sul ring e andando via trionfante.

The B Team vs. Rhyno e Heath Slater

Prima dell’inizio del match, rivediamo la Tag Team Battle Royal di settimana scorsa, in cui Curtis Axel e Bo Dallas sono diventati i nuovi Number One Contenders ai titoli di coppia di Raw.

A dare inizio al match sono Slater e Axel. Slater atterra Axel con un forearm e fa cadere Dallas dall’apron. Entra in azione Bo e trova un conto di 2 grazie ad una STO.

Bo trova un altro conto di 2 su Slater. Torna in azione Axel e prova ad avere la meglio sugli avversari. Axel e Dallas sferrano un neckbreaker in double team su Slater e Axel trova il conto di 3.

Vincitori: The B Team

Dopo il match, il B Team festeggia la vittoria, fino a quando il tutto viene interrotto da una grafica e sul grande schermo appaiono i Raw Tag Team Champions, Matt Hardy e Bray Wyatt. I due si congratulano con il B Team e Wyatt dice che sono qui.

All’improvviso, i due appaiono vicino allo stage, armati di microfono. Il B Team osserva dal ring, mentre Hardy e Wyatt lanciano i loro avvertimenti. Wyatt afferma che sono circondati e tenuti d’occhio da delle lucciole. Hardy dichiara che quando tutto questo sarà finito, loro mangeranno e cancelleranno il B Team. I due posano vicino all’ingresso, sotto gli sguardi attoniti del B Team.

Elias intanto, prima nel backstage e poi sul ring, ci suona qualche pezzo e ci dà il solito benvenuto. Anche Elias parla del PPV di domenica, dove, stando a quanto dice, strapperà il titolo Intercontinentale a Seth Rollins. Elias torna a parlare di ciò che è successo alcune settimane fa e ci fa rivedere la sua chitarra in frantumi sulla schiena di Rollins. Il Rocker spiega che quella era una delle sue preferite, ma stanotte ne ha un’altra a cui tiene molto. Elias ci mostra una chitarra personalizzata che gli è stata regalata niente meno che da John meyer alla quale tiene molto.

Il discorso di Elias viene interrotto però da Seth Rollins che arriva sul ring tra il clamore del pubblico. Rollins viene aggredito da Elias ma riesce a metterlo in fuga. Elias allora torna al microfono e dice a Seth che domenica vuole vincere il titolo e che lo batterà. Rollins vuole però che Elias torni nel ring e lo chiama “codardo”. Di tutta risposta Elias non ne ha intenzione e quindi Rollins raccoglie la chitarra di Elias lasciata lì sul ring. Elias sembra subito innervosirsi e Rollins comincia a giocare con lui, affermando che non ha mai saputo suonare uno strumento, ma sicuramente potrebbe provarci colpendola con uno stomp.

Elias fa gli scongiuri e chiede all’avversario di non farlo. Tuttavia Rollins poco dopo si lancia contro le corde e manda in frantumi la chitarra con uno stomp! Elias non pare contentissimo e mentre parte la musica di Rollins, lo guarda in cagnesco.

Intanto, negli spogliatoi, Owens prende da parte anche Bobby Roode e gli fa lo stesso discorso fatto poco prima a Balor. Roode pure pare indeciso e Owens dice che se vogliono avere un’opportunità non possono non collaborare. Bobby sa benissimo di cosa è capace Strowman, lo ha visto settimana scorsa! Owens va via non prima di aver fatto i complimenti a Roode per il suo accappatoio.

La Riott Squad raggiunge Bayley sul ring per il prossimo match.

Ruby Riott vs. Bayley

Subito violenta, la Riott colpisce duramente Bayley e la schianta in un angolo. Quindi, Ruby, mette a segno un paio di pugni, ma poi Bayley ha un ritorno e la stende con una serie di colpi alla testa. Ruby viene colpita poi da un facebuster e pare essere in difficoltà visto che si becca anche uno spinning elbow e viene tirata fuori dalle compagne per rifiatare. Bayley però scende giù dal ring e colpisce ancora Ruby con un suplex.

Poco dopo però, la Riott reagisce e chiude l’avversaria in una mossa di sottomissione al braccio. Reazione di Bayley che poi prova ad andare dal paletto ma viene colpita da un roll up con la quale Ruby trova solo un conteggio di 2. Le due provano allora una serie di roll up ma non arrivano a nulla. Liv Morgan interviene e distrae l’arbitro. Sarah Logan prova ad entrare. Bayley la allontana ma si distrae e viene lanciata contro il paletto da Ruby che poi connette il Riott Kick e trova il conteggio di 3.

Vincitrice: Ruby Riott

Negli spogliatoi,  Natalya incrocia Ronda e la calma, dicendole che lei non ha nulla da dimostrare a nessuno.

Jonathan Coachman ci aspetta sul ring poichè arbitrerà il faccia a faccia tra Ronda e la campionessa Nia Jax. Le due arrivano e la prima domanda è per Nia. Cosa ne pensa della tensione che c’è tra le due? Nia dice che è una cosa normale, sono due grandi atlete e quindi è normale che la tensione sia alta. Per quanto riguarda il faccia a faccia di settimana scorsa, è sicura che le parole di Ronda siano state solo di circostanza, date dal momento. Ronda è bella, talentuosa, forte è sicuramente un avversaria da rispettare. Tuttavia, non ha esperienza, non conosce bene il mondo della WWE e quindi questo sarà un fattore determinante. Sono tante le mosse che ignora.

Ronda allora inizia a irritarsi e dice che, anche se non ha esperienza, è pronta. Nia dice però che forse dovrebbe pensarci, insomma il suo unico match in WWE è stato contro una donna del bussiness, un tag team match, quindi non proprio chissà quale cosa. Lei è campionessa, ha affrontato il meglio ed è sicura di vincere domenica. Proprio per questo è stata lei a sfidare Ronda, perchè non è pronta e quindi vincerà sicuramente.

Ronda Rousey allora comincia ad agitarsi e le due vanno a muso duro, con quest’ultima che dice che anche se ha poca esperienza lei è Ronda Rousey, lei è nata pronta! Le due vengono alle mani e subito Ronda prova l’armbar ma viene colpita da una testata di Nia Jax. Nia prova allora a colpirla ma viene ripresa e chiusa nell’armbar, dove resiste per un po’ di tempo ma poi è costretta a cedere con Ronda che se ne va soddisfatta e pare proprio pronta alla sfida.

Curt Hawkins è negli spogliatoi e incontra il suo avversario di stanotte, No Way Jose. Questo è con il suo solito trenino conga e Hawkins pare pensieroso.

No Way Jose arriva sul ring,, ma al momento della theme song di Hawkins nessuno si presenta. La musica riparte ma ancora nessuno pare palesarsi, fino a che un ballerino del gruppo di Jose non si toglie la maschera e prova il roll up! è Curt Hawkins! Jose però è lesto a rialzarsi e nonostante il furbo piano anche oggi Hawkins non vince! Jose chiude il match praticamente subito.

Intanto Samy Zayn è sul ring con Renee Young e vediamo che è stata allestita una scenografia “militare” poichè Sami ha sfidato Lashley a una gara di allenamento militare. Zayn,settimana scorsa, ha messo in dubbio che Lashley sia stato realmente nell’esercito e ha deciso di sfidarlo a questa gara, perchè solo così lui potrà credere a ciò che dice.

Lashley arriva e accetta la sfida che consiste in diverse prove tra le quali trazioni, la corda, muri da scavalcare. Lashley è il primo a partire e in pochi secondi riesce a finire il percorso ma quando arriva alla fine, viene aggredito da Zayn che lo colpisce poi con un Helluva Kick! Lashley c’è cascato!

Owens di nuovo è negli spogliatoi, stavolta sia con Roode che con Balor. I tre si interrogano sul da farsi e mentre parlano arriva Braun Strowman che li guarda e gli dà un consiglio. Se vogliono avere una chance, meglio se provano un 3 contro 1! Braun urla intimorendo i suoi avversari e se ne va.

Ci siamo, è tempo di main event, è tempo di Fatal 4-Way!

Braun Strowman vs. Kevin Owens vs. Finn Balor vs. Bobby Roode

Il match comincia e Strowman comincia a giocare con i suoi avversari, sbattendoli a destra e sinistra nel ring. I tre allora decidono di allearsi dopo le richieste continue di Owens e si avventano su Strowman. Braun viene messo all’angolo e colpito da una serie di bracci tesi. Poco dopo, però, reagisce e colpisce forte prima Balor e poi gli altri due.

Owens si dà alla fuga ma Strowman lo insegue fin negli spogliatoi per poi lanciarlo di nuovo sull’apron per poi lanciarlo contro gli schermi. Strowman non ne ha abbastanza però e dopo aver abbattuto qualche scala, fa allontare i telecronisti dal tavolo di commento e inizia a liberarlo per poterlo usare. Owens viene preso, ma intanto Balor e Roode prendono una scala e colpiscono ripetutamente Strowman, spingendolo verso il tavole e sistemandocelo sopra. Owens prende allora la scala, sale in cima e vola da lì con una frog splash!

Strowman viene travolto completamente con il tavolo di commento che va in frantumi e con Owens esamine a terra. Sul ring allora cominciano a darsele Balor e Roode, con Balor che colpisce l’avversario con una swing blade e poi con un dropkick, sistemandolo al centro del ring. Balor fa per tuffarsi,  ma torna Owens che lo fa impattare con le parti basse sulle corde. Roode allora va per il suplex dal paletto su Balor, ma intanto viene alzato da Owens in una powerbomb! I tre sono tutti a terra!

Incredibile però, metre i tre sono a terra distrutti, Strowman si rialza da sotto ai pezzi del tavolo e sembra voler tornare sul ring. Owens prova a darsi nuovamente alla fuga tra il pubblico, ma viene raggiunto e abbattuto da un colpo al torace. Strowman comincia a correre intorno al ring e travolge i suoi avversari con delle spallate, prima di alzare le braccia al cielo e caricarsi. Sul ring però Strowman viene sorpreso da un enziguri kick di Balor e poi da un dropkick e ancora Coup De Grace!

Subito dopo Roode si alza e colpisce Strowman con una Glorious DDT! Prova il conteggio ma arriva Owens che prima salva e poi va dal paletto e colpisce Strowman con un’altra DDT! Va per coprire e 1..2..NO! Incredibile, dopo aver subito le finisher da ogni suo avversario e dopo che nemmeno dieci minuti fa è stato schiantato su un tavolo, il Mostro tra gli Uomini è ancora in piedi! Owens è disperato e prende una scala, colpisce Strowman le prime volte ma poi questo intercetta, lo colpisce con una chokeslam e poi connette la running powerslam su Owens e sulla scala. Ci dispiace Owens, sarà per un’altra volta!

Vincitore: Braun Strowman

Un’altra puntata è giunta dunque al termine e non ci resta che aspettare con ansia il PPV di domenica e poi la successiva puntata di Raw.

Il nostro tempo per oggi è finito e ci salutiamo dandoci appuntamento a settimana prossima per un altro episodio di Monday Night Raw, sempre qui su Spazio Wrestling!