Report: WWE Raw 20-08-2018

Amici ed amiche di Spaziowrestling ben ritrovati per una nuova puntata del Monday night raw! stasera in diretta dal Brakley Center di Brooklyn! Non perdiamoci però in convenevoli e andiamo subito live dall’arena, ad aprire lo show, il nuovo campione universale: Roman Reigns fa il suo ingresso! Reigns sale sul ring e dice che ora ha mantenuto la parola: ha detto che avrebbe vinto contro Lesnar e lo ha fatto! inoltre continua dicendo che ora è tempo del prossimo step, aveva detto anche che avrebbe difeso il titolo conquistato a raw e dunque stasera difenderà il titolo qui! Roman comincia quindi a parlare del titolo e arriva allo sfidante di stasera: Finn Balor! Questo è stato il primo campione universale e quindi lui stasera vuole sfidarlo. Balor esce dal backstage e si avvicina al ring. Finn accetta e i due si stringono la mano in segno di accordo ma ad un tratto, arriva constable Baron  Corbin, che interrompe il tutto e aggiunge che non è per niente d’accordo al match poiché dopo quanto successo a Summerslam, non crede che Balor meriti la chance. Corbin dice che Balor ha violato i patti e che lui lo ha sfidato da uomo e lui non si è presentato ma ha mandato “the demon” e questi non erano i patti. Corbin dice che solo il fumo e tutti i pop non gli hanno fatto sentire nemmeno il suono della campanella ed è per questo che è stato sorpreso. Reigns si inserisce e prende in giro Corbin, dicendo che questo ha perso il match solo perché le ha prese di santa ragione. Corbin allora dice a Reigns che se Lesnar ha perso è solo perché era troppo preso da Strowman e inoltre aggiunge che sarà lui a sfidare Balor stasera. A interrompere la discussione però, arriva Kurt Angle, che accolto dai soliti cori, si avvia verso il ring. Angle dice che è ancora lui quello che scegli i match e non Corbin. Dunque Angle si rivolge al pubblico di Brooklyn e gli chiede se sono d’accordo ad un match tra Balor e Reigns per il titolo! Il pubblico esplode in un consenso generale e dunque il Gm ufficializza il match! Questo non è tutto però, perché Corbin deve prepararsi per il suo match di stasera: Bobby Lashley fa il suo ingresso nell’arena e dunque è pronto a sfidare il constable!

Bobby Lashley vs Baron Corbin
Il match comincia e i due si scambiano una serie di colpi. Corbin prova l’affondo ma alla fine Lashley pare tenerlo sotto controllo e dopo un brutto colpo all’angolo, Corbin fugge dal ring e si prende una pausa per rifiatare, il tutto tra i fischi del pubblico che non apprezza. Lashley prende l’avversario e lo lancia ancora in un angolo alzandolo successivamente sulle corde. Corbin però reagisce e riesce a stendere il suo avversario lanciandolo fuori dal ring. Subito dopo Corbin porta Bobby nuovamente sul ring e lo tiene giù al tappeto con una mossa di sottomissione. Lashley poco dopo si libera e i due cominciano di nuovo ad azzuffarsi al centro del ring finchè Corbin non lancia Lashley in un angolo e lo carica provando a colpirlo con una gomitata; tuttavia Lashley è reattivo e lo atterra con una spinebuster che gli vale però solo il conto di 2. Corbin allora porta Lashley in cima alle corde ma questo reagisce e lo butta al tappeto e lo colpisce prima con una chokeslam neckbreaker e poi successivamente con un Cutter modificato che gli vale il conto di 3!
Vincitore: Bobby Lashley 

Andiamo nel backstage dove Paul Heyman è nell’ufficio di Angle provando a parlare del fatto che il suo cliente, vuole sapere quando potrà avere la sua rivincita per il titolo universale come da contratto. Angle però lo liquida subito, dicendo che nel contratto non è specificato quando Lesnar potrà avere la sua rivincita, perché adesso Raw ha un campione presente, che difende il suo titolo e dunque crede che ci vorrà molto,molto ma molto tempo. Heyman dice che stava pensando ad Heel in Cell. Angle risponde però che pare essere una giornata fredda all’inferno oggi e come dicono a Brooklyn, non pensiamoci più! Angle si allontana dunque dal suo spogliatoio. Subito dopo però, questo viene avvicinato da Corbin che dice che è stufo del Gm e che questo non lo rispetta. Angle tagli corto dicendo che lui deve fare il meglio della WWE non di Baron Corbin. Questo però è arrabbiato e dice al Gm che stasera la pagherà: Stephanie Mcmahon è qui e stasera vuole parlargli!

Sasha Banks,Bayley and Ember Moon vs. The Riott Squad
Banks comincia con Riott e la schiaffeggia subito un paio di volte. Sasha prende il controllo e quindi va nell’angolo cambiando per Bayley che colpisce e poi cambia ancora per Moon con un veloce tag. Ruby in tutto ciò riesce a ritirarsi e a cambiare per Sarah Logan che colpisce Ember con un braccio teso. Moon si riprende e Ruby prova ad intervenire, ma viene allontanata dalle altre avversarie cadendo dal ring. Moon vede l’occasione prende la rincorsa sulle corde e salta sulle sue avversarie stendendole! Tornati dalla pausa Bayley è in controllo su Liv Morgan. Ruby però interviene e tira l’avversaria fuori dal ring poi ottiene il tag e la colpisce con un STO. Le heel ora portano l’avversaria nel loro angolo e cominciano a colpirla e a cambiarsi tenendola sotto controllo. Le tre riescono anche a dare qualche colpo sporco alle avversarie, approfittando delle distrazioni dell’arbitro. Liv tiene Bayley a terra ora. Bayley pero  riesce a sfuggire alle sue avversarie e a cambiare per Sasha che entra e colpisce subito con un dropkick la sua avversaria stendendola! La Riott Squad però interviene e distrae Sasha che viene poi colta di sorpresa da Ruby Riott con un Riott Kick che le vale il conto di 3!
Vincitrici : The Riott Squad

Dopo la pubblicità, tra l’ovazione del pubblico, Triple H fa il suo ingresso in arena! Il triplo dice che questo è stato un grande Week end sia per NxT che per Summerslam. HHH aggiunge poi che lui è un fan come tutti noi e che quindi si impegnerà fino al giorno della sua morte per far si che il pubblico veda il meglio e inoltre, week end come questo gli rifanno salire l’adrenalina e la voglia di allacciarsi gli stivali e tornare sul ring e dunque gli arriva la chiamata un giorno di Vince, che gli chiede di combattere contro The Undertaker per il WWE Supershow in Australia. Lui all’inizio pensava di rifiutare poiché tre anni fa, lui Taker e Michaels erano arrivati alla fine di un ciclo. Adesso infatti uno si è ritirato, un’altro ha concluso la sua streak e lui infine ha indossato un completo e ha sempre saputo che da quel giorno, la sua vita sarebbe cambiata: sarebbe finito tutto. Triple H dunque dice che dopo aver pensato questo, ha richiamato Vince e ha quindi accettato. Si toglierà questo vestito, si riallaccerà gli stivali e tornerà sul ring se taker indosserà il suo cappello e tornerà ad essere “The Phenom”. Loro saranno ancora grandi, insieme. “L’era” è tornata! Triple H fa cadere il microfono e si scioglie la cravatta, mentre la sua musica ci accompagna alla pubblicità.

Dolph Ziggler vs Dean Ambrose 
Sul ring arrivano per prima Ambrose, accompagnato da Rollins e poi Dolph come sempre accompagnato da Mcyntyre. I due cominciano subito a scambiarsi colpi, con Ziggler che colpisce per primo e con un Ambrose che però è reattivo. I due si scambiano una serie di prese ma Ambrose pare avere la meglio e stende il suo avversario mentre comincia ad avere dei battibecchi con Mcyntyre a bordo ring. Ziggler approfitta però e fa cadere il suo avversario. Il match però si fa confuso poiché si scatena una rissa ad un certo punto dalla quale Ambrose con rapidità riesce a tirar fuori un Dirty Deeds che gli vale la vittoria. Dopo il match, Ambrose e Rollins restano sul ring a festeggiare, mentre Ziggler e Mcyntyre li guardano dall’apron.
Vincitore: Dean Ambrose

Elias è nel backstage e si rivolge a due membri dello staff dicendo di far bene il loro lavoro. Elias prende allora la sua chitarra e si dirige verso il ring. Intanto viene inquadrato nello spogliatoio Finn Balor che viene sorpreso da Strowman che gli parla diretto: lui non è uno che fa le cose alle spalle e dunque fa capire, alzando la valigetta al cielo, che se Finn vincerà, poi dovrà vedersela con lui, che è sempre in agguato.

Poco dopo Elias è sul ring con una chitarra e un riflettore. Elias suona per un po’ poi si ferma e dice che dopo Summerslam è chiaro a tutti che c’è qualcuno che lo prende in giro. Per questo ha licenziato già tre membri dello staff. In verità lui stasera non dovrebbe essere nemmeno qui perché il dottore gli ha detto di evitare Brooklyn, poiché la gente lo fa ammalare! Elias viene ricoperto di fischi ma lui si dice molto seccato dal fatto che i fan non capiscano che WWE è l’acronimo di Walk with Elias e che se adesso stanno zitti per un attimo, lui qui canterà la sua canzone più bella del suo nuovo album. A interrompere tutto però arriva Kurt Hawkins, che fa il suo ingresso in scena! Hawkins chiede ad Elias se vuole essere il numero 1, aggiungendo che ha un idea, lui può essere il numero 1 della sua lista, infatti, egli pensa che stasera Elias potrebbe essere la vittoria che interromperà il record di 218 sconfitte. Elias però lo scaccia con sufficienza, dicendo che Hawkins è nato perdente e morirà perdente. Curt allora fa per andarsene ma poi lo sfida, dicendo che può scegliere: sfidarlo o nascondersi dietro la sua sciarpa e la sua chitarra. Dunque comincia il match

Elias vs Curt Hawkins
Il match comincia e subito Curt prova a caricarsi e prova a colpire l’avversario, che però scansa e lo colpisce. Hawkins allora prova un roll up ma trova solo il conto di due e quando Elias si rialza lo colpisce con una forte gomitata. Hawkins prova qualche controffensiva ma alla fine Elias connette la Drift Away e conclude il match.
Vincitore: Elias

Negli spogliatoi intanto vediamo Dana Brooke parlare con Apollo quando vengono interrotti da Titus che dice che li stava cercando per parlare del match. I due dicono che stavano parlando proprio di questo, anche se lasciano intendere che parlassero di tutt’altro e quindi i tre si avviano verso il ring parlando della loro strategia.

Authors Of Pain vs Titus Worldwide
Di ritorno dallo spot pubblicitario, il match è già cominciato e Rezar controlla su Titus.  Titus si batte ma è tutto inutile e l’avversario pare avere il controllo, portandolo nell’angolo e cambiando per Akam. I due prima abbattono Titus e poi si dirigono verso Apollo stendendo anche lui. Le squadre ora litigano in una rissa e Titus viene lanciato fuori dal ring sul pavimento mentre Apollo viene colpito dalla last chapter, che vale la vittoria.
Vincitori: Authors of Pain

Di ritorno dal break vediamo che il roster femminile di Raw ha circondato il ring e al centro c’è il titolo. Stephanie Mcmahon fa dunque il suo ingresso sul ring e prende parola. Stephanie ci parla di quanto sia orgogliosa della divisione femminile e del ppv al femminile, evolution. La commissioner si dice orgogliosa anche del match di Summerslam tra Alexa Bliss e Ronda Rousey ed è orgogliosa che Ronda sia la prima campionessa Ufc a vincere il titolo della divisione femminile. Steph aggiunge che è molto orgogliosa di Ronda e che questo è tutto merito suo, a partire dal fatto che lei sia qui, fino ad arrivare al fatto che è lei che l’ha motivata per farla brillare. Dunque adesso lei rappresenta la divisione femminile e tutte le superstar vorrebbero essere lei. Dunque Stephanie ci presenta Ronda Rousey! L’atleta arriva e si dirige verso il ring! Rousey entra nel ring e contenta si rivolge a Steph, chiedendosi però, come mai tutte le altre wrestler siano fuori dal ring, mentre lei è dentro. Vuole forse mostrarsi a loro superiore? La Rousey invita dunque le altre atlete sul ring. Steph non la prende bene e dice a Ronda che questo non è un comportamento da campione. Ronda allora aggiunge che con questo lei non c’entra, questo è il momento della rivincita delle donne e quindi chiama le altre atlete e la fa salire sul ring. Ronda inoltre tiene a far notare che lei non è Lesnar, non sarà un campione di facciata ma una lottatrice che difenderà il suo titolo e non vede l’ora di entrare nel ring con ognuna delle sue colleghe. Stephanie allora dice che è vero, Ronda è una lottatrice ma l’unica cosa che le interessa è rompere il braccio alle sue avversarie proprio come ha fatto con Alexa Bliss! Steph ci mostra una clip dell’armbar di Ronda su Alexa e avvisa le altre di stare attente, poiché prima o poi anche loro avranno questo trattamento. Ronda però sorride, dicendo di non essere qui per rompere braccia, o almeno, lo farà solo a chi se lo merita. Ronda ora cambia espressione e pare puntare Steph; Ronda stende allora la commissioner e prova ad afferrarle il braccio nell’armbar! Dopo che Ronda ha steso Steph tutte le baby face salgono sul ring e festeggiano con lei, comprese le Bella Twins, mentre Ronda alza il titolo al cielo e la musica scorre.

Bo Dallas vs. Scott Dawson
Dawson prende il controllo quasi subito e fa cadere Dallas dalle corde. Bo cerca di contrattaccare ma Dawson lo chiude quasi sempre e chiude poco dopo.
Vincitore: Scott Dawson
Dopo il match i revival regruppano mentre Axel si accerta delle condizioni di Dallas. Curtis urla allora al suo avversario di prepararsi perché dovrà farsi il culo sul ring.

Curtis Axel vs Dash Wilder 
Dopo lo spot Axel pare avere il controllo facendo cadere Wilder e trovando un solo conto di 2. Dash però riprende e colpisce l’avversario con un neckbreaker ma Axel reagisce con un dropkick. Dopo poco però, Wilder prende il controllo e lancia l’avversario prima nell’angolo, colpendolo con braccio teso e poi chiudendo con la Gory Bomb, trovando il pin vincente.
Vincitore: Dash Wilder

Roman Reigns è negli spogliatoi quando viene avvicinato da Renee Young che gli chiede cosa pensa del match di stasera. Reigns dice che lui è il campione e che quindi è giusto che lui difenda il titolo stasera, anche perché Balor merita appieno l’opportunità. Inoltre Roman non è preoccupato che Strowman possa incassare.

Dopo lo spot, Stephanie è nella sala infermeria e sta applicando del ghiaccio sul suo braccio. Alexa Bliss e Baron Corbin sono con lei. Anche Kurt Angle entra e si sincera delle condizioni di Steph ma Corbin ne approfitta per dire che con Angle al comando, Raw è terra di nessuno, è nel caos. Angle dice che sta facendo del suo meglio per tenere quanto più sotto controllo lo show ma Steph interviene e dice che forse Angle ha bisogno di una vacanza aggiungendo che non deve considerare queste parole come un sollevamento dall’incarico, ma come una vacanza per ricaricare le batterie. Steph dunque da un periodo di vacanza ad Angle e nomina Corbin direttore di Raw, mettendolo di fatti al comando.

WWE Universal Title Match: Finn Balor vs. Roman Reigns
Reigns sbatte subito Balor al tappeto e dopo una presa lo colpisce con una gomitata mancando però un successivo clothesline e concedendo un roll up a Balor che però ottiene solo conto di 2. Balor va allora per un enziguri ma viene colpito in aria da Roman e noi andiamo in spot. Dopo il suddetto, Reigns pare essere in controllo ma Balor con un dropkick lo manda al tappeto ma i due si scambiano ora una serie di chop e poi Reigns carica il punch ma Balor con un balzo lo getta fuori dal ring riportandolo poi su e tentando un conteggio che però è solo di 2. Balor è ora però al tappeto ma si riprende colpendo con un calcio in testa l’avversario e poi prova la slingblade ma Reigns lo abbatte e prova il conteggio ottenendolo solo di 2. Reigns allora pare in controllo e assesta una potente sitdown powerbomb al suo avversario che però gli vale solo il conteggio di 2. Reigns allora chiama il superman punch ma Balor lo sbilancia con un calcio e poi lo colpisce con una slingblade e va per il dropkick ma Roman caccia dal cilindro il superman punch! Roman prova il conteggio 1..2..NO! Roman è incredulo! La folla si scalda! Reigns allora chiama la spear che Balor però evita beccandosi un grosso pugno! Reigns allora prova la spear ma attenzione, la musica di Braun Strowman interrompe il match! Balor approfitta e trova lo slingblade  e poi un dropkick raggiungendo la cima dell’angolo ma mancando la successiva Coup De Grace che viene intercettata dalla Spear di Reigns, che chiude quindi il match!

Vincitore e ancora campione: Roman Reigns

Dopo il match parte la musica di Reigns ma Strowman entra nel ring, Braun consegna all’arbitro la sua valigetta e Jojo ufficializza il match! Braun aspetta che Roman si rialza ma ATTENZIONE! La musica dello Shield parte e interrompe il tutto! Fuori arrivano Rollins e Ambrose col classico attire dello Shield e pare che i due puntino Strowman, avvicinandosi al ring! I tre guardano allora Strowman che prova ad aggredire Reigns ma questo reagisce con un superman punch, mentre Ambrose e Rollins gli si buttano addosso e cominciano a colpirlo! Lo Shield prende Braun e lo porta sulla terza corda schiantandolo poi sul pavimento! Il pubblico impazzisce e Ambrose scende dal ring e comincia a svuotare il tavolo dei commentatori! I tre prendono ancora Strowman che prova ancora a reagire fino a che nulla può, poiché lo Shield lo alza e lo schianta sul tavolo dei commentatori che va in frantumi! Incredibile lo Shield si è riunito e ora i tre festeggiano col gesto del pugno su uno schiantato Braun Strowman ! Incredibile puntata di raw che si chiude con il botto! La puntata dopo Summerslam come sempre ci regala quindi grandi sorprese e non ci resta che aspettare settimana prossima per saperne di più, sempre con noi, sempre con SpazioWrestling! un saluto e un buon proseguimento della settimana a tutti!

  • Dominator

    Bell’episodio.

  • Andrea

    Praticamente per difendere Reigns dai soliti fischi, si sono re-inventati la storia dello Shield solo per farlo tifare, anche da campione. Vabbè.

  • Cangius

    bhe anche prima dell’intervento dello shield non ho sentito il solito boato di fischi…il fatto di avere una cintura e un campione costantemente a raw è piaciuto al pubblico…soprattutto se farà più match titolati è più alta la probabilità di avere un nuovo campione.

  • Federico Bosi

    avrei preferito vedere Reigns campione da solo per un po di tempo ma allo Shield non si può dire di no…

  • Stex14

    Hanno voluto iniziare la “nuova ERA” con una puntata che ha scombussolato un po’ di cose.
    Lo SHIELD è ritornato non si sa se in versione face o heel per “salvare” Roman Reigns con Braun Strowman che però rimane sempre con la valigetta;
    Kurt Angle che non sarà più (per ora) il GM di RAW e ci sarà una guida HEEL e sarà curioso capire come verrà gestita nelle prossime settimane;
    con la questione SHIELD che fine farà la faida con Dolph Ziggler e Drew McIntyre, già finita?;
    divisione tag team che FORSE da segnali di vita con finalmente le sconfitte nette in single match del B-Team contro i Revival e gli Authors Of Pain che battono per l’ennesima volta i Titus WorldWilde;
    nessuna novità invece per la divisione femminile, a oggi, la cosa PEGGIORE di Monday Night RAW!;
    Bobby Lashley nome da tenere sotto controllo per la questione titolo mentre Finn Balor, purtroppo, torna in panchina visto che la sua opportunità è stata buttata nel cesso.

  • wakko

    Questo si che è storytelling