Report: WWE Raw 21-05-2018

Amici ed amiche di Spazio Wrestling ben trovati ad una nuova puntata di Monday Night Raw.

Il mosaico dei partecipanti ai Money in the Bank Ladder Matches è quasi completo.  Sicuramente ne sapremo di più dopo la puntata di stanotte, dunque seguiamola insieme!

Lo show viene aperto dal GM di Raw, Kurt Angle, che ci dà il benvenuto e ci dice che stanotte ci sarà la firma del contratto per la sfida tra Nia Jax e Ronda Rousey.

Kurt sta per annunciare anche i match che ci aspettano, ma viene interrotto dalla musica della commissioner di Raw: Stephanie is in the House! La McMahon sale sul ring, microfono alla mano, e dopo un caloroso saluto al pubblico dell’arena si rivolge subito a Kurt Angle dicendo che deve star tranquillo, ciò che è successo a Wrestlemania ormai è cosa passata, ne è passata di acqua sotto i ponti. Steph ringrazia il GM per il lavoro svolto fino ad oggi ma dice che Angle non ha capito nulla, stanotte non presenzierà lui alla firma del contratto di Ronda, ma lei in persona, perchè questi sono affari e lei è una donna d’affari.

Steph agiunge poi che forse l’unico problema per Angle, è la gestione di Roman Reigns dopo il suo attacco di settimana scorsa. Roman non dà nemmeno il tempo di essere nominato che si presenta in arena, anch’egli microfono alla mano. Reigns chiede a Stephanie di dirgli tutto quello che pensa in faccia. La Commissioner dice che Roman sbaglia a fare così, anche lui è un leader e sta rovinando tutto. Roman incalza chiedendole cosa stia cercando di dirgli. Lui sa cosa intende, ha capito perfettamente che tutto ciò che è successo, è successo perchè non è una della sue Superstars preferite. Stephanie allora dice che lei non ha nessuna preferenza e che Roman se vuole ha avuto le sue chance, ma le ha sciupate tutte e ora si sta inventando la storia delle preferenze tra le Superstars.

Si aggiunge però alla festa anche Kevin Owens che arriva sul ring e comincia col ringraziare Reigns, senza il quale non sarebbe qualificato per il MITB Ladder Match. Roman, infatti, grazie al suo brutale attacco a Mahal, gli dato la possibilità di giocarsela. Owens dice che inoltre lui ha avuto una chance in più perché anche lui è un uomo d’affari e la sua presenza nel Money in the Bank Ladder Match è un’ottima cosa per gli affari.  Owens cerca poi di coinvolgere il pubblico per un “thank you Roman” ma il pubblico non pare partire. Owens rincara la dose, dicendo al suo avversario che la WWE sta provando in tutti i modi a mandarlo over ma è davvero impossibile. Owens poi si appoggia sulla spalla di Sthephanie, che pare non aver apprezzato più di tanto il gesto, tanto che avvisa Owens di non rifarlo. Tornando a noi, lei tiene a far capire che non ha preferenze e perciò , sancisce un match tra Owens e Reigns che parte all’istante, tra gli spergiuri di Owens.

Roman Reigns vs. Kevin Owens

Roman parte fortissimo e in poco tempo assesta dei brutali colpi a Owens, che pare andare in difficoltà. Un braccio teso di Reigns inoltre manda Owens fuori dal ring con Roman che però continua a rimanere in vantaggio e con Owens che prova qualche reverse ma viene sempre stoppato. Triplo braccio teso al paletto di Roman con Owens in seria difficoltà che però ha un guizzo e colpisce Reigns con una DDT, provando uno schienamento che vale però solo il conto di 2. Reigns allora reagisce e colpisce Owens con un Superman Punch che gli vale solo il conto di 2. Roman carica allora la Spear, che però viene evitata da Owens. Roman tenta un’altra Spear che, questa volta va a segno.

Roman non ha nemmeno il tempo di rendersene conto però, che Jinder Mahal, sbucato dal nulla, lo sta già pestando, facendo scattare la squalifica. Owens e Mahal allora uniscono le loro forze e continuano il pestaggio sul Big Dog.

Interviene allora Seth Rollins dalle retrovie, che arriva e di gran carriera salva il compagno dalle grinfie dei nemici. Il match adesso è diventato un tag team match.

Seth Rollins e Roman Reigns vs. Jinder Mahal e Kevin Owens

Gli heel da subito vanno in controllo su Roman e se lo scambiano nell’angolo, assestando qualche colpo e poi dandosi il cambio velocemente. Roman è in seria difficoltà sul ring e solo dopo vari tentativi e un samoan drop su Owens, riesce finalmente a cambiare per Rollins che entra e inizia subito a dettar legge. Owens e Mahal vengono lanciati fuori e poi investiti da un suicide dive! Trova poi un Enziguri su Owens che però trova il reverse e un faceburst che per poco non gli vale il conto di 3! Rollins è per un attimo in difficoltà. Entra però Roman che salva da un conteggio pericoloso e poi colpisce con un samoan drop Mahal mentre sul ring Rollins prova lo stomp su Owens che scansa il primo ma si becca in pieno il secondo stomp! 1..2..3!

Vincitori: Roman Reigns e Seth Rollins

I due ex membri dello Shield l’hanno spuntata e a fatica vanno vittoriosi verso l’apron fino a che Jinder Mahal non li aggredisce veementemente con una sedia, concentrandosi su Reigns e colpendolo ripetutamente. Dura replica del Maharaja.

Sami Zayn è sul ring e ci dà il benvenuto. Settimana scorsa lui ci aveva promesso che ci avrebbe partlato dei segreti di Bobby Lashley intervistando la sorella dell’interessato ma ora ha di meglio, ha tutte e 3 le sorelle!

Dall’apron arrivano tre evidenti “fake” e cioè degli uomini vestiti da donna, ognuna con un oggetto particolare in mano, quali un asciugamano, un elmetto da militare e una scopa. Zayn le saluta e gli dà il benvenuto a Raw, cominciando a chiedere a ognuna di loro, chi sono e cosa hanno da dire sul fratello, raccontando degli aneddoti.

Le tre ovviamente cominciano il teatrino nei confronti di Lashley, dicendogliene di tutti i colori. Questo finchè l’interessato non interviene e interrompe la deludente mascherata. Lashley arriva sul ring sorridente e ringrazia Zayn, dicendo che apprezza tutto questo e salutando da vicino le sorelle. Gli attori, vedendo la stazza di Lashley, sembrano preoccupati e quando infatti, Zayn comincia ad accusare Lashley di essere un debole, dicendo di volerlo battere, presi dal panico cominciano un pestaggio ai danni di Lashley. Inizialmente il buon Bobby sembra perire sotto la superiorità numerica. Poco dopo però si libera di ognuna delle “sorelle” lanciandole fuori dal ring e colpendole ripetutamente, festeggiando poi con il pubblico.

Ember Moon vs. Alexa Bliss
Prima del match Alexa viene intervistata sulla sua avversaria, ma come sempre la Bliss dice che lei è la migliore e che è lei quella temuta e non il contrario.

Il match comincia con una serie di calci di Alexa, che parte subito aggressiva. Alexa prova a colpire al braccio la sua avversaria e prova subito dopo una mossa di sottomissione. Reagisce però la Moon che colpisce l’avversaria con uno spezzaschiena. Mickie James prova a intervenire ma viene scoperta dall’arbitro e cacciata dal ring, La Moon sembra distrarsi e sembra cadere preda della Bliss ma reagisce, va al paletto e colpisce l’avversaria con l’Eclipse, trovando il conto di 3.

Vincitrice: Ember Moon

Stephanie è nello spogliatoio e viene raggiunta da Finn Balor e Braun Strowman che chiedono un altro match di coppia contro Dolph Ziggler e Drew McIntyre. Steph, stava sistemando un cesto e offre della frutta ai due. Strowman prende una mela e Stephanie dice che siccome i due hanno avuto un match in coppia settimana scorsa, ma tutto sommato non sono nemmeno un team, ha un’altra sfida per loro: stanotte si affronteranno in un match uno contro uno.

Strowman, alla notizia, distrugge la mela stringendola nella sua mano e aggiungendo che adora le sfide. Balor sembra quantomeno pensieroso.

No Way Jose vs. Baron Corbin

No Way Jose parte aggressivo e Corbin è costretto ad uscire dal ring. Jose vola fuori dal ring e travolge Corbin che però lo manda contro il paletto e prova una mossa di sottomissione. Jose ha un ritorno di fiamma e prova a colpire Corbin con un dropkick e poi con un braccio teso, che però viene intercettato in un faceburst. Jose però prova ancora il colpo di genio con un roll up che gli vale solo il conto di 2. Corbin allora seccato chiude la contesa con la sua End of Days.

Vincitore: Baron Corbin

Angle è negli spogliatoi e sembra stia cercando il segnale col cellulare. Viene raggiunto da Chad Gable, al quale dice che nel suo match di settimana scorsa contro Jinder Mahal, lo ha colpito. Gable però rincara la dose e cerca di estorcere al GM un’altra chance per un posto nel MITB Ladder Match.

I due sembrano aprire il discorso, ma arrivano ad interromperli Dolph Ziggler e Drew McIntyre. I due cominciano a vantarsi dicendo se qui qualcuno dovrà avere un match quelli sono loro, dopo che settimana scorsa hanno battuto avversari del calibro di Balor e Strowman. Gable chiede se i due credono di essere speciali per poter interrompere la conversazione così. Interviene allora McIntyre che afferma che sì, loro sono speciali e possono fare ciò che vogliono. Angle riporta la calma, sancendo un match tra Gable e Ziggler per stanotte. Ziggler e McIntyre se la ridono e sbeffeggiando vanno via e Angle guarda Gable, visibilmente seccato dall’atteggiamento dei due.

B-Team vs. Breezango

A dare inizio al match sono Tyler Breeze e Curtis Axel che però viene colpito da un calcio e viene quasi schienato, ma solo conto di 2. Axel e Dallas allora si danno il cambio e così fanno anche i Breezango. I Breezango sembrano più in palla e il match però diventa confuso, con Axel che grazie ad un improvviso roll up trova un’altra inaspettata vittoria.

Vincitori: B-Team

Anche stavolta i due sembrano increduli e cominciano a esultare come pazzi, andando verso il tavolo di commento e rubando la sedia a Corey Graves,  continuando con la baldoria.

Stephanie McMahon ci dà di nuovo il benvenuto sul ring e dopo averci detto come è emozionata per quello che sta per annunciare, ci presenta la campionessa di Raw, Nia Jax, e successivamente ci introduce Ronda Rousey. Le due sono sedute al tavolino e la Rousey subito domanda sarcastica a Stephanie come va con il suo braccio. Steph capisce subito la frecciatina e dice che è carina a domandare, sta bene grazie. Il loro match a WM è il passato, e ora parliamo del match che avrà al prossimo PPV. La prima domanda della Commissioner sembra voler intendere qualcosa, siccome chiede a Ronda cosa crede che il roster femminile pensi del fatto che lei abbia avuto questa title shot dal nulla, poco tempo dopo il suo debutto. Ronda non cade nel tranello e dice che crede che capiranno che lei non ha guadagnato nulla, ma è semplicemente stata sfidata e ha accettato. La McMahon incalza dicendo che effettivamente questo è il suo primo single match in WWE e si chiede se non sia troppo per lei, rigirando la domanda anche a Nia Jax, alla quale dice che se a Backlash ha difesto contro Alexa Bliss, con la motivazione della vendetta per la fine della loro amicizia, contro Ronda dovrà aver un bel peso sulle spalle. Perdere sarebbe atroce e Steph crede che magari Nia possa perdere perchè è troppo pigra.

Nia dopo ciò sembra innervosirsi e alza i toni, affermando che a Money in the Bank lei vincerà contro Ronda Rousey e che questa non riuscirà a chiuderla nell’armabar. Gli animi allora si scaldano e Ronda si alza minacciosa, spostando il tavolo e dopo la firma della sua avversaria, le porge la mano in senso di rispetto ma le dice di stare attenta: vuole il titolo e lo tiene d’occhio e tiene d’occhio anche il braccio della Jax, vuole anche quello. Le due si guardano negli occhi e noi andiamo in pubblicità.

Dolph Ziggler vs. Chad Gable

Gable parte molto forte e mette in difficoltà Ziggler in più di un occasione, specialmente quando con un German suplex non va vicino alla vittoria, con Dolph che però reagisce giusto in tempo e che dopo una gomitata scorretta, trova il superkick che gli vale la vittoria.

Vincitore: Dolph Ziggler

Dopo il match, Drew McIntyre aggredisce Gable, assestandogli un forte calcio volante che lo manda KO.

MITB QUALIFYING MATCH

Sarah Logan vs. Liv Morgan vs. Natalya vs. Dana Brooke

Le due atlete della Riott Squad fanno subito comunella e stendono le loro avversarie. Natalya e Dana a modo loro hanno una reazione e Sarah Logan finisce fuori dal ring. Liv all’interno di esso stende Natalya con un pregevole enziguri. Le atlete della Riott Squad arrivano al faccia al faccia a un certo punto, prima si guardano in cagnesco per un po’ e poi ridono e tornano sulle loro avversarie con Sarah Logan che per poco non trova il conto di 3 su Natalya, che si salva solo grazie all’intervento di Dana Brooke. La Logan allora se la prende con Dana che viene lanciata fuori dal ring. La  Logan prova la chiusura su Natalya che però trova una Sharpshooter che fa arrendere Sarah Logan in poco tempo.

Vincitrice: Natalya 

Elias vs. Bobby Roode

Come sempre Elias comincia con la sua sinfonia finche non viene interrotto da Roode che però viene aggredito subito da una serie di calci di Elias che lo lasciano a terra provato, prima ancora che il match cominci. Roode pare riprendersi e infatti lancia l’asciugamano sulla faccia di Elias sorprendendolo e scatta con l’aggressione, stendendolo con un braccio teso e lanciandolo fuori dal ring. Elias per un attimo pare in controllo, poi però Roode lo colpisce prima con un DDT e poi con uno spinebuster, che gli vale il solo conto di 2. Roode allora carica la Glorious DDT, ma non riesce. Va allora dal paletto ma Elias lo fa cadere e lo colpisce con la Drift Away:1..2..3!Importante vittoria per Elias!

Vincitore: Elias

Elias fa per andarsene e si trova per caso ancora sull’apron quando Strwoman sta per entrare. The Monster Among Men, infatti lo travolge e corre verso il ring aspettando il suo avversario.

Braun Strowman vs. Finn Balor

Balor inizialmente prova con la tattica di attacchi veloci e mirati e quasi mette in difficoltà il gigante, che però dopo poco si scoccia e lo schianta al centro ring. Ogni colpo di Strowman pare essere molto duro e Balor comincia già a risentire dei colpi subiti. Dopo qualche minuto di sofferenza, Balor colisce l’avversario con dei mirati dropkick alle gambe e lo fa cadere dal ring, sistemandolo sul bordo e colpendolo ancora con dei dropkick. Strowman però rinviene e lo colpisce prima con una testata e poi con un calcio, poi i due si scambiano un paio di colpi. Balor scappa fuori e Strowman lo insegue, ma swing blade di Balor! Poi Finn lo schianta con un dropkick contro le barricate e poi carica il calcio e lo lancia oltre! Incredibile Balor! Finn prova a salire sul ring e a vincere per count out ma non ci riesce. Strowman sale sul ring carica il paletto e va ad impattarci contro! Balor prova allora ad andare alla carica ma viene travolto da una powerslam del gigante che poi lo raccoglie e lo schianta con una running poweslam. 1..2..3

Vincitore: Braun Strowman 

Braun Strowman vince un match più duro del previsto per lui e sembra volere continuare a colpire Balor. In realtà lo alza e lo appoggia al paletto, per poi festeggiare con il pubblico a mani alzate!

Un’altra puntata passa agli archivi e non ci resta che darci appuntamento a settimana prossima con una nuova puntata di Monday Night Raw, sempre con me, Umberto, sempre con Spazio Wrestling!