Report: WWE Raw 27-11-2017

Amici ed amiche benvenuti ad una nuova puntata di Monday Night Raw!

Sono Umberto e come ogni Lunedì vi accompagnerò in questo report. Subito Roman Reigns irrompe nell’arena accompagnato dal suo nuovo titolo, aprendo di fatti la puntata!

Roman sale sul ring e si arma di microfono, ha qualcosa da dire. Reigns dice di non essere sorpreso di trovarsi qui, nell’arena tra la gente che lo acclama. Quelle precedenti sono state per lui delle settimane molto importanti: si è riunito con lo Shield, ha battuto il New Day e Smackdown Live alle Survivor Series e infine, settimana scorsa, ha vinto il titolo Intercontinentale! Non c’è dubbio, lui segue la sua meta e questo è il suo show! Roman ha qualcosa da farci vedere però e infatti parte un video che ci mostra di come The Miz, settimana scorsa a puntata ormai finita, sia rimasto a “lagnarsi” sull apron col pubblico, fino a che lo Shield è arrivato e lo ha zittito schiantandolo su un tavolo con una triple powerbomb. Dunque Roman ringrazia Miz per lo spettacolo ma sopratutto per il titolo, promettendogli di dare prestigio alla cintura.

Risuona però la musica di The Miz anche se, con sorpresa del pubblico a entrare in scena e proferir parola sono Bo Dallas e Curtis Axel che spiegano subito che Miz purtroppo non è qui e che Roman, mai e poi mai deve parlare così del loro capo. The Miz è il miglior campione di sempre a detta dei due galoppini che continuano a difendere l’onore ferito del loro beniamino aggiungendo che il fatto che Roman sia campione è un ingiustizia. Stasera hanno in mente una cosa però: Roman affronterà un avversario scelto da loro, Elias! Roman accetta la sfida dello sfidante e la puntata va in pubblicità!

Rollins è già sul ring al rientro in puntata, suo avversario come già annunciato è Cesaro!

Cesaro vs. Seth Rollins

I due, curiosamente non accompagnati dai loro tag team partner, partono subito chiudendosi in un clinch che Cesaro riesce a vincere chiudendo Rollins in un armbar. Seth però si libera e lancia l’avversario verso le corde e colpendolo con un crossbody, lasciando rintontito Cesaro. Lo svizzero però si riprende e lancia stavolta Rollins contro le corde e cordinando un reverse suplex mandando l’avversario prima sulle corde e poi fuori dal ring. Rollins risale allora sul ring, ma Cesaro lo stava aspettando e prima lo manda in un angolo e poi lo travolge con un braccio teso. Seth allora sale dalla terza corda e si lancia ma Cesaro lo intercetta con un neckbreaker e lo schiena poco dopo: 1..2.Niente, solo conto di 2! Cesaro ora sembra decisamente più in controllo match e connette prima un suplex e poi un altro crossbody con Rollins in forte difficoltà che riesce però a trovare una reazione con una gomitata e poi con un calcione che mandano al tappeto Cesaro dandogli qualche secondo per rifiatare e trovare le forze.  Cesaro ora è fuori dal ring, da cui era sceso per riprendersi, vedendolo però Seth Rollins si ispira e si lancia in un suicide dive molto bello che fa sbattere Cesaro contro le barricate violentemente! Seth allora prova lo schienamento trovando solo un conto di due e un roll up di Cesaro che a sua volta, ottiene un conto di due. Cesaro allora connette la Cesaro Swing e si prepara per la Neutralizer. Tuttavia Rollins reagisce e scaltro fa impattare prima Cesaro contro il paletto e poi connette il suo High Knee lift, ottenendo il conteggio di 3!

Vincitore: Seth Rollins

Mentre Rollins festeggia, Charlie Caruso sale sul ring e intervista il ragazzo chiedendogli se adesso che Roman ha vinto il titolo, i membri dello Shield non stiano pensando ai loro affari in singolo. Rollins è divertito dalla domanda ma rassicura Charlie e tutto il pubblico che anche se loro adesso hanno degli obiettivi diversi ciò non toglie che siano un gruppo e il fatto che Roman ora sia campione non ha fatto altro che ispirarlo: settimana prossima lui e Dean, proveranno l’assalto ai titoli di coppia cosicché lo Shield sarà di nuovo una stable dominante.

Intanto nel backstage ci sono vari Cruiserwight come Akira Tozawa, Cedric Alexander e Rich Swann che assillano il GM, Kurt Angle per una title shot contro Enzo Amore. Kurt li interrompe e dice di aver trovato una soluzione: stasera ci sarà un Fatal 4- way match e settimana prossima ce ne sarà un altro, i vincitori di questi due Fatal 4-way, si sfideranno e chi ne uscirà vincitore avrà la sua title shot contro Enzo Amore! I ragazzi sembrano soddisfatti dell’idea di Kurt.

Titus O’Neil e Apollo Crews sono sul ring mentre Samoa Joe li sta raggiungendo per il loro match.

Samoa Joe vs. Titus O’Neil

Subito Clinch tra i due atleti con O’Neil che sembra partito carico quest’oggi e subito relega Joe in un angolo assestandogli dei pugni continui, quasi come fosse un pestaggio di strada. I due continuano allora a fasi alterne a darsele fino a che Titus non rifila un ceffone a Joe che fa infuriare il samoano non poco. Joe allora si arrabbia e carica Titus che però reagisce con un big boot spedendo al tappeto Joe. Samoe Joe allora si scoccia e con una mossa ai limiti della regolarità colpisce improvvisamente O’Neil, chiudendolo poi nella Coquina clutch e facendo cedere l’avversario in poco. Apollo Crews sale allora sul ring e va faccia a faccia con Joe che prima fa per andarsene e poi, a tradimento colpisce Apollo e chiude anch’egli nella coquina cluch.

Vincitore: Samoa Joe per sottomissione

Alexa Bliss raggiunge i commentatori al loro tavolo. Ora, infatti commenterà il match a squadre femminili tra Sasha Banks, Bayley e Mickie James e il team formato da Paige e le debuttanti da NXT Sonye Deville e Mandy Rose.
Sasha fa il suo ingresso sul ring per prima e subito dopo la sua entrata parte la canzone di Mickie James. La James però sembra farsi attendere perchè sullo stage non sembra arrivare. Parte allora la musica di Bayley ma anche la Hugger non sembra vedersi sullo stage. Sasha preoccupata guarda verso l’apron e parte allora la musica di Paige che con le due sue nuove alleate si fa strada verso il ring. Paige si dice contenta di vedere Sasha e chiede alla “boss” dove siano le sue amiche e tag team partner. La bella mora allora ironicamente chiede a Mandy e Sonya se per caso loro sanno dove sono le due atlete che dovevano partecipare al match. Poi Paige sposta l’attenzione sull’apron dove parte un video in diretta e si vedono Mickie James e Bayley riverse nel backstage doloranti e non in grado di prendere parte alla battaglia. Paige allora avvisa Sasha che questo allora sarà un Handicap Match. Alla notizia anche Alexa Bliss, preoccupata, lascia il tavolo di commento e preferisce darsela a gambe. Le tre arrivano ad accerchiare il ring e Paige rinfresca la memoria a tutti dicendo di essere finalmente tornata e di avere delle notizie. Innanzitutto lei è la protagonista della rivoluzione femminile di Raw, prima di lei, le atlete WWE erano delle “divas”. Paige tiene a precisare che ora che lei è tornata nulla sarà come prima e che lei e le sue alleate sono l’equivalente dell’ evolution al femminile. L’absolution, così si chiamerà la sua stable,  avrà tra gli obiettivi anche quello di cancellare la parola “divas” dal vocabolario della WWE. Paige allora dà una chance a Sasha, chiedendole di lasciar stare quelle perdenti delle sue amiche e di unirsi a lei e alla sua causa. Sasha sembra rifletterci per parecchi minuti, fino a che non chiarisce la sua risposta colpendo Paige che ruzzola fuori dal ring. Intervengono allora Sonya e Mandy che stendono in poco Sasha cominciando con il pestaggio alla quale si aggiunge anche Paige poco dopo, colpendo l’inerme avversaria con la sua rampaige!

Fa il suo ingresso suggestivo in arena Bray Wyatt! Wyatt prende il microfono e comincia con il suo solito criptico e delirante promo dicendo che quando era bambino lui credeva in tante cose, il mondo e le persone gli parlavano dell’amore e di cose false, poi lui ha conosciuto la verità e adesso la sofferenza sembra divertirlo. Interrompe il profeta della WWE Matt Hardy! I due si sfideranno ora!

Matt Hardy vs. Bray Wyatt

Wyatt all’inizio sembra essere in controllo del match e colpisce con un pugno l’avversario e prova a chiuderlo in una sleeperhold che però viene neutralizzata quasi subito da Matt che lo colpisce con una gomitata. Wyatt stende Hardy e subito dopo prova una running swenton che però fallisce poichè Matt è lesto a spostarsi facendo cadere sulla schiena Bray. Hardy allora colpisce prima con un pugno Wyatt e poi con un braccio teso all’angolo e successivamente il buon Matt colpisce l’avversario con una running bulldog. Hardy allora va dal paletto e si lancia ma Wyatt lo raccoglie e lo colpisce con un side effect. Matt si riprende però e dopo qualche buona contromossa chiama la Twist of fate. Wyatt però la evita e schianta Hardy contro il paletto e successivamente caricandolo, ma mancandolo e cadendo a sua volta. Matt va allora dalla terza corda, ma Wyatt lesto lo evita e si alza al contrario in ponte, facendo capire che ha il match in pugno. Matt infatti si alza e Bray lo agguanta, baciandolo sulla fronte e connettendo la Sister Abigail che gli vale il contro di 3!

Vincitore: Bray Wyatt

Jason Jordan è nel backstage e viene raggiunto da Kurt Angle. Jordan dice al padre di essere molto dispiaciuto del suo infortunio di settimana scorsa e sopratutto è dispiaciuto che la gente pensi sia stata una farsa organizzata solo per sfuggire a Strowman e infatti per confutare ciò, settimana prossima vorrebbe sfidarlo nuovamente. Angle gli dice che deve stare tranquillo e che lui crede al suo infortunio, combatterà solo quando sarà al 100%. Jordan dice di sentirsi bene e di voler combattere. Angle allora sancisce per stasera un match tra Jason Jordan e Kane! Jordan guarda soddisfatto.

Daivari vs. Noam Dar vs. Rich Swann vs. Akira Tozawa

Parte il Fatal 4-way di stasera che vede opposti quattro buoni atleti, anche se, si capisce dall’inizio che Noam Dar e Daivari, compagni di merende di Enzo Amore, non hanno molto interesse nel vincere il match e si coalizzano per disturbarbare Tozawa e Swann.  I due infatti cominciano a pestarli a turno e i due face, riescono giusto di tanto in tanto a reagire e solo con grandi azioni manovrate. Swann e Tozawa però a un certo punto riescono ad entrare in controllo e buttano i due heel fuori dal ring con Swann che non ci pensa e fa un volo stupendo dalla terza corda cadendo proprio sui suoi avversari. Swann allora sembra essere in controllo su Noam che è a terra riverso. Rich si lancia alla corda e prova il moonsault, ma interviene Daivari che lo afferra al volo e connette una violenta spinebuster!I due si ritrovano in controllo del match e infatti fuori dal ring rifilano anche un doppio suplex a Rich Swann e risalgono sul ring per continuare l’opera con Tozawa. I due infatti portano al paletto il giapponese e provano ad alzarlo in un suplex, tuttavia arriva Rich Swann che carica tutti e tre e li sbatte violentemente sul ring con una powerbomb! Prova allora il conto su Tozawa ma solo 2! Noam Dar sembra riprendersi e cerca di connettere la sua finisher su Akira Tozawa colpendolo ma non riuscendo a chiudere per l’intervento di Swann che ancora una volta salva tutto, schianta Dar al tappeto e vola dalla terza corda: Phoenix splash! 1…2…3! Rich Swann ne esce vincitore!

Vincitore: Rich Swann

Elias è sul ring con la sua chitarra e inizia ad intonare una canzone contro il Tennessee e contro ovviamente Roman Reigns. Si aggiungono alla cantilena stavolta anche Curtis Axel e Bo Dallas che cantano e strimpellano con l’aiuto di una fisarmonica. Entra e fa calare il sipario sulla triste e trash scena Roman Reigns, che è pronto per la lotta!

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP MATCH

Roman Reigns vs. Elias 

Subito clinch tra i due con Roman che però colpisce con un forte pugno Elias che però reagisce con una ginocchiata e tenta la sottomissione ai danni del samoano che però non va a buon fine. Roman cerca di divincolarsi allora e lancia l’avversario alle corde, ma viene colpito con irruenza da un clothesline di Elias! Elias sembra essere in controllo del match e prova la mossa di sottomissione. Roman però si libera e nel mentre tiene testa ad Elias rifila un pugno a Bo Dallas che si era avvicinato alla contesa. Così facendo però, il campione, si distrae e viene colpito da un big boot di Elias che prova il conteggio andando molto vicino alla chiusura. Elias allora continua a colpire Reigns che sembra in seria difficoltà almeno finchè  non spinge Elias fuori dal ring, prende la rincorsa e lo colpisce con un bel dropkick dedicandosi subito dopo prima a Dallas, che viene steso da un superman punch e poi su Axel che con una finta viene colpito poi d’improvviso da una spear. Elias però approfitta della distrazione e fa impattare Roman contro il paletto per poi connettere una bellissima diving elbow drop che lo fa andare ancora vicinissimo a un 3! incredibile Elias, sta facendo davvero un buon match! Reigns allora prova a reagire ma ancora Elias connette una powerbomb e va per il conteggio : 1…2…3NOOOO, ancora un redivivo Reigns!
Elias allora inizia a perdere tempo, Reigns si riprende e dal nulla colpisce l’avversario col superman punch prima e con una bella spear che prende in controtempo Elias: 1..2..3! Roman vince, è ancora campione ma che bel match con Elias!
Roman si avvia verso l’apron ma viene attaccato alle spalle da Samoa Joe che lo chiude nella coquina cluch! per fermarlo intervengono la sicurezza e degli arbitri ma prima che riescano a sedare Joe ne passa di tempo, poichè quest’ultimo riesce addirittura due volte nel suo intento di colpire Roman, lasciandolo esanime a terra.

Vincitore: Roman Reigns

Asuka intanto arriva sul ring, affronterà nuovamente Dana Brooke che dice di aver capito come batterla.

Asuka vs.Dana Brooke

Dana carica Asuka che però riesce a prenderla e a chiuderla nella Asuka Lock, facendola cedere dopo qualche secondo.

Vincitrice per sottomissione: Asuka

La giapponese festeggia almeno fin a quando Paige non fa il suo ingresso in arena accompagnata ancora da Sonya e Mandy. Le tre accerchiano il ring e fanno per salire guardandosi intensamente con Asuka. Paige poi a un certo punto però ci ripensa e indietreggia, invitando le altre due a fare lo stesso. Asuka allora va via con uno strano sorriso. Mah!

Jason Jordan sale sul ring e tiene a dire due parole: innanzitutto ha sentito molte speculazioni sul suo infortunio di settimana scorsa ma niente di ciò che è stato detto era vero. Lui si è davvero fatto male e non ha intenzione di ascoltare determinate critiche. Ora affrontando Kane farà ricredere chi pensa male di lui. Entra Kane e il match può cominciare.

Jason Jordan vs.Kane

Jordan comincia bene e convinto facendo il leone per i primi minuti e colpendo Kane con qualche braccio teso al paletto. Kane però dopo poco si ribella e lancia Jordan violentemente fuori dal ring. Jordan sembra cadere male e infatti urla e si mantiene il ginocchio. Addirittura il figlio del GM non riesce a tornare nel ring in tempo e viene contato fuori.

Vincitore: Kane per count out

Kane non è però soddisfatto e continua a infierire su Jordan e in particolare sul suo ginocchio. Per l’atleta le cose si stanno mettendo decisamente male ma all’improvviso arriva Finn Balor!

L’europeo si fa spazio verso il ring, a quanto pare, ora ci sarà un suo match contro Kane per sostituire Jason Jordan.

Kane vs. Finn Balor

Il match purtroppo riesce a stare negli schemi per poco tempo: Balor infatti sembra essere in serata e Kane un po’ ne soffre. Questo finché la Big Red Machine non si scoccia, prende una sedia e comincia a colpire ripetutamente Balor, facendo scattare la squalifica.

Vincitore: Finn Balor per squalifica

Kane allora prende la sedia e la mette intorno al collo di Balor e si allontana verso il paletto. Proprio quando per Balor le cose si stanno mettendo male, entra però in scena Braun Strowman che fa il suo ritorno dopo l’attacco della settimana scorsa. Strowman entra nel ring e Kane lo colpisce violentemente con una sediata. Il gigante però sembra non aver nemmeno sentito il colpo, lasciando di stucco Kane che comincia a mettere le mani avanti, chiedendo tempo a Strowman. Quest’ultimo però non lo fa neanche fiatare e gli strappa di mano la sedia, colpendolo ripetutamente e spingendolo fuori dal ring. Strowman allora prende i gradoni del ring, li solleva e li tira addosso a Kane che cade a terra. Braun afferra i gradoni, li porta sul ring e connette una running powerslam sull’avversario schiantandolo sui gradoni. Non contento, prende la sedia e la sistema sulla gola di Kane, colpendolo come una settimana fa Kane aveva fatto con lui!

Vendetta consumata quindi stasera in quel di Raw, dove abbiamo visto davvero dei bei match e dei begli sviluppi! Ora non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento a lunedì prossimo con un altro report e sopratutto con un’ altra nuovo puntata di Monday Night Raw!!

Comments

Commenta questo post