Report: WWE Raw 28-05-2018

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling! Io sono Benedetta e oggi, eccezionalmente, sarò la vostra guida nel report dell’ultima puntata di Raw.

La puntata si apre con un video in onore del Memorial Day.

Siamo live dal The Coliseum di Richmond, in Virginia, e riceviamo subito il benvenuto di Michael Cole, Jonathan Coachman e Corey Graves.

Ci dirigiamo subito il ring, dove fa il suo ingresso Braun Strowman, tra il boato del pubblico e i cori “get these hands”. Vediamo le valigette di Money in the Bank appese sopra al ring.

The Monster Among Men parla di come vincerà la valigetta a Money in the Bank. Quindi, nomina gli altri contendenti e dice che nessuno di loro riuscirà a fermarlo. Dopo aver vinto, incasserà il contratto e conquisterà il WWE Universal Title contro Brock Lesnar. Arriva Finn Balor e dichiara di non aver mai perso il titolo. Balor sale sul ring e i due si scambiano qualche parola. Braun chiama l’irlandese “ometto” e in risposta riceve una sberla. Strowman spedisce Balor fuori dal ring. Arriva il General Manager di Raw Kurt Angle e sancisce un match tra i due, da disputarsi immediatamente. Lo show va in pausa.

Braun Strowman vs. Finn Balor

Torniamo dal break e vediamo Kevin Owens al tavolo di commento.

Braun domina il match per diversi minuti. Balor prova a contrattaccare, ma finisce al tappeto. Owens, dal tavolo di commento, si prende gioco di Strowman. Lo show va in pausa.

Torniamo dal break e Balor sembra ribaltare la situazione. Owens si prende gioco anche di lui. Nel finale, Balor esegue un Coup de Grace su Strowman. Quindi, l’irlandese sale sulla terza corda per un altro Coup de Grace, ma Owens lo spinge e lo fa cadere.

Vincitore per squalifica: Finn Balor

Dopo il match, Strowman afferra una scala e la lancia in direzione di Owens, che però riesce a scappare nel backstage.

Vediamo Elias nel backstage che suona la chitarra. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Owens sembra ansioso di andarsene, ma viene fermato da Angle. Il General Manager gli dice che stanotte disputerà un match contro gli atleti di cui si è preso gioco prima dal tavolo di commento. Owens non sembra affatto felice.

Vediamo un promo in cui Sasha Banks promuove il Second Chance Women’s Gauntlet match.

Elias fa il suo ingresso sul ring per un’altra performance e minaccia di restare seduto sul ring per tutta la notte. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Elias è ancora sul ring e minaccia di andarsene. Sembra che il pubblico voglia proprio questo. Arriva il WWE Intercontinental Champion Seth Rollins ed Elias non è felice di dover abbandonare il ring. I due si guardano faccia a faccia ed Elias, finalmente, se ne va.

WWE INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP MATCH

Jinder Mahal vs. Seth Rollins (c)

Rollins parte subito aggressivo e carica su Mahal. Lo show va in pausa, mentre l’azione si sposta fuori dal ring.

Sunil Singh interferisce e viene cacciato dall’arbitro. Questo porta Jinder Mahal a colpire Rollins con una steel chair, mentre l’arbitro è distratto, e a tentare lo schienamento, senza successo. Nel finale, Rollins colpisce Mahal con una sedia, facendo scattare la squalifica.

Vincitore per squalifica: Jinder Mahal

Dopo il match, Rollins insegue Jinder sulla rampa e lo colpisce ripetutamente con una sedia. Singh prova a fermarlo, ma viene colpito a sua volta. Rollins posa sul tavolo di commento, mentre parte la sua musica. Dal nulla sbuca Elias e colpisce Rollins con la sua chitarra. Lo show va in pausa.

Tornati dal break, vediamo un altro video per il Memorial Day.

Vediamo quanto appena accaduto tra Jinder Mahal, Seth Rollins e Elias. I medici e qualche arbitro sistemano Rollins, che indossa un collare ortopedico, su una barella. Rollins scende dalla barella e dice ci riuscire a camminare. Viene aiutato a tornare nel backstage da Jamie Noble.

Ci dirigiamo sul ring e arriva la Raw Women’s Champion Nia Jax. La campionessa sale sul ring, ma parte la musica e fa il suo ingresso Ronda Rousey. Nia Jax non è affatto contenta di essere stata interrotta. Ronda saluta i commentatori e si unisce a loro al tavolo di commento.

Nia si arma di microfono e dice che è felice che Ronda sia qui, così potrà mostrarle cosa le succederà a Money in the Bank. Sul ring, intanto, è arrivata una wrestler locale. Nia le dice di eseguire una armbar, proprio come fa Ronda. Quindi, Nia neutralizza l’armbar della jobber e la schianta al tappeto con una powerbomb.

Nia dice a Ronda che per lei una armbar non significa nulla. Quindi, dice alla jobber di attaccare di nuovo. Nia blocca il colpo dell’avversaria ed esegue un Samoan Drop. Graves ci dice che il nome della jobber è Michelle Webb. Nia si prende ancora gioco di Ronda e continua a brutalizzare la povera Michelle. Quindi, la campionessa dice a Ronda che è vero che il suo leg drop può distruggere il petto di un’atleta, ma lei conosce un’altra mossa che può fare lo stesso. Si volta ed esegue un senton su Michelle.

Nia si prende ancora gioco di Ronda e la invita a raggiungerla sul ring. Ronda sale sul ring. Le due si fissano e Nia chiede alla Rousey se questo è lo sguardo intimidatorio di cui ha tanto sentito parlare. La campionessa dichiara di non essere affatto intimidita, anzi, per lei lo sguardo di Ronda è molto divertente. Nia ride e dice che Ronda è molto carina. Quindi, la campionessa lascia cadere il microfono e lascia il ring.

Vediamo un video in cui Dana Brooke promuove il Gauntlet match.

Bray Wyatt e Matt Hardy vs. The Ascension

A dare inizio al match sono Matt e Viktor. Wyatt e Hardy mantengono il controllo grazie a dei cambi velocissimi. Entra in azione Konnor e trova un conto di 2 su Matt. Wyatt e Viktor ottengono il cambio e Bray carica Viktor nell’angolo.

Wyatt trova un conto di 2 su Viktor grazie ad un senton, ma Konnor interrompe lo schienamento. Matt entra in azione e viene colpito da Konnor. Twist of Fate di Hardy e clothesline su Konnor dalla terza corda. I due finiscono fuori dal ring. Viktor trova un conto di 2 su Wyatt grazie ad un roll up. Uranage di Wyatt. Wyatt e Hardy eseguono un Kiss of Deletion. Matt trova il conto di 3 su Viktor.

Vincitori: Matt Hardy and Bray Wyatt

Dopo il match, Hardy e Wyatt si ergono vittoriosi e posano, mentre parte la loro musica.

Ci spostiamo nel backstage e vediamo Kurt Angle nel suo ufficio, quando entra il B Team. I due si prendono gioco dei festeggiamenti di Hardy e Wyatt e chiedono a Angle una titole shot. Curtis Axel dice che sono imbattuti e sono pronti per Wyatt e Hardy. Il General Manager afferma che due vittorie di fila sono troppo poche per meritare una titole shot. Cosa penserebbero gli altri tag team se lui accettasse di dare loro la precedenza? I due se ne vanno, ma prima annunciano che organizzeranno un B Team BBQ per il Memorial Day.  Lo show va in pausa.

Tornati dal break, vediamo un video in cui la Riott Squad promuove il main event.

Bobby Roode vs. Kevin Owens

Ci dirigiamo sul ring, dove fa il suo ingresso Bobby Roode. Arriva anche Kevin Owens, visibilmente preoccupato, e si guarda intorno per vedere se arriverà anche Braun Strowman.

Owens ottiene il controllo su Roode ed esegue un headlock. Roode prova a contrattaccare, ma viene atterrato da Owens con una spallata. Roode va per eseguire una Glorious DDT, che però viene bloccata da Owens. Roode evita una pop-up powerbombe spedisce Owens sull’apron. Roode spedisce Owens fuori fuori dal ring con una big clothesline. Owens afferra il ginocchio di Roode sull’apron e lo fa cadere. Quindi, Owens getta Roode contro la barriera, mentre l’arbitro inizia a contare. Owens esegue una cannonball contro la barriera e lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Roode va per realizzare un neckbreaker, ma Owens lo blocca. Roode esegue un neckbreaker e trova un conto di 2. Quindi, Roode sale sulla terza corda e sembra pronto a chiudere l’incontro, ma Owens lascia il ring e si dirige sulla rampa. Roode lo riporta sul ring, ma Owens lo colpisce con un superkick. Owens trova un conto di 2.

Owens tenta una pop-up powerbomb che, però, viene evitata da Roode. Roode prova un roll up, ma Owens lo atterra e trova lo schienamento vincente.

Vincitore: Kevin Owens

Dopo il match, Owens festeggia, mentre parte la sua musica. Roode osserva dal ring, mentre Owens si dirige sulla rampa. All’improvviso, parte la musica di Braun Strowman e The Monster Among Men fa il suo ingresso dal backstage. Owens invoca pietà e torna verso il ring. Strowman insegue Owens intorno al ring e Roode impedisce a Kevin di andarsene. Braun atterra Owens sul ring con una big shoulder. Roode sale sul ring e inneggia Strowman, mentre effettua un powerslam su Owens. Roode sale sulla seconda corda e continua a inneggiare Strowman che esegue un altro powerslam su Owens. Strowman si erge vittorioso, mentre parte la sua musica. Quindi, si gira, e afferra Roode per il collo e lo fa scendere. Strowman esegue un running powerslam su Roode e poi so erge vittorioso, mentre parte la sua musica.

Tra poco, Sami Zayn si scuserà pubblicamente per il segmento con le “sorelle” di Bobby Lashley della settimana scorsa. Graves dice che gli officials della WWE non hanno apprezzato il segmento in questione. Lo show va in pausa.

Torniamo dalla pausa e Sami Zayn fa il suo ingresso sul ring.

Sami si arma di microfono e dice che la settimana scorsa le cose non sono andate come aveva previsto e ammette di aver esagerato. La dirigenza della WWE è stata cosi clemente da permettergli di venire qui per scusarsi per il segmento con le “sorelle” di Bobby Lashley. Quindi, Sami si schiarisce la gola e legge le sue scuse a tutto il WWE Universe e alla famiglia Lashley. Sami elenca tutte le critiche ricevute sui social media, inclusa quella di un ragazzo che ha scritto che il segmento lo ha fatto vergognare di essere un suo fan. Sami dichiara di essere stato bombardato anche di SMS e email. Perfino un 30enne di New York portato in tribunale dai suoi genitori gli ha scritto che dovrebbe vergognarsi. Ma, dice Sami, la cosa peggiore è che ha mentito a tutti: quelle non erano le sorelle di Lashley, ma degli uomini che lui ha pagato per prendersi gioco di Bobby. Lui ha fatto tutto questo per divertimento e non per offendere Lashley. Sami si scusa, ma dice che tutto quello che ha detto la settimana scorsa è vero.

Quei tre erano solo degli attori, ma le cose che ha raccontato sono tutte vere. Per questo, dice Sami, l’intervista fatta alle “sorelle” è davvero un ottimo segmento. Sami continua a difendere il segmento e dice che è lui quello che dovrebbe ricevere delle scuse perche merita di più e merita di partecipare al Money in the Bank Ladder Match o di sconfiggere Seth Rollins conquistando il titolo Intercontinentale, invece di doversi scusare pubblicamente a Richmond, in Virginia. Parte la musica e arriva Bobby Lashley.

Lashley si arma di microfono e dice che il Memorial Day è molto importante per famiglie come la sua. Quindi, saluta e ringrazia le famiglie in cui ci sono dei veterani. Il pubblico risponde con cori “USA”. Lashley dice che è bellissimo rivedere Sami Zayn e che anche le sue vere sorelle hanno trovato il segemento piuttosto divertente. Quindi, dice che quello che è successo settimana scorsa è già storia vecchia ormai, ma lui e Sami devono risolvere i loro problemi sul ring. Lashley sfida il canadese ad un match a Money in the Bank, quindi i due si stringono la mano e Sami dice a Lashley che gli toglierà il sorriso dalla faccia con un Helluva Kick. Sami prova a ritrarre la mano, ma Lashley mantiene la presa, facendolo finire in ginocchio. Sami supplica Lashley dicendo che gli sta facendo male. Lashley dice che anche lui ha qualcosa per cui chiedere scusa: si scusa per tutto quello che farà a Sami a Money in the Bank. Sami urla in preda al dolore e, alla fine, Lashley gli lascia andare la mano. Lashley lascia il ring, mentre parte la sua musica.

Vediamo un video in cui Mickie James promuove il Gauntlet Match di stanotte.

Drew McIntyre vs. Chad Gable

Gable prova ad attaccare, ma viene subito atterrato da McIntyre che sferra alcuni big chops. Gable cerca di ribaltare la situazione, ma riceve un big boot al volto. McIntyre trova un conto di 2 grazie ad un suplex.

Drew porta Gable sulla seconda corda, ma Gable lo schianta al tappeto. Drew spedisce Gable fuori dal ring. L’azione si sposta fuori dal ring e Gable colpisce McIntyre con uno spinkick, mentre l’arbitro inizia a contare. Drew afferra Gable a mezz’aria e lo sbatte contro un paletto del ring. Quindi, McIntyre riporta l’azione sul ring e trova la vittoria grazie ad un Claymore kick.

Vincitore: Drew McIntyre

Dopo il match, McIntyre posa mentre parte la sua musica. Ziggler si unisce a lui per i festeggiamenti. Lo show va in pausa.

Torniamo dal break e sul ring si sta svolgendo un barbecue. Il B Team presenta il suo Memorial Tag Team BBQ e diversi team stanno già mangiando o stanno preparando i loro piatti: i Revival, il Titus Worldwide, i Breezango, gli Ascension e Heath Slater e Rhyno.

Curtis Axel e Bo Dallas continuano a dire che meritano una title shot contro Matt Hardy e Bray Wyatt. Titus O’Neil si lamenta del barbecue perchè mancano le bistecche, i maccheroni al formaggio, le costolette e i condimenti. Quindi, dice che il B Team non merita di scavalcare gli altri team. Slater risponde dicendo che questo, in West Virginia, da dove proviene lui, è un banchetto, ma concorda sul fatto che il B Team non merita di scavalcare gli altri team. Axel dice che se le cose stanno così, lui e Bo si riprenderanno il loro cibo. Titus rovescia una scatoletta di fagioli in testa a Bo, mentre Fandango rovescia una ciotola di insalata di patate addosso a Axel e scoppia una battaglia con il cibo.

Tutti escono dal ring, mentre Rhyno rimane a mangiare dei sandwich e ne lancia un po’al pubblico. Axel e Dallas tornano sul ring e schiantano Rhyno su un tavolo. Il B Team si erge vittorioso mentre parte la loro musica.Lo show va in pausa. Vengono annunciati diversi match per la prossima settimana: Braun Strowman vs. Bobby Roode, Finn Balor vs. Kevin Owens e Nia Jax vs. Natalya.

Il B Team entra nell’ufficio di Kurt Angle e chiede una title shot dopo quello che è successo al loro BBQ. Angle sancisce una tag team Battle Royal per la prossima settimana. I vincitori affronteranno Wyatt e Hardy per i Raw Tag Team Titles a Money in the Bank.

È tempo di main event.

LAST CHANCE MONEY IN THE BANK QUALYFING GAUNTLET MATCH

Bayley vs. Liv Morgan vs. Sarah Logan vs. Ruby Riott vs. Dana Brooke vs. Mickie James vs. Sasha Banks

Charly Caruso intervista Bayley sul ring. Bayley parla di come non si tira mai indietro di fronte alle sfide e avverte le altre avversarie. Fa il suo ingresso Liv Morgan.

Bayley esegue un Bayley-to-Belly supelx ed elimina Liv dal match. Entra Sarah Logan.

La Logan blocca un suplex, ma finisce fuori dal ring. Bayley si tuffa tra le corde e atterra Sarah. Quindi, la riporta sul ring e trova un conto di 2. Sarah trova un conto di 2 su Bayley. Vediamo Ember Moon che segue il match dal backstage. Bayley elimina Sarah e fa il suo ingresso Ruby Riott.

Ruby atterra Bayley e vediamo Alexa Bliss che segue il match dal backstage. Ruby schiena Bayley e la elimina dal match. Tocca a Dana Brooke. Dana trova un conto di 2, ma alla fine viene eliminata da Ruby. Tocca a Mickie James.

Mickie trova diversi conti di 2, ma alla fine viene eliminata e tocca a Sasha Banks. Sasha atterra subito Ruby. Vediamo Natalya che osserva il match dal backstage. Sasha trova un conto di 2 e poco dopo ne trova uno anche Ruby. Alla fine, Sasha trova la vittoria grazie ad una Banks Statement, dopo essersi sbarazzata di Liv Morgan e Sarah Logan che hanno provato ad interferire nel match.

Winner: Sasha Banks

Nel post-match, Sasha si erge vittoriosa mentre parte la sua musica. Sasha indica le valigette e la puntata si chiude qui.

Io vi saluto, vi ringrazio per aver scelto il nostro report e vi do appuntamento alla settimana prossima per un altro episodio di Raw, sempre qui su Spazio Wrestling. Ciao!

 

 

Benedetta Fortunati

staffer