Report: WWE Smackdown Live 05-12-2017

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling! Io sono Benedetta e oggi vi guiderò nel report dell’ultima puntata di Smackdown Live.

La puntata va in onda dal Valley View Casino Center di San Diego, in California, e riceviamo subito il benvenuto di Tom Phillips, Corey Graves e Byron Saxton.

Ci dirigiamo subito verso il ring e arrivano Kevin Owens e Sami Zayn. Vediamo, quindi, un video inerente al No Disqualification main event di martedì scorso, che ha visto Sami Zayn aiutare l’amico Kevin Owens ad avere la meglio su Randy Orton.

Owens ci dà il benvenuto al Sami e Kevin Show, causando una reazione mista da parte del pubblico. Sami dice che Kevin è davvero molto gentile, ma quello a cui assisteremo stanotte è il Kevin e Sami Show. Owens, quindi, afferma che quando si è grandi atleti come lui, non si finisce mai di imparare e, di recente, lui ha imparato che la famiglia McMahon non si fermerà di fronte a nulla pur di avere una libbra della loro carne, dato che lui e Sami, ora sono il loro bersaglio (riferimento all’opera di Shakespeare “Il mercante di Venezia”). Basta chiedere ad atleti quali Daniel Bryan, il WWE Hall of Famer Bret Hart o il WWE Hall of Famer Steve Austin, oppure direttamente chiedere a lui e a Sami. Owens continua dicendo che lui e Sami sono migliori di tutti le star che ha appena nominato messe insieme. E questo è il motivo per cui lui e Zayn sono diventati il nuovo bersaglio della collera della famiglia McMahon.

Owens fa poi notare come il Commissioner di Smackdown Live Shane McMahon abbia tentato di usare Randy Orton per mettere fine alla sua carriera, la settimana scorsa. Sami, quindi, si inserisce nel discorso e sostiene che, attualmente, Shane sta usando Randy Orton per fare il lavoro sporco al posto, così come in passato ha fatto la sorella Stephanie, Commissioner di Raw. Quindi,il fatto che Orton venga usato dalla famiglia McMahon per fare il lavoro sporco non è una cosa nuova. Owens afferma che lui e Sami si impegnano e lottano per ottenere delle occasioni, a differenza di Orton, al quale le occasioni sono sempre arrivate dall’alto. I due continuano dicendo che il piano di Shane di settimana scorsa, tuttavia non ha funzionato. Kevin, poi, dichiara che sapeva che avrebbe sconfitto Orton così duramente da far sì che The Viper non fosse più utilizzabile da Shane. Kevin doveva dimostrare al mondo che non ha paura di Orton o della vendetta di Shane contro lui e Sami, e per farlo ha dovuto superare Shane in astuzia.

Quindi, Sami finisce per camminare intorno al ring, offendendo i commentatori e alcuni membri dello staff a bordo ring, quindi alcuni fan tra il pubblico, tra i fischi della folla. Sami continua a percorrere la rampa su cui, la scorsa settimana ha distrutto The Viper e si vanta di come Owens abbia vinto contro Orton, ma all’improvviso sul ring appare proprio The Viper, che rifila una RKO dal nulla a Owens. Sami assiste scioccato alla scena dalla rampa. Orton fissa Sami e si dirige verso di lui, ma parte la musica e arriva Shane McMahon.

Shane dice di non volersi vendicare contro Owens e Sayn e annuncia che i due parteciperanno a Clash of Champions tra due settimane. Infatti, il Commissioner di Smackdown, sancisce un tag team match tra Kevin Owens e Sami Zayn contro Orton e un partner scelto da The Viper. Quindi, viene sancito un match tra Sami Zayn e Randy Orton per stanotte. Durante il match, Owens sarà ammanettato ad una corda del ring. Shane augura a Sami “buona fortuna”, mentre parte la sua musica. Sami osserva dalla rampa, mentre Owens rifiata a terra e Orton sorride dal ring. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, vediamo Zayn e Owens nel backstage. Owens chiede a Sami di spiegargli quello che Shane ha annunciato poco fa. Kevin non sembra molto contento all’idea di venire ammanettato ad una corda durante lo scontro tra Sami e Orton, e dice che sistemerà tutto andando a parlare con Daniel Bryan.

Partiamo con il primo match di serata!

The New Day vs. Rusev e Aiden English

Sul ring vediamo Rusev che aspetta insieme a Aiden English. English inizia a intonare una canzone riguardo ai 12 giorni di Rusev per Natale, ma viene interrotto dalla musica dei New Day, che fanno il loro ingresso sul ring.

A dare inizio al match sono English e Big E, mentre Xavier Woods osserva da bordo ring con Francesca, il suo adorato trombone. Big E sembra avere la meglio su English e lo sbatte al tappeto. Kofi Kingston ottiene il cambio e tenta lo schienamento su English, ma solo conto di 2. English contrattacca, ma subisce un boot nell’angolo. Springboard crossbody di Kofi e tentativo di schienamento, ma di nuovo solo conto di 2. L’attacco di Kofi si fa molto più offensivo. Kingston va per eseguire un Bloom Drop, ma viene fermato da Rusev. Rusev e English si ricompattano fuori dal ring, mentre i New Day si prendono gioco di loro dal ring. Lo show va di nuovo in pausa.

Tornati dal break, English ha atterrato Kofi. Rusev ottiene il cambio.  Kofi prova a contrattaccare l’offensiva del bulgaro, ma senza successo. Big E e English ottengono il cambio dai loro partner nello stesso momento. Big E carica English con diversi throw e suplex. Big E esegue il suo balletto e poi corre alle corde per eseguire il big splash.

Big E viene inneggiato dal pubblico e va per eseguire il suo Big Ending, ma viene colpito da English. Rusev ottiene il cambio, ma Big E realizza un big slam e tenta lo schienamento, ma solo conto di 2. Tag a Kofi, ma Rusev trascina Big E fuori dal ring e lo manda a sbattere contro i gradoni di acciaio. Kofi salta dalle corde, atterrando Rusev fuori dal ring. Quindi, Kofi calcia English sull’apron, prima di eseguire uno springboard sul ring, ma Rusev abbassa una corda facendo atterrare male il membro dei New Day. Rusev rifila un big kick dietro al collo di Kingston, trovando la vittoria.

Vincitori: Rusev e Aiden English per schienamento

Dopo il match, i New Day escono dal ring, mentre i loro avversari si ergono vittoriosi sulle note della musica di Rusev.

Vediamo un filmato di settimana scorsa dell’attacco a tradimento di Mojo Rawley ai danni dell’ex tag team partner Zack Ryder. Ora, Renee Young si trova nel backstage con Mojo. Mojo afferma che chiunque continua a chiedergli spiegazioni riguardo ciò che ha fatto a Ryder, incluso Rob Gronkowsi. Quindi, Mojo si chiede perchè nessuno chiderà cosa Zack abbia fatto a lui. Mojo ricorda di aver vinto l’Andre The Giant Memorial Battle Royal a Wrestlemania, dopo che Zack Ryder si era fatto male, e proprio quando le cose sembravano andare bene per lui, Zack è tornato per trascinarlo in basso, dato che lui è un peso morto. Mojo dichiara di essere un atleta serio, e non il tag team partner di qualcuno. Quindi, lancia una sfida e dice che se qualcuno disapprova quello che ha fatto a Zack, questo qualcuno può andarsene al diavolo. Lo show va in pausa.

Torniamo dal break. Ci spostiamo nel backstage, dove vediamo Daniel Bryan con Carmella, Lana e Tamina. Carmella dice che lei ha liberato il mondo da James Ellsworth, e per questo merita di stare sotto ai riflettori a Clash of Champions. Lana, allora, sostiene che a meritare la title shot sia Tamina. Bryan risponde che il match per il titolo femminile di Smackdown Live che si terrà a Clash of Champions è già stato ufficializzato e sarà il rematch titolato tra Charlotte e Natalya.

All’improvviso, fa la sua comparsa la Riott Squad. Ruby Riott fa notare che lei ha schienato Charlotte e si chiede perchè non abbia lei la title shot. Le atlete finiscono per litigare tra di loro, finchè Bryan non gli urla contro. Il General Manager di Smackdown Live annuncia che parteciperanno tutte a Clash of Champions, dato che il match tra Charlotte e Natalya, ora è diventato un Lumberjack Match.

Nel backstage vediamo Bobby Roode e Baron Corbin che si dicono qualcosa prima del match non valevole per il titolo degli Stati Uniti di stanotte. Appare Dolph Ziggler e si vanta di essere stato aggiunto nel match con Roode e Corbin che si terrà a Clash of Champions. Quindi, Ziggler si prende gioco di Corbin per il fallito incasso del contratto di Money In The Bank e dice che le possibilità di vittoria di Roode e del Lone Wolf, ora sono pari a 0. Altra pausa pubblicitaria.

Tornati dal break, ci prepariamo ad assistere al prossimo match.

The Bludgeon Brothers vs. Adam James e Josh Carr

Rowan inizia ad affrontare uno dei due e lo atterra con un calcio. Harper fa cadere l’altro dall’apron e poi gli rifila una  clothesline fuori dal ring. I Bludgeon Brothers riportano gli avversari sul ring e colpiscono in coppia l’uomo legale.

Powerslam di Rowan. Quindi, Rowan solleva Harper e lo manda a sbattere contro l’uomo legale. Scambio di tag tra i Bludgeon Brothers che eseguono un altro attacco di coppia, trovando una veloce vittoria.

Vincitori: The Bludgeon Brothers

Dopo il match, Harper e Rowan si ergono vittoriosi.

I commentatori ci mostrano un filmato dietro le scene del film “Psych”, con Charlotte Flair, che andrà in onda giovedì su USA Network.

Sami è nel backstage con Owens, e gli chiede se abbia parlato con Daniel Bryan del fatto che sarà ammanettato alla corda. Sami si lamenta e Kevin prova a calmarlo. Owens ha parlato con Bryan della situazione, e il GM di Smackdown Live ha risposto che ci rifletterà. Sami abbraccia Owens, il quale però sembra infastidito. Sami gli chiede se il fatto che Bryan ci debba pensare su sia una cosa buona o cattiva, e Owens risponde che basta aspettare per scoprirlo.  Lo show va in pausa.

Tornati dal break, procediamo con il prossimo match.

Baron Corbin vs. Bobby Roode

Ziggler si unisce al commento. Il match inizia con uno scambio di attacchi tra i due. Corbin atterra Roode con un big shoulder e inizia a lavorare su di lui. Roode manda Corbin fuori dal ring. Alcuni fan intonano cori per Roode, ma Corbin riporta l’azione sul ring, quindi tiene Roode a terra facendo un po’ di trash talk.

Big Clothesline di Corbin nell’angolo. Roode contrattacca e si libera di una headlock. Quindi, il Glorious One si concentra sul ginocchio di Corbin. Roode carica, ma Corbin lo afferra per una chokeslam, che però viene evitata. Corbin va per eseguire dei boot nell’angolo, ma manca il bersaglio. I due finiscono a terra dopo una collisione tra clothesline.

Ziggler sale sul ring per assistere all’azione più da vicino. L’arbitro gli raccomanda di tornare al suo posto, ma Ziggler colpisce Roode con uno Zig Zag, tra i fischi del pubblico.

Vincitore: Bobby Roode per squalifica

Dopo il suono della campana, Ziggler aspetta che Corbin si alzi e lo colpisce con un altro Zig Zag, quindi si erge vittorioso, mentre parte la sua musica.

Natalya raggiunge Tamina, Lana e Carmella nel backstage per parlare del fatto che saranno Lumberjack  a Clash of Champions. Natalya dice che stanotte guarderà le spalle a Tamina durante il suo match contro Charlotte. Quindi, Natalya prova a convincere le tre a guardarle le spalle in caso la Riott Squad provasse ad attaccarla a Clash of Champions, ma le tre non la bevono. Ruby, Liv e Sarah appaiono alle spalle di Natalya, la quale prova a leccare il c..o alle tre, ringraziandole per essersi occupate di Naomi e Becky Lynch. Quindi, l’ex campionessa continua ad elogiare la Riott Squad e mette in guardia le tre contro Charlotte, prima di dichiararsi onorata di dividere i riflettori con loro, che sono le atlete più potenti della WWE. Infine, Natalya ride in modo strano e va via velocemente. Altra pausa pubblicitaria.

Tornati dal break, i commentatori ci mostrano una serie di filmati in promozione del match titolato tra Jinder Mahal e il WWE Champion AJ Styles, che si terrà a Clash of Champions.

Charlotte vs. Tamina

In occasione di questo match non titolato, Carmella, Natalya e Lana si posizionano intorno al ring, l’una su ciascun lato.

Il match inizia con uno scambio di colpi. Charlotte atterra Tamina e tenta di schienarla, ma solo conto di 2. Tamina contrattacca e spedisce Charlotte nell’angolo, ma lei atterra sull’apron. Charlotte combatte dall’apron e colpisce Tamina. Tamina scaglia Charlotte nell’angolo e carica con dei shoulder thrusts. Quindi, Tamina solleva Charlotte e la sbatte di nuovo nell’angolo. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Tamina ha ancora il controllo del match. Charlotte si libera da una presa, ma Tamina la atterra, tenta lo schienamento, ma solo conto di 2, mentre Lana osserva da bordo ring e annuisce in segno di approvazione. Charlotte torna in azione con un neckbreaker e diversi chop. La Flair diventa più offensiva e tenta un altro schienamento, ma senza successo.

Charlotte evita un Samoan Drop e, quindi, atterra Tamina con un big boot. A questo punto, Charlotte esegue la Figure Four al centro del ring e poi la trasforma in una Figure Eight. Tamina cede quasi subito.

Vincitrice: Charlotte per sottomissione

Nel post-match, Charlotte si erge vittoriosa con il titolo. Natalya salta sull’apron e chiede a Charlotte se abbia finito, prima di congratularsi con lei per la vittoria e di offenderla. Natalya dice che Charlotte dovrebbe godersi quest’ultimo assaggio di vittoria perchè lei riconquisterà la cintura a Clash of Champions. Quindi, Natalya afferma che la Queen dovrà inchinarsi alla migliore di ieri, di oggi e di domani. L’ex campionessa dice a Charlotte di tenere gli occhi aperti per ciò che lei ha in serbo…parte la musica e fa il suo ingresso la Riott Squad.

Ruby ha un microfono in mano e dice che per una volta, è d’accordo con Natalya, sul fatto di dare un’anteprima a Charlotte di ciò che la aspetterà a Clash of Champions, dopotutto cos’è un’anticipazione senza le star dello show? Quindi, Ruby intima al pubblico di tirare fuori popcorn e bibite perchè la Riott Squad è qui. Sarah Logan riporta una frase del nonno riguardo a quanto le altre siano in ansia. Liv Morgan aggiunge che nessuno è al sicuro quando sta per scoppiare una rivolta, ecco perchè sono in ansia. Tamina colpisce Sarah e la atterra, dando inizio a una rissa. Carmella e Lana tengono Tamina, mentre Ruby e Liv tengono Sarah. Charlotte si ritira sulla rampa e solleva il titolo sullo stage, mentre parte la sua musica.

Sami Zayn e Kevin Owens camminano nel backstage, quando vedono Daniel Bryan. Owens ringrazia Bryan per aver ascoltato il suo appello di poco fa. Bryan ammette di aver ascoltato. Owens pensa che non sia giusto che debba essere ammanettato ad una corda del ring, ma nello stesso tempo, Shane vuole assicurarsi che non interferisca nel main event. La security appare con delle manette dietro a Bryan, il quale dichiara di essere d’accordo con Shane, mentre Owens scuote la testa. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Owens è a bordo ring con Sami, Bryan e la security. Owens rifiuta di farsi ammanettare e Bryan gli dice che questo rifiuto potrebbe costargli la sospensione. Finalmente, Owens accetta e si fa ammanettare ad una corda del ring.

I commentatori ci ricordano la card di Clash of Champions ed è tempo di main event!

Randy Orton vs. Sami Zayn

La campana suona e Orton porta l’azione nell’angolo. I due finiscono fuori dal ring e Orton lancia Sami contro il tavolo di commento, prima di schiantarlo con un backdrop sulle barriere. Quindi, The Viper schianta Zayn sul tavolo di commento, distruggendo un monitor.

Sami torna sul ring, ma esce subito nel punto in cui è ammanettato Owens. Orton fa per seguirlo, ma si ferma prima di uscire dal ring e fa un po’ di trash talk. Sami prova ad approfittare della distrazione e cerca di colpirlo alle spalle, ma Orton se ne accorge e lo schianta contro le barriere. Uppercut di Orton, il quale, poi, sbatte Sami contro il tavolo di commento. Parte uno scambio di colpi tra i due. Sami spedisce Orton contro i gradoni e lo riporta sul ring, dove tenta lo schienamento, ma solo conto di 2. Sami esegue alcune prese prima di spedire Orton fuori dal ring, proprio davanti a Owens, che inizia a fare un po’ di trash talk e a prendersi gioco di The Viper. Lo show va in pausa.

Tornati dal break, Orton entra in fase offensiva, tra il boato del pubblico. Powerslam di Orton. Sami esce dal ring per rifiatare e guarda sotto al ring in cerca di un’arma, ma Orton lo colpisce. Sami colpisce Orton e afferra un paio di tenaglie da sotto al ring. Quindi, Sami prova a tagliare le manette che intrappolano Owens, ma viene fermato da Orton che lo atterra, per poi spedire Owens a sbattere di faccia contro un paletto. Sami colpisce Orton da dietro e lo riporta sul ring, mentre Owens è ancora ammanettato.

Sami sale sulla terza corda, ma impiega troppo tempo e viene colpito da Orton. Dal pubblico si alzano cori “RKO!”. Orton sale sulla corda per eseguire un big superplex e schianta Zayn al tappeto.

Ora, vediamo Owens che usa le tenaglie, e viene schiantato a terra da Orton, nell’attimo preciso in cui si è liberato. Draping DDT di Orton su Zayn, tra il boato del pubblico. Owens arriva dall’apron, ma Orton lo colpisce con un calcio e si prepara per un’altra draping DDT, ma Sami arriva ed esegue un roll up su Orton, trovando un conto di 2. Sami evita una RKO, ma sbaglia un helluva kick nell’angolo. Roll up di Orton su Zayn, che gli vale la vittoria.

Vincitore: Randy Orton per schienamento

Nel post-match, Orton si erge vittorioso, fino a quando viene colpito alle spalle da Owens. Sami e Kevin fanno squadra contro Orton, fino a quando parte la musica e in Shinsuke Nakamura accorre in soccorso di The Viper, rifilando un big running kick che atterra Owens. Quindi, Nakamura atterra Zayn e poi di nuovo Owens. Kinshasa di Nakamura su Owens! Orton si riprende e afferra Zayn, mentre dal pubblico si alzano ancora cori “RKO!”. Orton ascolta il pubblico e rifila una RKO a Sami. Parte la musica di Orton e The Viper stringe la mano a Nakamura, facendo presagire di aver trovato il suo partner per Clash of Champions. Vanno in onda alcuni replay del match.

Quindi, Owens subisce una RKO, prima che Zayn subisca una Kinshasa. Questa volta Orton si erge vittorioso, mentre parte la musica di The Artist.

Ci spostiamo nel backstage, dove Shane e Daniel Bryan definiscono quello che abbiamo appena visto come uno dei migliori finali di Smackdown, da quando hanno preso le redini dello show. Bryan chiede a Shane se la punizione di Owens e Zayn sia finita. Il Commissioner risponde che è appena iniziata, e annuncia che lui sarà l’arbitro speciale per il match tra Kevin Owens e Sami Zayn contro Randy Orton e Shinsuke Nakamura a Clash of Champions. Shane dice che, se Owens e Zayn perderanno, saranno licenziati non solo da Smackdown, ma dalla WWE. Shane e Bryan osservano mentre Orton e Nakamura continuano i loro festeggiamenti.

Su queste immagini termina la puntata di Smackdown Live. Io vi saluto, vi ringrazio per continuare a seguire Spazio Wrestling e vi do appuntamento alla prossima settimana per un altro episodio di Smackdown Live.

 

Comments

Commenta questo post

Benedetta Fortunati

staffer

bfortunati has 2066 posts and counting.See all posts by bfortunati