Report: WWE Smackdown Live 10-10-2017

Benvenuti amici ed amiche di Spaziowrestling! Qui è Matteo Traversa, pronto come ogni mercoledì mattina a guidarvi nel report della puntata di Smackdown! Con Hell In A Cell passato agli archivi, la carne al fuoco è tanta, quindi tuffiamoci nella land of opportunities e vediamo cosa succederà!

La puntata si apre con un recap di ciò che è accaduto ad Hell In A Cell e poi nell’arena fanno il loro ingresso gli Usos, acciaccati, ma campioni!

Ci vengono mostrate alcune immagini del match col New Day e gli Usos ne sono parecchio fieri. ‘Ve l’avevamo detto che la divisione era nelle nostre mani’ dice Jey, ‘Benvenuti all’Usos Penitentiary’ aggiunge Jimmy. Poi il primo dice che l’HIAC cambia le persone e loro vogliono parlare con il New Day ora.

Gli ex campioni arrivano, ballando come al solito, nonostante il dolore. Jey afferma che hanno fatto la storia domenica, tutti i team comparati a loro fanno schifo. È stato un vero inferno e hanno usato di tutto. L’Universe sa che quando i loro team si scontrano è sempre spettacolo. Sono usciti distrutti e solo il New Day può sapere come si sono sentiti dopo il match. Loro sono la tag team division e la dominano. Woods domanda se stiano proponendo una tregua. Jimmy dice semplicemente ‘rispetto’. I due team stanno per stringersi la mano, ma vengono interrotti dalla musica degli Hype Bros. Mojo si lamenta che sempre gli stessi team hanno lottato per i titoli, ovvero loro due. Gli Usos deridono Mojo per la sua carriera da giocatore di football, pessima come quella da wrestler.

Arrivano Benjamin e Gable, che invitano gli Hype Bros a farsi da parte visto che li hanno sconfitti. Gli Usos concordano e poi se la prendono anche con Benjamin.

È ora per i Breezango di giungere sull’apron, ma non hanno tempo di parlare che vengono raggiunti dagli Ascension. Gli Usos dicono che sono tutti chiusi nel loro penitenziario e se vogliono una shot ai loro titoli, devono guadagnarsela sul ring. Risuona la musica del GM, Daniel Bryan che afferma che non è una buona serata per fare questo casino. Si complimenta con Usos e New Day, ma prima li invita a lasciare il ring e poi glielo ordina. Annuncia che gli altri 4 team si sfideranno in un Fatal Four-Way proprio ora e il vincente avrà un’opportunità.

Breezango vs. The Hype Bros vs. Chad Gable e Shelton Benjamin vs. The Ascension

Partono Mojo e Konnor, ma subito dentro Ryder con un dropkick. Flap jack all’entrante Viktor, che reagisce con un roaring uppercut. Prova una bodyslam, ma Ryder scivola giù e Gable si prende il tag. Roll up per il due e poi arm drag. Tag a Shelton che connette con un body slam e un elbow drop. Nuovo tag e presa al braccio. Viktor ribalta la mossa, ma Gable riprende il controllo in modo spettacolare. Suplex evitato e fireman’s carry. Gable viene spinto all’angolo, tag a Konnor e valanga. Tenta lo schienamento, ma gli altri team lo interrompono e si va in pubblicità.

Al ritorno Mojo stende il team Benjamin/Gable all’angolo, fa lo stesso con Fandango e poi si concentra sull’uomo legale, ossia Breeze. Doppia valanga e spinning powerslam. Gli altri team si gettano sul ring e il conto al due. Tentativo di mossa combinata degli Hype Bros, ma Viktor spinge Ryder su Mojo e poi Konnor getta fuori Rawley. Intanto roll up di Breeze che vale un due. Ryder carica il Broski Boot, ma Fandango sposta Breeze dalla traiettoria. Benjamin prende il tag, spinebuster a Viktor, belly- to- belly suplex di Gable su Fandango. Altra spinebuster e belly- to- belly, rispettivamente su Mojo e Breeze. Terza spinebuster, stavolta a Konnor. Benjamin carica Breeze in powerbomb, Gable sale sulle corde, ma Fandango lo getta giù. Enziguri di Breeze su Benjamin. Last dance di Fandango a vuoto! Non il moonsault di Gable. Gable lancia poi Breeze su Benjamin. Breeze cerca di fare una hurricanrana, ma Shelton lo ritira su e Chad gli salta addosso eseguendo la combo powerbomb-neckbreaker decisiva.

Vincitori per schienamento e nuovi Number One Contenders: Chad Gable e Shelton Benjamin

Dasha Fuentes è fuori dal camerino di Owens e Zayn, ma i due non si fanno vedere.

Viene annunciato che stasera ci sarà un tag team match che vedrà opposti Nakamura e Orton a Rusev e English.

Dei fermo immagine del match per il titolo femminile ci vengono mostrati, incluso il discutibile finale per squalifica.

Natalya è nel backstage che parla con la sua cintura e viene raggiunta prima da Lana e Tamina e poi da Carmella, che reclamano il titolo. Natalya prova a unirle contro Charlotte, in quanto tutte meritano il titolo più di lei, ma la Flair appare alle sue spalle. Natalya le domanda il perché di quella faccia imbronciata, ha forse spezzato di nuovo il cuore al padre? Charlotte la aggredisce furiosamente, poi intervengono in ordine le heel, Becky Lynch e Naomi, finché gli arbitri non riescono a riportare l’ordine.

Renee Young commenta la scena e poi introduce il nuovo campione US Baron Corbin. Si complimenta con lui e gli domanda come si senta a dover affrontare da solo AJ. Corbin risponde che è bello essere campione, perché può sbattere il titolo in faccia a tutti quei leoni da tastiera che lo criticano. AJ diceva che lui poteva vincere soltanto con scorciatoie, eppure ha battuto due uomini ad Hell In A Cell, e stasera batterne uno sarà ancora più facile.

Carmella vs. Becky Lynch

Takedown e colpi di Becky, ma poi schiaffo di Carmella. Prova a fuggire rendendosi conto dell’errore, ma l’irlandese la tira sul ring per i capelli e la stende con un t-bone suplex. Carmella rotola fuori ring e Becky la raggiunge, ma Ellsworth si mette di mezzo. La Princess of Staten Island ne approfitta per colpire al ginocchio la rivale. La sbatte poi ripetutamente di faccia sull’apron e la rigetta sul ring. Sleeper hold poi integrata con una presa al braccio. Becky reagisce con un roll up, blocca un calcio e ne dà uno lei. Carmella all’angolo mura uno splash alzando le gambe. Prova a rialzarla, ma Becky la soprende con la disarm her ed è costretta a cedere.

Vincitrice per sottomissione: Becky Lynch

Kevin Owens fa il suo ingresso in arena con una vistosa fasciatura al braccio sinistro, ma è comunque soddisfatto. Dichiara di aver fatto ciò che aveva detto, ha mandato Shane all’inferno. Per un momento però stavano per perderlo, ha sentito la sua anima separarsi dal suo corpo e ascendere al paradiso, accolto da san Pietro, il quale gli ha detto che per quanto loro lo volessero li, sotto avevano ancora bisogno di lui e quindi gli ha mandato il suo angelo custode: Sami Zayn. Ha realizzato che doveva creare il suo paradiso a Smackdown, facendolo diventare il Kevin Owens show. Ma ora è tempo di introdurre il suo angelo custode e migliore amico!

Sami Zayn entra festante in arena e raggiunge il ring. Owens gli porge un microfono e lo invita a spiegare che lui non aveva idea di cosa avrebbe fatto a HIAC. Poi lo ringrazia per averlo salvato. Zayn afferma che la powerbomb sull’apron gli ha aperto gli occhi. Ha sempre provato a compiacere i fans e rispettare i valori morali, ma questo lo ha portato alla mediocrità, mentre Owens accumulava successi dopo successi. Sperava che il suo momento fosse arrivato quando Shane lo portò a Smackdown, la terra delle opportunità. Lo accolse promettendogli di trattarlo meglio di Raw, poi non fu così. Ha cercato di avvertirlo sul pericolo di Owens e lui lo ha cacciato in malo modo, così ha realizzato che a Shane non importava di lui. Ha seguito il match e ha capito che Shane aveva vinto quando ha schiantato Owens sul tavolo, ma poi ha deciso di risalire sulla gabbia. Owens è stato molte cose per lui: un rivale, un amico, una nemesi, ma sarà sempre suo fratello. Quando ha visto Shane sul tetto della gabbia ha realizzato che a Shane importava solo di sé e ha salvato suo fratello. Pensava di disprezzare Owens, ma invece disprezzava di aver torto. Sami poi ringrazia Owens e i due si abbracciano. Dopodiché si annunciano ripetutamente a vicenda alla folla, per poi abbracciarsi di nuovo.

Aiden English e Rusev vs. Shinsuke Nakamura e Randy Orton

Partono Rusev e Orton con quest’ultimo che prova subito una RKO, ma viene respinto. Allora tenta la DDT dalle corde, però English salva il partner. Orton cerca vendetta e Rusev lo attacca alle spalle, ma dopo viene schiantato in back drop sul tavolo di commento. Si torna sul ring e English afferra la gamba di Orton, consentendo a Rusev di stenderlo con un enziguri, per poi colpirlo a sua volta con una neckbreaker.

Dopo il break pubblicitario, troviamo Rusev che controlla Orton con una waist lock. Lavoro di coppia degli heel e tag ad English. Sleeper hold e poi colpi alla schiena, prende la rincorsa, ma si becca una powerslam. Tag a Nakamura! Big boot a English e forearm che butta giù dal ring Rusev. Running kick e yes kick, poi enziguri. Schianto all’angolo e ginocchiata con Aiden appeso alla terza corda. Tentativo di Kinshasa, ma si intromette Rusev, che per questo si becca un enziguri e subito dopo laRKO di orton. Kinshasa su English e il match è chiuso.

Vincitori per schienamento: Randy Orton e Shinsuke Nakamura

Renee Young intervista ora AJ, che dice che ad HIAC non è stato schienato e solo lui è stato fenomenale sul ring. Corbin pensa che manterrà il titolo? Si sbaglia, perché lui lo sconfiggerà. Forse possono pensare che sia esaltato, ma è semplicemente la realtà. Questa è la casa che AJ ha costruito e nessun Lone Wolf se ne andrà via col suo titolo.

Bobby Roode appare sullo stage e si dirige sul ring baldanzoso come sempre. Si arma di microfono ed è felice di dire che il suo primo match in PPVè stato glorioso! Ma non gli è piaciuto l’attacco post match di Ziggler e quindi lo invita a combattere ancora. Ziggler non si fa attendere e ironicamente si complimenta con lui. Dichiara di averlo esposto per quello che è: una fregatura. Lo ha dominato da quando la campanella è suonata e lui è andato nel panico, quindi ha barato per sconfiggerlo. Ziggler mostra un fermo immagine dello schienamento decisivo in cui Roode gli tiene i pantaloni. Bobby replica che è semplicemente stato più furbo di lui, ma Ziggler ribatte che nessuno è più furbo di lui ed è il miglior performer al mondo. Lo ha provato e lo riproverà, quindi esige il suo re-match. Roode accetta e si dice stufo di sentirlo parlare, quindi gli propone di lottare ora, ma Dolph non ci sta, avrà il suo match quando lo vorrà lui.

WWE UNITED STATES TITLE MATCH

AJ Styles vs. Baron Corbin (c)

Enziguri di AJ e poi dropkick, Corbin va subito fuori ring. Pugni e calci di AJ, che poi evita una valanga di Corbin abbassando le corde. Placcaggi all’angolo di AJ e Corbin per la terza volta si rifugia fuori ring.

Dopo il break troviamo Corbin in dominio grazie ad un irish whip che ha schiantato AJ sui gradoni. Lo sfidante però reagisce, colpi e forearm all’angolo, scarica furiosa e clothesline, poi dropkick al ginocchio! Forearm basso! Kick up, si carica Corbin sulle spalle, ma il campione scivola giù. Tenta una valanga all’angolo, murata con i piedi. AJ sull’apron balza nel ring per evitare Corbin. Il Lone Wolf prova a rientrare, ma si becca una baseball slide e finisce oltre il tavolo di commento. AJ lo recupera e lo rigetta sul ring. Carica la 450, ma si ferma all’ultima quando Corbin si sposta, allora Styles va con un forearm. Ushigarashi, ma solo due! Deep six sulla rincorsa di AJ. Corbin carica AJ sul paletto e tenta un superplex, ma lo sfidante quasi lo stende e allora scende giù. Styles va per la calf crusher, però Corbin si ancora alle corde. AJ lo fa finire sul paletto e lo schiena con un roll up, ma solo due! Calf crusher applicata! Corbin però schianta a terra la testa di AJ. End of Days evitata e Pele kick! Corbin scivola fuori ring , AJ prova lo sliding knee, ma viene lanciato al suolo con una sorta di body slam. Si torna sul ring e c’è la End of Days vincente!

Vincitore per schienamento e ancora campione: Baron Corbin

Renee sale sul ring e chiede un commento a Corbin e questi risponde che il titolo non andrà da nessuna parte, anche se lo Universe non vuole che sia cosi.

Sul Lone Wolf spavaldo, la puntata si conclude.

Grazie a tutti per aver scelto il nostro report, a tra sette giorni!

Comments

Commenta questo post