Report: WWE Smackdown Live 13-03-2018

Benvenuti lettori di Spazio Wrestling al nuovo report di Smackdown! Io sono Matteo Traversa e sono pronto a guidarvi in questo nuovo episodio post Fastlane. Al PPV sono successe tante cose e oggi sicuramente ci saranno delle conseguenze! Ma basta parlare, sotto con il report!

La puntata si apre con l’ingresso di AJ Styles, ancora campione dopo il Six-Pack Challenge, e ci viene ricordato il suo futuro match a Wrestlemania contro Nakamura. AJ viene acclamato dal pubblico e si gode i cori. Poi dà il benvenuto alla casa che lui ha costruito. A Fastlane i pronostici erano a suo sfavore e quando Cena lo ha schiantato sul tavolo dei commentatori era in grossi guai, in preda al dolore, e ha pensato che fosse incredibile battere 5 grandi superstar in un match senza squalifiche, ma non impossibile. I genitori lo dicono sempre “impegnati e se ci tieni a qualcosa vai e prenditela”, e cosi ha fatto lui, per questo è ancora WWE Champion. E ancora meglio andrà a Wrestlemania. Non si è dimenticato come è arrivato qui. Era incredibile che lui debuttasse alla Rumble, che vincesse il titolo WWE e ora andrà a Wrestlemania. Incredibile, ma non impossibile. Cori ‘you deserve it’ e AJ replica che se l’è guadagnato. A Wrestlemania affronterà la più grande star giapponese nella storia della WWE, Nakamura. È un dream match che tutti vogliono e sono riusciti a ottenerlo. Lui rispetta Nakamura, hanno fatto un percorso simile per arrivare in WWE, ma quando si tratta del titolo, i paragoni finiscono. Non è diverso da chiunque altro, eccetto quando entra sul ring, dove diventa fenomenale. Risuona la musica di Nakamura e il nipponico raggiunge il campione sul ring. Cori divisi AJ Styles/Nakamura. The Artist dice che AJ è il campione e piace a tutti, ma anche lui piace a tutti. Lui lo rispetta. A Wrestlemania i sogni diventano realtà e lui otterrà il titolo con una ginocchiata sul volto. Parte la musica di Rusev e scopriamo dai commentatori che il bulgaro avrà un match con Styles.

AJ Styles vs. Rusev

Rusev fa valere la sua superiore forza e domina il campione nelle fasi iniziali. Styles però reagisce con le sue velocità e agilità, mettendo in difficoltà il rivale. Rusev torna però in controllo con un colpo scorretto alla gola. Styles rischia grosso subendo una combo gutbuster ed enziguri, ma si salva all’ultimo e connette un incredibile ushigoroshi dopo un Pele kick. La Styles Clash non va a segno, tentativo di accolade, seguito da uno di calf crusher che, dopo la resistenza del bulgaro, va a segno. La vittoria sembra vicina, ma interviene English facendo scattare la squalifica.

Vincitore: AJ Styles per squalifica

Nakamura osserva la scena, mentre inizia un pestaggio due contro uno, poi si decide ad intervenire e fa piazza pulita con un enziguri su English e una Kinshasa su Rusev. Guarda AJ in segno di sfida e poi se ne torna nel backstage.

Proprio nel backstage Dasha Fuentes incrocia un dolorante Big E e gli chiede un parere sull’attacco dei Bludgeon Brothers e la sfida che hanno lanciato per stasera a chi, degli Usos e dei New Day, fosse ancora in piedi. Big E afferma che vorrebbe essere qui ora a parlare di come hanno dimostrato che gli Usos si sbagliavano e che loro sono i nuovi campioni, ma non è così per colpa dei B.B. Loro hanno fatto del male a Kofi e Xavier, ma torneranno e finché lui avrà due gambe che lo reggono, rappresenterà i suoi fratelli, il New Day. Sopraggiunge Jimmy Uso che ricorda a Big E che anche suo fratello è stato ridotto male. Se non fosse stato per i B.B., con il New Day avrebbero messo in piedi un altro match spettacolare. Quando suo fratello tornerà, si vendicheranno, ma per ora dovranno collaborare loro due. Big E approva e i due se ne vanno insieme.

Ci spostiamo in un’altra parte del backstage, dove un dolorante AJ incontra Nakamura e gli dice che non aveva bisogno del suo aiuto prima. A Fastlane aveva battuto altre 5 superstar, quindi se la sarebbe cavata. Nakamura replica che lo sa, ma lo aiuterà sempre, almeno fino a Wrestlemania, dove lo batterà con una ginocchiata sul volto.

Jimmy Uso & Big E vs. The Bludgeon Brothers

I fratelli si avvicinano con i loro minacciosi martelli e allora Big E e Jimmy si armano di sedie. I due team sono sul ring, pronti allo scontro. I Bludgeon hanno la meglio con i loro martelli, ma i face riescono a mettersi in salvo e dopo un po’ il match parte regolarmente.

Iniziano Big E e Harper. Il membro del New Day parte carico, ma viene presto messo a mal partito e comincia il lavoro di coppia ai suoi danni. Tag a Jimmy che entra carichissimo e connette persino con uno spettacolare cornscrew moonsault, ma patisce presto la forza degli avversari. Big E viene schiantato contro i gradoni e Harper e Rowan finiscono Jimmy con la loro powerbomb combinata che vale il conto di tre.

Vincitori: The Bludgeon Brothers

I fratelli non sono soddisfatti e infieriscono su Big E fuori ring e poi finalmente se ne vanno.

Sami Zayn è ospite di Renee Young che gli chiede chi incolpi per il suo fallimento a Fastlane e lui risponde che ovviamente è colpa di Shane McMahon. Lo ha letteralmente trascinato fuori ring quando stava schienando Kevin Owens. Ma in realtà è colpa di Kevin Owens. Se non fosse stato per l’ossessione di Shane nei suoi confronti, non sarebbe stato fuori ring a costargli il match. Lui è rimasto coinvolto per associazione in questa ossessione. Kevin è talentuoso e simpatico, ma anche un maniaco dell’ego. Lui l’aveva fregato alla perfezione ed era a un secondo dal diventare campione. Ha pagato un prezzo enorme per colpa sua, ma non pagherà più per nessuno.

Risuona la musica di Charlotte e la campionessa raggiunge il ring. La Flair afferma che essere campioni significa diventare degli obiettivi, quindi a Fastlane, quando è suonata la musica di Asuka, lei sapeva le sue intenzioni ed era esaltata ed onorata. La sua rivale è qui stasera e vuole incontrarla faccia a faccia sul ring. Asuka non si fa attendere e la raggiunge sul ring. Charlotte le dà il benvenuto a Smackdown Live e le ricorda che bisogna stare attenti a ciò che si desidera. Asuka, in modo canzonatorio, la ringrazia. La campionessa dice che ha girato il mondo difendendo il suo titolo e tutti le dicevano due cose: complimenti per la vittoria e cosa farai se incontrerai Asuka, l’imperatrice che ha battuto chiunque? Chi si inchinerà tra l’imperatrice e la regina? Lo scopriranno a Wrestlemania. Il ferro affila il ferro. Lei voleva che la scegliesse, voleva la sfida, voleva affrontarla. Quando la sua musica è suonata a Fastlane si è perciò esaltata. Lei non ha mai affrontato una come Asuka, ma nemmeno Asuka ha mai affrontato una come lei. Quindi a Wrestlemania deve stare attenta a ciò che ha desiderato, perché porrà fine alla sua streak e rinforzerà la sua eredità, WOOOO! Asuka risponde che ha scelto lei perché ama le sfide. Lei è la regina, ma lei è l’imperatrice. Asuka non si inchina a nessuna perché nessuna è pronta per Asuka. Le due si guardano, Charlotte seria e Asuka ridacchiando, ma la musica di Randy Orton le interrompe.

Il nuovo campione US raggiunge il ring e prende la parola. È stato chiamato in molti modi nella sua carriera, alcuni buoni, alcuni meno, ma mai prima d’ora era stato chiamato campione US. La vittoria di questo titolo lo ha messo in una lista d’elite, quella dei Grand Slam Champions, una lista di cui gli importa. Roode a Fastlane ha dimostrato di essere un gran lottatore e ha guadagnato il suo rispetto, ma il titolo US è suo ora. Lo porterà a Wrestlemania e nessuno lo fermerà. Risuona la musica di Roode e il Glorioso raggiunge il nuovo campione. Si congratula con lui, lo ha battuto. Ma ha un rematch e avrà luogo a Wrestlemania! Lui riprenderà il suo titolo e sarà assolutamente Glorioso. Parte la musica di Mahal, che si congratula falsamente con Orton. È stato in WWE per un’eternità e solo ora ha vinto il titolo, mentre Roode ci è riuscito in pochi mesi e questo non lo può cambiare. Deve dimenticarsi di Wrestlemania, perché stasera lui batterà Roode, come ha fatto settimana scorsa con lui, e Orton potrà godersi la carneficina.

Bobby Roode vs. Jinder Mahal

Bobby parte forte tentando la Glorious DDT, ma poi il Maharaja prende il controllo. Roode trova la reazione e mette in crisi il rivale, che però si difende bene. Serie di batti e ribatti, poi interferisce il fratello Singh, che viene steso, ma questo permette a Mahal di prendere il vantaggio, far cadere Roode dalle corde e connettere con la Khallas vincente.

Vincitore: Jinder Mahal

I festeggiamenti del Maharaja vengono stroncati da una RKO e a festeggiare è Orton.

Kevin Owens viene fermato nel backstage da Renee Young che gli chiede di commentare le parole di Zayn. Owens risponde che se non fosse così egoista, capirebbe che è colpa di Shane e anche lui è stato fregato. Anzi lui è stato fregato per primo e Sami non sarebbe stato fregato, perché lui avrebbe vinto prima. Per non parlare della scenetta in cui Zayn ha finto di farsi schienare per ingannarlo perché sapeva di non poter vincere onestamente. È solo un bugiardo e un manipolatore. In quanto a lui, è il legittimo campione, dovrebbe esserlo, se non fosse stato per Shane. È come tutti i McMahon, vuole le luci su di sé e le ruba a chi le merita. Perché doveva essere a bordo ring a Fastlane? Se Sami non riesce a capirlo, lui non ha problemi a dargli una lezione, aprirgli gli occhi e mostrargli la verità.

Carmella vs. Naomi

Le due partono entrambe molto aggressive, in particolare Carmella che scaglia più volte per il ring la rivale tirandola per i capelli e si inventa diverse mosse scorrette sempre ai capelli. Reazione furiosa di Naomi, ulteriormente istigata da uno schiaffone. Carmella però la sgambetta durante un tentativo di Shining Wizard e la schiena con un roll up.

Vincitrice: Carmella

Shane McMahon è pronto a fare il suo grande annuncio per Wrestlemania e per fare ciò raggiunge il ring!

Chiede al pubblico come vada e poi afferma che non è un segreto che negli ultimi mesi ha avuto problemi con Zayn e Owens, ma non chiederà scusa perché tutto è iniziato con l’aggressione di suo padre da parte proprio di Owens. Vince non è molto simpatico, ma immaginate cosa si prova a vedere il proprio padre pestato. Poi ad Hell In A Cell hanno avuto un match e proprio quando aveva KO dove lo voleva per avere la sua vendetta, ma Sami Zayn lo ha fregato. Questo ha portato a mesi di dissidi e forse è andato fuori dal suo ruolo, come ha sottolineato Bryan, che tra l’altro ritornerà settimana prossima. L’annuncio viene accolto dai BOOOO del pubblico, stupendo piacevolmente Shane. Bryan tornerà da solo, perché da settimana prossima si prenderà una pausa a tempo indeterminato dal ruolo di Commissioner. Ma prima di fare ciò, vuole sancire un match per Wrestlemania, nato a Fastlane e confermato dalle affermazioni dei due wrestler coinvolti stasera, ovvero Sami Zayn vs. Kevin Owens! Shane fa per andarsene, ma suona la musica di Owens.

Kevin augura a Shane il meglio per i suoi futuri impegni e poi schernisce il sui grande annuncio, perché può distruggere Sami quando vuole, non deve per forza farlo a Wrestlemania. Viene interrotto proprio dalla musica di Zayn che percorre la rampa furioso, ma ignora Owens e sale sul ring. Afferma che Shane ha sancito il match solo per sentire le urla esaltate del pubblico e se basa ogni decisione sul loro compiacimento, meno male che se ne va. Intanto anche Owens è salito sul ring. Shane ribatte che ha dato loro l’opportunità di affrontarsi sul più grande palcoscenico di tutti, Wrestlemania. Owens dice che lo apprezzano e lui apprezzerà questo. Zayn attacca alle spallee Shane e parte il pestaggio due contro uno! Shane combatte come un leone, ma alla fine cede all’inferiorità numerica. Helluva kick di Zayn e poi pop up powerbomb di Owens. Arrivano degli arbitri, ma i due li malmenano! Sami si arma di una sedia e i due ci incastrano la testa di Shane per poi sbatterla contro il paletto. Dopodiché lo trascinano per la rampa fino al backstage. Lì lo finiscono con una pop up powebomb su una struttura metallica. Finalmente i Best Friends sono soddisfatti e lasciano un dolorante Shane alle cure di arbitri e paramedici.

Su queste scioccanti e drammatiche immagini, la puntata si chiude. Grazie a tutti per aver scelto il nostro report. Appuntamento a settimana prossima, have a nice day!