Report: WWE Smackdown Live 19-09-2017

Buongiorno amiche e amici di Spazio Wrestling, io sono Matteo Traversa e sono pronto a guidarvi nell’odierna puntata che si prospetta sfumeggiante! Quindi bando alle ciance e sotto con il report!

Dopo un recap della violenta aggressione di Kevin Owens ai danni di Vince McMahon, il figlio, Shane, si presenta in arena scuro in volto. Raggiunge il ring e definisce vigliacco l’attacco di KO. Lui e suo padre hanno litigato spesso, ma alla fine è sempre suo padre. Poi domanda a Owens come si sarebbe sentito se settimana scorsa fossero stati a parte invertite e gli ricorda che chiunque faccia qualcosa a un McMahon, si deve preparare ad una tremenda vendetta. Lui lo condanna ad una dura lezione, alla sofferenza e all’Hell In A Cell!

Randy Orton è nel backstage e veniamo informati che sarà in azione stasera.

Sul ring c’è Aiden English, che prova ad introdursi cantando, ma come al solito viene interrotto, questa volta dal suo sfidante di turno, ovvero Randy Orton.

Aiden English vs. Randy Orton

English lancia la sua maglietta su Orton e prende il vantaggio scorrettamente. La reazione di Randy non si fa attendere e si presenta sotto forma di una doppia clothesline e una scoop slam. English evita la silver spoon DDT scivolando fuori ring, ma Orton lo raggiunge e lo manda sulle transenne con un back drop. Prova a ripetere la mossa sul tavolo di commento, ma English con una capriola scende dietro ed esegue lui la mossa!

Al ritorno dal break commerciale, English sta controllando il rivale con una sleeper hold, però The Viper si libera e lo riempie di colpi all’angolo. L’arbitro lo separa e English ne approfitta per mettergli un dito in un occhio e colpirlo con un dropkick. Splash a vuoto all’angolo di English, murato con i piedi quello di Orton. English sale sulle corde e si getta sull’avversario, ma si prende un RKO outtanowhere che gli risulta fatale.

Vincitore per schienamento: Randy Orton

I festeggiamenti di Orton vengono tagliati dall’arrivo di Rusev. Il bulgaro è ancora furioso per l’umiliazione subita a Summerslam e per recuperare il suo onore lo sconfiggerà stasera!

Randy Orton vs. Rusev

Rusev sale sul ring e prova il superkick, andy lo blocca e tenta la RKO, ma viene respinto. The Viper getta giù dall’apron e quando si gira si becca un superkick che vale il conto di tre.

Vincitore per schienamento: Rusev

Rusev se ne va via festeggiando come se avesse vinto il titolo e nel backstage viene raggiunto dalla Young che gli domanda il motivo della sua esaltazione. Il bulgaro risponde che ora potrà tornare in bulgaria come un eroe conquistatore, per questo è esaltato.

I Singh Brothers introducono il campione e insieme a lui raggiungono il ring. Mahal dice che incredibilmente qualcuno non ha apprezzato il suo promo di settimana scorsa su Nakamura, compreso il nipponico. Dopodiché mostra un fermo immagine di un’espressione buffa di Nakamura, deridendola insieme ai suoi scagnozzi. Che sia triste, arrabbiato o altro, fa sempre la stessa stupida faccia. Mahal poi afferma che in realtà gli americani segretamente lo prendono in giro, anche se davanti lo tifano. Mahal poi parla in Punjabi, probabilmente preannunciando la sua vittoria a Hell In A Cell.

Proprio Nakamura viene intervistato da Renee, che gli chiede le sue impressioni sul segmento appena visto. Il nipponico risponde che è stato divertente, ma non sarà tanto divertente per Mahal quando gli toglierà Il titolo.

Nell’arena entra AJ Styles, pronto per il suo match. Prima però commenta l’aggressione a Vince McMahon e dice che KO è responsabile di aver aggredito l’uomo che lo ha portato in WWE e ha reso possibile che tutti loro fossero qui stasera, ma almeno non uscirà sulle sue gambe dall’Hell In A Cell. Poi passa a Corbin, il re delle scorciatoie e dei fallimenti. Ha fallito con la valigetta, ha fallito con Cena e fallirà con lui.

Risuona la musica di Corbin e il Lone Wolf si presenta pronto alla battaglia titolata.

AJ Styles vs. Baron Corbin

Corbin lo attacca a tradimento durante le presentazioni, finché l’arbitro non lo separa da lui. Arriva però Dillinger che attacca furiosamente il Lone Wolf e sembra infortunarlo alla gamba, prima di essere portato via dagli arbitri. AJ lo colpisce con un phenomenal forearm basso e poi lo mette nella calf crusher, cosicché Corbin cede. Il match non è comunque iniziato e non inizierà.

Vincitore: il match non è nemmeno iniziato

Nel backstage Corbin viene approcciato dalla Young e il Lone Wolf promette irosamente che la farà pagare a Dillinger.

Charlotte fa il suo ingresso in arena, in abiti civili, e saluta il pubblico con un WOOOO! Dice che è bello tornare e ha apprezzato il supporto del pubblico nella malattia del padre. Mentre era fuori dalle scene ha capito che la vita è fragile e piena di cose inaspettate, quindi da oggi farà contare ogni giorno al massimo per lui e suo padre. Arriva Natalya che prima si congratula per la guarigione di Ric e poi sale sul ring per fare la prima celebrazione delle donne in WWE. Si focalizzerà su una donna in particolare, che ha fatto tutto e di cui è veramente fiera. Dopo un rullo di tamburi, rivela la sua immagine con la cintura. Charlotte dice che è stata ispirante e che ha fatto bene a venire lì, perché vuole sfidarla per il titolo. Risuona la musica di Becky Lynch e afferma che Natalya è la più pazza in WWE. Dopodiché si candida come nuova sfidante, perché il titolo le appartiene. Fa il suo ingresso anche l’ex campionessa, Naomi, che accusa Natalya di non rappresentare le donne di Smackdown. Sta per proporsi come sfidante, ma viene interrotta dall’arrivo di Tamina, accompagnata da Lana. La russa propone la sua assistita, l’unica che non l’ha ancora sfidata. Natalya lascia il ring e si difende dalle accuse, per poi dire che rimarrà campionessa per sempre. Sopraggiunge Bryan e annuncia che nel main event avremo un Fatal Four-Way match per determinare la sfidante di Natalya a Hell In A Cell.

Sul ring ci sono gli Hype Bros e al tavolo di commento gli Usos, poi entrano nell’arena quelli del New Day.

The Hybe Bros vs. The New Day

Partono Mojo e ig E, con il campione che vince lo scontro fisico.

Di ritorno dalla pubblicità, troviamo Kofi in difficoltà che subisce diversi placcaggi all’angolo, ma l’ultimo va a vuoto. Doppio tag e triplo belly to belly di Big E su Ryder. Lo splash e la valanga vengono murate da Ryder, che poi connette con un dropkick e un broski boot. Kofi salva tutto, Mojo prova ad estrometterlo dal ring, ma finisce lui fuori e si becca una sorta di senton. Subito dopo i New Day connettono con la midnight hour su Ryder e ottengono la vittoria.

Vincitori: The New Day

Kevin Owens è collegato via satellite e dice che per prima cosa vuole chiedere scusa per ciò che ha fatto. Poi però dice che è tutta colpa di Shane, lui lo ha costretto ad aggredire suo padre. Lui stava picchiando shane quando picchiava Vince. Ma ciò che ha fatto al boss, non è nulla rispetto a ciò che farà a lui. Non andrà all’inferno, andrà in paradiso!

Nel backstage ci sono Ryder e Mojo, con quest’ultimo che dice di essere stanco di perdere e che dovranno fare dei cambiamenti.

Sullo stage appare Ziggler che fa uno dei suoi soliti promo e poi rientra in versione Triple H. Se ne va di nuovo e ritorna come Shawn Michaels. Critica l’ingresso di HBK, come fatto con quello di HHH, e rientra nel backstage. È ora il turno di un Michaels versione Degeneration X. Ha due parole per il pubblico “WHO CARES?”. Alla gente importa solo delle entrate, non delle qualità sul ring. Lui è il migliore di sempre e a loro non frega niente, quindi a lui non frega di loro.

È tempo di main event!!!

Naomi vs. Charlotte vs. Becky Lynch vs. Tamina

Tamina contro tutti e fa piazza pulita. Becky e Naomi gettate fuori ring, poi suplex a Charlotte. Prova una body slam, ma Charlotte le scende alle spalle, calcio in faccia e serie di chop, poi sgambetto al ginocchio. Calcio di Becky e legdrop di aomi. Ora le tre face battagliano. Doppio cross body con rimbalzo dalle corde di Naomi. Serie di calci a Charlotte e poi particolare jaw breaker. Roll up e presa di sottomissione, ma interrompe tutto Becky. Dis-arm-her, però arriva Tamina che la stende con una side slam. Placcaggio a vuoto sul paletto. Jaw breaker di Naomi su Becky, ma poi subisce il calcio con rimbalzo all’angolo. L’irlandese ci prova anche con Charlotte, che però lo blocca. Clothseline di Tamina, spear di Charlotte. La Flair stende anche Naomi e la mette vicino a Tamina. Sale sulla terza corda e moonsault su entrambe. Conto di due sia sull’una che poi sull’altra. Figure four su Naomi, ma Becky la colpisce con un legdrop dalle corde. Tamina interrompe il conteggio. Tutte le sfidanti sono a terra. La prima a rialzarsi è Tamina, che stende Becky con un samoan drop e poi connette con il samoan splash. Salva tutto Naomi, ma lana lavtira fuori ring e per questo si becca un enziguri. Naomi risale sull’apron, ma subisce un superkick da Tamina, che a sua volta cade vittima del big boot di Charlotte che le vale la vittoria.

Vincitrice per schienamento e Number One Contender: Charlotte 

Sulla Flair festeggiante, si conclude la puntata!

Grazie a tutti voi per aver scelto il report di Spazio Wrestling, il vostro Matteo Traversa vi dà appuntamento a tra sette giorni! Have a nice day!