Report: WWE Smackdown Live 27-06-2017

Salve a tutti e ben ritrovati, partiamo subito ad analizzare l’odierna puntata di Smackdown Live, che questa settimana si è svolta in quel di San Diego.

Inizialmente un promo ci ricorda i 4 match già annunciati la scorsa settimana, tra cui il secondo Money In The Bank ladder match femminile, che per la prima volta non si svolgerà in PPV.

Entra il General Manager Daniel Bryan sempre ben accolto, che si dice orgoglioso della divisione femminile che gestisce e molto interessato ai match che vedranno impegnate le donne della sezione, oltre al Ladder match infatti Naomi dovrà difendere il titolo da Lana sta sera. A interromperlo sono Carmella ed Ellsworth, che alquanto nervosi accusano Bryan di essere ingiusto e che non può ritirare il contratto perché il match era senza regole. Bryan ancora una volta ribadisce che nonostante ci siano state altre interferenze durante i ladder match, nessuno mai ha afferrato la valigetta al posto di un partecipante, perciò nulla da fare. Lo Yes Man dice di aver preso la sua decisione, ma vuole sentire cosa ne pensa il pubblico. E il pubblico sembra d’accordo con Bryan, questa sera si farà il secondo Money In The Bank ladder match femminile della storia! Ellsworth interrompe i cori e zittisce il pubblico presente insultandolo. Poi si sfoga con Bryan, non lo definisce più un uomo ma soltanto un viscido codardo. Il General Manager si avvicina a James più serio che mai. Poi però si fa una risata e con una amichevole pacca sulla spalla dice che dovrebbe licenziarlo, ma non lo farà. La settimana scorsa a Talking Smack era nervosetto perciò ha detto che sarà bandito dal bordo del ring durante il ladder match, ma ad oggi ha cambiato idea, perché Ellsworth sarà bandito dall’arena. Il pubblico presente sembra apprezzare la decisione. Arriva la sicurezza che porta via il malcapitato mentre Carmella resta sola e confusa in mezzo al ring. Che lo show abbia inzio!

Una grafica ci ricorda che Naomi difenderà il titolo da Lana, mentre Sami Zayn se la vedrà con Mr. MITB Baron Corbin.

Usos vs Hype Bros

Nella prima parte dell’incontro vediamo dominare i rientranti Hype Bros che riescono a gestire tranquillamente gli avversari grazie a cambi veloci e attacchi ben sferrati.  Jimmy Uso effettua un superkick che getta Ryder fuori dal ring. I fratelli Usos sembrano prendere in mano la situazione e si lavorano per bene il povero Ryder, che riesce grazie a una Facebuster a dare il cambio al compagno, che fa piazza pulita. Rawley poi ricambia e il tag e si carica all’avversario alle spalle, sembra tutto prono per la finisher ma Jey Uso sgancia un altro superkick quasi alla nuca di Rawley, quindi Ryder si getta con una dropkick che va a segno, sbatte l’avversario all’angolo pronto per il Broski Boot ma viene evitato all’ultimo secondo, Jey Uso risponde ancora con un superkick e il fratello chiude le danze con lo Splash dalla terza corda.

Vincitori: Usos

Risuona la inconfondibile theme song del New Day che si congratula con i campioni di coppia e si dicono addirittura orgogliosi di loro per aver vinto il match. Subito dopo frenano gli animi dicendo che a Battleground se la vedranno con loro in persona, anche se gli Usos sono dubbiosi. Dopo aver discusso però sembrano cambiare idea e accettano la sfida. Poi Kofi prende in mano il microfono e “spegne” i campioni di coppia a colpi di rap, sembrerebbe.

Passiamo oltre, siamo nel backstage dove i Fashion Police sono intenti a interrogare gli Ascension, ma non prima della nuova sigla introduttiva. Ad ogni modo, Fandango vuole informazioni dagli Acension e li ricatta anche con due biglietti omaggio per vedere un certo Eddie Money. All’inizio la tentazione di prenderli è (inspiegabilmente) tanta ma resistono.  Poi arriva Breeze che insiste a chiedergli perché sono andati contro di loro a MITB, e Connor risponde che la card a prevedere ciò. Come se non bastasse Breeze in cambio di più informazioni offre del Tè freddo e del cibo. Fandango lo chiama in raccolta e discutono tra loro, poi si accorgono che l’ufficio è di nuovo sottosopra, qualcuno li sta sabotando. I due ritornano dagli Ascension, che intanto si stanno gustando lo spuntino e in più si intascano i biglietti di Eddie Money. Non serve aggiungere altro.

Smackdown Women’s Championship match:

Naomi (c) vs Lana

L’arbitro non fa in tempo ad annunciare la campionessa che Lana la attacca alle spalle, effettuando addirittura la finisher. Intanto la campanella è già suonata e il conto arriva a due. Naomi poi risponde con un superkick e con il Moonsault dalla terza corda, questa volta l’arbitro arriva a 3.

Vincitrice: Naomi

Nel back viene intervistata Becky Lynch, gli viene chiesto cosa ne pensa della decisione di Bryan, risponde che è ha fatto ciò che è giusto fare, ovvero dare una seconda chance e lasciare che la vincitrice questa volta sia legittima.

Torniamo nel ring, dove ci viene introdotto Aiden English. Quest’ultimo prova a cantare ma lo Shakespeare della musica non sembra essere apprezzato da Randy Orton che lo caccia via molto semplicemente, con un RKO. The Viper prende una sedia e si mette in mezzo al ring, ribadendo che non se ne andrà finché non gli sarà dato ciò che vuole. E da quel che si capisce tutto ciò che vuole è mettere le mani su Jinder Mahal, arriverà perfino a perseguitarlo se necessario, lo raggiungerà ovunqe basta che mette la mani addosso una volta per tutte. Arriva Shane McMahon a calmare gli animi e frena subito l’ex WWE Champion. Orton chiede se vuole licenziarlo o bannarlo ma non ha importanza perché arriverà comunque a Mahal in ogni modo. Shane chiarisce che i Singh Brother hanno esagerato aggredendo suo padre, però in cuor suo sa che anche Orton in passato ha reso personali i fatti. Il Commissioner però riconosce negli occhi di Orton la voglia di un re match, e glielo concede. Solamente che la stipulazione sarà scelta dal campione attuale, ovviamente da Jinder Mahal. Quest’ultimo fa il suo ingresso, parte dicendo che c’è tutto di sbagliato, ma dal momento che deve scegliere, lo farà. A Battleground il campione difenderà il titolo in un Punjabi Prison match, in onore del suo idolo ed ex WWE, Great Khali.

Dietro le quinte AJ Styles si lamenta con Bryan per quanto accaduto la scorsa settimana nell’ “open” challenge di Kevin Owens. A raggiungere il Phenomenal One è proprio Owens, che definisce colui che è stato campione massimo ovunque, un totale perdente. Bryan per alleggerire la tensione annuncia una Indipendent Battle Royal per decretare lo sfidante di Kevin Owens. Ovviamente, Styles è il primo nome inserito.

Sul ring risuona la theme di Mike & Maria Kanellis, fanno in tempo a dire i loro nomi che però entra Sami Zayn, pardon, ma è ora di scaldare le mani.

Sami Zayn vs Baron Corbin

Nonostante l’agilità di Zayn, il Lone Wolf riesce a sopprimere l’underdog. Quest’ultimo cerca di gettarsi dell’avversario che lo afferta al volo a bordo ring e lo sbatte più volte sulle sbarricate. In realtà Zayn reisce a fare gran poco, anzi subisce una potente Irish Whip all’angolo, un pugno dritto in faccia prima del lancio dalle corde, una devastante Clothsline e cerca di chiudere con una Bear Hug. Zayn cerca di ribaltare la situazione con una Crossbody ma nulla di concreto. Intanto veniamo a sapere che Nakamura sta guardando il match dal backstage. Corbin posiziona Zayn alla terza corda, riesce però a scansarsi dal nemico, si getta invano e dopo essere atterrato con una capriola è un attimo per Corbin effettuare la End of Days.

Vincitore: Baron Corbin

Viene chiesto a Shinsuke Nakamura cosa ne pensa di Corbin, dice che è senz’altro pericoloso e apparentemente senza paure. Tuttavia non è preoccupato.

Siamo giunti al main event della serata, Bando alla ciance!

Money In The Bank ladder match:

Charlotte vs Becky Lynch vs Carmella vs Natalya vs Tamina

All’inizio tutte le partecipanti si scontrano fra loro, tranne Carmella che prende la scala e la posiziona subito nel ring, e nessuno sembra fermarla. Poi però se ne accorgono e la buttano giù. Charlotte e Becky fanno piazza pulita, però dopo la Lynch effettua laun finisger anche sulla Flair, resta solo Becky che viene raggiunta da Tamina, Samoan Drop e Splahs ai danni dell’irlandese. Dopo lo spazio pubblicitario vediamo un confronto tra Tamina e Charlotte a colpi di scala, Becky si arrampica grazie alla scala tenuta in parallelo, poi però viene ribaltata. Ne approfitta anche Natalya che cerca di salire, viene interrotta da Charlotte. Carmella ci mette un attimo a buttarle giù. Quest’ultima viene gettata fuori da Bekcy, che di conseguenza si becca una Spear da Tamina. DopoIl un altro spazio pubblicitario vediamo tutte le contendenti sulla scala, essa non regge e cadono tutte, Carmella riprova a salire ma tutte le altre se ne accorgono e la spostano con tutta la scala. The Princess of The Stare Island non demorde e si getta a capofitto su Natalya e Becky. Charlotte e Carmella riprovano, Tamina le ributta da dove sono venute e sferra un superkick a The Queen, Natalya e Bekcy atterrano Tamina con una powerbomb e poi la Lynch fa lo stesso con Natalya. Dopo essersi ripresa fa una Sharpshooter su Carmella che viene salvata dal Big Boot e Natural Selection di Charlotte. Natalya e la Flair combattono fuori dal quadrato e oltre le barricate. Ed ecco che appare James Ellsworth! E cosa fa? La stessa identica cosa che ha fatto a MITB, viene fermato però da Becky che lo butta dritto dritto sulle corde dove non batte il sole. La Lynch sembra avere strada libera ma a Carmella viene in mente che questo match non ha regole e colpisce l’irlandese a suon di sediate. Carmella poi si arrampica e si aggiudica il contratto definitivamente.

Vincitrice: Carmella

E con questo termina la puntata di oggi, non ci resta che darci appuntamento la prossima settimana!

Voto puntata: 6+

Considerazioni personali: Nulla di speciale, hanno aggiunto carne al fuoco in vista di Battleground e sembra promettere bene, si spera. Main event forse troppo scontato ma esito concreto e giusto.