Report: WWE Smackdown Live 31-10-2017

Ciao a tutti amici e amiche di Spazio Wrestling! Io sono Benedetta Fortunati e oggi sarò la vostra guida nel report dell’ultima puntata di Smackdown Live, l’edizione di Halloween del nostro amatissimo show blu. Cominciamo!

Veniamo subito accolti dal gradito ritorno di Tom Phillips che ci introduce allo show con i colleghi Corey Graves e Byron Saxton.

Bando ai convenevoli e ci dirigiamo subito sul ring, dove Greg Hamilton introduce il Commissioner Shane McMahon che fa il suo ingresso tra il boato del pubblico.

Shane dice che tutti vogliono sapere perchè il brand blu ha attaccato Raw la scorsa settimana e la ragione è molto semplice. Il Commissioner ci ricorda che tra poco Raw festeggerà il suo 25esimo anniversario, ma le persone hanno sempre guardato a Smackdown Live come uno show di serie B. Lo hanno sempre fatto tutti: da sua sorella e Commissioner di Raw Stephanie McMahon fino ad arrivare in fondo alla gerarchia della WWE. Quindi, Shane si è chiesto quale fosse l’unica cosa da fare per cambiare questa situazione. Hanno messo insieme una squadra capitanata dal General Manager di Smackdown Live Daniel Bryan, sono andati in onda live ogni martedì e hanno iniziato a divertirsi creando la “terra delle opportunità”. Ma non era ancora abbastanza. Hanno organizzato un meeting di squadra e hanno realizzato che, il miglior modo per fare una dichiarazione fosse quello di andare a Raw, mettere lo show rivale sotto assedio e prendere tutti a calci. Dal pubblico partono cori “under siege” (“sotto assedio”). Shane dice che lo hanno fatto e che un grande ringraziamento va ai fan, sia a quelli che vanno agli show di Smackdown, che a quelli che guardano Smackdown in TV, e al roster. Shane ci tiene a ringraziare tutti, per il loro cuore, perchè, in fondo, è di questo che è fatto Smackdown. Il pubblico, ora, intona il nome di Shane.

Il Commissioner continua parlando delle Survivor Series, facendo il nome di Randy Orton. Shane rivela che proprio lui, Shane McMahon, sarà il Capitano del Team Blu e dice che vedranno Raw sul ring alle Survivor Series, ma intanto partiamo con lo show di stanotte.

2 OF 3 FALLS MATCH

Bobby Roode vs. Dolph Ziggler

Parte la musica e fa il suo ingresso Bobby Roode tra il boato del pubblico. Parte quindi la musica di Ziggler che, come al solito viene tagliata quando il wrestler fa il suo ingresso. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa Ziggler assume il controllo del match. Roode blocca un superkick. Ziggler evita una Glorious DDT e porta Roode nell’angolo. Roode atterra Ziggler.

Ziggler sembra voler contrattaccare, ma Roode esegue un Blockbuster dall’angolo ottenendo un conto di 2. Dopo uno scambio di attacchi, Roode getta Ziggler fuori dal ring. Roode fa la sua posa “glorious” al centro del ring tra il boato dei fan. Roode va fuori dal ring. Spedisce Ziggler contro le barriere. L’arbitro conta. I due tornano sul ring e Ziggler esegue un superkick e trova il primo schienamento. Andiamo in pausa.

Tornati dal break, vediamo che Roode ha tentato un altro schienamento dopo aver mandato Ziggler a sbattere con la testa contro un paletto e dopo aver eseguito un roll up esegue lo schienamento per l’1 a 1.

I due, ora, si scambiano colpi al centro del ring. Ziggler fa un po’ di trash talking. Roode blocca un Fame-asser e tenta lo schienamento, ma solo conto di 2. Ziggler blocca una Glorious DDT e tenta lo schienamento, ma ottiene solo un conto di 2. Quindi, Ziggler realizza una DDT per un altro tentativo di schienamento! Roode con uno Spinebuster. Il pubblico sembra essere dalla parte del Glorious One. Ziggler evita un’altra Glorious DDT ed esegue il suo Zig Zag ottenendo un conto di 2.

Ziggler va per realizzare la sua Sweet Chin Music, ma Roode evita. Roode realizza, finalmente, la sua Glorious DDT ottenendo lo schienamento vincente e il posto nel Team Smackdown.

Vincitore per schienamento: Bobby Roode

Dopo il match, Roode si erge vittorioso, mentre parte la sua musica. Assistiamo a dei replay dell’incontro. Renee Young sale sul ring per intervistare il Glorious One. Roode realizza un promo nel quale dice che il Team Raw sta per essere sconfitto. Lo show va in pausa, mentre ci viene ricordato che più tardi assisteremo ad un match di qualificazione per il Team Smackdown tra Shinsuke Nakamura e Kevin Owens.

Tornati dalla pausa vediamo i New Day che camminano nel backstage. Xavier Woods è travestito da Jimmy Hart, Kofi Kingston è vestito come Brotherly Love, mentre Big E indossa un costume da Akeem The African Dream. I tre vengono interrotti da Rusev e Aiden English, i quali pensano che Halloween sia una festività stupida e che il Rusev Day sia molto meglio. Big E si rattrista dopo che Rusev butta a terra e calpesta i suoi dolcetti di Halloween e sfida il bulgaro per un match stanotte.

Il capitano del Team Femminile Becky Lynch è nel backstage con Charlotte, Naomi, Tamina, Lana, Carmella e James Ellsworth vestito da cane con la solita maglietta “Anything For Carmella”. Becky è stanca di sentire che Smackdown è il brand di serie B e dice che ciò che è accaduto la settimana scorsa è stato solo un’anticipazione di quello che aspetta il roster di Raw alle Survivor Series. Becky continua affermando che se qualcuno del Team Smackdown ha qualcosa da dire, lo faccia stanotte, perchè poi diventeranno una vera squadra in vista delle Survivor Series. Ellsworth si lamenta e Becky intuisce che abbia qualcosa da dire. Gli spruzza dell’acqua in faccia con uno spruzzino, proprio come si fa con i cani. La Smackdown Women’s Champion Natalya fa il suo ingresso e dice che le dispiace di non poter guidare lei il team perchè sarà troppo occupata a sconfiggere la Raw Women’s Champion Alexa Bliss. Natalya aggiunge che ogni team ha una debolezza e sta a Becky trovarla. Si prende, quindi, gioco di Charlotte e Naomi indicandole come i possibili anelli deboli del team. Natalya dice che è meglio che Charlotte non si faccia prendere di nuovo dalla troppa pressione perchè, se Smackdown uscirà sconfitto dalle Survivor Series, incolperanno tutti lei. Natalya se ne va e Becky la spruzza con lo spruzzino.

Baron Corbin vs. Sin Cara

Sul ring fa il suo ingresso il WWE United States Champion Baron Corbin per questo ennesimo rematch non titolato contro Sin Cara. Lo show va in pausa.

Tornati dal break, fa il suo ingresso Sin Cara con una nuova theme song! Vediamo alcuni highlights che ci ricordano come siamo arrivati a questo match. La campana suona e l’incontro può iniziare. Corbin butta Sin Cara nell’angolo. Sin Cara carica Corbin e lo colpisce con una ginocchiata allo stomaco. Corbin prova a togliere la maschera all’avversario. Sin Cara si libera e avverte Corbin. Corbin si prende gioco dell’avversario, mimando un piagnisteo. Cara cerca di mettere in campo una qualche offenisva, ma Corbin lo atterra con un big boot. Corbin si prende gioco dell’avversario tra i “booo” del pubblico.

Corbin getta Sin Cara fuori dal ring e lo sbatte contro la barriera. Quindi, fa un po’ di trash talking e prova di nuovo a togliere la maschera al messicano. L’arbitro conta. Corbin carica, ma Sin Cara si sposta, facendo finire il Lone Wolf contro la barriera. Cara torna sul ring e tiene fuori Corbin. Il Luchador sale sulle corde per un suicide dive, ma viene intercettato da un big forearm di Corbin. Corbin torna sul ring e urla al pubblico,quindi torna a concentrarsi sulla maschera di Sin Cara.

Il messicano contrattacca e i due finiscono ancora fuori dal ring. Sin Cara, ora è davvero infuriato e sbatte Corbin prima contro i gradoni di acciaio e poi contro un paletto. Sin Cara attacca ancora Corbin, mentre l’arbitro prova a farlo smettere. Corbin si rialza, ma Sin Cara lo attacca e lo sbatte contro il tavolo di commento. Sin Cara continua l’attacco, mentre l’arbitro chiede di terminare il match.

Vincitore per squalifica: Baron Corbin

Dopo il suono della campana, Sin Cara continua il brutale attacco ai danni di Corbin. Lancia Corbin dietro il tavolo di commento e gli atterra sopra. Corbin prova a scappare, mentre il messicano gli lancia addosso una sedia dei commentatori, quasi sfiorandolo. Corbin scappa tra il pubblico, mentre Sin Cara lo guarda, tra i cori “Lucha” del pubblico.

Renee è nel backstage con gli Smackdown Tag Team Champions, gli Usos, e chiede ai due come si stanno preparando in vista del loro Survivor Series match contro i Raw Tag Team Champions, Seth Rollins e Dean Ambrose. Gli Usos pensano di aver già dimostrato il valore della tag team division dello show blu. Continueranno a dimostrare che loro sono il Team di serie A del cosiddetto brand di serie B. Quindi, aggiungono che Smackdown è il vero show numero 1, fino a che fanno il loro ingresso i Number One Contender ai titoli di coppia, Shelton Benjamin e Chad Gable. I due si sono appena incontrati con Shane McMahon e otterranno la loro title shot martedì prossimo, il che significa che, in caso di vittoria, saranno loro a disputare il match alle Survivor Series. Gable inizia a rappare e manda un avvertimento agli Usos prima di andare via.

Vediamo i Singh Brothers nel backstage che camminano insieme al WWE Champion Jinder Mahal. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, Hamilton introduce i Singh Brothers. I due fanno il loro ingresso e introducono a loro volta il WWE Champion Jinder Mahal. Assistiamo ad alcuni highlights del match di settimana scorsa nel quale AJ Styles ha sconfitto Sunil Singh.

Il Modern Day Maharaja afferma di essere stato ingiustamente allontanato dal ring durante il match di settimana scorsa perchè avevano paura che attaccasse AJ. Jinder sostiene che qualcuno dovrebbe instillare la stessa paura nel WWE Universal Champion Brock Lesnar. Quindi, il campione continua dicendo che The Beast sarà brutalizzato e conquistato alle Survivor Series e che lui, da allora in poi, sarà conosciuto come The Beast Master (“Il padrone della Bestia”). Ma stanotte, non c’è nulla da temere perchè lui sarà a bordo ring mentre Samir Singh affronterà l’irrispettoso AJ Styles in suo onore. Ora, il campione parlerà in Punjabi. Parte la musica e fa il suo ingresso AJ Styles.

AJ Styles vs. Samir Singh

Suona la campana e i due si scambiano qualche parola a centro ring. Samir colpisce AJ, ma questi assume ben presto il controllo del match. AJ esegue la Styles Clash su Samir trovando una fulminea vittoria.

Vincitore per schienamento: AJ Styles

Jinder Mahal e Sunil Singh attaccano AJ mentre parte la sua musica. Jinder colpisce AJ e Sunil lo incita. I fan sono dalla parte di AJ. Styles viene attaccato in coppia, prima che il Maharaja lo spedisca a sbattere contro il paletto. Jinder riporta il Phenomenal One sul ring e lo atterra con la sua Khallas. Jinder solleva, quindi, il WWE Champion contro AJ e si erge mentre parte la sua musica. Il Modern Day Maharaja atterra AJ con un’altra Khallas prima di andarsene facendo un po’ di trash talking contro AJ e Lesnar.

Vediamo Kevin Owens che si riscalda. C’è anche Sami Zayn, che chiede a Owens se riesce a credere che Shane si sia autoproclamato capitano del Team. Owens non è per nulla sorpreso dalle azioni di Shane. I due iniziano a offendere il Commissioner. Zayn ricorda di come Randy Orton lo abbia sconfitto con un low blow settimana scorsa, chiedendosi quale uomo possa fare una cosa simile. Sami menziona anche che Shane non ha fatto nulla a riguardo, togliendogli la chance di rappresentare il team Smackdown alle Survivor Series. Owens dice che stanotte batterà Shinsuke Nakamura e porterà Smackdown alla vittoria alle Survivor Series. Owens dice che Shane sarà in debito con loro e loro otterranno ciò che desiderano. Quindi, Owens aggiunge che questo sarà il loro show. Sami concorda e afferma che questo diventerà “The Kevin & Sami Show”. Owens lo corregge e dice che il titolo dello show sarà “The Sami & Kevin Show”. Owens va via, mentre Sami è tutto sorrisi. Lo show va in pausa.

Tornati dalla pausa, va in onda un’altra vignetta riguardo il ritorno di Luke Harper e Erick Rowan nei panni dei Bludgeon Brothers.

Big E vs. Rusev

Sul ring fa il suo ingresso Rusev accompagnato da Aiden English. I due parlano al microfono e cantano, ma vengono interrotti dai New Day.

La campana suona e Rusev assume presto il controllo. Rusev carica, ma Big E lo blocca in un abdominal stretch tra  il boato del pubblico. Big E mantiene il controllo e va nell’angolo, mentre Xavier Woods e Kofi Kingston lo incoraggiano da bordo ring.

Big E prova a buttare Rusev giù dall’apron, ma il bulgaro rimane appeso. Rusev usa la seconda corda e manda al tappeto Big E. Rusev manda Big E a sbattere contro un paletto, facendolo cadere fuori dal ring. Andiamo in pausa.

Tornati dal break, Rusev tiene Big E a terra con il braccio. Big E si libera, ma Rusev esegue di nuovo la presa. Finalmente, Big E riesce ad eseguire alcuni belly-to-belly suplex. Big E fa il suo tipico balletto sopra a Rusev e va alle corde per un big splash. Big E prova a realizzare la Big Ending, ma viene bloccato. Rusev finisce per colpire l’avversario con un calcio alla testa, ma Big E rimane in piedi. Rusev carica, ma Big E lo spedisce al tappeto con un Uranage.

English è in piedi sul tavolo di commento e inizia a cantare in onore del Rusev Day per creare una distrazione. Woods arriva e lo interrompe con Francesca (per chi non lo ricordasse questo è il nome del trombone di Woods). Woods si volta per andarsene, ma English salta giù dal tavolo e lo atterra. Kofi fissa English e gli lancia un avvertimento. English sale sul ring per evitare Kofi e l’arbitro viene distratto. Big E esegue la Big Ending su English. Rusev ne approfitta e atterra Big E con un big kick trovando lo schienamento.

Vincitore per schienamento: Rusev

Dopo il match, Rusev e English festeggiano, mentre noi assistiamo ad alcuni replay. Torniamo mentre Rusev e English stanno andando via e Big E si riprende.

Renee Young è nel backstage e chiede a Sin Cara perchè per lui la sua maschera è così importante. Il wrestler risponde che è una parte di lui, rappresenta la sua famiglia e lui è come un supereroe per i bambini quando la indossa. Sin Cara continua dicendo che Baron Corbin ha fatto il gesto più irrispettoso che si possa fare nei confronti di un luchador quando ha provato a togliergli la maschera stanotte. Infine, il messicano dichiara di aver fatto di tutto per ottenere la maschera e che farà di tutto per tenerla. Quindi, se ne va.

Ci viene ricordato che più tardi assisteremo al match tra Shinsuke Nakamura e Kevin Owens, oltre che al ritorno dei Fashion Files. Lo show va in pausa.

Torniamo dal break e Shane McMahon è nel suo ufficio, quando entrano Rusev e Aiden English. continuando a parlare del Rusev Day. Rusev è convinto di essersi guadagnato un posto nel Team Smackdown per le Survivor Series. English si dichiara d’accordo cantando. Shane lo interrompe e annuncia un match per settimana prossima tra Rusev e AJ Styles. il vincitore otterrà l’ultimo posto disponibile nel Team.

I commentatori ci introducono a “Strangerer Things”, un’edizione dei Fashion Files ispirata a Stranger Things, con Tyler Breeze, Fandango e gli Ascension. Sembra che entrambi siano stati atterrati dopo che una fotografia di Luke Harper e Erick Rowan nei panni dei Bludgeon Brothers è apparsa sulla parete. Sentiamo una voce che dice “lasciamo che i giochi abbiano inizio”, mentre si conclude il segmento.

E’ tempo di main event!

Kevin Owens vs. Shinsuke Nakamura

Ci spostiamo sul ring e Kevin Owens fa il suo ingresso. Il vincitore del match si qualificherà per il Team Smackdown alle Survivor Series. Lo show va in pausa, mentre i commentatori ci ricordano che a gennaio si terrà lo show per il 25esimo anniversario di Raw.

Tornati dalla pausa è ora dell’ingresso di Shinsuke Nakamura. La campana suona e ha inizio il match. Owens rotola fuori dal ring per una pausa molto presto. Nakamura si prende gioco di lui e gli intima di tornare sul ring.

Owens torna sul ring, ma Nakamura lo atterra con una ginocchiata allo stomaco. Nakamura lo colpisce con una ginocchiata in faccia e tenta lo schienamento, ottenendo un conto di 2. Nakamura carica Owens, ma il canadese esegue un big boot. Owens esce di nuovo dal ring per una pausa. Nakamura lo segue, ma Owens lo ributta sull’apron. I due sono entrambi fuori dal ring. Nakamura sbatte molto duramente Owens contro la barriera. Lo show va in pausa, mentre Nakamura si erge sull’apron.

Tornati dalla pausa, i due sono tornati sul ring e Nakamura ha assunto il controllo. Owens atterra il giapponese con un drop kick, tenta lo schienamento, ma ottiene solo un conto di 2. Owens colpisce Nakamura mentre è ancora a terra. Quindi, inizia ad urlare dicendo che questo è il suo show.

Owens mantiene il controllo e atterra Nakamura con una big DDT, ma Nakamura scalcia. Owens discute con l’arbitro e colpisce Nakamura in faccia con un forearm. Quindi, lo colpisce al volto con delle gomitate. Owens tiene il giapponese a terra mentre il pubblico intona cori “KO Sucks” (“Ko fa schifo”). Nakamura, finalmente, si riprende e colpisce Owens con dei calci. Nakamura manda Owens a sbattere nell’angolo e lo colpisce con un running elbow. Quindi, The Artist sistema il canadese sul terzo turnbuckle e lo carica. Tenta lo schienamento, ma solo conto di 2.

Sami Zayn arriva a bordo ring tra i fischi di buona parte del pubblico. Owens ne approfitta ed esegue un roll up su un distratto Nakamura, trovando il conto di 2. Nakamura colpisce Owens con un altro calcio e tenta lo schienamento, ma di nuovo conto di 2. Nakamura va per eseguire un superplex, ma senza successo. Owens lo atterra e ottiene l’ennesimo conto di 2. Owens e Zayn sono increduli per la resistenza del giapponese.

Nakamura attera Owens e ottiene un altro conto di 2. Sta per eseguire la Kinshasa, ma Zayn tira via Owens. Nakamura non è felice di questo e i fan iniziano a fischiare Zayn e Owens. Nakamura esce dal ring,ma Owens gli sbuca alle spalle e lo manda a sbattere contro i gradoni. La spalla di Nakamura colpisce anche un paletto. Owens riporta il giapponese sul ring ed esegue una big Frogsplash trovando il conto di 2.

Owens chiede a Zayn di liberare il tavolo di commento e lui esegue. Parte la musica e arriva Randy Orton. Owens e Zayn guardano verso la rampa, ma Orton arriva da dietro tra il pubblico e schianta Zayn sul tavolo di commento. Nakamura ne approfitta e colpisce Owens alla mascella prima di eseguire la sua Kinshasa trovando lo schienamento vincente. Nakamura guadagna così il 4° posto nel Team Smackdown per le Survivor Series.

Vincitore per schienamento: Shinsuke Nakamura

Dopo il match, Nakamura si erge vittorioso e festeggia mentre parte la sua musica. Nakamura guarda Orton che sorride, mentre Zayn è tramortito sul tavolo di commento. Nakamura posa sul ring mentre Orton lo guarda da fuori ring. Owens percorre la rampa, mentre Sami è ancora sul tavolo. Su queste immagini termina la puntata.

Io vi ringrazio per aver scelto il nostro report e per seguire Spazio Wrestling, vi saluto, e vi do appuntamento alla settimana prossima per un’altra puntata di Smackdown Live! Ciao a tutti!!!

 

Benedetta Fortunati

staffer