Shot’Em Edition: Power Struggle 2017

Bentornati a tutti quanti con il nuovo editoriale di Shot’Em Edition. Oggi parleremo del prossimo evento della New Japan, cioè Power Struggle. L’evento si svolgerà il 5 Novembre presso Edion Arena di Osaka. Sarà il settimo evento sotto il nome di Power Struggle. Io sono Francesco Muolo, non aspettiamo dell’altro e andiamo insieme a scoprire quali saranno i vari match della card.

David Finlay Jr. vs Katsuya Kitamura

Kitamura ha 31 anni e ha solo 100 match fatti nel suo curriculum, ma è uno dei più imponenti Young Lions che la NJPW abbia mai avuto. Con dei denti da dracula come paradenti e un fisico perfettamente scolpito, ha un enorme futuro davanti a sè. David Finlay Jr. ha già detenuto diversi titoli di coppia dopo la vittoria del titolo come Young Lion un anno fa e lui, sicuramente, potrà ottenere molto di più. Questi sono due talenti che la federazione giapponese ha costruito in casa e sui cui vuole puntare tanto per il futuro. L’inesperienza di Kitamura potrebbe determinare il possibile vincitore di questo match, però in questi casi non ha molta importanza la vittoria, ma se entrambi i lottatori saranno in grado di intrattenere il pubblico. Non sarà troppo lungo, ma sarà interessante vedere i progressi che hanno fatto entrambi.

Vincitore: David Finlay Jr.

Dragon Lee e TITAN vs. The Young Bucks

Questa sarà il match più veloce e dinamico dell’intera card che vede da una parte un tag team nuovo e dall’altra uno dei tag team più entusiasmanti degli ultimi anni. Dragon Lee e TITAN provengono dalla CMLL, ma riescono sempre a rubare lo spettacolo quando arrivano in Giappone. The Young Bucks sono stati nella Ring Of Honor ultimamente e questo è il loro ritorno nella NJPW dopo aver perso i titoli di coppia. Dragon Lee è un talento che va tenuto d’occhio, soprattutto dopo quello che ha dimostrato di saper fare durante il torneo Best Of The Super Juniors di quest’anno. The Young Bucks potrebbero vincere in diversi modi. Matt e Nick Jackson hanno mostrato grande consapevolezza vincendo incontri attraverso sottomissioni, anche se può darsi che avendo davanti dei grandissimi high-flyer di livello mondiale possano mettere in piedi uno dei loro spettacoli. Vedremo.

Vincitori: The Young Bucks

CHAOS (Gedo, Hirooki Goto, Tomohiro Ishii, Yoshi-Hashi e Kazuchika Okada) vs. Los Ingobernobles De Japon (BUSHI, EVIL, Hiromu Takahashi, SANADA e Tetsuya Naito)

Prima di andare a Wrestle Kingdom il 4 gennaio, c’è bisogno di costruire la faida fra il campione dei pesi massimi IWGP Kazuchika Okada contro lo sfidante Tetsuya Naito. Quale modo migliore di mettere le loro fazioni in guerra. Naito sembra sempre avere la meglio quando si tratta di queste situazioni. Okada ha avuto l’anno migliore della sua carriera, regnando come campione dei pesi massimi IWGP tutto l’anno e rompendo il record di tutti i tempi per il numero di giorni in generale come campione. Il Rainmaker ha avuto diverse difficoltà quest’anno proprio con SANADA e EVIL in vari incontri e, infatti, EVIL ha effettivamente sconfitto Okada durante il torneo G1 Climax. Okada ha i suoi amici, Ishii e Goto che non si faranno sconfiggere facilmente. Naito dovrebbe ottenere la vittoria in maniera pulita cosi da potersi presentare come uno sfidante legittimo per Okada.

Vincitori: Los Ingobernobles De Japon

Bullet Club (Cody, Chase Owens e Yujiro Takahashi) vs TenCozy (Hiroyoshi Tenzan, Satoshi Kojima e Togi Makabe)

I veterani sono sempre stati in disaccordo con il comportamento dei componenti del Bullet Club per anni, cioè vincere le varie contese in maniera sporca senza rispettare l’avversario attraverso scorrettezze di tutti i tipi (il tipico comportamento da heel della WWE). Questo tipo di filosofia è completamente contraria alla cultura giapponese che si basa sull’etica e sul rispetto. Cody è il campione del mondo della Ring Of Honor e questa sarebbe una vittoria enorme soprattutto dopo aver mantenuto il suo titolo contro un altro veterano della New Japan, cioè Minoru Suzuki. Kojima sarà colui che da parte dei veterani parteciperà all’azione. Per il Bullet Club, sarà un’altra grande vittoria.

Vincitori: Bullet Club

Juice Robinson, Hirai Kawato, Jushin “Thunder” Liger, Tiger Mask lV e KUSHIDA vs Suzuki-Gun (Zack Sabre Jr, Yoshinobu Kanemaru, Taka Michinoku, Taichi e El Desperado)

Un tag team match di 10 persone che presenta le migliori giovani stelle della NJPW, cioè Juice Robinson e Zack Sabre Jr. Le tattiche subdole dei Suzuki-Gun normalmente vengono effettuate durante queste situazioni, sia che si tratti di interferenze o di uso illegale di sedie in acciaio. Saber sarà il fattore decisivo e dovrebbe essere colui che raccoglierà la vittoria.

Vincitori: Suzuki-Gun.

Jr. Tag Team Tournament Finals: Roppongi 3K (Sho e Yho) vs Super 69 (ACH e Taguchi)

L’evento sarà anche caratterizzato dalle finali del Super Jr. Tag Tournament 2017. Il primo turno e le semifinali del torneo si sono svolte in ottobre. Roppongi 3K (Sho e Yoh), gli attuali IWGP Junior Heavyweight Tag Team Champions, hanno guadagnato il loro posto nelle finali sconfiggendo Hirai Kawato e Kushida e Los Ingobernables de Japon (Bushi e Hiromu Takahashi), mentre il nuovo tag team Super 69 (ACH e Ryusuke Taguchi) hanno sconfitto durante il loro cammino due tag team della Suzuki-gun: Taichi e Taka Michinoku e anche El Desperado e Yoshinobu Kanemaru. Il team di Sho e Yho sono stati straordinari per anni ma ora stanno ottenendo il loro giusto riconoscimento dopo essere stati per un anno nella Ring Of Honor come The Tempura Boys. Sho e Yho sono diventati campioni durante il loro ritorno nella NJPW e hanno unito le forze con Rocky Romero. ACH ha partecipato quest’anno a Best Of The Super Juniors, dimostrando ottime qualità, ma deve ancora deve fare strada all’interno della federazione giapponese e questa è la sua possibilità. ACH e Taguchi fanno insieme un team molto divertente e ACH ora come ora è uno tra i migliori cruiserweight a livello internazionale. Sarebbe davvero sorprendente per i Roppongi 3K se potessero vincere questo torneo come campioni e forse potrebbero essere davvero loro i vincitori, impostando cosi un futuro incontro contro The Young Bucks.

Vincitori: Roppongi 3K

IWGP US Championship: Kenny Omega (C) vs. Trent Beretta

Kenny Omega avrà la sua terza difesa titolata contro Beretta. Il match è stata stabilito il 29 ottobre, quando Beretta, recentemente entrato a far parte dei pesi massimi della NJPW, ha sfidato Omega, che ha accettato. Omega non ha preso l’ex pugile dei giovani come una grave minaccia per il suo titolo e sta già concentrando le sue energie per il match del 12 Gennaio al Tokyo Dome. Il nuovo peso massimo Trent si sta comportando davvero bene nel suo nuovo ruolo, avendo avuto ottimi incontri con Yujiro Takahashi da quando ha lasciato Rocky Romero come partner del tag team in cerca di gloria in una carriera in singolo. Entrambi sono circa alla stessa altezza e hanno lo stesso peso. Entrambi hanno grandissime manovre aeree nel loro arsenale. Kenny Omega è il migliore fra i due, ma niente toglie a Trent, che è capace di grandi cose. Questa è davvero la più grande opportunità di Trent di tutta la sua carriera fino ad oggi, tutti gli occhi saranno su di lui. Mi aspetto un match da 5 stelle e un grande One Winged Angel alla fine.

Vincitore: Kenny Omega

IWGP Jr. Heavyweight Championship:  Will Ospreay (c) vs. “The Villain” Marty Scurll

Una rivalità che ha attraversato il globo, partendo dal Regno Unito, passando dall’America, arrivando fino al Giappone. L’ironia qui è che Ospreay ha contribuito a portare Scurll nella NJPW raccomandandolo ai funzionari della NJPW, e ora Scurll è impegnato per il titolo proprio contro Ospreay. Questo sarà il primo match titolato con in palio il IWGP Jr. tra 2 lottatori britannici. Ospreay è uscito vittorioso dopo un match monumentale contro KUSHIDA che Ospreay non aveva mai sconfitto in altri 4 incontri. “The Arial Assassin” è diventato il primo britannico a vincere tale cintura. Ospreay è entrato nella NJPW lo scorso anno e ha vinto il torneo Best Of The Super Juniors, ma ci ha messo un po ‘di tempo per cominciare a carburare. Scurll, invece, in breve tempo, ha impressionato abbastanza per guadagnarsi un match titolato. Questo incontro potrebbe davvero diventare uno dei migliori match dell’anno. Si confrontano due stili di lotta completamente diversi: l’old school di Scurll e l’high-flyer di Ospreay. È probabile che Ospreay riesca a sfuggire dalla presa di sottomissione di Scurll e mantenere il titolo. Credo che a Wrestle Kingdom potremmo vedere lo scontro fra Ospreay e Takahashi.

Vincitore: Will Ospreay

NEVER Openweight Championship: Minoru Suzuki (c) vs. Toru Yano

Il NEVER Openweight Champioship sarà difeso da campione in carica Minoru Suzuki per la quarta difesa contro lo sfidante Toru Yano in un bullrope deathmatch. I due si sono impegnati nel cosiddetto “feud apparentemente infinito” dal 2013, da quando Yano sconfisse per la prima volta Suzuki nella New Japan Cup. Da allora Yano ha sconfitto più volte Suzuki e da qui nasce l’incapacità di Suzuki di sconfiggere il suo rivale anche durante il torneo del G1 Climax di quest’estate. Durante l’edizione del torneo, Yano ha sconfitto Suzuki dopo averlo legato con il nastro e ciò gli ha dato la possibilità di avere un match titolato. A Ottobre, Suzuki e Zack Sabre Jr. hanno sconfitto Yano e il suo compagno Hirooki Goto. Dopo l’incontro, Yano ha rubato la cintura del suo rivale ed è fuggito dall’arena. Nel backstage, un irascibile Suzuki ha cominciato a colpire le persone che li capitavano davanti. Cosi è stato costruito questo match. Non sarà sicuramente un incontro molto lungo, ma sicuramente sarà molto divertente. Potremmo aspettarci che sia Suzuki-Gun sia CHAOS interferiranno lungo il corso dell’incontro.

Vincitore: Minoru Suzuki

IWGP Intercontinental Championship: Hiroshi Tanahashi (c) vs. Kota Ibushi

Il main event sarà dominato da Hiroshi Tanahashi che fa la sua terza difesa titolata contro Kota Ibushi. Il match è stato costruito durante il G1 Climax, quando Ibushi ha sconfitto Tanahashi il 1 agosto con la sua nuova manovra di sottomissione, il Kamigoye. Ibushi ha iniziato la sua carriera come un peso leggero ed ha raggiunto un grande successo, ma ha preso molte altre strade da allora, comparendo in DDT in Giappone e nel torneo WWE Cruiserweight Classic. Tanahashi e Ibushi hanno un aspetto molto simile ed entrambi sono dei performer fantastici sul ring. Possono mettere in piedi un match incredibile, ma molto dipenderà anche da Kota Ibushi, che non è mai riuscito a fare un match davvero perfetto. Questa potrebbe essere la sua occasione. Tanahashi ha molti anni in più di Ibushi e questa differenza di esperienza sarà sicuramente un fattore importante che inciderà sull’incontro. Se Ibushi dovesse perdere, credo che possa sfidare il suo ex tag team partner Kenny Omega per IWGP US Champioship a Wrestle Kingdom.

Vincitore: Hiroshi Tanahashi

Per oggi è tutto. Vi aspetto per l’editoriale “Rainmaker Cafè” della prossima settimana, nella quale andrò a commentare i vari incontri. Grazie per il vostro seguito, non smettete mai di seguirci. Buon weekend e soprattutto buona visione.









 


 

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.