THE DEBATE: Backlash 2018

Salve ragazzi e bentornati in questa nuova edizione del THE DEBATE, con Tommaso e Jacopo, oggi andremo ad analizzare il primo “vero” PPV post Wrestlemania, Backlash!

TOP MATCH: (Tommaso)
Senza ombra di dubbio Seth Rollins vs The Miz; come per WM, anche in questo caso il match da cui mi aspettavo di più era quello per il titolo intercontinentale, e anche questa volta ha rispettato le aspettative. Bellissima la seconda Skull Crushing di The Miz, probabilmente la manovra più bella della serata. Ora come ora, penso che il titolo IC sia quello più conteso e con i match più belli di tutta la WWE (e credo di non essere l’unico).

TOP MATCH: (Jacopo)
The Miz vs Seth Rollins. Wow. Semplicemente, wow. 20 minuti di fuoco, in cui i due non sono risparmiati. C’è stato di tutto, strategia, astuzia, momenti da togliere il fiato. Nonostante l’esito fosse abbastanza scontato, cosa che ha leggermente penalizzato il match, dopo la seconda Skull Crushing Finale ho creduto veramente che Miz potesse vincere. Uno dei migliori match del 2018, senza dubbio.

FLOP MATCH: (Tommaso)
Ero conteso tra il tag team match e quello tra Charlotte e Carmella; ma alla fine ho scelto quest’ultimo. Spesso ho elogiato le varie atlete, ma questa faida proprio non mi convince, la differenza tra le due è troppo elevata e un finale del genere di sicuro non aiuta, piuttosto potevano optare per una vittoria causa squalifica di Charlotte.

FLOP MATCH: (Jacopo)
Strowman & Lashley vs Owens & Zayn. Un match a mio modo di vedere poco sensato, con tanto di finale botchato e il solito brutto vizio di far litigare KO e Sami facendoli apparire codardi e inferiori rispetto a quasi tutti nel main roster. Bobby Lashley è davvero anonimo, Strowman sta iniziando a diventare monotono.

TOP MOMENTS: (Tommaso)

1) Anche se l’ho già citato precedentemente, la seconda manovra “finale” di Miz mi ha davvero colpito, apprezzo sempre quando gli atleti compiono contromosse mai viste o inaspettate, e questa lo era decisamente, peccato non ci sia stata la vittoria a seguire, anche se Rollins merita un regno lungo….. ma sinceramente vorrei rivederlo lottare per i titoli maggiori.

2) Che brutto vedere un NO Disqualification match dove viene usata solo una sedia, 2-3 volte per giunta, ok che volevano giocare sui colpi bassi dell’atleta giapponese e della (prevedibilissima) vendetta di Styles, ma aggiungeteci qualcosina di più estremo, in questi casi, un bel tavolo non fa mai male.

3) Il segmento di Elias. Sono un fan di Elias e dei segmenti comedy fatti bene, nonostante questo party si sia rivelato abbastanza lungo, ha visto coinvolti molti atleti che adoro, come i New Day e Rusev. Mi ha fatto sorridere ed è stata una delle poche note positive di questo PPV nonostante non fosse un match.

TOP MOMENTS: (Jacopo)

1) La Figure 4 di The Miz rovesciata. Dopo una ginocchiata al paletto di The Architect, l’Awesome One ne ha approfittato chiudendo una Figura a quattro a centro ring. Seth sembrava fosse spacciato e invece con uno sguardo di fuoco ha rovesciato la manovra facendo venire davvero la pelle d’oca.

2) L’inizio di Joe vs Reigns. Anche questo match era sicuramente dall’esito facilmente pronosticabile, ma la partenza a fuoco con un tavolo in mille pezzi e l’assalto brutale della Submission Machine mi ha fatto gasare. Purtroppo la contesa subito dopo è calata d’intensità, diventando quasi noiosa.

3) Il counter con la sedia di AJ Styles. Per parare una Kinshasa Styles ha lanciato la sedia sul ginocchio in corsa di Nakamura, tra l’altro di rimbalzo l’oggetto contundente lo ha sfregiato al viso facendolo sanguinare copiosamente. Bell’inventiva, apprezzatissimo.

FLOP MOMENTS: (Tommaso)

1) Ma che finali orribili abbiamo visto? Mamma mia. Carmella che effettua un conteggio di 3 in un modo che solo lei ha capito, Sami Zayn e Owens che giocavamo a chi prendeva più mazzate, per passare al ridicolo finale tra Styles e Nakamura. Quest’ultimo mi stava anche abbastanza piacendo, ma con quel finale ho anche pensato di metterlo come peggiore della serata.

2) La sconfitta di Big Cass. Per carità eh, doveva perdere contro Bryan, ma se un lottatore torna dopo tantissimi mesi da un infortunio, non mi sembra il caso di farlo perdere al suo primo match, soprattutto se, come sembra, la WWE ci voglia puntare. Per me l’ideale sarebbe stato mandarlo contro un altro face e farlo vincere in modo netto.

3) Joe vs Reigns nel main event? Hai il titolo WWE in palio, la cintura più prestigiosa della federazione visto che Lesnar si vede ogni morte di papa e non dai il main event a due atleti sempre presenti che si fanno un mazzo enorme tutto l’anno? Una scelta dirigenziale RIDICOLA.

FLOP MOMENTS: (Jacopo)

1) Il finale di Strowman & Lashley vs Owens & Zayn. Com’è possibile toppare addirittura l’uomo legale da schienare? Il tutto tra l’altro sottolineato in diretta dai commentatori, senza che però nessuno degli atleti dicesse nulla.

2) 4 Low Blow? Questa storia dei colpi bassi tra Nakamura e Styles sta diventando oggettivamente noiosa e sfruttare la stipulazione speciale senza squalifica solamente per colpirsi nelle parti basse l’ho trovato di cattivo gusto. Inoltre la faida è tutt’altro che conclusa visto anche il finale.

3) “L’intensità” di Reigns vs Joe. Ok, non dai il main event al titolo WWE, però non puoi proporre alla fine dello show, dopo più di 4 ore un incontro del genere. Dopo una partenza di fuoco la contesa è stata composta solamente da dei tentativi di sottomissione durati quasi 10 minuti da parte dell’Heel, con il pubblico arrivato addirittura ad insultare questo spettacolo.

CONSIDERAZIONI FINALI: (Tommaso)

Anche in questo caso ottimo inizio, con 2/3 match degni di un PPV, ma come al solito la WWE parte a razzo per poi perdersi. Visto che per questo evento nessuno si aspetta mai tanto non do un’insufficienza grave, ma ovviamente non posso neanche dargli la sufficienza: VOTO 5+

CONSIDERAZIONI FINALI: (Jacopo)

Doveva essere un PPV di transizione e lo è stato. Non mi aspettavo risultati sconvolgenti, ma almeno per quanto riguarda il lottato uno spettacolo di alta qualità. L’ho ottenuto? No. Prevedibile e poco godibile, per me è largamente insufficiente. Il mio voto è 4.5/10