THE DEBATE: Battleground 2017

Salve a tutti e benvenuti in questa nuova edizione di THE DEBATE, dove io e il collega Tommaso analizzeremo i punti fondamentali dello show esclusivo di Smackdown che si è tenuto ieri notte, Battleground.

Cominciamo senza perdere tempo, ad avere la parola per primo è Tommaso

MATCH MIGLIORE DELLA SERATA (Tommaso):

Secondo il collega il miglior match del PPV è senza dubbio il tag team match, che è stato capace di tenere molti con il fiato sospeso. Le aspettative erano alte, ed entrambi i tag team le hanno rispettate con successo.

MATCH MIGLIORE DELLA SERATA (Filippo):

Per quanto possa sembrare monotono, anch’io mi sento di onorare questo incontro poiché mi ha divertito molto e ha mantenuto un ritmo piacevole e pieno di colpi di scena, che dopo andremo ad approfondire.

MATCH PEGGIORE DELLA SERATA (Tommaso):

A detta del mio collega, l’incontro peggiore è stato quello disputato tra Mike Kanellis e Sami Zayn, un po’ per il lottato e un po’ per la costruzione della rivalità che è stata abbastanza ridicola e mal riuscita.

MATCH PEGGIORE DELLA SERATA (Filippo):

Con il cuore in gola mi sento di giudicare Owens vs Styles il match “meno bello” dello show. Ok, i due hanno già dato spettacolo e sappiamo cosa riescono a fare insieme, ma perché non dimostrarlo un altra volta? Un cambio di titolo che non ho capito e che faccio fatica a digerire.

TOP MOMENTS (Tommaso):

1) Il superkick sferrato ai danni di Xavier Woods ha sorpreso piacevolmente tutti, in primis il collega, tanto da fargli meritare il primo posto.

2) Un’altra cosa gradita è stato il modo in cui Cena ha “bloccato” l’imminente vittoria di Rusev all’ultimo secondo, un gesto che lo ha colpito particolarmente.

3) Finalmente è finita, Mahal e Orton hanno terminato la loro rivalità che va avanti ormai da troppo tempo, non ci resta che sperare che sia finita sul serio, definitivamente.

TOP MOMENTS (Filippo):

1) Sinceramente il volo dalla gabbia di uno dei Singh Brother mi ha fatto brillare gli occhi (e non perché non mi piacciono, sul serio), c’è da dire anche che i due le prendono dannatamente bene. Good job Randy.

2) Il secondo posto se lo aggiudica il ritorno a sorpresa di Great Khali, che sembra volersi inserire nella stable definitiva di Smackdown, composta dagli atleti indiani.

FLOP MOMENTS (Tommaso):

1) Come primo posto troviamo il ridicolo e imbarazzante errore di regia durante gli utlimi attimi del match tra Rusev e Cena, dove quest’ultimo si vede rotolare via verso il podio subito dopo aver subito l’ accolade.

2) Ridicolo è anche il finale del match tra Corbin e Nakamura, che ha deluso le aspettative di molti, anche se il collega riconosce il senso della vittoria ottenuta da Corbin.

3) Tommaso non ha digerito la vittoria di Aiden English su Tye Dillinger, atleta che meriterebbe senza dubbio di più e che non merita (come English) il posto in cui è.

FLOP MOMENTS (Filippo):

1) Un altro finale rovinato è stato quello del match valido per il titolo degli Stati Uniti, un finale controverso e che non è stato per nulla soddisfacente a detta di tanti, compreso il sottoscritto.

2) La spear di Tamina ai danni di Charlotte merita senza ombra di dubbio il secondo posto. Non c’è molto da dire, è uscita male e anche la stessa Tamina ha rischiato non poco.

3) Sempre stando in tema divas, il finale del match per decretare la number one contender ha lasciato desiderare. Non perché ha vinto Natalya, ma per come ha vinto. Insomma, alla fine non ha fatto altro che sbattere un po’ di qua e di là l’avversaria e basta. Nonostante le ottime prestazioni viste, la conclusione non mi è piaciuta.

CONSIDERAZIONI FINALI (Tommaso):

Tutto sommato un PPV deludente che il collega non ha apprezzato granché. Inoltre rispetto a Great Balls of Fire ha intrattenuto molto meno, voto 5.

CONSIDERAZIONI FINALI (Filippo):

D’accordo con Tommaso, un PPV non proprio sufficiente che solo a tratti è riuscito a intrattenere. Concludiamo qui sperando che le cose migliorino nei prossimi PPV firmati Smackdown Live.

A noi non ci resta che darvi l’appuntamento al prossimo PPV, ovvero l’evento più importante dell’estate, Summerslam!

Comments

Commenta questo post