Ulteriori aggiornamenti sul rilascio di Austin Aries

Nell’ultimo episodio di Wrestling Observer Radio, Dave Meltzer ha affermato che la WWE sosteneva di avere rilasciato personalmente Austin Aries, e che non fosse stato il wrestler a chiedere la rescissione del suo contratto con la compagnia.

Aries ha firmato un contratto triennale all’inizio dello scorso anno, così se avesse lasciato di sua spontanea iniziativa, la WWE lo avrebbe bloccato e non avrebbe potuto lottare fino all’inizio del 2019.

Il wrestler, come abbiamo riportato in una news che trovate sul nostro sito, era scontento del modo in cui la compagnia lo stava gestendo, e Meltzer ha rivelato che, in particolare, è rimasto deluso dal fatto che il suo match contro Neville nel Kickoff di Wrestlemania 33 non è stato incluso nel DVD e, quindi, nessuno dei due ha ricevuto le dovute royalties.

Come riportato in precedenza anche sul nostro sito, Aries ha avuto qualche problema di backstage nella sua carriera. Meltzer ha affermato, infatti, l’atleta non piaceva a molte persone, compreso il team degli autori.

Austin Aries è un 90 non-compete, e riceverà il pagamento della liquidazione durante quel periodo. Inoltre, potrà lavorare in show indipendenti approvati dalla WWE.

Infine, Austin Aries, dall’inizio di ottobre, potrà lottare in qualsiasi altra federazione.

 

Benedetta Fortunati

staffer