WWE: 10 superstar della WWE che non sapevamo fossero apparse anche in GFW/TNA

Nei suoi 15 anni di storia, la TNA, ora conosciuta come GFW, ha avuto nel suo roster molti performers di talento.

Infatti, molte attuali star della WWE sono state in TNA in passato e i fan ricordano questa parte delle loro carriere. Ma, esiste anche una lunga lista di star di cui non ricordiamo la carriera in TNA.

Ecco una lista che annovera 10 superstar in questione.

10) Tommaso Ciampa

Tommaso Ciampa si è fatto un nome in NXT da quando ha debuttato come membro del Dusty Rhodes Tag Team Classic nel 2015.

Ma, Ciampa è anche apparso in TNA nello stesso periodo in cui era a NXT.

Infatti, nonostante il wrestler facesse parte del roster di NXT nel settembre 2015, non aveva ancora firmato ufficialmente un contratto con la WWE.

Ciampa, quindi è apparso nella Impact Zone in un Three Way Match a settembre durante la 30esima edizione di Impact Wrestling, tre settimane dopo il suo debutto a NXT. Solitamente, un apparizione dei suoi talenti in TNA non viene mai vista di buon occhio dalla WWE, ma questa apparizione era stat registrata due mesi prima a luglio.

L’apparizione di Tommaso Ciampa è andata, quindi, in onda proprio la stessa sera in cui il wrestler debuttava a NXT contro Tyler Breeze, facendo così di Ciampa uno dei pochi uomini apparsi in due diversi show di wrestling contemporaneamente.

Ciampa ha poi fatto un’altra apparizione in TNA in un altro match registrato a luglio, nel quale ha sconfitto Crazzy Steve in un episodio di Xplosion, andato in onda nel mese di ottobre.

9) Sin Cara (Hunico)

Quando Hunico ha vestito i panni di Sin Cara, nel 2014, ha fatto un vero affare. Avendo viaggiato per il mondo fin dal suo debutto nel 2004, e dopo aver cercato di costruirsi un nome nella low-mid card, la gimmick di Sin Cara ha dato al wrestler uno spazio nel roster della WWE.

Il lottatore mascherato ha utilizzato diverse gimmick prima di arrivare in WWE come Hunico, e poi come Sin Cara.

La gimmick di maggior successo è stata quella sotto il nome di Incognito, che ha segnato il suo debutto nel PPV della TNA Sacrifice, nel 2006.

In quanto parte della World X Cup Gauntlet, quattro team di quattro uomini ciascuno, si sono affrontati in un elimination match, vinto da Petey Williams. Il match ha visto la presenza di star internazionali come Jushin Liger,Black Tiger (Rocky Romero), Tyson Dux, Shocker e Puma (TJ Perkins), e alcune star regolari della TNA come Alex Shelley, Jay Lethal e Eric Young.

Il futuro Sin Cara ha poi fatto il suo debutto in WWE passando per la ECW nel 2009 prima di approdare in FCW nel 2010 con il nome di Hunico.

8) Tye Dillinger

È servito molto tempo a Tye Dillinger per ottenere uno spazio nel roster della WWE.

Il wrestler ha debuttato nel 2003 con il ring name di Shawn Spears, per poi fare diverse apparizioni prima di trovare la sua strada con la gimmick “Perfect 10”.

La piu nota di queste apparizioni è quella in cui Stan, durante un segmento di Cyber Sunday del 2006,ha subito un superkick nel backstage da parte di Shawn Michaels. Il wrestler è poi approdato in ECW nel 2008 per un breve stint di solo un anno, con il nome di Gavin Spears.

Poco dopo, il wrestler è apparso in TNA,ancora una volta con il nome di Shawn Spears. Shawn è stato sconfitto in un dark match contro Elijah Burke, il 27 maggio 2009.

In seguito, Burke ha ottenuto un contratto debuttando con il nome di D’Angelo Dinero tre mesi dopo. Spears non è stato altrettanto funzionato, e ha dovuto aspettare altri tre anni per avere un altro dark match in TNA, questa volta contro Joey Ryan. Poco dopo, Joey è diventato un regular nella compagnia, mentre Spears è rimasto ad aspettare una chiamata che non è mai arrivata.

7) Bob Backlund

Avendo trascorso quasi tutta la sua carriera a New York con la famiglia McMahon, Bob Backlund è stato una delle maggiori personalità nella WWF tra gli anni ’70/80, e una conferma durante la metà degli anni ’90. Il che, non ha fatto altro che lasciare tutti perplessi quando “The All American Boy” è passato alla TNA nel 2007.

Alla fine della sua carriera, Backlund ha debuttato  in un ruolo non-wrestling come giudice del Paparazzi Championship Series (insieme al suo vecchio rivale Kevin Nash). Dopo le Finali del PCS tra Alex Shelley e Austin Starr (alias Austin Aries), Backlund è diventato un personaggio ricorrente, attraversando un percorso che lo ha portato a diventare il Mr Backlund degli anni ’90.

Dopo un breve feud non-wrestling con Austin Starr, Backlund ha rivolto la sua attenzione all’altro finalista, Alex Shelley. Sorprendentemente, Backlund, allora 57enne, è tornato dal ritiro in estate, lottando sul ring per almeno altri sei anni.

Backlund ha partecipato a due match sul ring in quel periodo. Il primo, lo ha visto vincere dopo 4 minuti contro Shelley a Slammiversary nel 2007, mentre il secondo è avvenuto un mese dopo. Backlund ha fatto squadra con Jerry Lynn, proveniente anch’egli dal Minnesota, contro the Motor City Machine Guns, venendo però sconfitto.

6) Jake “The Snake” Roberts”

Durante la sua carriera, Jake “The Snake” Roberts ha combattuto praticamente ovunque nel wrestling professionistico statunitense: dalle promozioni World Class, Mid-South e Jim Crockett alla WWF, WCW e ECW.

Quindi, non sorprenderà sapere che il WWE Hall of Famer è stato anche in azione nella TNA nel 2006. Nonostante, la sua carriera sul ring fosse ormai alle spalle, “The Snakeman” era l’uomo giusto per fare l’arbitro speciale nel 2Monster’s Ball” match a Bound For Glory.

Il match consisteva di elementi quali Samoa Joe, Abyss, Brother Runt (Spike Duydley) e Raven. Jake aveva il compito di mantenere l’ordine tra questi atleti.

La TNA si è rivelata, all’epoca, una valida alternativa alla WWE, e Roberts è stato a sua volta coinvolto nell’azione, mostrando a raven chi fosse il vero maestro della DDT.

Quindi, Samoa Joe ha approfittato della situazione, eseguendo un Muscle Buster e andando per lo schienamento, contato proprio da Jake.

5) Kassius Ohno

Con una carriera durata 18 anni, Kassius Ohno è apparso in molte promozioni dal suo debutto nel 1999. Molti fan conoscono la sua carriera precedente nelle indies, con il nome di Chris Hero e la sua memorabile carriera in IWA, Mid-South, CZW, Ring of Honor e Evolve.

Tuttavia, la sua carriera in TNA, non è altrettanto memorabile.

La superstar delle indies è apparsa diverse volte in TNA, ancora con il nome di Chris Hero, tra il 2003 e il 2004. Sfortunatamente, le sue apparizioni sono avvenute esclusivamente nello show secondario della compagnia, ovvero Xplosion, e sono terminate tutte con delle sconfitte.

Nonostante, la mancanza di vittorie sul ring, queste apparizioni hanno dato al wrestler una buona esposizione televisiva e lo hanno visto apparire in otto diversi episodi della TNA durante la sua carriera. Inoltre, lo hanno visto dividere il ring con Jerry Lynn, Elix Skipper e 3 Live Kru (Road Dogg, Konnan e R-Truth).

In seguito, la TNA non ha offerto un contratto a tempo indeterminato a Hero, il quale è approdato in WWE nel 2011, dove è arrivato a NXT nel 2013. Dopo tre anni di assenza, Xero è tornato a NXT lo scorso dicembre, ancora una volta con il nome di Kassius Ohno.

4) Sami Zayn

Prima di iniziare la sua carriera in WWE con il nome di Sami Zayn, il wrestler ha viaggiato per il mondo, lottando per le più prestigiose compagnie: dalla Real Quality Wrestling nel Regno Unito e dalla wXw in Germania, fino alla DDT in Giappone e alla leggendaria compagnia messicana AAA.

Apparendo con l’alter ego, El Generico, il canadese si è fatto un nome nelle promozioni americane come la Pro Wrestling Guerrilla, la Ring Of Honor e la Chikara, e ha anche effettuato un periodo nella TNA.

Il futuro NXT Champion ha, infatti, debuttato nella TNA nel 2011 con due match. Apparendo ancora una volta come El Generico, Zayn ha affrontato due dark match nei taping di Impact agli Universal Studios l’11 e il 12 gennaio.

Generico ha, quindi, perso contro The Amazing Red nel primo incontro, ma ha trovato maggior fortuna nel secondo, sconfiggendo il futuro collega nella WWE, TJ Perkins. Il canadese è poi approdato a NXT solo due anni dopo.

3) Dean Ambrose

Al momento di approdare nel main roster della WWE come membro dello Shield, l’uomo dietro la gimmick, ovvero Jonathan Good, aveva fatto parte del circuito del wrestling indipendente per circa un decennio.

Combattendo nelle indies con il nome di Jon Moxley, Good si era fatto una reputazione come un wrestler dallo stile hardcore. Il personaggio di Moxley non era molto diverso da quello attuale di Dean Ambrose.

La TNA ha avuto un assaggio di Moxley prima del PPV The Final Resolution, nell’Impact Zone alla fine del 2008. Moxley ha vinto un match in cinque minuti con una swinging DDT, simile alla versione attuale, contro un poco conosciuto worker chiamato Dr Lamar Braxton.

Nonostante questo fosse un dark match, su Internet sono girati alcuni filmati dell’evento.

2) Seth Rollins

Attualmente, Seth Rollins è un ex WWE Champion, un Wrestlemania main eventer e un eccellente performer.

Nel 2006, tuttavia, Rollins era un novellino, con un solo anno di carriera alle spalle.

All’epoca, non si chiamava nemmeno Seth Rollins, ma Tyler Black.

Prima di farsi un nome nella Ring Of Honor, Black si è trovato a passare nella TNA.

Black ha effettuato il suo debutto in TNA facendo squadra con il freelancer delle indies Jeff Luxon, contro Homicide e Hernandex dei Latin American Exchange. Il match ha avuto luogo il 5 ottobre 2006 a Impact, quando ancora lo show durava un’ora. Ma, Homicide e Hernandex non hanno perso tempo, quindi, il match è durato in tutto 30 secondi.

Perfettamente descritto da Mike Tenay al commento, come un “totale dominio dei LAX”, il breve cameo di Tyler Black è stato perfetto. Infatti, la TNA gli ha offerto un contratto nel 2010, nello stesso momento in cui lo ha fatto anche la WWE, ma Evan Bourne ha convinto il wrestler che la WWE fosse l’opzione migliore.

1) Shinsuke Nakamura

Nonostante l’etichetta di novellino nella scena del wrestling statunitense, la firma del contratto del 2016 non è stata il primo ingresso nel mondo del wrestling americano per Shinsuke Nakamura.

Infatti, il suo primo ingresso in questo mondo risale alla TNA nel 2008.

Nakamura, infatti, ha sconfitto Elix Skipper in un episodio dello show secondario della compagnia, Xplosion, il 28 gennaio 2008.

Incredibilmente, all’epoca, Nakamura era anche IWGP Heavyweight Champion, avendo sconfitto Hiroshi Tanahashi tre settimane prima.

Dopo l’apparizione a Xplosion, Shinsuke Nakamura è tornato nella NEew Japan Pro Wrestling, ma tuttavia, non è passato molto tempo prima che il giapponese tornasse in TNA.

“The King of Strong Style”, infatti, si è trovato a dividere il ring con il TNA Champion e 3-volte IWGP Belt Champion Kurt Angle, solo un mese dopo.

In uno storico match cross-promozionale, Shinsuke Nakamura ha messo in palio il suo IWGP Heavyweight Title contro il terzo IWGP Belt Championship di Angle, in un match di unificazione dei titoli. Quella notte a Tokyo, Nakamura sarebbe uscito vittorioso dall’incontro.

FONTE: WHATCULTURE.COM

 

 

 

 

Comments

Commenta questo post

Benedetta Fortunati

staffer

bfortunati has 2194 posts and counting.See all posts by bfortunati