WWE: 5 jobber divenuti campioni WWE

I jobber sono atleti pagati per perdere la maggior parte degli incontri di cui fanno parte facendo apparire le stelle di una compagnia performer ancora migliori di quello che effettivamente sono. Spesso il jobber è un atleta che non fa parte di una compagnia ma viene pagato per fare una breve apparizione perdendo contro una Superstar da lanciare. In WWE molte Superstars  hanno iniziato la loro carriera come jobber per poi raggiungere vette inimmaginabili di successo.

Sportskeeda vi propone 5 jobber divenuti campioni WWE

#5 Triple H

Paul Levesque è attualemnte il COO della WWE e una leggenda del pro wrestling oltre ad aver vinto 14 volte un titolo massimo. La sua carriera nel wrestling è iniziata nel 1994 in WCW  con il nome di Terra Ryzing dove formò un tag team con William Regal. I due persero moltissimi dei loro match e quando Triple H richiese di iniziare una carriera solista la dirigenza della WCW non accettò la sua richiesta. La carriera di Levesque cambiò quando passo in WWE con il nome di Hunter Hurst Hemsley. I primi successi arrivarono quando entrò nella DX ma è dopo il matrimonio con Stephanie McMahon che la carriera di Triple H cambiò inesorabilmente. Vinse il suo primo titolo WWE in una puntata di Raw nel 1999 sconfiggendo Mankind rimanendo per tutta la sua carriera fra i main eventer della compagnia.

#4 Edge

Come Triple H anche Edge iniziò la sua carriera in WCW con il ring name Damon Striker. Il canadese era un jobber a tutti gli effetti perdendo stabilmente i suoi match contro atleti come Meng e Kevin Sullivan. Passato in WWE forma con Christian uno dei tag team più vincenti di sempre per poi dar inizio alla sua carriera solista che non inizia nei migliori dei modi per colpa di innumerevoli infortuni. Nel 2005 vinse il primo il Money in the Bank incassandolo a New Year’s Revolution nel 2006 sconfiggendo John Cena laureandosi campione WWE. Edge vinse il titolo WWE altre tre volte e sette volte il titolo mondiale dei pesi massimi.

#3 Jinder Mahal

Mahal è stato per buona parte della sua carriera un jobber. Arrivato nel main roster WWE nel 2012 non riuscì mai ad imporsi finendo per far parte del 3MB insieme a Drew McIntyre e Heath Slater, un trio destinato a divenire dei jobber di lusso. Mahal venne licenziato nel 2014 per poi tornare in WWE nel 2016. Nel 2017 viene draftato a Smackdown Live dove dopo mesi in cui è stato trattato come un jobber a Raw vince un Six Pack Challenge per determinare lo sfidante del campione WWE Randy Orton per Backlash. Incredibilmente Jinder Mahal si laureò campione WWE riuscendo a mantenere il titolo per 6 mesi sconfiggendo atleti come Shinsuke Nakamura e lo stesso Randy Orton per ben due volte. Durante una puntata di Smackdown Live il Modern Day Maharaja perse il titolo contro AJ Styles e da allora è divenuto un mid carder.

#2 Jeff Hardy

Jeff Hardy iniziò la sua carriera come un jobber in WWE perdendo contro Superstars come Razor Ramon, Rob Van Dam e Sean Waltman. Quando divenne ufficialmente parte del roster WWE diede vita agli Hardy Boyz con suo fratello Matt vincendo sei volte i titoli di coppia. Quando iniziò la sua carriera vinse prima il Titolo Intercontinentale per poi diventare un main eventer in TNA. Tornato in WWE Jeff Hardy vincerà sia il titolo WWE che il titolo mondiale dei pesi massimi.

#1 AJ Styles

AJ Styles è uno dei migliori wrestler al mondo e la sua carriera in WWE è  costellata di successi ma anche The Phenomenal One era un jobber in WCW formando un tag team, denominato Air Raid, che perse quasi tutti i match a cui prese parte. Quando Vince McMahon acquisto la WCW Styles prese parte a due Dark Match perdendoli entrambi. L’attuale campione WWE divenne una leggenda in TNa per poi vincere il titolo mondiale dei pesi massimi IWGP in NJPW. AJ Styles debuttò in WWE nella Roual Rumble 2016 divenendo campione WWE 7 mesi dopo sconfiggendo Dean Ambrose a Backlash.

Fonte: SPORTSKEEDA.COM