WWE: 5 possibili faide per Asuka nel main roster

In queste settimane abbiamo visto la fine del rapporto di lavoro tra NXT e Asuka, con l’annuncio non solo della sua rinuncia al titolo femminile di NXT, ma anche all’inizio delle negoziazioni di Asuka e William Regal con i General Manager sia di Raw che di SmackDown per la sua promozione nel roster principale.

Una giusta fine per una persona che ha infranto record su record con un regno di 523 giorni e che ha anche superato la striscia di imbattibilità di Goldberg in generale.

Al di là del roster in cui finirà e cosa succederà, tutto dipende da quanto ci metterà a riprendersi dal suo infortunio e dai piani creativi della WWE per The Empress of Tomorrow. Una cosa però è certa: i traguardi di Asuka non finiranno qui.

Ci sono molte donne nei roster principali che potremmo vedere interagire con Asuka e adesso è proprio il momento migliore per iniziare a parlare di quali sono i match più appetibili.

In ordine sparso ecco cinque possibili faide in cui Asuka potrebbe essere coinvolta a Raw o a SmackDown:

1. CHARLOTTE FLAIR

Ovviamente la divisione femminile non potrebbe mettere in scena un match migliore di Asuka vs. Charlotte Flair.

Questo è uno dei pochi match che potrebbero essere degni della cornice di Wrestlemania per quanto riguarda la competizione femminile singola.

Charlotte detiene diversi record e un’impressionante rapporto vittorie-sconfitte che renderebbe interessante un paragone con il predominio di Asuka.

Chi delle due sceglierebbe la WWE come vincitrice in un match in cui qualcuno deve necessariamente vincere e qualcun’altro perdere? Potrebbe essere la prima sconfitta di Asuka o sarebbe Charlotte a doversi fare da parte?

2. NATALYA

Non avrebbe la stessa esaltazione e lo stesso fascino di una faida con Charlotte, ma Asuka vs. Natalya deve necessariamente disputarsi in un prossimo futuro. Magari con Asuka che arriva a SmackDown per detronizzare Natalya e prendersi il titolo femminile.

Visto che i promo di Asuka sono piuttosto semplici e Natalya fa fatica quando deve essere una heel interessante, dubito che dei litigi verbali potrebbero fare scintille, ma il lato combattuto tra le due potrebbe essere particolarmente entusiasmante.

Natalya è una delle lottatrici migliori della divisione femminile e lo è da almeno una decade, quindi sarebbe in grado di far amare Asuka dalla folla e avere grandi match con lei. Natalya riesce a far tirare fuori il meglio a molte, quasi tutte, le sue avversarie.

3. BECKY LYNCH

Da quando ha perso il titolo di SmackDown non abbiamo avuto l’opportunità di vedere molto da Becky Lynch, e questo è un gran peccato.

E’ triste vedere un’atleta talentuosa come Becky essere messa da parte, anche se questo ha permesso alla sottovalutata Naomi di avere la sua possibilità di risplendere dopo anni ad aspettare questo momento.

Qualcosa deve rimettere la Lynch in pista e una faida con Asuka potrebbe essere proprio quello che serve alla Lass Kicker.

Idealmente, se dovesse accadere, sarebbe bello vedere Asuka come heel, visto che Becky ha molto più fascino come babyface rispetto alla nipponica.

Asuka potrebbe arrivare a SmackDown con il suo atteggiamento presuntuoso, sicura di poter fare a pezzi la concorrenza, mentre Becky sarebbe l’unica a non tirarsi indietro e provare a farla scendere dal piedistallo.

Sicuramente Asuka la smentirebbe, visto che sarebbe più importante mantenere la streak intatta che darla vinta a Becky. Sarebbe comunque una storyline molto più interessante di quelle che l’irlandese ha avuto negli ultimi mesi.

4. TAMINA SNUKA

Molti potrebbero storcere il naso e pensare che sarebbe una pessima idea, ma pensateci bene: attualmente, nel roster principale, non c’è nessuno che non abbia avuto il suo momento di gloria eccetto Tamina, soprattuto ora che Naomi è stata per due volte campionessa e che Emma è riuscita ad ottenere un’opportunità titolata.

Tamina è in WWE da sette anni ormai e non ha mai vinto un titolo, nonostante sia vista come una delle donne fisicamente più imponenti del roster.

Nel tempo ci sono state altre donne che hanno ricoperto più o meno lo stesso ruolo, come Beth Phoenix, Kharma e ora Nia Jax, eppure Tamina continua ad essere messa da parte.

La storyline in corso con Lana potrebbe riuscire a salvare le cose, visto che l’obiettivo della russa è di farla diventare la “donna più forte di SmackDown” e farle acquisire la legittima credibilità per una contesa titolata.

Se Tamina viene costruita bene tanto da poter sembrare una vera minaccia, potrebbe davvero avere le carte in regola per mettere su una sfida complessa per Asuka.

Non ci sono molte donne della stazza di Tamina in WWE al momento e potrebbe essere divertente vedere Asuka combattere come “sfavorita” invece di essere quella che domina il match, come succede i quasi tutti i suoi incontri.

5. SASHA BANKS

Abbiamo visto Asuka scontrarsi con Bayley e, come già detto, dei match contro Charlotte e Becky sarebbero delle ottime opzioni più avanti nel tempo. Ciò vuol dire che non possiamo tenere fuori dalla lista il quarto membro delle Four Horsewoman di NXT.

Sasha è una delle donne più capaci nel ring,  come abbiamo potuto vedere nei suoi match contro Bayley, Charlotte, Becky e Alexa Bliss, perciò non c’è motivo di dubitare che un match tra la Banks e Asuka potrebbe mandare in delirio l’arena.

E’ un peccato dover lasciare fuori dalla lista donne come Paige, Alexa Blisso o Naomi, ma visto che questa è una top 5, la Boss ha la priorità visto che ha almeno un qualcosa in più rispetto alle tre nominate: è più affidabile di Paige, è più brava nel ring della Bliss ed è più popolare di Naomi.

Quello che sarebbe davvero interessante è vedere chi delle due sarebbe la heel e chi la babyface in una faida, visto che entrambe sanno adattarsi bene a tutti e due i ruoli.

Questa potrebbe essere l’occasione di Asuka di essere la babyface trionfante che distrugge la presuntuosa Banks, oppure la Banks potrebbe lottare tra i buoni contro l’ostacolo più grande mai affranto contro l’ego di Asuka.

C’è molto potenziale dietro a questa coppia, quindi di sicuro è nella lista dei match “da fare” della WWE entro il 2017 o perlomeno il 2018.

FONTE: SPORTSKEEDA