WWE: 5 possibili scenari post-Summerslam per Brock Lesnar

Non c’è dubbio che Brock Lesnar sia uno dei nomi di punta del wrestling professionistico di quest’epoca, soprattutto a causa delle critiche rivoltegli contro. Infatti, la reputazione del campione part-time ha sofferto seriamente delle apparizioni inconsistenti che lo hanno visto coinvolto negli ultimi dodici mesi, e ora sembra che il suo regno da WWE Universal Champion possa essere arrivato al capolinea.
Un sacco di fan sarebbero felici di questo scenario, specialmente dopo che Lesnar ha superato il record di CM Punk del più lungo regno da campione mondiale dell’era moderna della WWE. Tuttavia, ci sono ovviamente alcuni aspetti positivi di lui come performer che si potrebbero elencare, anche se sarebbe interessante scoprire quale sarebbe l’indice di popolarità di cui gode oggi tra i fan.

Fatta questa premessa, si riportano qui di seguito cinque possibili scenari che il sito Sportskeeda.com ha previsto per Brock Lesnar questa estate.

#5 La sconfitta per mano di Reigns

L’idea di assistere ad un epilogo di questo genere non raccoglie i favori di molti fan, ma è comunque da accettare come una possibilità realistica e concreta. Roman Reigns sente ancora di avere un conto in sospeso con The Beast Incarnate, e la ragione è da ricercarsi nell’ambiguo finale del match che lo ha visto coinvolto insieme a Lesnar all’evento “The Greatest Royal Rumble andata in scena lo scorso aprile.
Sarà possibile sicuramente vedere uno scenario in cui Roman supera una serie di midcarders prima di essere promosso alla scena del main event, dove potrebbe strappare il titolo universale dalle mani di Lesnar a SummerSlam. Ancora una volta, non è nulla che si sarebbe interessati a vedere, ma è un’eventualità che tutti hanno bisogno di accettare, in quanto molto probabile che si avveri nei prossimi mesi.

#4 Il ritiro

A dispetto di quello che possa pensare la maggior parte degli appassionati di wrestling, secondo la quale Brock Lesnar mente quando cerca di apparire come un uomo solitario e misantropo, si potrebbero con un piccolo sforzo ritenere veritiere le parole e l’immagine dell’attuale Universal Champion. Dopotutto, è un ragazzo molto riservato per la maggior parte del tempo, e sembra compiacersi del non lasciar trapelare nulla di intimo e privato. Per questa ragione, l’idea che si possa ritirare quest’anno da tutte le forme di competizione e di combattimento sembra possibile.
Il Paul Heyman Guy ha circa 40 anni e ha più denaro di quello che potrebbe spendere in dieci vite. Non c’è motivo per lui di continuare a preoccuparsi della sua eredità sportiva, perché la sua storia è già stata scritta in più di un’occasione. Se Brock decidesse un domani di voler andare a vivere nella sua fattoria con sua moglie e i suoi figli per il resto dei suoi giorni, allora tali dubbi verrebbero definitivamente confermati.

#3 Il ritorno in UFC

Lo spirito competitivo di Brock Lesnar potrebbe non permettergli di terminare la sua esperienza con le MMA con la polemica incorsa a UFC 200, questo è certo. Le voci sul suo ritorno nella compagnia di Dana White sono in corso da quando la sua mano è stata alzata contro Mark Hunt a Las Vegas, e, con Dana White stesso a confermare che sarebbero interessati a riassumerlo, tutto sembra procedere in questa direzione.
La divisione dei pesi massimi accoglierebbe sicuramente Brock a braccia aperte, e ci sarebbe persino la possibilità che si possa inserire quasi immediatamente nella scena del titolo. Dopo tutto, con Stipe Miocic pronto a difenderlo contro Daniel Cormier un mese prima che il contratto WWE di Brock arrivi a scadenza, il puzzle sembrerebbe ricomporsi perfettamente.

#2 La sconfitta per mano di Strowman

Mentre potremmo aver già visto Brock Lesnar e Braun Strowman scontrarsi faccia a faccia nel corso dell’ultimo anno o giù di lì, sembra ancora che si prospetti un altro capitolo di questa storia. Braun si sente come se fosse il “nuovo che avanza” per la WWE, e dato quanto sia stata incredibile la sua ascesa negli ultimi 18 mesi, meriterebbe effettivamente una possibilità di detenere un titolo mondiale.
Strowman che correrebbe incontro a Lesnar e lo costringerebbe ad andarsene dalla federazione sarebbe un grande momento televisivo, e incoronerebbe Braun come “The Next Big Thing” di tutto il wrestling professionistico. Certo, anche lui potrebbe mantenere il titolo per oltre un anno, ma in questo caso lo difenderebbe regolarmente.
Strowman ha dimostrato di poter essere un degno campione e l’idea di vedere questo scenario in vista di SummerSlam stuzzica non poco.

#1 Il rinnovo con la WWE

Apparentemente sembrerebbe ridicolo considerare la possibilità che Brock Lesnar rimanga in WWE anche alla scadenza del suo attuale contratto, ma occorre ricordare che simili rumors su una sua dipartita dalla federazione si erano susseguiti anche nel periodo di WrestleMania 34. Le stelle si stavano allineando e sembrava che Roman Reigns dovesse vincere il titolo Universale, al punto che il WWE Universe considerava questo una virtuale certezza, ma la WWE allora sorprese di nuovo tutti.
Quindi, se lo stint venisse prolungato di un altro anno? A quel punto WrestleMania 35 sembrerebbe un evento ancora più memorabile con Lesnar che raggiunge il traguardo dei due anni di regno da campione, e probabilmente potrebbe, nel contempo, anche tornare a competere nelle arti marziali miste.

Fonte: Sportskeeda.com

  • Alberto Benson

    http://thesource.com/2018/04/10/brock-lesnar-resigns-with-the-wwe-still-under-contract-with-ufc/ Ha firmato un contratto di almeno un paio d’anni con la WWE, che gli permetterà di lottare anche in UFC, proprio come nel 2016. Potrebbe si perdere la cintura, ma non vuol dire che lascerà la WWE. I rumors delle ultime settimane sono un classico, bene o male tutti gli anni escono le solite cose su Lesnar. Prima di Wrestlemania appunto tutti davano per scontato che andasse via. Ovviamente fino a Summerslam non possiamo avere la certezza assoluta, ma è altamente probabile che si dividerà tra WWE e UFC.

  • Stex14

    Se tutto va bene (e speriamo che non ci sia un ulteriore presa per il culo) ci sarà la sconfitta con Roman Reigns (seguendo la logica è giusto così..) e il ritorno in UFC.
    Con la WWE si dovrebbe ritirare definitivamente visto che non ha più nulla da dare/fare