WWE: 5 superstar che non hanno tratto beneficio dal Superstar Shakeup




Siamo nella terza settimana del post-Superstar Shakeup e le faide si stanno sempre più delineando nei diversi show. Oggi voglio analizzare con voi 5 star della WWE che non hanno tratto beneficio da questo “roster shuffle”

5. Becky Lynch: In molti erano favorevoli al trasferimento della Lass-Kicker a Raw, ma purtroppo ciò non è accaduto. Becky è rimasta nello show blu e da quanto visto in queste settimane sembra destinata a ricoprire un ruolo di secondo piano nella Women’s division  rispetto al suo esordio nel main roster. Con la cintura attorno alla vita di Naomi e l’arrivo di Charlotte, Becky sembra essere diventata la terza scelta in termini di contendenti al titolo. Con Natalya, Carmella e Tamina (e James Ellsworth!) che hanno formato un’alleanza, sembra che Becky sia solo un altro membro della cavalleria anziché la top star che era quando è arrivata a SmackDown.

4. Erick Rowan: Erik Rowan è il discepolo più fedele di Bray Wyatt e ora che il mangiatore di mondi è a Raw, Rowan sembra una pecora smarrita. La WWE ha provato a pushare Rowan da singolo, con il stairs match contro Big Show a TLC, fallendo nettamente. Rowan è un lottatore di talento, ma per qualche motivo non riesce a far breccia nel cuore dei fan. Con lui e Luke Harper nello stesso show Rowan sembra destinato ad essere un “mostro” della midcard invece di ricoprire il ruolo che gli è più adatto : a tag team specialist.

3. The Club: Il Club è già stato sconfitto dagli Hardy Boyz ed è attualmente impegnato in una faida apparentemente senza fine con Enzo e Cass. Sebbene il push dei Revival sia sospeso a causa della lesione alla mascella di Dash Wilder, il loro ritorno significherà probabilmente una caduta verso il basso per gli ex campioni. Con il probabile turn heel di Sheamus e Cesaro, il Club potrebbe finire per essere il terzo tag team di Raw. La cosa migliore che potrebbe succedere per Gallows ed Anderson sarebbe una reunion con Finn Balor per riformare il “Balor club.”

;

2. The Miz: The Miz ha avuto l’annata migliore della sua carriera l’anno scorso a SmackDown. MizTV è stata una costante nello show del Martedì notte e ha portare praticamente da solo Talking Smack al successo. La sua rivalità con il direttore generale di Smackdown Live Daniel Bryan ha creato alcuni dei segmenti più elettrizzanti dell’anno e la sua faida con John Cena aveva ancora molto da dare se il team creativo avesse voluto. La WWE ha comunque pensato di trasferirlo a RAW, dove per prima cosa ha subito una a Dirty Deeds da Dean Ambrose. The Miz è un grande personaggio ma non sarà in grado di scalare la classifica degli heel in questo show, con Brock Lesnar campione universale, Braun Strowman nelle vesti di un mostro inarrestabile e Samoa Joe braccio destro dell’Authority. SmackDown Live e The Miz erano una grande accoppiata ma ora è solo un altro volto tra la folla e probabilmente sarà sacrificato per lanciare ancora di più gli ex membri dello Shield.

1. Bray Wyatt: Sebbene sia stato emozionante quando si sono spente le luci durante il match di Balor, la sensazione poco dopo era quella che Bray Wyatt avesse già raggiunto il massimo. Wyatt era diventato una delle migliori superstar di SmackDown dopo aver schienato Cena ed AJ Styles ad Elimination Chamber, ma da quel momento è stato etichettato come la vittima di Randy Orton, ed è probabile che questo accada anche con i grandi nomi di RAW: Roman Reigns, Seth Rollins e Braun Strowman.

Comments

Commenta questo post