WWE: C’è Mauro Ranallo dietro l’addio di JBL?

Come vi abbiamo già detto qui JBL ha annunciato che lascerà il tavolo di commento di SmackDown. Ma a quanto pare era una notizia che la WWE sapeva già da un po’, ed è per questo che non si è fatta trovare impreparata quando è stata resa pubblica.

Il dubbio è che questo “addio” possa avere a che fare con Mauro Ranallo, ex commentatore di SmackDown.
Ranallo non solo svolgeva in maniera eccellente il suo lavoro nello show blu, ma questo gli veniva riconosciuto e apprezzato sia dal pubblico che dal mondo del wrestling. Tant’è che The Wrestling Observer Newsletter gli aveva dato un premio proprio per questo. Premio che Ranallo sfoggiava con orgoglio sui social per condividere questo grandioso traguardo con gli altri.

JBL aveva fatto commenti maligni su Ranallo e lo aveva più o meno “asfaltato” nel programma Bring It To The Table, prendendolo in giro sul suo essere attivo sui social. Alcune settimane dopo Mauro non è stato presente a degli eventi live ed è stato annunciato che non sarebbe tornato per via di alcune umiliazioni di cui era stato vittima dietro le quinte.

Ranallo è stato molto chiaro riguardo i suoi problemi di natura mentale e si era fatto portavoce del problema. JBL ha ricevuto un sacco di reazioni negative riguardo la situazione di Ranallo e alla fine la WWE aveva rescisso il contratto di Ranallo. Intanto JBL era andato avanti come se nulla fosse a SmackDown, anche se il suo personaggio heel si era un po’ “ammorbidito”.

Cosa c’entra tutto questo? Ritorniamo al punto della questione. Se JBL ha annunciato di lasciare SmackDown il primo settembre, questo significa, secondo Pro Wrestling Sheet , che la WWE ne era al corrente da maggio, ovvero dopo i problemi con Ranallo.

Anche se non è stato confermato che il suo abbandono abbia a che fare con la situazione di Mauro Ranallo, l’avviso alla WWE a maggio che non avrebbe firmato il rinnovo del contratto quando questo sarebbe scaduto coincide con la cronologia degli eventi, poiché maggio è stato poco dopo la disavventura con Mauro.

Considerato che, secondo quanto si dice, la WWE sapeva dell’abbandono di JBL da parecchio tempo, avranno avuto tempo e modo di trovare un giusto rimpiazzo. Che sia Renee Young o qualcuno come Jerry “The King” Lawler non lo sappiamo ancora al momento.

Tutto quello che sappiamo è che quel “qualcuno” potrebbe essere Mauro Ranallo, anche se sembra molto felice di essere a NXT.

 

Quello che sappiamo per certo è che tra la WWE e JBL non è “finita”. Layfield prenderà ancora parte in determinate occasioni, com il Tribute To The Troops, che per l’ex commentatore è un impegno molto importante.

FONTE: SPORTSKEEDA

Comments

Commenta questo post