WWE: Cinque lottatori che hanno bisogno di turnare

Come sappiamo nel wrestling ci sono i buoni e i cattivi e tra questi ci deve essere una storyline che si porta avanti ogni settimana. Purtroppo la WWE impiega molto tempo a capire che una superstar deve passare al “lato oscuro” per fare il salto di qualità e qui sotto vi proponiamo cinque atleti che hanno bisogno di questo cambiamento.

#5 Apollo Crew

Il suo passaggio nel roster principale è stato accolto con grande gioia e lui ha dimostrato un grande atletismo e grandi abilità. Tuttavia la WWE non è riuscita a gestirlo al meglio portandolo anche a stare lontano dal ring per qualche tempo. Ritornando con Titus o’ Neal come manager sembra essersi rinnovato, ma comunque è ancora molto limitato.

4# Bray Wyatt

Tutti sappiamo che può essere gestito meglio, ma la WWE non si decide proprio a farlo diventare face. Dopo Wrestlemania 32 stavano cercando di farlo collaborare con Roman Reigns, ma poi l’idea fu abbandonata. Wyatt stesso ha affermato che il match con Undertaker gli ha insegnato molto, ma oltre a diventare face a Wyatt servirebbe un personaggio leggermente diverso.

#3 Finn Balor

Balor ha avuto un debutto molto sfortunato. Infatti, dopo aver vinto il titolo a Summerslam del 2015 è stato costretto a cederlo per infortunio. Dal suo ritorno non è riuscito a ritagliarsi un ruolo principale a Raw, ma adesso accoppiato con Gallow e Anderson (vecchi compagni di squadra in TNA) sta aspettando solo di effettuare un turn face per dimostrare quello di cui è capace.

#2 Dean Ambrose

Ambrose stava incominciando a riprendere prestigio con la reunion dello Shield , ma il suo recente infortunio lo terrà fuori gioco per molto tempo. Infatti molto probabilmente non parteciperà a Wrestlemania 34. Quando ritornerà dovrebbe ingaggiare una faida con Rollins visto che anni fa quest’ultimo ha distrutto e tradito il vecchio Shield.

#1 Bobby Roode

Si dice che è glorioso e tutti lo abbiamo visto, ma le sue storyline per il momento sono poco coinvolgenti, infatti per il momento le uniche cose che attirano sono la sua entrata e i suoi promo. Lui stesso ha detto “I am a heel” (io sono un heel) ed infatti un turn lo renderebbe ancora più glorioso e la sua scalata al titolo mondiale potrebbe avere inizio.

Fonte news: SportSkeeda

Comments

Commenta questo post