WWE: Come guadagnarsi la fiducia di Vince McMahon

Bruce Prichard (conosciuto anche come Brother Love e primo manager di The Undertaker) ha goduto di molta fama e successo in quanto membro della “cerchia ristretta” di Vince McMahon nella WWE. Durante il periodo trascorso con McMahon, Prichard faceva parte della divisione creativa, dei rapporti con i talenti e faceva regolari apparizioni. Il suo periodo in WWE gli ha fatto guadagnare molto, o almeno così dice lui mentre scava tra i ricordi durante i suoi podcast settimanali.

L’ex Brother Love ha anche recentemente parlato a Two Man Power Trip di diversi argomenti, compreso il suo ruolo a Impact Wrestling. Ma anche del suo rapporto con Vince McMahon e della fiducia che il Chairman gli ha dato per tutti quegli anni.

“Vi dirò quello che era solito dirmi, ovvero che ero la persona con cui era sempre più in disaccordo”, dice Prichard. “Il che è quasi divertente, perché le persone di solito pensano che se qualcuno rimane lì così a lungo allora è bravo a leccare culi. Io ho un punto di vista completamente diverso da quello di Vince riguardo agli affari e anche tante opinioni in comune, con gli anni abbiamo iniziato a pensarla allo stesso modo su alcune cose.”

 “La maggior parte delle volte ero in disaccordo con lui. Glielo dicevo in faccia e spesso ce ne dicevamo di tutti i colori. Con gli anni ho imparato a destreggiarmi tra i vari argomenti ‘scottanti’. Pat Patterson mi diceva che avrei dovuto scegliere le parole che usavo un po’ meglio, ed è così che ho fatto mie le due parole più importanti del mio vocabolario, che sono: ‘e se…?’.”

“Perciò invece di dirgli che qualcosa mi faceva schifo o che la sua idea era tremenda anche solo a pensarla, provavo ad offrigli un’alternativa usando il ‘e se’. ‘E se lo facessimo in questo modo’ è molto più delicato di ‘questo fa schifo’. Non doveva mai immaginare qualche fosse il mio punto di vista su qualcosa, glielo dicevo senza peli sulla lingua, non gli ho mai indorato la pillola.”