WWE: Intervista ad AJ Styles

AJ Styles ha parlato con Channel Guide Magazine su un certo numero di argomenti wrestling. Ecco alcuni dei punti salienti:

WWE è la sua casa:

“Sono diventata più comoda: questa è la mia casa, come prima, sono stato il nuovo ragazzo, anche se sono stato in attività per molto tempo, quando sei venuto in casa di qualcun altro, è una storia diversa. Fai parte di questa famiglia, significa tutto per me, penso che la maturità abbia molto a che fare con questo. Quando si invecchia, si matura, anche se ragazzi e ragazze sono adulti quando arrivano finalmente, hanno ancora molto da imparare e comprendere come funziona questa attività.Questo modo può rendere la squadra migliore e non solo concentrarsi su se stessi. Se la squadra gioca bene, poi tutti fanno bene. Questo è quello che voglio perché questo posto è come una famiglia e voglio che tutti facciano bene “.

Vedere amici e veterani che si avvicinano alla WWE:

“Samoa Joe è uno dei miei migliori amici e vederlo sul ring con Brock [Lesnar] e fare quella roba, è stato abbastanza impressionante. Ogni volta che vedo Karl Anderson e Luke Gallows che fanno la loro entrata, sono sempre eccitato per loro, poi vedendo altri come Bobby Roode, Bobby Fish, ragazzi, mi piace vedere in quella posizione e fare bene “.

Obiettivo di WrestleMania:

“C’è l’ovvio traguardo del main event di WrestleMania. In passato ho messo le cose quasi fuori portata. In questo modo, se raggiungo questo obiettivo, allora sarà straordinario, se non lo faccio, non lo rimpiangerò. Così, ci sono cose come quelle a cui sto lavorando e sono ansioso di prepararmi per la prossima grande cosa “.

Francesco Muolo

Nato nel 1995, ho cominciato a seguire la WWE dal 2002 e ho smesso il giorno in cui è morto Eddie Guerrero. Nel 2012, ho riscoperto il mondo del pro-wrestling grazie alla Royal Rumble, il mio PPV preferito da bambino. Ho, quindi, ricominciato a seguire la WWE e non solo, ma anche la NJPW, grazie al Bullet Club