WWE: John Cena vs Roman Reigns (Parte 2)

Dopo le parole del Bostoniano, sono arrivate quelle del Big Dog:

“Io avrei paura di affrontarti? E’ questo che pensi? Non puoi capirlo perchè probabilmente nessuno te l’ha ancora detto, John, ma non sei importante quanto tu creda. Non mi importa cosa hai fatto in passato o cosa hai intenzione di fare in futuro, io ho fatto qualcosa che tu non potrai mai fare, ho costretto al ritiro Undertaker a WrestleMania. Quindi, non è che io non voglia affrontarti, forse è che non ne ho il bisogno. Lo hai fatto di nuovo, sei un maestro in questo, rigiri la frittata. Vieni qui e dici che la gente ti fischia perchè ti vorrebbe vedere nei panni del cattivo? Loro ti fischiano prima di tutto perchè fai schifo e poi perchè capiscono chi tu sia davvero. Sei finto, sei uno costretto ad imparare ad essere ciò che non è, sei una finta puttanella. Sei uno schifoso part-timer, figlio di puttana. Io mi spacco il culo ogni giorno, venerdì, sabato, domenica, lunedì, ogni singolo giorno della settimana solo per farti andare al Today Show. Poi pretendi di tornare pensando che magari potresti tornare in WWE se ti pagheranno abbastanza. E cosa fai, John? Torni sul carro brandendo la tua pala. E’ quello che fai, prendi la pala e seppellisci quanti più giovani talenti ti sarà possibile. E’ così che resti al vertice, vero? Faresti di tutto per non perdere quello che hai. Sei uno squalo che pugnala alle spalle e sai perché non ti piaccio? Perché ti irrito? Perché non puoi seppellirmi, John. Non puoi nemmeno toccarmi, o meglio, sono l’unico in tutta la WWE che John Cena non può vedere. Dimmi, perché dovrei rinunciare alla mia leggenda, al mio retaggio per essere il nuovo John Cena quando posso essere il solo ed unico Roman Reigns?”

Francesco Muolo

Nato nel 1995, ho cominciato a seguire la WWE dal 2002 e ho smesso il giorno in cui è morto Eddie Guerrero. Nel 2012, ho riscoperto il mondo del pro-wrestling grazie alla Royal Rumble, il mio PPV preferito da bambino. Ho, quindi, ricominciato a seguire la WWE e non solo, ma anche la NJPW, grazie al Bullet Club