WWE: Karl Anderson parla del suo periodo in NJPW e molto altro

Karl Anderson è apparso di recente su The Steve Austin Show. Ecco i punti salienti:

Sul suo tempo nella NJPW: “Essere in giro con ragazzi che erano migliori di me in realtà mi ha aiutato. Mi hanno insegnato qualcosa che non sapevo? No, ma stare attorno a loro mi ha aiutato a migliorarmi. “Anderson ha continuato,”E’ stato bello stare con le persone che erano migliori di me. Shinsuke Nakamura è arrivato e guarda dove si trova adesso. Lui è venuto lì ed eravamo molto preoccupati. Shinsuke doveva andarsene anche lui perché aveva bisogno di ripartire da zero. Aveva bisogno di entrare in contatto con persone diverse e migliori di lui. Questo è quello che ho imparato. Questi ragazzi a Los Angeles [California] avevano stili diversi. È tutto diverso e imparare tutto ciò è buono. “

Sugli sponsor in Giappone che hanno speso molto denaro su di lui: “Direi che uno dei miei ragazzi, il suo nome è Oguchi-san, amico, scommetto che probabilmente ha speso, voglio dire, negli otto anni in cui l’ho conosciuto , probabilmente ha speso $ 300.000 per me. E questo è reale! “

Su di lui e Gallows che erano molto vicini alla TNA: “Ricordo quando arrivò Gallows [nella NJPW] e il modo in cui eravamo considerati laggiù, e io, allora, dissi, ‘amico, davvero, dobbiamo tornare in America in qualche modo.” Sai cosa intendo? Siamo quasi andati alla TNA. Grazie a Dio la WWE ha chiamato nello stesso mese esatto, ma voglio dire, sapevamo che dovevamo fare qualcosa. Volevo arrivare qui. La WWE è il posto dove stare. È il posto in cui volevamo andare. Volevo quell’esposizione alla fine. “

FONTE: 441mania.com

Francesco Muolo

Nato nel 1995, ho cominciato a seguire la WWE dal 2002 e ho smesso il giorno in cui è morto Eddie Guerrero. Nel 2012, ho riscoperto il mondo del pro-wrestling grazie alla Royal Rumble, il mio PPV preferito da bambino. Ho, quindi, ricominciato a seguire la WWE e non solo, ma anche la NJPW, grazie al Bullet Club