WWE: Perche’ Ronda Rousey e’ “the best for business” e non solo un’altra Brock Lesnar

Quando il mese scorso Rousey è apparsa al termine della Royal Rumble WWE rubando di fatto i riflettori, i fan di wrestling di tutte le età e razze hanno prestato molta attenzione alla trentunenne ex campionessa di arti marziali miste sul modo che ha affrontato la campionessa di SmackDown, Charlotte Flair, la detentrice del titolo di campionessa a Raw Alexa Bliss e la vincitrice della rumbe femminile Asuka mentre indicava il cartello WrestleMania.

Mentre la maggior parte dell’Universo WWE era affascinato dall’arrivo di Rousey, hanno iniziato a insinuarsi i dubbi che potesse seguire le orme di Lesnar che è un grande performer ma ha rovinato il suo valore azionario a causa delle limitate apparizioni in televisione.

Rousey dovrebbe firmare un contratto per lo show rosso durante il PPV Elimination Chamber, previsto per la fine di questo mese. La combattente di Venice, California, dovrebbe firmare un contratto di wrestling a tempo pieno con la compagnia secondo quanto riportato da  Tim Fiorvanti di ESPN, e successivamente confermato da Triple H su USA Today.

Secondo The Game, Rousey apparirà regolarmente una volta che avrà terminato le riprese di un film.

Tenendo conto di ciò, la WWE dovrebbe azzardarsi a preparare Rousey a interpretare un ruolo alla Stone Cold per avere una carriera lunga e fruttuosa con l’azienda.

Al fine di massimizzare il potenziale di Rousey, la WWE dovrebbe darle un ruolo importante creando una rivalità  tra lei e l’autorevole figura di Stephanie in cui interrompe continuamente i suoi discorsi e fa una manovra di finitura simile a Stunner.

Questo è tanto più sensato soprattutto dal momento che le possibili fondamenta della faida sono state costruite a WrestleMania 31 , che ha visto The Rock e Rousey scontrarsi con  Triple H e Stephanie McMahon.

Una possibile sfida di tag-team tra la coppia  Triple H e Stephanie contro Ronda e un partner di sua scelta – o potremmo fare una previsione dicendo The Rock, non sarebbe solo vantaggiosa per Rousey ma anche per Stephanie in quanto creerebbe eccitazione che continuerebbe a dare popolarità alla rivoluzione delle donne.

Inoltre, utilizzare il più possibile Rousey non solo darebbe il fattore X tanto necessario alla divisione femminile, ma genererebbe anche milioni di nuovi sostenitori che genererebbero eccezionali vendite di biglietti, il che con ogni probabilità è positivo per gli affari.

Con il franchise John Cena che compirà 41 anni ad aprile, la WWE ha bisogno di un nuovo volto e chi  potrebbe essere meglio “Rowdy” Ronda Rousey? Ronda è una figura popolare che si collega bene con l’universo WWE. Dandole un push importante aiuterebbe molto l’azienda a lungo termine e i piani alti della WWE devono pianificare storie coinvolgenti per tirare fuori il meglio.

Fonte sportskeeda.com

Comments

Commenta questo post