WWE: Quali erano i piani originari per la theme song di Shinsuke Nakamura?

La theme song di Shinsuke Nakamura è molto particolare e sembra studiata per trasportare il pubblico in una sorta di dance party futuristico.

Si dice che Shinsuke Nakamura inizialmente avrebbe dovuto utilizzare la musica d’entrata “Glorious” ora associata a Bobby Roode invece della sviolinata che conosciamo e amiamo oggi.

Ma dal momento che Shinsuke Nakamura non è più un babyface, aveva bisogno di una nuova sigla che si potesse abbinare meglio al suo nuovo personaggio.

Innazitutto, sono stati eliminati l’aspetto teatrale, i laser e l’atmosfera carica di entusiasmo, ovvero tutte le parti che scatenavano un grande entusiasmo tra i fan.

L’entrata di un heel, infatti, non può essere più bella di quella di un babyface a meno che non si tratti di quella di Triple H.

In seguito, è stato deciso di conferire alla nuova theme song un’atmosfera da rockstar coinvolgendo una rock band giapponese a cui far cantare la canzone,  in modo da scongiurare ogni possibilità che il pubblico si esalti come in passato.

In origine, però c’erano altri piani per questa nuova entrata di Shinsuke Nakamura. Stando a quanto affermato da Brad Shepard, Road Dogg avrebbe voluto che la nuova theme song di Nakamura iniziasse con il wrestler che diceva le parole “no speak English”.

L’idea sarebbe stata scartata da Triple H che ha potere decisionale su qualsiasi idea purché non provenga da Vince McMahon.

Il “no speak English” di Nakamura è così diventato il suo tormentone anzichè parte della theme song.

Ecco il commento rilasciato da Brad Shepard su Twitter:

“Ho sentito che Road Dogg aveva proposto di iniziare la nuova theme song di Shinsuke con “No speak English” come apertura e Triple H ha scartato quest’idea. Personalmente, mi sarebbe piaciuta, ora che Nakamura è un ​​heel! #WWE #SDLive”

 

Fonte: Stillrealtous.com

  • Stex14

    meglio così evitata una pagliacciata, theme song modificata alla grande, onore alla WWE!