Report: WWE Smackdown Live 04-07-2017

Buongiorno a tutti fan di SpazioWrestling, io sono Emanuele Panza, e oggi mi vedrete nell’insolito ruolo di reporter della puntata di Smackdown del 04/07.

 

La puntata si apre con l’attesissimo ritorno di John Cena, stavolta abbastanza acclamato dal pubblico. Il bostoniano inizia il suo promo, tra le urla del pubblico, parlando del giorno dell’Indipendenza Americana e spendendo le solite belle parole sugli Stati Uniti. Poi sposta la sua attenzione sulle accuse che gli sono state rivolte da altre WWE Superstar, come quella di essere un part-timer, e a proposito, annuncia di essere un all-timer. Ciò significa che prenderà parte sia a Raw che a Smackdown, come Free Agent, dato che vuole far vedere a tutti che non è finito. E dice di riferirsi ad ogni Superstar che sta guardando lo Show, anche quelle di Raw, e quando fa il nome di Roman Reigns viene sovrastato dal boato della folla, dicendo che farà ricredere tutti con le sue mani, perché in 15 anni non ha mai perso la passione per questa disciplina, e ora più che mai è pronto a combattere, con niente da perdere. Perché stanotte è il giorno dell’indipendenza, e non c’era un giorno migliore per il Campione per ritornare. Cena viene interrotto da Rusev, che quindi fa il suo ritorno in WWE dopo un infortunio che lo teneva fuori da Marzo. Il Bulgaro esordisce con i suoi soliti discorsi contro l’america, ma Cena gli ricorda di essere in America e non in Bulgaria. Rusev si lamenta del fatto di non aver ricevuto alcuna risposta da Shane McMahon e Daniel Bryan dopo il video messaggio mandato settimane prima, ed è tornato perché non poteva aspettare. John Cena riprende la parola per sfidare l’ex United States Champion ad un Old School Flag Match durante la puntata, ma Rusev dice che i due combatteranno quando lui vorrà, prima di andarsene. Cena lo accusa di essere un codardo, e dice che negli USA non scappano mai, ma sono sempre pronti a combattere per ciò in cui credono. Il segmento si conclude con John Cena che intona il coro “USA USA” insieme al pubblico.

 

Nel backstage Daniel Bryan viene raggiunto da Chad Gable prima, e da Aj Styles poi. Il General Manager di Smackdown ha parlato con il campione degli Stati Uniti Kevin Owens, che lo ha convinto a escludere uno dei due dalla Battle Royal, con il pretesto di aver battuto entrambi. Quindi Daniel dice di avere un solo posto libero, e i due dovranno contenderselo in un match, che si terrà subito dopo.

 

Chad Gable vs. AJ Styles

Chad Gable cerca di farsi valere con le sue solite mosse da lotta libera, ma Styles non si fa sorprendere. I due iniziano a trovare alchimia e il match inizia a prendere velocità, presentando molte manovre interessanti da parte di entrambi i partecipanti, e incredibilmente AJ Styles viene messo in difficoltà dal membro degli American Alpha, che però si fa cogliere impreparato dal Phenomenal, che così chiude il match con il suo Phenomenal Phorearm. AJ Styles farà parte dell’Indipendence Day Battle Royal. Dopo il match AJ Styles aiuta Gable a rialzarsi e gli stringe la mano.

Vincitore: AJ Styles

 

Viene mostrato un brevissimo video sulla faida tra Kevin Owens e AJ Styles.

Nel backstage vediamo Mojo Rawley e Zack Ryder. Mojo Rawley semba triste per la sconfitta della settimana scorsa, ma Zack Ryder gli annuncia che i due sono nella Battle Royal, dato che ha convinto Daniel Bryan ad inserirli. Mojo dice che ha una certa esperienza nelle Battle Royal, ma Zack gli dice che a WrestleMania ha vinto perché lui non c’era. Mojo ringrazia e va via.

 

Sul ring arriva Miss Money In The Bank Carmella, accompagnata come sempre da James Ellsworth. La regia mostra il video della sua vittoria della settimana precedente. Carmella se la prende con il pubblico, accusandolo di aver provato in tutti i modi a privarla della sua valigetta, ma dice che nonostante tutto non sono riusciti ad ottenere quello che volevano. Viene subito interrotta da Naomi, che riconosce a Carmella di aver meritato la valigetta, ma le ricorda anche che lei è la Women’s Champion. Poi la avvisa che quando vorrà incassare, i suoi occhi saranno aperti e non si farà sorprendere. Poi passa a James Ells-worthless, così definito da lei, e introduce Daniel Bryan che avrà qualcosa da dirgli. L’American Dragon gli dice che sarà bannato dall’arena. James gli risponde ridendo che tutti sanno che riuscirà a rientrare nell’arena, ma Daniel lo avvisa che nel caso sarà multato di 10.000 dollari. Lo avvisa che non potrà pagare nessuna multa perché sarà sospeso per 30 giorni, e se dovesse violare una sola di queste regole, Carmella sarà privata della valigetta. Carmella si arrabbia con James e lo porta fuori dal ring, mentre Naomi e Daniel festeggiano nel ring. Subito dopo, Naomi viene raggiunta da Lana per il loro match.

 

WWE Women’s Championship Match

Naomi (C) vs. Lana

Il match inizia con Naomi che da un calcio a Lana, e subito dopo la intrappola in una sottomissione che costringe Lana a cedere dopo pochi secondi. Naomi conserva il suo titolo. Sul ring si presenta Tamina, che guarda entrambe le ragazze, ma poi decide di aiutare Lana a rientrare nel backstage.

Vincitrice: Naomi

Nel backstage Renee Young chiede a Shinsuke Nakamura se Baron Corbin lo ha attaccato a Money In The Bank perché ha paura di lui, ma il giapponese non fa in tempo a rispondere che viene subito attaccato proprio da Mister Money In The Bank. I due iniziano una rissa, ma vengono subito allontanati dagli arbitri.

 

Sul ring viene presentato Rapper Wale , arbitro della gara rap tra gli Usos e il New Day. Il rapper americano introduce i due Team. Gli Usos sono accompagnati da ragazzi vestiti come loro, mentre il New Day è accompagnato da ragazzi vestiti da festaioli. Il New Day punta a punzecchiare i gemelli Usos con insulti personali ma ironici, ricevendo reazioni positive dal pubblico, mentre gli Usos insultano il New Day più duramente. A chiudere la gara è il New Day con Xavier Woods. Gli Usos provano a far nascere una rissa, ma i due team vengono fermati dai loro accompagnatori. Rapper Wale squalifica gli Usos, che abbandonano il ring, e dichiara il New Day vincitore di questa gara rap.

 

Sul ring arriva Aiden English, che inizia a cantare, ma come la settimana scorsa, viene interrotto da Randy Orton, che sarà il suo avversario. Infatti, la regia mostra proprio i fatti accaduti la settimana scorsa, con Orton che colpì English con una RKO. L’ex membro dei Vaudevillans interrompe Orton dicendogli che non aveva finito, e lo attacca da dietro colpendolo con il microfono, per poi mandarlo fuori dal ring e spedirlo contro i gradoni. English riprende a cantare ma viene nuovamente interrotto da Randy Orton che ritorna nel ring e da inizio al loro match.

Aiden English vs. Randy Orton

Inizia il domino di The Viper, che porta lo scontro fuori dal ring, e distrugge English. Sia contro le balaustre, che contro il paletto del ring, che sul tavolo dei commentatori. Prende i gradoni e colpisce English, venendo squalificato e regalando quindi la vittoria all’avversario.

Vincitore: Aiden English per squalifica di Randy Orton

Decide di non fermarsi e riporta Aiden English nel ring e lo colpisce con una RKO. Inizia i festeggiamenti ma sullo stage si presenta Jinder Mahal. Il WWE Champion inizia ad insultare l’America definendola la terra dell’ignoranza, e lamentandosi del fatto che i fan non lo rispettano per via del colore della sua pelle. Dice che se potesse metterebbe tutti in un Punjabi Prison Match e batterebbe tutti, ma non può farlo, quindi mostrerà a tutti cosa è capace di fare a Battleground, quando batterà nuovamente Randy Orton, perché il Maharaja è l’unico super potere in WWE. Tenta di parlare nella sua lingua, ma viene interrotto da Orton. The Viper gli dice che non avrà nessun vantaggio a Battleground, perché nulla lo fermerà dal riprendersi quel titolo. Ammette che Jinder Mahal non piace a nessuno, ma gli dice che non è per il colore della sua pelle, bensì perché è un asino che non vede l’ora di rispedire in India. Jinder e i Singh Brothers se ne tornano nel backstage mentre Orton si prende gli applausi del WWE Universe.

La grafica ci mostra che tra poco sarà il momento del Main Event, ovvero della Indipendence Battle Royal che decreterà il primo sfidante al titolo degli Stati Uniti, detenuto da Kevin Owens.

Nel backstage Tye Dyllinger viene fermato da Tyler Breeze travestito da donna, che dice di chiamarsi Tenèe Young, che intervista Mister 10 chiedendogli se avrà paura di qualcuno in particolare, come ad esempio dei Breezango, e quale sia la sua strategia per il match. Tye risponde che la strategia sarà non farsi buttare oltre la corda per il maggior tempo possibile, ma poi taglia corto e va via.

Le telecamere ci portano a Renee Young, che intervista Maria Kanellis e suo marito Mike Kanellis, che dicono di credere nell’amore, perché è una cosa senza età e senza tempo, e di credere in lui. I due stanno per baciarsi, ma vengono interrotti da un rumore, che proviene da pochi metri più in là, provocato da Sami Zayn che stava facendo stretching. Il Canadese si scusa per quanto accaduto e anche per ciò che è successo la settimana precedente, prima di venire interrotto dalla sua theme song. Sami Zayn entra nel ring per partecipare al Main Event.

 

16 Man Battle Royal N.1 Contender for the United States Championship

Kevin Owens è al tavolo di commento per il match.

Il match inizia con la solita mischia di atleti che provano ad eliminarsi l’un l’altro, e a sorpresa il primo eliminato è Dolph Ziggler, ad opera di Luke Harper. Il match prosegue sui soliti ritmi, con le solite eliminazioni di rito, come ad esempio Jason Jordan, Victor, fino a che il match si fa interessante con un paio di eliminazioni di fila. Prima Fandango, poi Tyler Breeze e infine Sin Cara ad opera di Eric Rowan, poi Konnor da Luke Harper, che viene successivamente eliminato da Mojo Rawley. Gli Hype Bros stanno per scontrarsi ma vengono atterrati da Eric Rowan, che però poi viene eliminato proprio dai due. Ryder si fa soprendere ed eliminare da Rawley, che però a sua volta viene eliminato da AJ Styles. Rimangono AJ Styles, Sami Zayn e Tye Dyllinger. Dyllinger sembra in controllo del match, riesce quasi ad eliminare i suoi due avversari, ma Zayn riesce a sorprenderlo e lo elimina. Ora è Zayn a sembrare in controllo, ma dopo aver mancato un Helluva Kick si trova sull’apron del ring, da dove prova ad eliminare Styles con un Vertical Suplex, che però non gli riesce, in quanto con un Pellè Kick Styles elimina Zayn e diventa il N.1 Contender.

Vincitore: AJ Styles che diventa il N.1 Contender al titolo degli Stati Uniti

Kevin Owens entra nel ring e inizia a pestarlo, nonostante l’arrivo degli arbitri. Styles si rialza e lo colpisce con un Henziguri Kick e tenta la Styles Clash, ma Owens è bravo a sgusciare fuori dal ring.

La puntata si conclude con AJ Styles trionfante sul ring e Owens senza la sua cintura. Sarà così anche dopo Battleground? Non ci resta che scoprirlo continuando a seguire Smackdown e, ovviamente, i nostri report.

Comments

Commenta questo post