Report: WWE Smackdown Live 09-05-17

Salve a tutti e benvenuti nel report dell’odierna puntata di Smackdown Live svolto a Londra, UK.

Ad aprire lo show è il campione WWE Randy Orton, che, armato di microfono fa sapere al WWE Universe che ha la sua attenzione sul number one contender Jinder Mahal. Ed è proprio Jinder Mahal a rispondere direttamente ai richiami di Orton, e dice che presto tutti lo accetteranno come prossimo campione assoluto, e prova a continuare il discorso nella sua lingua. A interromperlo è il campione degli Stati Uniti Kevin Owens, a cui non frega nulla né di Orton né di Mahal. Il volto dell’America avverte i due che, una volta battuto AJ Styles, conquisterà anche il World Champion, diventando così il volto della WWE. Ed ecco che lo interrompe Styles, che ricorda al campione US che questa è la casa sua e non è lo show di Kevin Owens, e non lo sarà mai. Mentre il Phenomenal One si appresta a entrare nel ring, risuona la song di Baron Corbin. The Lone Wolf non fa in tempo quasi ad aprire bocca che viene attaccato da dietro da un Sami Zayn scatenato, ripagando con la stessa moneta ciò che Corbin ha fatto qualche settimana da durante Talking Smack. L’attacco di Zayn scaturisce una breve rissa all’interno del quadrato, che vede i face dominare la situazione. E intanto Mahal, Owens e Corbin si allontanano furiosi.

La grafica mostra che stasera Becky Lynch se la vedrà con Natalya.

Un’altra breve grafica invece ci informa sul main event di sta sera, ovvero un six man tag team match tra i protagonisti del segmento iniziale.

Torniamo nel ring, dove James Ellsworth cerca di “offendere” il pubblico presente, poi passa il microfono (per fortuna) a Carmella, che ha l’onore di introdurre l’amica Natalya. Non appena quest’ultima sale nel ring, risuona la song della WWE Women’s Champion Naomi, che introduce Becky Lynch, sempre ben accolta dal pubblico.

Single match: Becky Lynch vs Natalya

Suona la campana, ma entra Charlotte con tanto di microfono. The Queen dice solamente che lei non ha bisogno di essere introdotta, e si avvicina al lato del ring. Intanto il match inizia, e Natalya sembra avere il sopravvento grazie all’aggressività che rende la vita difficile alla povera Becky. La svolta del match arriva quando Tamina si mette in mezzo e fa quasi cadere la Lynch che era pronta a lanciarsi dal paletto. Naomi e Charlotte la notano e sembra partitre uno scontro evitato grazie alla campionessa. Intanto Natalya ne approfitta del colpo di Tamina e scaravanta Becky al tappeto. Conteggio di 3, Natalya è la nostra vincitrice.

Dalla regia ci viene fatto sapere che sta sera Dolph Ziggler si confronterà con Shinsuke Nakamura.

Un altro cartello ci ricorda che Lana deve ancora debuttare.

Ma andiamo nel backstage dove Charlotte, Naomi e una Becky fresca di sconfitta decidono di stringere alleanza per fermare una volta per tutte le tre dell’ave maria, a Backlash.

Dall’altra parte del backstage va in onda un altro siparietto del tema Breezango, dove, con tanto di travestimento di Sherlock Holmes da parte di Fandango, stanno cercano ancora i campioni Usos. Sentono però delle urla provenire da una porta marchiata con un’impronta di una mano sanguinante. ‘The Fashion Files’ decidono di irrompere nella stanza ma trovano solamente gli Ascension intenti a motivarsi a vicenda in vista del loro match.

Siamo di nuovo nel ring, dove con grande piacere risentiamo la theme di Harper, che questa sera se la dovrà vedere con l’ex partner Erick Rowan.

Single match: Luke Harper vs Erick Rowan

I due dimostrano subito di saperci fare, Rowan dimostra di essere in vantaggio quasi in partenza. Harper cerca di atterrare l’avversario con superkick, bodyslam e altre manovre quasi decisive ma nulla di concreto. D’improvviso Rowan decide di utilizzare la maschera a suo favore, l’arbitro se ne accorge e per toglierla dalle mani dà la possibilità allo stesso di colpire l’avversario al volto, e come se non bastasse effettua quella che sembrerebbe la sua nuova finisher. 1..2..3. Erick Rowan si aggiudica la vittoria.

Dubito dopo il match, ecco che Dolph Ziggler fa la sua entrata nel ring con tanto di microfono in mano. Ovviamente ciò che ha da dire non piacerà a Nakamura, accusando prima lui di essere un codardo e una persona patetica, poi si rivolge allo Universe, che gli ha voltato le spalle solo perché non è “popolare” come l’ex campione NXT. Poi però ci dice che non ha mai voluto il loro supporto. Detto questo, lo Show Off chiama in raccolta Nakamura, che risponde subito al richiamo. L’atleta nipponico entra nel quadrato e invita Ziggler a chiudere la bocca. Inoltre, dice che Dolph vuole avere un confronto, può averlo qui e sta sera. I due sembrano davvero convinti a passare alle mani. Come ci aspettavamo Ziggler cambia idea e sembra andarsene. All’improvviso lancia la giacchetta direttamente in faccia a Nakamura e comincia l’assalto. ‘The King of Strong Style” però riesce a controbattere e a capovolgere la situazione in suo favore, e fa fuggire Dolph dal quadrato.

Nel backstage assistiamo al tentativo di Sami Zayn di organizzare una strategia intelligente per poter battere gli avversari nel six man tag team match. Probabilmente viene preso per matto,infatti Orton e Styles lo lasciano continuare il discorso da solo.
Un “simpatico” promo ci informa che il New Day arriverà presto nello show blu.

Tag team match: Ascension vs Team Breezango

‘The Fashion Files” dimostrano da subito che la loro chance per i titoli di coppia è più che meritata, mettendo in difficoltà gli Ascension. Vittoria facile da parte dei Breezango, dove a chiudere è Fandango grazie alla sua Leg Drop.
Non fanno in tempo a festeggiare che irrompono i campioni di coppia. Gli Usos fanno capire (ripetendolo più volte) che tra dodici giorni, ovvero a Backlash, non trionferanno e non conquisteranno i loro titoli.

Dietro le quinte vediamo Mojo Rawley alle prese con dei bambini, pronto a raccontare loro la storia di Andre The Giant, mostrandoli il trofeo vinto a WrestleMania. Ok.

Six man tag team match: Randy Orton, AJ Styles e Sami Zayn vs Jinder Mahal, Kevin Owens e Baron Corbin

Siamo giunti al main event di questa sera, che entrino le Superstar.
Ad inaugurare le danze sono Styles e Corbin che cominciano il match davvero col turbo. Il team face se la vede brutta quando AJ cede il cambio a Zayn, che dopo una leggera risalita, viene torturato e lavorato dagli avversari per un bel pezzo. Appena può, l’underdog ricambia il tag con Styles che ristabilisce l’ordine e quasi riesce a effetturare la Styles Clash su Baron Corbin, che però riesce ad evitare. Improvvisamente nel ring si verifica il chaos, il trio heel interviene in aiuto del ‘Lone Wolf’ e i face rispondono. A porre fine al casino totale, è Sami Zayn che effettua il suo Suicide Dive su Mahal, Owens e Corbin, colpendoli tutti e tre. Tornati sul ring, notiamo nuovamente il trio face in difficoltà, con uno Styles orami stremato. Riesce però a connettere una Face First su Kevin Owens, e questa manovra gli permette di dare il cambio a Randy Orton, che aspettava impaziente da tempo. C’è poco da dire, la vipera fa piazza pulita fin quando non intervengono di nuovo tutti e tre per cercare di fermare Orton. Questa volta però Zayn riesce a sferrare la Blue Thunder Bomb al number one contender Jinder Mahal, segue poi una Back Breaker di Corbin, un Pelè Kick di Styles e l’effetto catena si ferma quando Kevin Owens getta fuori dal ring AJ. Tempo qualche secondo che Orton connette l’RKO quasi decisiva ai danni di Owens. Ancora prima di schienarlo però Jinder Mahal lo atterra con la sua finisher ed effettua lo schienamento finale e vincente.

La puntata termina con le immagini del trio heel che si allontana soddisfatto dal ring.

Voto puntata: 7-
Costruzione davvero adeguata per quanto riguarda i titoli dello show blu, molto bene anche il segmento tra Ziggler e Nakamura. Promo come sempre sufficienti e match nella norma, nulla di speciale.

Comments

Commenta questo post