WWE: Sami Zayn analizza i cambiamenti del wrestling odierno

Sami Zayn ha recentemente rilasciato un’intervista al sito Internet Joe.co.uk.

Ecco i punti più salienti toccati dal wrestler:

Come sono cambiate le cose per le nuove generazioni di wrestler?

“Non è cambiata solo l’industria del wrestling, è il modo intero a essere cambiato. Sfortunatamente una buona parte di quella generazione ha pagato un prezzo molto alto per questo. E sarebbe davvero stupido da parte della nostra generazione non imparare dai loro errori. Per non parlare della wellness policy della WWE, che io trovo essere una gran cosa, a essere sinceri. Tiene le persone sotto controllo! Ma alla fine io credo che i match siano ad un livello più alto di prima e che la qualità degli atleti che abbiamo oggi sia la migliore di sempre.”

 Pensi che nel wrestling di oggi vengano utilizzate mosse più rischiose rispetto al passato?

“Beh, un tempo avrei detto di sì. Ma penso che oggi la situazione si sia calmata. Sicuramente, oggi utilizziamo una maggior quantita di mosse, e sono mosse con un grande impatto. Le cose sono cambiate dagli anni ’80, quando potevi dare pugni, calci, headlock e fare un suplex, in un match da 25 minuti. Quei giorni sono finiti e bisogna adattarsi. Ma penso che quando ho iniziato a lottare nelle indies si trattava di un momento in cui le persone si concentravano su quanto rischiose o pericolose fossero o potessero essere alcune mosse. Oggi servono maggiori abilità tecniche per eseguire queste mosse. Penso che l’aspetto pericoloso dello show si sia attenuato, il che è una buona cosa.”

FONTE: PROWRESTLING.COM

Benedetta Fortunati

staffer