WWE: Samoa Joe vs Roman Reigns è una pessima idea?

Con Great Balls of Fire alle spalle, nonostante la sconfitta Roman Reigns ha chiesto un’opportunità titolata per Summerslam ma è stato interrotto da Samoa Joe. Tutto ciò ha fatto storcere molto il naso ai fan, perché nonostante abbia demolito Braun Strowman nel brutale segmento post match, l’incontro è comunque terminato a favore del mostro.

Durante il suo promo la notte successiva a Raw, davanti a Brock Lesnar, Paul Heyman e Kurt Angle il Big Dog ha esplicitamente chiesto di poter sfidare The Beast nell’evento più importante dell’estate, ma la Submission Machine Samoana è salita sul quadrato interrompendolo e dicendogli che prima dovrà sconfiggerlo in un match uno contro uno con in palio la Title Shot.

Roman Reigns vs Samoa Joe è un match dall’alto potenziale, che genera grandi incassi e attira sicuramente l’attenzione dei fan. I due si sono già affrontati e hanno messo in piedi dei buoni, se non addirittura ottimi incontri. Il punto è che il WWE Universe ha apprezzato la faida tra Joe e Lesnar come testimoniano le reazioni sul web e nelle arene e desidererebbero un altro match tra i due pesi massimi. Lo scenario perfetto secondo molti sarebbe la vittoria dell’ex TNA contro il cliente di Paul Heyman a Summerslam, consacrandolo finalmente come una delle più importanti superstar del main roster e consegnandogli l’Universal Championship.

È qui che all’occhio di molti entra in scena Roman Reigns che rischia, suo malgrado, di rovinare tutto. The Guy è il prescelto, è sicuramente il volto della nuova era della WWE e lo sarà per molti anni. Nonostante il tentato omicidio ai danni di Strowman non lo possa assolutamente classificare come babyface, è palese come il successore di John Cena come top guy della federazione sarà lui. Ha tutto il tempo del mondo per consacrarsi, con un match a Wrestlemania 34 praticamente scontato contro Brock Lesnar. A causa di ciò, una sua vittoria ai danni di Samoa Joe sarebbe totalmente inutile, anche se, purtroppo, molto probabile. Il maestro delle sottomissioni ha ormai 38 anni, è approdato nella federazione più importante del mondo in ritardo e perdere una chance del genere sarebbe un vero e proprio peccato sia per lui che per la compagnia. Se durante l’incontro il samoano con la sua spear, o con un suo superman punch, metterà al tappeto per il conteggio vincente Joe, i fan avranno ancora un motivo in più per fischiarlo sonoramente e il team creativo rischierà di doversi scavare la fossa da solo, perché per lo status di una superstar perdere con Lesnar nonostante il dominio di gran parte della contesa è una cosa, mentre uscire sconfitti in maniera pulita contro Reigns demolendo quanto di buono è stato costruito nelle ultime settimane è un’altra. Lo scenario più plausibile rimane quello dell’intervento di Braun Strowman che porterà i 4 ad un Fatal 4 Way Match in quel di Summerslam, il che preserverebbe bene o male Samoa Joe, ma il rischio che il continuo e forzato push del Big Dog abbia la meglio è sempre dietro l’angolo.